Rassegna Stampa

 
"Niente welfare, vogliamo più tempo per la vita". Il contratto dei chimici e l'ipotesi della riduzione di orario
Attraverso il nuovo CCNL del settore chimico, le parti sociali si propongono tra le altre cose di valorizzare le riduzioni dell’orario di lavoro. L’ipotesi di accordo sottoscritta il 19 luglio e sottoposta alla consultazione dei lavoratori consente, in sede di contratto integrativo, di tagliare gli orari utilizzando a tal fine anche le risorse per i premi aziendali | Enrico Marro, Il Corriere, 29 luglio 2018
 
In giacca e cravatta a servire i poveri, cresce il volontariato d'impresa
C'è il manager senza giacca e cravatta che distribuisce riso e pasta ai più poveri. La Ceo della multinazionale che dimentica le conference call e, in tuta e scarpe da ginnastica, rivernicia un centro di accoglienza. E ci sono gli impiegati che per un giorno salutano scrivania e pc per aiutare gli altri | Diana Cavalcoli, Corriere della Sera, 3 agosto 2018
 
Fondazione CRTrieste: in cinque anni 26 milioni tra welfare e cultura
La Fondazione Cassa di risparmio di Trieste metterà a disposizione nel corso dei prossimi 5 anni oltre 26 milioni per alimentare progetti di welfare (e non solo) attivi nel territorio regionale. Dal punto di vista del welfare locale, tra le iniziative finanziate si segnalano: il progetto per fornire nuove strumentazioni sanitarie destinate all’AsuiTs, il bando da 500 mila euro intitolato “Povertà e fragilità sociale”, le misure a supporto della terza età | Massimo Greco, Il Piccolo, 3 agosto 2018
 
Welfare aziendale, dieci borse di studio per Markas
Determinati, ambiziosi, preparati. Dieci ragazzi sono pronti a partire per l’Inghilterra. Direzione Brighton, dove per una settimana si divideranno tra corsi d’inglese, visite culturali ed escursioni. Il gruppo si compone di nove ragazze e un ragazzo, tra i 16 e i 25 anni, con origini e percorsi diversi, ma con una caratteristica comune: sono tutti figli dei dipendenti di Markas | Alto Adige Innovazione, 3 agosto 2018
 
I rifugiati nel mondo: i numeri del fenomeno oltre le percezioni e le polemiche
E’ uscito nei giorni scorsi il rapporto annuale dell’UNHCR sui rifugiati nel mondo, e come ogni anno disegna un quadro insieme drammatico e distante dal senso comune prevalente sull’argomento. A fine 2017 le persone costrette a una migrazione forzata e tutelate dall’UNHCR avevano raggiunto la cifra record di 71,4 milioni | Francesca Susani, Wellforum.it, 28 luglio 2018
 
Colf e badanti, l'immigrazione silenziosa
I lavoratori domestici - badanti comprese - sono in Italia oltre 2 milioni, molti dei quali stranieri. E quasi il 60 per cento non è in regola. Ricorrere come in passato a una sanatoria non basterebbe a garantire benefici sostenibili a lungo termine | Enrico Di Pasquale, Andrea Stuppini e Chiara Tronchin, La Voce, 3 agosto 2018
 
Dalla CSR alle società benefit, anche il profit è una buona notizia
Da qualche anno diverse imprese hanno scelto di dare sempre più spazio e attenzione ai profili della sostenibilità, della responsabilità sociale e sostenere tramite erogazioni il mondo non profit. L’obiettivo dello sviluppo sostenibile da tema politico che impegna Stati ed organizzazioni internazionali è diventato, insomma, anche regola di “buon governo” dell’impresa. | Piergaetano Marchetti, Corriere Buone Notizie, 31 luglio 2018
 
Milano. Allarme Cisl sul sociale: ci sono poche risorse
Incrementare le risorse del Fondo sociale regionale, tornando ai 70 milioni di euro del 2015, anche per dare ossigeno alle politiche sociali dei Comuni e consentire interventi efficaci di contrasto alla povertà. È quanto chiede la Cisl Lombardia alla Regione Lombardia, in vista dell'approvazione dell'assestamento di bilancio 2018 | Avvenire, 21 luglio 2018
 
A casa propria con "un'assistenza leggera", per invecchiare bene
Ripensare le relazioni con la casa e il contesto di quartiere per difendere il diritto degli anziani ad invecchiare a casa propria. Un obiettivo che passa per l’adeguamento ai nuovi bisogni dei modelli abitativi, la riduzione delle barriere architettoniche, un sistema continuo di assistenza sociosanitaria (nel quadro di Piani di zona integrati con la dimensione urbanistica) e rendere sempre più disponibili i servizi di tecno-assistenza intelligente | Redattore Sociale, 23 luglio 2018
 
Welfare. Lavorare meno e magari da casa
Lavorare meno e, magari, lavorare a casa, prendendo lo stesso stipendio. Sono le esperienze innovative che il profondo Nordest sta facendo nella contrattazione aziendale. Alla Salvagnini Italia di Sarego, in provincia di Vicenza, si lavorerà 38 ore alla settimana, fino alle 14 del venerdì, e poi tutti a casa. E questo grazie al nuovo welfare aziendale | Francesco Dal Mas, Avvenire, 25 luglio 2018
 
