Pillole
Privati / Aziende

Con “Parità Virtuosa” Regione Lombardia premia 10 imprese attente al welfare e alla conciliazione vita-lavoro

Superamento del gender pay gap, orientamento e supporto per le lavoratrici madri, inclusione lavorativa, sostegno finanziario per i dipendenti con figli e contributi per la frequenza dell'asilo nido. Ecco le misure previste dalle organizzazioni vincitrici del premio promosso dal Consiglio Pari Opportunità di Regione Lombardia.
Stampa articolo

Lo scorso 9 novembre, il Consiglio Pari Opportunità di Regione Lombardia ha premiato 10 aziende vincitrici del bando “Parità virtuosa”. Il progetto, giunto alla sua terza edizione, mira a valorizzare quelle organizzazioni che hanno avviato esperienze innovative in tema di welfare aziendale e conciliazione vita-lavoro.

Nelle scorse settimane alla segreteria del Premio sono pervenute oltre 50 candidature da parte di aziende e organizzazioni di categoria che hanno strutturato interventi per sostenere l’occupazione femminile e la genitorialità.

Di seguito vi presentiamo le 10 realtà vincitrici del premio e la motivazione individuata dal Consiglio Pari Opportunità.

Reverse Spa (Milano), azienda per la ricerca e selezione di personale. Premiata per il progetto “Carta della maternità” che supporta con azioni mirate l’essere genitori e che informa e orienta i dipendenti sulle misure a loro disposizione.

Vivienne Westwood Srl (Milano), azienda di moda di importanza internazionale. Per il progetto “Happy Friday” che mette a disposizione due ore di permesso retribuito nei mesi estivi.

Streparava Spa (Adro, Brescia), realtà metalmeccanica del settore automotive che sviluppa e produce componenti motore, telaio e sospensioni. Per il servizio psicologico e lo spazio di ascolto.

Agos Ducato Spa (Milano), società finanziaria che conta oltre 2.000 dipendenti. Per il progetto di welfare “Agos Parental Care”.

Confartigianato Imprese Bergamo, l’organizzazione che rappresenta le imprese artigiane. Per il superamento del gender pay gap e la riorganizzazione dei tempi di lavoro sulla base di meccanismi flessibili.

Valore D (Milano), associazione di imprese in Italia che promuove l’equilibrio di genere e una cultura inclusiva per la crescita delle aziende. Per l’assenza di divario retributivo tra uomini e donne.

La Grande Casa Onlus (Sesto San Giovanni, MI), cooperativa sociale con 221 soci, 383 lavoratori e 90 servizi. Per il ricco piano di welfare destinato alla conciliazione vita-lavoro.

Infine hanno meritato una menzione speciale tre aziende: Way2Global (Milano), che realizza servizi di traduzione e interpretariato in tutte le lingue; Ipsen (Assago, Mi), azienda bio-farmaceutica interazionale; Danone (Milano), multinazionale di prodotti alimentari.

Per maggiori informazioni sul progetto Parità virtuosa