INCLUSIONE SOCIALE /
Periferie e welfare
di Chiara Lodi Rizzini

M
olto è stato scritto sugli scontri che stanno coinvolgendo in questi giorni le periferie di Roma e Milano. Al di là delle ragioni politiche ed ideologiche con cui si sta dando spiegazione a questi fatti, quello che emerge è che essi sono il frutto della crisi ma anche sintomo di un forte bisogno di investimenti in politiche di welfare che siano adeguate ai nuovi bisogni sociali sul fronte dello sviluppo urbano, delle politiche abitative e dell’integrazione. A dimostrazione di come le politiche sociali restino fondamentali per prevenire il conflitto e la deriva sociale, soprattutto in fasi di crisi come quella attuale.

POVERTA' ALIMENTARE /

Anche quest'anno la Colletta Alimentare s’ha da fare
Anche quest'anno la Colletta Alimentare s’ha da fare

Commenti
AZIENDE /

Il volontariato d’impresa secondo UBI Banca
Un giorno in dono: UBI Banca e il volontariato d'impresa

Commenti
INCLUSIONE SOCIALE /

Il target europeo in materia di povertà: a che punto siamo?
Il target europeo in materia di povertà: a che punto siamo?

Commenti
PRIMO RAPPORTO 2W /
English executive summary
In the last few months we have been gathering increasing interest from abroad, up to the point that the second welfare approach - as also witnessed by the European Economic and Social Committe’s Milan Declaration – is gaining importance at the European level. For this reason, and thanks to the support of Fondazione Cariplo, the executive summary of the First Report on Second Welfare in Italy has been translated in English and it is now available on our website, in order to raise awareness and foster the debate on second welfare in all those national contexts in which similar developments are underway.
 
LAVORO /
Jobs Act:missione incompiuta?
I critici del Jobs Act chiedono che il governo stanzi più risorse con la legge di stabilità per sostenere il lavoro. La richiesta è sensata, ma nessuno sembra preoccuparsi delle questioni progettuali e organizzative, che sono forse più importanti. Nella tradizione italiana, riformare ha spesso significato solo cambiare le norme e, quasi sempre, spendere più soldi. Ma senza un disegno coerente, incentivi efficienti, capacità organizzative e di attuazione difficilmente si andrà da qualche parte.
 
ENTI LOCALI /
Bologna e gli anziani
Lo scorso 30 ottobre, il “Laboratorio Urbano” di Bologna ha presentato il suo documento propositivo in materia di non-autosufficienza degli anziani. Questo documento attribuisce un ruolo di primo piano alla cooperazione pubblico/privato e appare quindi particolarmente interessante in una prospettiva di Secondo Welfare. Abbiamo analizzato nel dettaglio i contenuti.
GARANZIA GIOVANI /
Transizioni verso il lavoro
Partendo dalle ricerche di Eurofound abbiamo cercato di analizzare i flussi all'ingresso del mercato del lavoro, mettendo in luce come la "corsa a ostacoli" in cui è impegnata la Garanzia Giovani differisca sensibilmente da paese a paese, in particolare nell'Europa meridionale. Una riflessione per capire quali obiettivi potrebbero essere realisticamente perseguiti allo stato attuale.
 
INCLUSIONE SOCIALE /
Il turismo del welfare
A riaccendere i riflettori su questo tema ci ha pensato una sentenza della Corte di Giustizia dell'Unione Europea che, pur ricordando che nella legislazione europea già esistono strumenti adeguati a contrastare il fenomeno, ha offerto una pericolosa sponda politica ai Paesi "protezionisti".
TERZO SETTORE /
Le audizioni per la riforma
La scorsa settimana la commissione Affari Sociali della Camera ha aperto le porte alle organizzazioni e istituzioni coinvolte nella riforma del Terzo settore, ascoltandole una dopo l’altra per raccogliere idee, critiche, proposte e suggerimenti sul testo che, se tutto andrà per il verso giusto, sarà presentato in Aula entro la fine dell'anno.


 
 
  
Nome *

Email *


Accettazione Privacy * (leggi)
Cognome *

Azienda