Quei "nidi" di futuro. L'investimento che manca all'Italia
Gli asili nido non dovrebbero rappresentare solo un sostegno alle coppie che lavorano, un "parcheggio" che consente di armonizzare i tempi della famiglia con quelli del lavoro: dovrebbero piuttosto essere visti come una forma di "investimento" sui bambini che può fornire delle carte in più a chi ha meno mezzi | Massimo Calvi, Avvenire, 25 luglio 2018
 
Affrontare le sfide dell'invecchiamento: la facoltà di Filosofia UniSR nel progetto InnovaCAre
Sul sito dell'Università Vita-Salute San Raffaele è stato pubblicato un articolo dedicato all'avvio di InnovaCAre, progetto di ricerca che nei prossimi due anni impegnerà un team multidisciplinare del Dipartimento di Scienze Sociali e Politiche dell’Università degli Studi di Milano e la Facoltà di Filosofia dell’Università Vita-Salute San Raffaele, grazie al sostegno di Fondazione Cariplo.
 
L'equazione welfare-tecnologie che ci sta cambiando
Quando il welfare passa dallo smartphone vuol dire che siamo in dirittura d’arrivo, e a Milano succede spesso. Sbaglia chi fa l’equazione: benessere (welfare) uguale città della sofferenza. Welfare oggi è la parola magica che cambia profilo ai contratti di lavoro, sollecita la tecnologia a correre incontro ai cittadini, accompagna ciascuno di noi in metropolitana, dal medico o in ospedale anche quando non se ne sente il bisogno | Daniele Bonecchi, Il Foglio, 21 luglio 2018
 
Salario e welfare migliorano con i contratti di secondo livello, ma solo al Nord
I premi di risultato, i turni, lo smart working, la formazione: a regolarli è sempre di più la contrattazione di secondo livello, in armonia con i sindacati e con i lavoratori. Una contrattazione sempre più strutturata e meno episodica, visto che il 55 per cento degli accordi è il rinnovo di accordi precedente: a fare il punto è il quarto Rapporto Ocsel, promosso dalla Cisl | Rosaria Amato, La Repubblica, 18 luglio 2018
 
Italia 2030? I malati cronici e i disabili saranno la vera emergenza
La vera emergenza dell'Italia fra dieci anni? I cinque milioni di anziani over 65 anni portatori di disabilità e gli otto milioni con almeno una malattia cronica. Saranno ipertensione, diabete, malattie cardiovascolari e respiratorie le bestie nere dell'Italia del futuro, che metteranno pressione sulla sostenibilità economica del sistema sanitario e assistenziale. Una piaga che colpirà sopratutto i 4,5 milioni di over 65 che vivranno da soli nel 2030 | Redattore Sociale, 11 luglio 2018
 
Easy Welfare. Si amplia il "pacchetto" salute
In Italia ci sono oltre quattro milioni di persone anziane non-autosufficienti e tre milioni di familiari che si prendono cura di salute, assistenza, gestione della casa, riorganizzazione della vita. Questo impegno mette a dura prova ogni individuo nella conciliazione vita e lavoro, generando stress psicofisico significativo. Partendo da questo presupposto, Easy Welfare ha deciso di ampliare ulteriormente il ventaglio dedicato alle prestazioni sanitarie aggiuntive | Avvenire, 18 luglio 2018
 
Sale dell'8% la spesa per la salute, per gli anziani soli +17,3%
Cresce la spesa sanitaria e pesa soprattutto sugli anziani soli. L'Istat registra un aumento dell'8% della spesa per salute e sanità nel 2017 fino a 123 euro al mese a famiglia. Per i single anziani l'incremento delle spese sanitarie, considerate largamente incomprimibili, è due volte più forte e raggiunge il 17,3% | Ansa, 19 luglio 2018
 
Più tempo al posto dell'aumento: ore libere come incentivo aziendale
Meglio un aumento da 50 euro in busta paga o mezza giornata libera in più ogni mese? Risposta scontata, fino a ieri: più danaro, senza se e senza ma. Ora non più. A fare da apripista è stata la Germania. A febbraio i metalmeccanici dell’Ig Metall hanno introdotto la settimana di 28 ore per chi ha particolari esigenze familiari. Negli ultimi mesi - ma meglio sarebbe dire nelle ultime settimane - le prime sperimentazioni in questa direzione stanno arrivando anche in Italia | Rita Querzé, Corriere della Sera, 15 luglio 2018
 
Istat: a parità di titolo di studio, gli uomini hanno la meglio nella ricerca del lavoro
Dal 2008 al 2017, la quota di popolazione con almeno il diploma secondario superiore è in deciso aumento. Più contenuta, rispetto alla media europea, è invece la crescita della quota di popolazione con un titolo terziario - questi, in sintesi, i risultati principali che emergono dallo studio Istat 'Livelli di istruzione della popolazione e ritorni occupazionali: i principali indicatori' per l’anno 2017 | Valore D, 17 luglio 2018
 
