Pillole
Governi locali / Regioni

Il Consiglio per le Pari Opportunità di Regione Lombardia premia le buone pratiche nel campo della conciliazione vita-lavoro

Il riconoscimento potrà essere attribuito a associazioni sindacali, datoriali e a singole imprese. C'è tempo fino al prossimo 18 ottobre per candidarsi.
Stampa articolo

Il Consiglio per le Pari Opportunità di Regione Lombardia – organismo di garanzia che ha il compito di verificare l’attuazione del principio di parità, operare per la diffusione di tale cultura e valutare l’applicazione di norme antidiscriminatorie – ha istituito un riconoscimento che sarà destinato a associazioni imprenditoriali, sindacali e a singole imprese che abbiano messo in campo azioni virtuose in materia di conciliazione vita-lavoro e welfare aziendale. Il Consiglio presieduto da Letizia Caccavale ha infatti scelto come tema del premio "Parità virtuosa. Buone pratiche di conciliazione Vita-Lavoro in Lombardia". 

Potranno candidarsi le imprese con almeno 10 dipendenti che hanno una sede all’interno dl territorio regionale. Il termine per aderire all’iniziativa è fissato per il 18 ottobre. Le azioni vincitrici saranno raccontate e valorizzate con onorificenze simboliche durante l’evento di premiazione che si terrà martedì 19 novembre, alle ore 10.00, presso il Consiglio regionale della Lombardia.

Per maggiori informazioni e per consultare il bando del concorso