#LavoroDignitoso

La promozione e la protezione del lavoro sono al centro del nostro Focus “Welfare e contrattazione”. Inoltre seguiamo regolarmente gli sviluppi del mondo del lavoro nelle aziende e nel Terzo Settore. Approfondisci il Goal 8 sul sito di ASviS.

Quello della sostenibilità è ormai un tema ricorrente nel dibattito pubblico. Per tale ragione, da giugno 2020 abbiamo scelto di approfondire i nessi tra i cambiamenti in atto nel welfare italiano e i 17 Sustainable Development Goals, gli Obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030 dell’ONU.

Alcuni dipendenti del Gruppo sono stati formati per aiutare i colleghi a capire i propri bisogni sociali e ad accompagnarli nell’individuazione delle migliori risposte per farvi fronte. Dentro e fuori l’azienda. Una scelta unica in Italia che apre a tante riflessioni interessanti.
Nuove indagini mettono in luce come il welfare sia sempre più al centro dell’interesse di organizzazioni e dipendenti. Tra i benefit più apprezzati ci sono i servizi alla persona e alla famiglia, lo smart working e la flessibilità. A considerarlo centrale per accettare una proposta di lavoro sono soprattutto i più giovani.
L’indagine, aperta fino a giugno, intende approfondire le dinamiche evolutive dei servizi sociali attraverso lo studio delle caratteristiche strutturali, organizzative e funzionali dei soggetti non profit che li erogano. Sarà coinvolto un campione di circa 7.500 organizzazioni.
Dopo Intesa Sanpaolo anche Lamborghini, Luxottica e Sace stanno sperimentando la settimana corta. Si tratta di un’innovazione con tante opportunità, che però non sarebbe applicabile in molte imprese di diversi settori. Il rischio è di allargare alcuni gap che caratterizzano il mondo del lavoro.
Stefano Sacchi e Gianluca Scarano ci propongono alcune indicazioni per una strategia italiana, a partire dall’evidenza comparata, che hanno approfondito sulla rivista “Politiche sociali/Social Policies”.
La misura che ha sostituito il Reddito di cittadinanza pone fine all’esperienza di uno schema di reddito minimo universalistico. L'ADI si presenta infatti come un di reddito minimo “atipico”, categoriale, che ci porta indietro di parecchi anni rispetto al resto d'Europa. Facciamo il punto su funzionamento, struttura e beneficiari della misura, approfondendo le differenze con il RdC.
More and more companies are choosing to pursue sustainability. An excellent example of this new sensibility is corporate welfare, especially when it involves local stakeholders.
Un convegno svoltosi a Bruxelles è stata l’occasione per fare il punto sulle esperienze di imprese in crisi salvate dai propri lavoratori attraverso la creazione di cooperative. Un modello nato in Italia quasi 40 anni fa che ora è adottato in molti Paesi. E che avrebbe un grande potenziale per sviluppare l’economia sociale.
È uscito il 12° Quaderno della Fondazione Marco Vigorelli dedicato alla conciliazione vita-lavoro e volto ad approfondire le molte accezioni del tema attraverso riflessioni teoriche ed esperienze pratiche. Ce ne parla la curatrice.
È stato confermato l'aumento della soglia per l'anno in corso: sarà di 2.000 euro per chi ha figli a carico e di 1.000 euro per tutti gli altri. Inoltre sarà possibile utilizzare i fringe di welfare aziendale anche per pagare le utenze di acqua, luce e gas e per il pagamento dell'affitto o del mutuo sulla prima casa. Scelte che continuano ad essere miopi: temporanee e legate alle emergenze.
Secondo Welfare ha mappato i Contratti Collettivi Nazionali che prevedono risorse da spendere liberamente in prestazioni previste dalla normativa sul welfare aziendale. In base alla nostra analisi dei dati CNEL, sarebbero interessate quasi 2,9 milioni di persone, il 20% circa di lavoratori e lavoratrici del Paese.
Negli ultimi 3 anni "MIRE – Milano in rete" ha coinvolto 40 organizzazioni guidate dal Comune in attività di conciliazione vita-lavoro sul territorio meneghino. Il 28 novembre ci sarà l'evento conclusivo del progetto, che sarà animato da Percorsi di secondo welfare.
Il Sesto Rapporto realizzato dalla Scuola di alta formazione in relazioni industriali e di lavoro di ADAPT propone una fotografia aggiornata basata sull'analisi della contrattazione collettiva e dei principali sistemi bilaterali, con una prospettiva metodologica di relazioni industriali.
I rappresentanti della European Platform of Diversity Charters, che riunisce 26 Paesi, si sono ritrovati in Italia per fare il punto su strategie e politiche di Diversity&Inclusion. In occasione dell’evento Fondazione Sodalitas ha presentato un report con le migliori best practice sul tema realizzate in 52 aziende italiane.
Consorzi e cooperative sociali possono avere un ruolo strategico nel campo del welfare aziendale. Ne abbiamo parlato con Raffaella Ruocco, Welfare Manager di Proodos, che ci ha raccontato del progetto realizzato insieme a una rete di imprese campane e finanziato attraverso il bando nazionale Conciliamo.