Lavoratori over 55, sfide e strumenti dell'invecchiamento attivo
Sotto la spinta dell’invecchiamento della popolazione e della normativa previdenziale vigente, aumentano i lavoratori di età compresa tra i 55 e i 64 anni. Sono ancora poche però le misure volte a favorirne la permanenza sul lavoro, il benessere psico-fisico e la produttività di questi lavoratori | Mara Guarino, Il Punto - Pensioni&Lavoro, 17 luglio 2018
 
Più scuola per i ragazzi del Sud
Le statistiche raccolte dall’Ocse (l’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico) sulle competenze degli studenti quindicenni documentano un divario molto ampio fra la qualità delle scuole del Nord e di quelle del Mezzogiorno. Non è colpa dei ragazzi ma di una scuola che non funziona e li fa partire svantaggiati rispetto ai loro coetanei nati al Nord o altrove in Europa | Alberto Alesina e Francesco Giavazzi, Corriere della Sera, 16 luglio 2018
 
Belluno: un fondo welfare territoriale per far ripartire la provincia
Un fondo di welfare territoriale che dovrebbe, negli intenti, nei prossimi tre anni, avviare dei piani concreti di sostegno ai giovani, alle famiglie, agli anziani per invertire la tendenza allo spopolamento del territorio. E' questo il progetto messo in atto a Belluno da: i Comuni del territorio, i sindacati, il Consorzio Bim Piave, le categorie economiche, sotto il coordinamento della Provincia di Belluno | Corriere delle Alpi, 13 luglio 2018
 
Da Costa Crociere Foundation un bando per le organizzazioni non profit
Si focalizza sulla lotta alle principali cause di povertà ed esclusione sociale la quarta edizione del bando di Costa Crociere Foundation alla ricerca di progetti di stampo sociale da sostenere. Le organizzazioni non profit, annuncia una nota della compagnia, potranno inviare le proprie proposte online tramite il sito web della Fondazione entro il 5 agosto 2018, sino al raggiungimento del limite massimo di 200 proposte | IlDenaro.it, 9 luglio 2018
 
Soldi a chi fa un figlio? Ci pensano le imprese
Sono sempre più le aziende che scelgono di sostenere economicamente (e non solo) i dipendenti che hanno un figlio. Tra queste c’è Lavazza (sede di Settimo Torinese) che ha deciso di garantire un bonus di 250 euro per tutti i neo genitori | Claudia Osmetti, Libero, 7 luglio 2018
 
Lamborghini, i dipendenti scelgono: più tempo libero, meno soldi
Grazie ad un referendum sul nuovo accordo integrativo aziendale, i dipendenti della Lamborghini di Sant'Agata Bolognese hanno potuto scegliere se avere una busta paga un po' più ricca, oppure godersi qualche ora in più fuori dall'azienda | Corriere della Sera, 7 luglio 2018
 
Toscana, l'infermiere di comunità segue i pazienti fuori dall'ospedale
Si chiama "infermiere di famiglia e di comunità" ed è la nuova figura professionale che fa il suo ingresso nella sanità toscana. Un infermiere che esce dall'ospedale e segue il paziente al suo domicilio, in famiglia, nella sua vita quotidiana, in stretta collaborazione con tutti gli altri professionisti impegnati nel percorso assistenziale | Redattore Sociale, 6 luglio 2018
 
Edimburgo, nasce il primo villaggio scozzese per gli homeless
A nord di Edimburgo, nel quartiere di Granton, è nato un innovativo villaggio per gli homeless, il primo in Scozia, una comunità inclusiva per 20 persone che ha aperto le porte ai primi residenti questo mese | Cristina Barbetta, Vita, 29 giugno 2018
 
La riscoperta del welfare condiviso
La crisi economica e le difficoltà incontrate dal welfare pubblico hanno riportato in auge i meccanismi di mutua assistenza per lungo tempo dimenticati a favore di una logica più individualistica. Si tratta di esperienze come: la badante di condominio e la baby sitter condivisa, le associazioni rionali e le social street, i gruppi di mutuo aiuto, i gruppi di acquisto solidale, gli orti urbani, le co-abitazioni, le piattaforme territoriali, le biblioteche aperte e i cortili sociali | Daniela Uva, TuttoWelfare.info, 6 luglio 2018
 
Tutta l'Irpef destinata al welfare state: come finanziare lo sviluppo del Paese?
Nel 2016 la spesa complessiva per pensioni, sanità e assistenza è stata di 451 miliardi di euro contro i 447 miliardi del 2015 (+4,5 miliardi pari al +1% circa). La quota finanziata da contributi sociali versati dalla produzione è stata pari a 181 miliardi di euro (176 nel 2015, con una crescita del 2,75%), a fronte di una restante quota pari a circa 270,678 erogata ricorrendo alla fiscalità generale (e quindi tramite le tasse). | Mara Guarino, Il Punto - Pensioni&Lavoro, 3 luglio 2018
 
Welfare aziendale territoriale, l'inizio di una riflessione
Uscire dal perimetro della singola impresa per integrare le esigenze del sistema territoriale nel suo complesso: sembra essere questa la nuova traiettoria di sviluppo del welfare aziendale. Il welfare aziendale territoriale si sta configurando come un fenomeno che comprende progettualità ed esperienze d’impresa condivise tra diversi attori a livello locale | Maria Sole Ferrieri Caputi, Welfare for People, 3 luglio 2018
 
