Pillole
Terzo Settore / Fondazioni

La Fondazione Cariplo stanzia 150 milioni di euro per il 2022

Si rafforza l'impegno della Fondazione per il contrasto della povertà economica ed educativa. Nuovi investimenti saranno dedicati al recupero e alla rigenerazione di luoghi abbandonati e a progetti di domiciliarità dedicati agli anziani.
Stampa articolo

La Fondazione Cariplo stanzierà 150 milioni di euro per il 2022 a sostegno di iniziative e progetti di utilità sociale. Si tratta di 12 milioni in più rispetto a quanto previsto dalla Programmazione dello scorso anno. A seguito della crisi pandemica la Fondazione ha infatti scelto di rafforzare il suo intervento per lavorare alle principali sfide emergenti per il presente e il futuro: dai cambiamenti climatici al contrasto della povertà, dalle sfide demografiche a nuovi sistemi territoriali di welfare.

In questo senso la Fondazione vede il 2022 come l’anno della ripartenza, ponendo per le sue attività una forte attenzione al Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR). Per questo 5 milioni sono stanziati per azioni di raccordo tra territorio e livello nazionale. Tra le altre aree d’intervento, si segnala un interessante investimento di 4 milioni di euro per sostenere progetti per la domiciliarità degli anziani (con il programma Welfare in ageing); inoltre restano centrali gli investimenti dedicati al contrasto alla povertà economica (attraverso Qu.Bì e Qu.Bì Plus) ed educativa.

Oltre 12 milioni di euro saranno dedicati al recupero di luoghi abbandonati o poco utilizzati e il riavvicinamento del pubblico; 14 milioni andranno invece alla ricerca scientifica e circa 21,4 milioni alla rete delle 16 Fondazioni di comunità locali in Lombardia e nelle province di Novara e del Verbano-Cusio-Ossola, con cui Fondazione Cariplo collabora per rendere più capillari le iniziative a sostegno delle comunità locali.

 

Leggi la programmazione integrale per il 2022 della Fondazione Cariplo

Il Documento Previsionale Programmatico annuale per il 2022