FILANTROPIA D'IMPRESA /
Pasti, posti letto, farmaci e indumenti: la solidarietà di Intesa Sanpaolo continua a crescere
In occasione della fine dell'anno, Carlo Messina ha raccontato delle attività solidali sostenute dalla banca nel 2018. Il Gruppo si è distinto soprattutto per le azioni di contrasto alla povertà alimentare.
03 gennaio 2019

Il Piano d'impresa 2018-2021 di Intesa Sanpaolo, come vi avevamo raccontato qui, prevede un ampio impegno della banca verso le tematiche sociali. I dati presentati in occasione delle fine dell'anno da Carlo Messina, CEO e Consigliere Delegato, sembrano confermare questa vocazione del Gruppo.


In prima linea contro la povertà alimentare

Per contrastare l’indigenza in uno dei suoi aspetti più drammatici, quello della povertà alimentare, Intesa Sanpaolo ha stretto accordi con Banco alimentare, Caritas, City Angels e Vidas per il potenziamento delle loro attività caritative e assistenziali.

L'azione si è svolta in maniera articolata sia tramite il Fondo di Beneficenza della Presidenza - tradizionalmente canale filantropico della banca - che ha garantito oltre 1 milione di pasti (circa il 30% dell’obiettivo prefissato dal Piano) sostenendo diversi soggetti come la Comunità di Sant’Egidio, Caritas, i gruppi di Volontariato Vincenziano, il Cottolengo e l’Opera di San Francesco, sia attraverso la Fondazione Intesa Sanpaolo Onlus che ha erogato risorse a sostegno di mense sociali e dormitori. Da segnalare è anche l'impegno sul fronte del volontariato di impresa: l'11 dicembre, 50 dipendenti della banca hanno operato come volontari presso le mense francescane dell’Antoniano Onlus in tutta Italia affiancando all’attività erogativa della banca anche un impegno attivo in prima persona di chi ci lavora.

"Abbiamo raggiunto l’obiettivo del Piano che più di ogni altro dà un significato al nostro operare quotidiano. I risultati economici e la solidità di Intesa Sanpaolo rappresentano il presupposto della nostra attività a favore di chi è in posizione di svantaggio e fatica a raggiungere quella soglia minima di benessere e dignità che dovrebbe spettare a tutti" ha sottolineato Messina. "Sono molti gli uffici della Banca impegnati in questo sforzo che tocca direttamente tante persone e famiglie, in quello che è diventato un vero e proprio patto per la crescita, tra la Banca e la società civile. Quest’anno abbiamo messo tutto il nostro impegno nell’aiutare le persone in difficoltà: continueremo allo stesso modo nel 2019”.


I risultati del 2018 e i nuovi impegni per il 2019

L'impegno della banca appare evidente anche scorrendo l'elenco degli accordi siglati con numerose organizzazioni del Terzo settore che si occupano di contrasto all'indigenza. Grazie a queste intese nel 2018 sono stati complessivamente distribuiti 3,6 milioni di pasti, 36.000 farmaci e 36.000 indumenti e sono stati garantiti circa 72.000 posti letto. Numeri che, stando ai nuovi accordi stipulati, il prossimo anno andranno probabilmente a crescere. 


Pasti

  • Deliberato contributo da parte del Fondo di Beneficenza della Presidenza che sosterrà Cottolengo di Torino, Comunità di Sant’Egidio, Gruppi di Volontariato Vincenziano, Opera San Francesco dei Poveri di Milano, Caritas Italiana, che si occupano di garantire supporto agli indigenti per la distribuzione di 1 milione di pasti all'anno 
  • Sottoscritto accordo quadriennale con la Fondazione Banco Alimentare finalizzato a sostenere la raccolta e la distribuzione di oltre 2,1 milioni di pasti all'anno tra il 2018 e il 2021
  • Contributi Fondazione Intesa Sanpaolo Onlus per circa 10.000 pasti l'anno su tutto il territorio nazionale
  • Sottoscritto accordo quadriennale con Ospedale Bambino Gesù – Hospice Pediatrico Villa Luisa: copertura di ca 66.000 pasti dal 2019
  • Sottoscritto accordo con la Fondazione Together To Go (TOG) in collaborazione a con Intesa Sanpaolo Vita, per ca 11.000 pasti all'anno a bambini con gravi patologie neurologiche
  • Sottoscritto accordo con l’Associazione Italiana contro le Leucemie, Linfomi e Mieloma (AIL) per circa 67.000 pasti all'anno
  • Erogati 5.000 pasti durante la giornata di volontariato aziendale del Gruppo Intesa Sanpaolo
  • In fase di sottoscrizione accordo con VIDAS – Hospice Casa Sollievo Bimbi: copertura di circa 10.000 pasti

 

Farmaci

  • Sottoscritto accordo quadriennale con la Fondazione Banco Farmaceutico finalizzato a sostenere raccolta e distribuzione certificata di 36.000 farmaci anno dal 2018
  • Erogato contributo specifico dalla Fondazione Intesa Sanpaolo Onlus


Indumenti

  • Sottoscritto accordo con Goldenpoint e Caritas Torino per la fornitura e successiva distribuzione di 36.000 indumenti intimi
  • Erogato contributo specifico dalla Fondazione Intesa Sanpaolo Onlus


Posti letto

  • Sottoscritto accordo con VIDAS – Hospice Casa Sollievo dei Bimbi per l’accoglienza dei bambini e dei loro genitori: copertura di circa 3.300 posti letto dal 2019
  • Messi a disposizione da Fondazione Intesa Sanpaolo Onlus circa 11.000 posti letto anno su tutto il territorio nazionale
  • Perfezionato accordo con City Angels per ca 64.000 posti letto anno
  • Perfezionato accordo con all’Associazione Italiana contro le Leucemie, Linfomi e Mieloma (AIL) per circa 19.000 posti letto anno
  • Sottoscritto accordo quadriennale con Ospedale Bambino Gesù – Hospice Pediatrico Villa Luisa, per l’accoglienza di bambini e genitori: copertura di 22.000 posti letto dal 2019

 

 


Dalla CSR all'Impact Investing: c'è tanto secondo welfare nei nuovi piani di Intesa Sanpaolo

Casa Sollievo Bimbi: un ponte tra l'ospedale e la casa per i bambini malati

Intesa Sanpaolo e Compagnia delle Opere siglano un'intesa per favorire una crescita sostenibile

Da Fondazione Intesa Sanpaolo Onlus oltre un milione di euro per il contrasto alla povertà

Welfare Hub: la piattaforma per il welfare aziendale di Intesa Sanpaolo

La conciliazione vita-lavoro di Intesa Sanpaolo