Islanda, scatta la parità di salari obbligatoria per legge
E' scattata in Islanda la legge, la piú severa al mondo, che impone a istituzioni pubbliche e private, aziende, banche e a qualsiasi datore di lavoro con piú di 25 dipendenti di assicurare pari retribuzione alle donne a pari qualifica con gli uomini | Andrea Tarquini, La Repubblica, 9 luglio 2018
 
Per battere la povertà bisogna innanzitutto che finisca la propaganda
Qual è la strada migliore per intervenire contro la povertà? Secondo Titti Di Salvo è necessario partire dal ReI (Reddito di Inclusione), lo strumento varato dal precedente governo in stretto rapporto con l'Alleanza contro la povertà. Finanziare con più risorse il ReI in modo da ricomprendere l'intera platea delle persone in povertà assoluta è la strada più veloce per intervenire | Titti Di Salvo, Huffington Post, 27 giugno 2018
 
Il welfare italiano chiede un'immigrazione normale
Nel nostro Paese interi comparti del welfare si reggono su forza lavoro immigrata: la cura a domicilio con le badanti ad esempio, ma anche l’assistenza sanitaria, dove soprattutto tra gli operatori sociosanitari e ausiliari c'è una forte presenza straniera. È urgente mettere a tema l’attivazione di nuovi flussi di ingresso, senza i quali il welfare dei servizi rischia l’implosione. Sergio Pasquinelli e Giselda Rusmini, Welforum, 9 luglio 2018
 
Il lavoro si fa smart
Si sta facendo largo anche in Italia un nuovo modo di lavorare: al centro non c’è più l’orario di lavoro o la presenza fisica del dipendente in azienda, ma la sua soddisfazione. Numerose ricerche, infatti, dimostrano che maggiore è la soddisfazione, maggiore è anche il rendimento. | Repubblica, 2 luglio
 
Ania lancia l’allarme spread
L’Ania, Associazione Nazionale tra le Imprese Assicuratrici, lancia l’allarme spread e chiede uno scudo per difendersi meglio. Un sensibile allargamento dello spread comporta infatti «un forte rischio nel breve termine sui bilanci delle compagnie di assicurazione». A dirlo è stata il Presidente dell’associazione delle compagnie assicurative, Maria Bianca Farina, durante la relazione annuale di Roma. Anna Messia, Assinews, 5 luglio 2018
 
Economia circolare: Italia all'avanguardia, ma servono agevolazioni fiscali e nuovi sistemi per misurare il valore
I moniti della Commissione Europea e l’esigenza di salvaguardare l’ambiente risparmiando risorse hanno portato nel corso degli anni all’affermazione della cosiddetta “economia circolare”. Obiettivo: abbandonare l’usa e getta e favorire il riciclaggio in tutte le sue forme possibili. | Francesca Parodi, Business Insider Italia, 3 luglio 2018
 
Welfare aziendale in pericolo con i tagli alle spese fiscali
Gli incentivi fiscali hanno favorito lo sviluppo di un insieme di nuove forme di welfare, per il benessere dei lavoratori. Ma è un processo che rischia di fermarsi se le agevolazioni saranno eliminate per finanziare flat tax e reddito di cittadinanza | Attilio Gugiatti, La Voce, 3 luglio 2018
 
Lavazza: 250 euro a chi fa un figlio o lo adotta
La Lavazza darà un premio “una tantum” di 250 euro lordi a chi fa un figlio o lo adotta. Lo prevede, secondo quanto riferisce Denis Vayr della Flai Cgil, l’accordo integrativo per il periodo 2018-2021, che interessa poco più di 200 dipendenti dello stabilimento di Settimo Torinese | Corriere della Sera, 5 luglio 2018
 
Se a Milano un bambino su 10 vive in povertà, che succede al Sud?
Se a Milano, nella brillante città europea degli anni post-Expo, nella capitale trasformata da architetture, stili di vita, economie e finanziamenti governativi imponentissimi, un bambino su 10 (come ci avverte Giuseppe Guzzetti, il presidente di Fondazione Cariplo) vive al di sotto della soglia di povertà, cosa succede a Napoli e nelle sacche dei territori marginali del Sud Italia? | Huffington Post, 2 luglio 2018
 
Perché la gestione dei figli in estate è un pessimo esempio di equità sociale
La scuola pubblica, che dovrebbe essere il motore dell’uguaglianza e dell’inclusione sociale, d’estate non può più prendersi il lusso di una vacanza. Per le famiglie in cui i genitori lavorano entrambi, per le famiglie di giovani con un reddito medio basso o per quelle dove c’è un solo genitore, i costi per la gestione dei figli a partire dalla fine di giugno possono essere un grosso problema | Cristina Da Rold, L'Espresso, 2 luglio 2018
 
Conciliazione lavoro-famiglia: per la stampa è ancora questione "di donne"
Uno studio degli articoli usciti sulle principali testate giornalistiche italiane conferma uno degli stereotipi di genere più duri a morire: la conciliazione di lavoro e famiglia è un problema squisitamente, esclusivamente, femminile | Chiara Nardone, Il lavoro culturale, 15 giugno 2018
 
