OsservaBiella

OsservaBiella – Osservatorio territoriale del Biellese è un progetto promosso dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Biella per conoscere e monitorare i bisogni della comunità e attivare progettualità condivise finalizzate alla crescita e allo sviluppo del Biellese. L’idea, nata nel 2020 dopo un processo di ascolto del territorio, è quella di sviluppare uno strumento di analisi e pianificazione territoriale condivisa.

Il progetto coordinato da Percorsi di secondo welfare, si basa su due principi cardine:

Attenzione al protagonismo degli attori locali
L’Osservatorio fornisce occasioni costanti di incontro tra tutti gli stakeholder pubblici e privati del territorio per raccogliere dati utili all’attività e analisi dei bisogni, che si affiancano alle informazioni fornite da istituti statistici e di ricerca.

Coerenza con l’Agenda 2030
Il lavoro dell’Osservatorio ha adottato la visione che sta alla base dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite. Gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile sono infatti i punti di riferimento per la scelta e la presentazione degli indicatori ritenuti rappresentativi della realtà biellese, per una programmazione finalizzata a una crescita che sia sostenibile da un punto di vista ambientale, sociale ed economico.

Il lavoro di raccolta dati effettuato da OsservaBiella ha come risultato:

  • Un Rapporto annuale bastato su specifici indicatori territoriali del contesto biellese, che permetta di garantire aggiornamenti costanti e un confronto dei dati nel corso del tempo.
  • Un Approfondimento qualitativo in cui, di anno in anno, si analizza un tema avvertito come particolarmente urgente e rilevante in relazione alle condizioni attuali del territorio.

L’approfondimento del 5R2W

All’esperienza di OsservaBiella è dedicato anche il Capitolo 9 del Quinto Rapporto sul secondo welfare, che si interroga sulle conseguenze che la pandemia ha generato sulle attività delle Fondazioni di origine bancaria e analizza i cambiamenti riguardanti le loro attività istituzionali approfondendo proprio l’esperienza dell’Osservatorio.

 


Scopri OsservaBiella

 

.

Su "Il Biellese" è stato pubblicato un approfondimento sui livelli occupazionali in Provincia di Biella dopo la pandemia, realizzato a partire dai dati del Rapporto dell'osservatorio territoriale supportato da Secondo Welfare. Tra i contenuti si segnala l'articolo di Franca Maino e Valeria De Tommaso.
Su "Il Biellese" è stata pubblicato un approfondimento sulle sfide demografiche che interessano la provincia di Biella, realizzato a partire dai dati del Rapporto dell'osservatorio territoriale supportato da Secondo Welfare. Tra i contenuti si segnala l'intervista a Franca Maino e un articolo curato dalla stessa Maino e Valeria De Tommaso.
La Fondazione Cassa di Risparmio di Biella, insieme al nostro Laboratorio, sta lavorando per dar vita a un osservatorio che analizzi i bisogni sociali del territorio e promuova iniziative per sostenere il benessere delle persone e delle famiglie del biellese. Elisabetta Cibinel ci racconta il percorso fatto finora, che ha previsto l'individuazione di alcuni indicatori per mappare i bisogni grazie ai dati forniti dalle realtà che operano a livello locale.
Il nostro Laboratorio è stato coinvolto in un progetto promosso dalla Fondazione CRBiella e volto all’istituzione di un Osservatorio permanente dei bisogni sociali del territorio. L’iniziativa è stata costruita con un forte impianto partecipativo e ispirandosi all'Agenda 2030 dell'ONU. Vi raccontiamo le tappe fondamentali che l’Osservatorio ha attraversato tra marzo e aprile.
La Fondazione CRC ha avviato una mappatura degli Open Data disponibili nella Provincia di Cuneo al fine di migliorare gli interventi realizzati a livello locale. Si tratta di una conferma della crescente rilevanza dei dati e della loro accessibilità anche per le organizzazioni filantropiche, che sono sempre più interessate ad avere informazioni aggiornate che possano guidare le proprie strategie.
In questa intervista rilasciata all'Eco di Biella Franco Ferraris, presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Biella, racconta il progetto dell'Osservatorio territoriale realizzato attraverso l'accompagnamento dal nostro Laboratorio. In un mondo sempre più complesso e a fronte di una riduzione delle risorse disponibili - sostiene Ferraris - occorre dotarsi di strumenti di analisi più scientifici per orientare le politiche erogative.
Un’intervista a Franca Maino curata dal nostro Laboratorio per l’Eco di Biella sulla nascita dell’Osservatorio Territoriale. Un progetto, finanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Biella, che mira a portare avanti un lavoro di ricerca locale e territoriale, in collaborazione con gli stakeholder locali, per favorire l'implementazione di interventi e servizi effettivamente rispondenti alle necessità del territorio.
A fronte delle sfide sanitarie, economiche e sociali poste dalla pandemia di Covid-19 - e anche sulla base del ruolo strategico e istituzionale assunto sempre più dalle Fondazioni di origine bancaria nel contesto locale - la Fondazione Cassa di Risparmio di Biella ha avviato con il Laboratorio Percorsi di secondo welfare un progetto volto alla creazione di un Osservatorio per il territorio biellese.