Opinioni

Un navigatore, un sistema di allarme, una torre di controllo e un paracadute ausiliario: rileggiamo così la norma che ha introdotto la responsabilità amministrativa delle organizzazioni, entrata in vigore venti anni fa.
Lo sviluppo di un sistema integrato tra i servizi pubblici territoriali, ma anche quelli sviluppati dalle imprese attraverso il welfare aziendale, è fondamentale per rispondere alle nuove esigenze di conciliazione di lavoratori e lavoratrici
Per fronteggiare la nuova fatica professionale imposta dal ricorso intensivo alle videoconferenze può essere molto utili iniziare con il piede giusto. Qui qualche spunto operativo per farlo.
Quali sono le competenze necessarie per le nuove modalità lavorative? Come possiamo evitare che il divario digitale si acuisca sempre più? Ecco alcune riflessioni sul lavoro da remoto.
La pandemia ha messo al centro delle preoccupazioni degli europei due ambiti nei quali però, l'UE ha poteri limitati: occupazione e welfare. Ma è proprio da qui che Unione e Stati membri devono ripartire.
Sostenuto dal programma intersettoriale AttivAree di Fondazione Cariplo, il progetto Oltrepò (bio)diverso ha sviluppato una strategia di rilancio per l’Oltrepò Pavese, area interna appenninica della Lombardia.
Continuano le nostre riflessioni sullo smart working e sulle sue modalità di implementazione. In questo articolo approfondiamo gli aspetti normativi di base anche alla luce della pandemia.
Denatalità e invecchiamento della popolazione: sono i bracci della tenaglia che stringe sempre più forte il nostro Paese. La collaborazione virtuosa tra Pubblico e privato può svolgere un ruolo centrale.
Nel 2020 il nostro è stato uno dei Paesi europei che ha accolto meno richiedenti asilo. A dirlo sono i dati Eurostat che contraddicono narrazioni che hanno poco a che fare con la realtà. L'analisi dei ricercatori di Minplus.
La combinazione tra la carenza strutturale di politiche efficaci e le nuove complicazioni della pandemia potrebbe portarci a un fallimento irreversibile. Ma c'è un’ultima possibilità.
Le ACLI hanno realizzato una ricerca sulle migrazioni sanitarie legate alle malattie dei bambini, evidenziando la necessità di accompagnare le famiglie anche nella dimensione relazionale