Italia sempre più povera: il welfare non regge e non tutela i non garantiti
Come anche noi vi abbiamo mostrato in questo approfondimento, secondo l'Istat in Italia nel 2017 le persone in povertà assoluta erano 5 milioni e 58 mila, pari a 1 milione e 778 mila famiglie. Ecco perché mai come in questo momento è utile il nuovo e diverso impegno dell’associazionismo e dei comitati spontanei che si stanno occupando di casi che richiedono l’attenzione di tutta la comunità | Secolo d'Italia, 26 giugno 2018
 
Liomatic: riconoscimento per il miglior welfare aziendale dell'anno
"Miglior welfare aziendale dell’anno": questo il riconoscimento andato a Liomatic, azienda perugina, da parte dell’Associazione famiglie numerose. Liomatic - realtà nata nel 1973, fondata da Paolo Caporali, e leader nel mercato della distribuzione automatica di alimenti e bevande - ha messo a disposizione un articolato piano di welfare | Corriere dell'economia, 22 giugno 2018
 
Ambiente, territorio e welfare: la sostenibilità piace alle imprese e fa bene ai conti
Imprese sempre più sostenibili, almeno nelle intenzioni. E su più fronti: da quello canonico, vale a dire dall’ambiente, alla responsabilità sociale, passando per l’attenzione ai dipendenti, che si traduce in interventi ad hoc, benefit e welfare aziendale. A dirlo è la seconda edizione dell’Osservatorio Sostenibilità a cura di Sic - Società Italiana Comunicazione, realizzato in collaborazione con Format Research | Carlo Andrea Finotto, Il Sole 24 Ore, 26 giugno 2018
 
Smart working, l'Italia arranca. E gli uomini superano le donne
Secondo l'Eurostat, la percentuale di lavoratori occupati tra i 15 e i 64 anni nell’Unione europea (Ue) che solitamente non lavorano in ufficio ma utilizzano la casa o altre postazioni è stata in media pari al 5% nel 2017 | Alberto Annicchiarico, Il Sole 24 Ore, 20 Giugno 2018
 
Anziani, troppe badanti e poco welfare un conto da 50 miliardi e cresce il privato
Secondo la ricerca di Isimm Ricerche, nei Paesi dell'area Ocse la quota di popolazione con più di 65 anni è quasi raddoppiata negli ultimi 40 anni, dal 9% del 1960 al 17% attuale e si prevede che aumenterà al 28% entro il 2050. Tradotto: un abitante su quattro sarà un over 65. L'Italia da questo punto di vista è destinata a conservare il triste primato di anziano di Europa, con l'età media più alta di tutto il Continente | Flavio Bini, La Repubblica, 25 giugno 2018
 
Cementirossi, premi di risultato e welfare aziendale per i dipendenti
Un premio di produttività annuale consistente e oltre 500 euro di welfare per la famiglia. È, in sintesi, l’accordo integrativo sottoscritto da Cementirossi – storica azienda piacentina del settore cemento che ha anche una sede nel trevigiano – e i sindacati Feneal, Filca e Fillea | Il Piacenza, 20 giugno 2018
 
WaLab: laboratori di Welfare verso una nuova impresa
Dopo la presentazione del Quaderno "Impresa possibile. Welfare aziendale in provincia di Cuneo" continua il dialogo con i rappresentanti del territorio organizzato da Fondazione CRC per riflettere di welfare aziendale. Mercoledì 20 giugno si è tenuto il primo laboratorio di approfondimento, confronto e dibattito sul tema, coordinato dal Centro Studi e Innovazione della Fondazione e condotto dal Percorsi di Secondo Welfare.
 
I miti da sfatare per il terzo settore. Prosegue il dibattito. La parola a Zamagni
Prosegue il dibattito acceso dall’articolo di Carola Carazzone, Segretario Generale Assifero, sul tema del finanziamento del Terzo Settore. Una lucida e argomentata diagnosi sui fattori chiave per il balzo necessario del Terzo Settore, affinchè possa diventare, realmente, con efficacia, agente di trasformazione sociale. Commenta ora l'illustre economista Stefano Zamagni | Il Giornale delle Fondazioni, 15 giugno 2018
 
380 mila richieste per il reddito d'inclusione
Tra gennaio e maggio, primi cinque mesi di operatività, le domande per il Rei - il Reddito di inclusione messo in piedi dal governo Gentiloni per combattere la povertà con un assegno massimo di 540 euro al mese (in media 300 euro) e un percorso di reinserimento sociale - hanno toccato quota 380 mila | Vita, 22 giugno 2018
 
Dalla salute alla povertà: ecco le 10 criticità per l'infanzia
Sono dieci le criticità in materia di infanzia e adolescenza in Italia secondo l'Autorità garante per l'infanzia e l'adolescenza Filomena Albano, che la scorsa settimana ha esposto la sua relazione annuale al Parlamento, alla presenza del presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati. L'Autorità garante si è fatta portavoce delle esigenze dei minori grazie ad un'intensa attività di ascolto | Redattore Sociale, 13 giugno 2018
 
Welfare aziendale, Wind/Tre: innovazione e attenzione alle persone
Rossella Gangi, Direttore Human Resources di Wind/Tre, è stata intervistata da Askanews con lo scopo di approfondire le attività e le politiche di welfare aziendale della società. Nel corso dell’intervista, la Gangi parla del piano di welfare chiamato “Wind/Tre per noi”, attraverso il quale sono messi a disposizione dei dipendenti una serie di servizi molto richiesti | Askanews, 18 giugno 2018
 
