RAPPORTI / Terzo Rapporto 2W
Le Youth Bank e le sfide dell'empowerment giovanile
Secondo Capitolo del Terzo Rapporto sul secondo welfare
21 novembre 2017

L’empowerment rappresenta, a fianco dell’apertura a soggetti non pubblici e all’innovazione sociale, uno dei temi centrali nella progettazione di iniziative di secondo welfare. Il significato di tale termine è comunque spesso ambiguo, così come appare difficile la sua traduzione in proposte concrete.  Il capitolo si prefigge tre scopi principali. Il primo obiettivo è di inquadrare da un punto di vista concettuale e analitico il tema dell’empowerment in connessione ad altri concetti quali per esempio quelli di attivazione, responsabilizzazione, partecipazione e capacitazione. Il secondo obiettivo è di illustrare le principali caratteristiche di un'iniziativa che possiede al contempo un elevato "potenziale di empowerment e di secondo welfare", ovvero quella delle Youth Bank. Le Youth Bank sono interessanti esperimenti di innovazione sociale diffusi in molti Paesi, dall'Eurasia agli Stati Uniti d'America, e di norma promossi dagli attori del Terzo Settore. Il loro fine è favorire la partecipazione pro-attiva dei giovani ai processi di cambiamento dal basso delle loro comunità di appartenenza. Il terzo obiettivo è di passare brevemente in rassegna alcune delle principali politiche nazionali di promozione dell'occupazione giovanile, mostrandone i limiti alla luce dell'approccio dell'empowerment. Il capitolo si conclude con alcune brevi riflessioni sull'empowerment come principio-guida che può favorire una rilettura e re-indirizzo degli interventi di investimento sociale da porre in essere a livello locale.


The Youth Bank and the Challenges of Youth Empowerment

The idea of empowerment represents, together with the increased involvement of private actors and the concept of social innovation, one of the key issues in the design of "second welfare" initiatives. However, the meaning of such idea remains rather ambiguous, while its "translation" into concrete proposals is often not that easy to achieve. The aim of this chapter is threefold. Firstly, the idea of empowerment will be discussed from a conceptual and analytical perspective with a view to highlighting the relationships with other concepts such as activation, responsibility, participation and capability.  Secondly, the chapter illustrates the main features of an initiative - the Youth Bank - that shows a high level of both empowerment and second welfare potential. Youth Banks are stimulating social innovation initiatives, usually promoted by the Third Sector, which can be found in several countries, from Eurasia to the United States of America. Their main goal is to trigger the pro-active involvement of youth in transformative processes aimed at improving the quality of life in their local communities. Finally, the main Italian policies for youth employment are briefly analysed in the light of the empowerment approach. The chapter concludes with some thoughts on the idea of empowerment as a possible guideline in order to contribute to the re-thinking and implementation of social investment initiatives at the local level.