PRIVATI / Aziende
Stress e preoccupazioni in ufficio? Ci pensa il Welfare Specialist
Grazie a ISSIM, alcune aziende hanno introdotto percorsi di consulenza sociale e psicologica per i propri collaboratori
28 maggio 2018

Lavorare in serenità significa lavorare meglio. E se in azienda c’è un professionista in grado di ascoltare problemi e dubbi, anche personali, i riscontri sono ancora più positivi. In Italia questa tendenza si sta diffondendo e sono più di 30 le grandi e medie aziende che hanno cominciato un percorso di consulenza sociale e psicologica grazie a ISSIM, Istituto per il servizio sociale nell’impresa, associazione apolitica e senza fini di lucro che da oltre 70 anni opera nel settore del welfare aziendale fornendo servizi di counseling sociale e psicologico attraverso una rete altamente qualificata di Welfare Specialist.


Come funziona il servizio sociale in azienda?

Lo specialista ISSIM agisce come terza parte all’interno dell’organizzazione, offrendo sostegno socio-psicologico e indicazioni pratiche in base alle diverse richieste dei dipendenti, attraverso uno sportello d’ascolto e orientamento oppure attraverso un contatto telefonico in orari stabiliti, aperto anche ai familiari. Il servizio è rivolto alle persone in stato di difficoltà, prevede sia aspetti di “cura” o riequilibrio, sia di prevenzione. Questa attività si inserisce in modo virtuoso all’interno delle strutture aziendali operando in maniera sinergica ma indipendente con la Direzione del personale dell’azienda e i piani di welfare in essere.

Punto di riferimento resta comunque il Welfare Specialist - assistente sociale, counselor, psicologo - che, agendo in assoluta riservatezza e nel rispetto del proprio codice deontologico, assume il ruolo di interlocutore privilegiato con il lavoratore per avere una relazione di confronto e supporto, insieme al quale crescere.


Le aree di azione

La finalità principale del servizio è quella di fornire guida e strumenti affinché il dipendente riesca ad agire in maniera attiva nella soluzione di situazioni critiche. ISSIM offre soluzioni customizzate lungo quattro principali aree: lavoro, personale e sociale, salute e legislativa. Avere uno spazio dedicato all’ascolto, all’accoglienza, alla riflessione sono alcuni tra gli elementi che facilitano l’attivazione di risorse personali e relazionali inesplorate, rendendo più veloce la mobilitazione degli eventi e una nuova stabilità e nuovi equilibri.

Area Lavoro. L’area lavoro riguarda i servizi dedicati alla persona nel suo ruolo di lavoratore. Rientrano tutti gli interventi individuali relativi al supporto nella gestione di conflitti interpersonali, disagi relazionali e sostegno al ruolo lavorativo. Tra le richieste su cui ISSIM fornisce supporto ci sono consulenze lavorative a tutto tondo come l’inserimento di nuove figure e la gestione di cambiamenti organizzativi, ma anche il supporto per orientare le scelte in materia previdenziale e problematiche legate a soluzioni organizzative, ad esempio il rientro dalla maternità o il passaggio da full-time a part-time.

Area personale e sociale. Nell’area personale e sociale rientrano i servizi mirati a migliorare la relazione della persona con il contesto familiare e sociale. Queste consulenze servono per affrontare al meglio situazioni di incertezza e di transizione riguardanti la persona, la coppia e la famiglia e possono riguardare ad esempio, la presa in carico di un genitore anziano o la gestione di un conflitto con un figlio e il coniuge.

Area salute. I servizi dell’area salute offrono supporto al lavoratore e alla sua famiglia quando emergono condizioni di difficoltà dovute a malattia o infortuni. ISSIM è presente per orientare la scelta di risorse funzionali per la risoluzione dei problemi e aiuta la persona nella fase del reinserimento lavorativo.

Area legislativa. L’area legislativa offre servizi di supporto nel reperimento di informazioni di legislazione sociale finalizzate alla risoluzione di bisogni specifici, come la fruizione dei periodi di maternità/paternità e permessi per assistenza di persone disabili (legge 104). Rappresenta davvero un utile strumento per orientarsi nella burocrazia e facilitare il contatto con le strutture del territorio.


Casi virtuosi e scenari futuri

Attualmente sono principalmente grandi aziende ad aver scelto la consulenza ISSIM. Si tratta di imprese industriali, commerciali, di servizi, sia pubbliche che private. Figurano grandi nomi come Barilla, Bracco, 3M, Magneti Marelli, Reale Mutua, Sanofi, Università Bocconi, JP Morgan e molti altri.

Prendersi cura della felicità dei propri dipendenti si sta quindi rivelando un investimento utile. E se un tempo c’erano gli asili interni e altri servizi di welfare aziendale, oggi si punta a migliorare il rapporto che le persone hanno con se stesse e con il mondo esterno.

Le aziende che considerano il benessere organizzativo come positiva interfaccia tra l’organizzazione e le proprie risorse hanno infatti sviluppato una nuova sensibilità verso le esigenze, anche personali, dei propri dipendenti. La sfida è quella di definire piani di welfare d’impresa che siano sempre più credibili, efficaci e utili ai collaboratori.

 


Giochiamo al welfare aziendale?

Famil.care: una piattaforma che aiuta a sostenere gli oneri di cura in un'ottica di work life balance

Nasce KnowAndBe.live, un programma per l'educazione alla prevenzione oncologica

Cura e assistenza familiare: ora le risposte partono dall'azienda

Le aziende possono aprire il proprio welfare al territorio

Flessibilità significa produttività: Edenred sperimenta lo smart working