Il reddito di inclusione sia un primo passo, contro povertà e disuguaglianze
Lo scorso 4 giugno - nell'ambito del Festival dello sviluppo sostenibile - si è tenuto un seminario sul tema della povertà e della disuguaglianza organizzato dal Forum Disuguaglianze Diversità, con la collaborazione di ASviS, ACLI e OXFAM. Il Seminario ha passato in rassegna un arco di ipotesi di politica pubblica su cui il lavoro è in corso e sulle quali costruire alleanze e un'interlocuzione con governo e Parlamento | Fabrizio Barca, Huffington Post, 15 giugno 2018
 
Quattro anni di Garanzia Giovani: ecco com'è andata
Lo scorso primo maggio Garanzia Giovani ha spento quattro candeline. Il programma europeo che mira ad aiutare i Neet, i ragazzi che non studiano e non lavorano tra i 15 e i 29 anni, a entrare nel mondo del lavoro è arrivato al suo quarto giro di boa. Ed è tempo di bilanci | Morning Future, 13 giugno 2018
 
Il "mondo sommerso" dei caregiver familiari: tra discriminazioni e tutela dei diritti umani
Lo scorso 5 giugno 2018, si è tenuto un incontro relativo alle condizioni giuridiche e sociali in cui versano i caregiver, familiari chiamati ad assistere, per un periodo più o meno lungo, un loro congiunto disabile o malato. Nel corso dell'evento è emersa la carenza di quella che è stata definita “identità legale”, ovvero la difficoltà degli stessi ad identificarsi, in prima persona, come gruppo meritevole di tutele e di diritti che, non sempre, a livello nazionale, vengono garantiti | Irene Tagliabue, Bollettino ADAPT, 18 giugno 2018
 
Ocse: in calo gli sbarchi dei migranti, aumentano gli italiani che abbandonano il Paese
Il fenomeno migratorio resta importante a livello mondiale. Ma, dopo la crescita degli ultimi anni, si sta assestando e consolidando, con i migranti che iniziano anche a integrarsi di più nei sistemi economici dei Paesi di destinazione. Sono le conclusioni del rapporto 2018 sulle migrazioni, presentato stamani a Parigi dall’Ocse, l’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico | Leonardo Martinelli, La Stampa, 20 giugno 2018
 
La mobilità sociale che non funziona: servono cinque generazioni per salire
Secondo l'Ocse, che in settimana ha pubblicato un rapporto sul tema della mobilità sociale, in Italia sono necessarie cinque generazioni perché un bambino nato in una famiglia a basso reddito (tra il 10% più povero della popolazione) raggiunga il reddito medio nazionale | La Repubblica, 16 giugno 2018
 
La cultura come "grande infrastruttura civile" da tutelare e sviluppare
Il Giornale delle Fondazioni - periodico on-line che si propone di approfondire le dinamiche di sviluppo del mondo cooperativo e filantropico - ha intervistato Salvatore Carrubba, persona di riferimento del panorama culturale italiano, Presidente del Centro di Ricerca e Documentazione Luigi Einaudi - che promuove il progetto “Percorsi di secondo welfare” - e Vice-Presidente della Fondazione Sicilia | Vittoria Azzarita, Il Giornale delle Fondazioni, 16 giugno 2018
 
Il tempo di nuove tutele e dei "diritti 4.0"
Le trasformazioni nella realtà produttiva italiana sono in ritardo e a macchia di leopardo (Istat 2017), ma l’innovazione avanza e avanzerà come una marea. Con inevitabili ripercussioni sulle condizioni di lavoro, dentro e fuori le mura delle aziende. Tali effetti vanno, dunque, indagati prima ancora che si manifestino in modo compiuto per governarli, con opportune scelte degli attori istituzionali e sociali | Marina Brollo, Il Sole 24 Ore, 8 giugno 2018
 
Coldiretti: 2,7 milioni di italiani non hanno abbastanza cibo e sono stati costretti a chiedere aiuto
Costretti a mangiare alle mense dei poveri. È questa la punta dell’iceberg della situazione di disagio in cui si trovano 2,7 milioni di persone che in Italia nel 2017, che non hanno cibo per nutrirsi. A dirlo il rapporto Coldiretti «La povertà alimentare e lo spreco in Italia» | Corriere della Sera, 17 giugno 2018
 
Welfare aziendale, Zamagni: riscoprire il modello italiano
Il welfare aziendale è grande opportunità per le imprese, purché queste siano in grado di ripensare e attuare un modello più vicino alle caratteristiche del tessuto economico italiano senza copiare in modo passivo formule e modelli del mondo anglosassone. E' quanto sostiene Stefano Zamagni - docente di Economia Politica all’Università di Bologna e alla Johns Hopkins Univeersity - che a Milano è intervento a “Wellfeel. Benessere organizzativo e welfare aziendale” | Askanews.it, 16 giugno 2018
 
