#Partnership

La collaborazione per il raggiungimento di obiettivi comuni è l’essenza del secondo welfare. Ecco perché ci occupiamo di partnership pubblico-privato, innovazione sociale, cooperazionecoprogettazione. Approfondisci il Goal 17 sul sito di ASviS.

Quello della sostenibilità è ormai un tema ricorrente nel dibattito pubblico. Per tale ragione, da giugno 2020 abbiamo scelto di approfondire i nessi tra i cambiamenti in atto nel welfare italiano e i 17 Sustainable Development Goals, gli Obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030 dell’ONU.

Secondo Oliviero Forti di Caritas Italiana la crisi ucraina sta permettendo di sperimentare nuove forme di coinvolgimento della società civile, che però ora devono strutturarsi andando oltre l’emergenza.“ Comuni e Terzo Settore devono essere considerati sullo stesso piano” per superare le attuali rigidità del sistema di accoglienza.
The students of the GPS Master (University of Milan) explore co-housing realities in France and Italy as an innovative solution to housing issues that became more pressing during the pandemic. The experimenting of new forms of collective and shared living spaces, which finds its roots in the ‘60 and ‘70, mainly in the North European countries, is currently spreading throughout Europe.
Durante la due giorni organizzata dell'associazione italiana delle fondazioni e degli enti filantropici si è ragionato di temi strategici legati all'Agenda 2030 ed è stato approvato il primo bilancio sociale dell'organizzazione. Sono inoltre state lanciate due campagne di advocacy per valorizzare la filantropia europea e per dare voce alle generazioni più giovani.
The idea of a human-animal-environment connection in health dates back to the second half of the last century, but today the One Health approach is gaining significant momentum, as it has relevant implications on collaboration between stakeholders and pandemic preparedness. This approach has been recently discussed at the Geneva Health Forum 2022 and in the World Health Assembly session.
La digitalizzazione è un obiettivo strategico imprescindibile per gli enti del Terzo Settore per una migliore resa dei servizi ed un maggior impatto sociale sui territori interessati. In questa inchiesta per Buone Notizie, Paolo Riva ci spiega l'importanza delle competenze digitali per il non profit attraverso alcuni esempi di iniziative nate in Italia.
La pandemia ha costretto il Terzo Settore ad adeguarsi sul fronte della digitalizzazione, accelerando processi che a lungo erano rimasti bloccati. Questo cambiamento, spiega Lorenzo Bandera su Buone Notizie, non può fermarsi ancora ma, anzi, deve diventare un tratto distintivo dell'azione non profit. Non farlo potrebbe essere fatale per molte organizzazioni.
Nel nuovo numero 1/2022 di Impresa Sociale Jean Fabre approfondisce il ruolo che la digitalizzazione e l'innovazione tecnologica avrà per le imprese sociali. Il sistema dell'economia sociale è infatti chiamato a accelerare gli investimenti nel campo del digitale per non farsi trovare impreparato e continuare ad affrontare al meglio le sfide che si troverà davanti.
Condivisione di una strategia comune, progettazione di azioni praticabili e adozione di strumenti operativi. Graziano Maino e Marco Cau, a partire da un progetto sviluppato in Trentino, ci propongono alcune indicazioni di metodo per dar vita a percorsi incentrati sulle comunità educanti.
Il Service Learning è un approccio educativo che costruisce ponti e contaminazioni tra scuola e territorio per rendere gli studenti cittadini attivi del mondo. Ce ne parlano le esperte della cooperativa sociale Comin.
Nel numero 1/2022 di Impresa Sociale, Anna Athanasopoulou e Patrick Klein analizzano il ruolo dell'economia sociale nel contesto europeo. I due autori approfondiscono i percorsi di policy intrapresi dall'Unione Europea attraverso l'European Action Plan on Social Economy e il Proximity and Social Economy.
Il quartiere del capoluogo pugliese sta rinascendo grazie a un progetto di rigenerazione culturale realizzato dall'Associazione Mecenate 90. Iniziata un anno fa, l’iniziativa vuole trasformare il quartiere in un vero e proprio museo a cielo aperto coinvolgendo la comunità in attività artistiche e culturali.
Dal laboratorio “In partnership per lo sviluppo locale” è nato un manifesto dedicato alla collaborazione cross-settoriale che si articola in 12 punti. Li ripercorriamo in questo articolo, approfondendo i suggerimenti operativi provenienti dagli attori che vi hanno contribuito e provando ad argomentarne indicazioni e ricadute utili ad affrontare la complessità che investe la nostra società e, in particolare, le comunità locali.
In che modo il nostro Paese sta affrontando, finora senza esiti positivi, l’emergenza denatalità? In questo articolo, che si aggiunge a quelli già pubblicati su Francia e Germania, facciamo il punto sulle misure adottate negli ultimi anni e analizziamo le novità del Family Act, approvato ad inizio aprile, a cui però bisognerà affiancare interventi di più ampio respiro.
Il Dipartimento per gli Affari regionali e l'Acri hanno siglato un accordo per promuovere forme di collaborazione tra le Regioni e le Fondazioni di origine bancaria in merito all'attuazione del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.
Michele Bianchi ci racconta l'esperienza di “Rete Terzo Tempo”, fondata dai soggetti del Terzo Settore a Cantù, che partecipa attivamente ai processi locali di co-programmazione degli interventi socio-assistenziali attraverso i Piani di Zona.
Il volume "Più Fundraising, Più Cultura” di Massimo Coen Cagli e Niccolò Contrino definisce il ruolo che potrebbe giocare il fundraising nella promozione della cultura in Italia: un fattore in grado di produrre un alto valore aggiunto per lo sviluppo sociale ed economico della comunità. Il libro raccoglie le esperienze di molti rappresentanti del mondo della cultura, delle fondazioni e delle amministrazioni pubbliche che mettono al centro il ruolo rivoluzionario del fundraising culturale nel nostro Paese.
Dall'8 al 10 settembre alla Sapienza di Roma si terrà il convengo annuale della Società italiana di Scienza Politica. Il programma prevede anche un panel organizzato da Franca Maino e Chiara Lodi Rizzini che indagherà il contributo e il ruolo di filantropia e fondazioni nell'ottica della crisi sanitaria a supporto al welfare locale.