Durante e dopo di noi: le fondazioni di partecipazione emiliano-romagnole
All'interno del portale Welforum.it, Paolo Pantrini riprende il tema "Durante e Dopo di noi" riportando i risultati della ricerca contenuta all'interno del Terzo Rapporto sul secondo welfare in Italia. L'indagine in questione - realizzata attraverso interviste ad operatori e dirigenti di sette fondazioni di partecipazione - si è proposta di descrivere iniziative e servizi in corso al momento dell’approvazione della norma | Paolo Pantrini, Welforum, 13 giugno 2018
 
Nonni di comunità, 300 anziani accudiranno 1.000 bambini di famiglie fragili
Gli anziani diventano nonni volontari per accudire i figli senza nonni biologici e con famiglie in difficoltà. È il progetto “Nonne e nonni di comunità”, il quale coinvolgerà mille bambini 0-6 anni e quasi 500 anziani in tutta Italia. Nello specifico, la rete di sostegno - formata da anziani volontari dell’Auser - assisterà i bambini di famiglie monogenitoriali, famiglie di stranieri, famiglie in difficoltà economica, famiglie con fragilità | Redattore Sociale, 6 giugno 2018
 
Due nuove professioni per trasformare il nido in una comunità educante
Nei nidi e nelle scuole dell’infanzia arrivano due nuove figure professionali, l’Operatore di prossimità e il Sustainability Manager. La novità parte dai nidi e dalle scuole dell’infanzia coinvolti nell’innovativo progetto “Servizi 0-6: passaporto per il futuro”, promosso da Fondazione Mission Bambini in otto regioni e selezionato dall’impresa sociale Con i bambini nell’ambito del bando Prima Infanzia | Sara De Carli, Vita, 6 giugno 2018
 
Flessibilità in uscita, non solo Ape: in pensione prima con i fondi di solidarietà
Tra le modalità di uscita anticipata dal mondo del lavoro più recentemente dibattute figura senza dubbio l’APE, ossia la soluzione di anticipo pensionistico introdotta dalla Legge di Bilancio 2017 e pensata per chi ha raggiunto almeno i 63 anni di età. Anche i Fondi di Solidarietà - cioè quegli strumenti rivolti a quelle imprese a cui non si applica la normativa della Cassa Integrazione Guadagni - sono stati coinvolti nel funzionamento dell’APE | Michaela Camilleri, Il Punto, 30 maggio 2018
 
Reddito e ricchezza: peggiora il divario tra il Nord e il Sud
Recentemente, il Prof. Giovanni Vecchi ha presentato il volume “Measuring Wellbeing: A History of Italian Living Standards”, edito per Oxford University Press. L’opera riassume anni di studio e contiene alcuni dati interessanti in merito al contesto italiano. Secondo gli ultimi dati di lungo periodo, infatti, al 2011 la spaccatura fra le due zone è tornata a un livello che non si vedeva dagli anni ‘60 | Davide Mancino, Il Sole 24 Ore, 2 giugno 2018
 
Sondaggio Independent: "In Gran Bretagna 4 milioni di adulti soffrono la fame"
Sono ormai circa 4 milioni i cittadini adulti che nel Regno Unito, bambini esclusi, sono costretti a rivolgersi alla carità della cosiddette banche del cibo o a forme di elemosina per sopravvivere. Lo svela un sondaggio commissionato dall’Independent e definito «scioccante» | Il Secolo XIX, 7 giugno 2018
 
Appunti per un secondo welfare globale di sostegno e di inclusione
In questi ultimi anni, il secondo welfare italiano si è rivelato abbastanza maturo da poter sviluppare iniziative di grande potenziale e con alte capacità di coinvolgere le comunità di riferimento, in particolare mi riferisco al welfare territoriale e alle cooperative di comunità. Il sistema di politiche attive per il lavoro, invece, non sembra essere all'altezza del compito che gli è stato chiesto: attivare le persone ai margini e portarle ad un lavoro di qualità | Simone Caroli, Proposta Lavoro, 5 giugno 2018
 
Fondazione Welfare Ambrosiano si "allarga" alla città metropolitana di Milano
Con la modifica dello Statuto, approvata dal Consiglio di Indirizzo, si estende al perimetro di tutta la Città Metropolitana il raggio d’azione di Fondazione Welfare Ambrosiano, l’ente non profit che offre un sostegno ai milanesi, e ai rispettivi nuclei familiari, in situazioni di disagio temporaneo originato da eventi particolari e a rischio di scivolamento verso la povertà | Varese News, 4 giugno 2018
 
Lavoro, alto il divario tra uomini e donne
Il 7 giugno a Milano si è svolto l'evento "Life in balance tra lavoro e famiglia" promosso da Cisl Lombardia che ha voluto mettere a tema l'equilibrio tra vita e lavoro, attraverso il contributo di diversi interlocutori, per fare il punto sulla situazione e avanzare proposte che superino l'idea che la conciliazione sia un problema esclusivamente femminile. | Claudia Zanella, Avvenire, 8 giugno 2018
 
Sanità, 7 milioni di italiani indebitati per le cure (e c'è chi vende casa)
Gli italiani non hanno mai speso così tanto in cure e medicine. Si calcola che il valore complessivo della spesa sanitaria privata degli italiani arriverà a fine anno a 40 miliardi di euro contro i 37,3 dello scorso anno. Nel periodo 2013-2017 è aumentata del 9,6% in termini reali, molto più dei consumi complessivi (+5,3%) | Michelangelo Borrillo, Corriere della Sera, 6 giugno 2018
 
Stefano Granata neo presidente di Confcooperative Federsolidarietà: "Pronti a riscrivere il welfare"
"L’Italia invecchia e invecchierà sempre di più. La domanda di servizi cresce inarrestabile e continuerà a farlo negli anni a venire, la spesa per l’autosufficienza è aumentata del 21% in 10 anni, non basta. È evidente che occorre ottimizzare l’organizzazione dei servizi a parità di spesa. Pronti al dialogo con il governo . Stop alle badanti a nero: un esercito da 1 milione di persone". È la richiesta che lancia al Governo Stefano Granata, che subentra a Giuseppe Guerini come presidente di Confcooperative Federsolidarietà | Confcooperative, 5 giugno 2018
 
Con la Legge Gadda l'anti-spreco vola
Semplificare le donazioni dei prodotti alimentari e farmaceutici in eccedenza per combattere gli sprechi. Era questo uno degli obiettivi principali della Legge Gadda, entrata in vigore il 14 settembre del 2016 e, a quasi due anni di distanza, sembra che le promesse siano state mantenute | Ottavia Spiaggiari, Vita, 25 maggio 2018
 
L'emergenza casa si risolve anche attivando la comunità
Superare la logica dell’emergenza, toccando il cuore di situazioni di vulnerabilità che sul tema della casa trovano le principali criticità di risposta. È questo il principale obiettivo dell’asse casa di Revolutionary Road, il progetto sostenuto dal bando “Welfare di comunità” di Fondazione Cariplo, che coinvolge 18 comuni, nel territorio di Gallarate e Somma Lombardo, in provincia di Varese, nell’hinterland dell’aeroporto di Malpensa | Welfare in Azione, 28 maggio
 
Welfare Parma 2020: un nuovo progetto per i Punti di Comunità
Garantire in futuro l’efficienza dei servizi e l’attenzione alle fasce più vulnerabili della popolazione ecco cosa sta costruendo il progetto "Welfare Parma 2020" presentato proprio nei giorni scorsi. Il progetto nasce da Es.PR.it, un processo di progettazione partecipata, promosso da Fondazione Cariparma, che ha visto riuniti intorno allo stesso tavolo soggetti del Pubblico, Comune, Azienda Usl e Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma, e del Terzo settore | ParmaDaily, 1 giugno 2018
 
L'assistenza sanitaria integrativa di origine contrattuale: quali sono i settori produttivi coperti?
Le forme di assistenza sanitaria integrativa istituite da contratti o accordi collettivi hanno natura, per definizione, collettiva e investono il rapporto di lavoro, in quanto ad esso applicabile la fonte istitutiva. In questo ambito, le persone possono accedere a tali forme di assistenza integrativa in quanto lavoratori, ossia in virtù del loro rapporto di lavoro | Silvia Fernandez, Welfare for People, 16 maggio 2018
 
Il welfare dimentica giovani e donne
Un welfare squilibrato a favore delle pensioni, con una prevalenza dei trasferimenti monetari anziché dei servizi, frammentato in mille rivoli anziché ristrutturato in modo organico, dove si aggiungono nuove misure senza interrogarsi su come si integrino, o sostituiscano, a quelle esistenti, in alcuni casi sconosciute | Chiara Saraceno, La Repubblica, 2 giugno 2018
 
Faac Group. Lanciati i nuovi servizi di welfare aziendale
È stata finalizzata nella sede Faac Bologna l’intesa tra Faac Group, Si Salute (divisione di Uni Salute Servizi) e Welfare Company che metterà a disposizione dell’azienda una piattaforma di servizi evoluti per il welfare destinati ai dipendenti di Faac. Il portale, denominato My Welfare, sarà operativo dai primi di luglio e consentirà ai 330 dipendenti della Faac Spa, in via sperimentale, la possibilità di convertire in servizi di welfare i premi di risultato | Avvenire, 31 maggio 2018
 
Il difficile finanziamento di pensioni, sanità e assistenza
Nonostante le numerose proposte sull'aumento delle prestazioni sociali, l'Italia pare già in grande difficoltà a finanziare il proprio sistema di welfare state, sul quale convergono già tutte le imposte dirette e ben 38,1 miliardi di imposte indirette (Iva e accise) | Alberto Brambilla, Il Punto, 21 maggio 2018
 
Il tirocinio dei giovani, ponte da raddrizzare
Il tirocinio sembra essere diventato ormai la modalità normale di accesso al mercato del lavoro da parte soprattutto degli under 30, e i numeri parlano chiaro. Tra il 2012 e il 2016 l’aumento è stato dell’80%, passando da 185.000 tirocini attivati ad oltre 300.000, e le previsioni per il 2017 sembrano indicare un ulteriore crescita. Nello stesso arco di tempo la durata media è passata da 4,2 a 5,5 mesi, dirigendosi verso una durata ormai standard di 6 mesi per ciascun tirocinio | Francesco Seghezzi e Michele Tiraboschi, Bollettino ADAPT, 24 maggio 2018
 

 
Pagina 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22