< 1 ' di lettura
Stampa articolo

Lo scorso 11 luglio, si è tenuta a Milano la presentazione della guida "Social Impact Navigator", realizzata da Phineo e Social Value Italia in collaborazione con Bertelsmann Stiftung. Si tratta di uno strumento estremamente versatile, in grado di rispondere sia alle grandi organizzazioni non-profit, che utilizzano approcci complessi, sia alle organizzazioni più piccole, rispetto alle quali la guida fornisce preziosi suggerimenti per realizzare progetti orientati all’impatto sociale.

Arricchire la borsa degli attrezzi del Terzo Settore

Negli ultimi anni, il tema della pianificazione, della gestione e della valutazione degli interventi realizzati dalle organizzazioni del Terzo Settore ha assunto una crescente rilevanza e strategicità. In questa direzione, diviene fondamentale riuscire a mettere in campo soluzioni attuabili e sostenibili e, al tempo stesso, comprendere se queste azioni generino un impatto sociale per la comunità interessata.

Social Value Italia, rete nata per promuovere la cultura della valutazione del valore sociale, ha deciso di contribuire a questa riflessione realizzando uno strumento volto ad orientare le organizzazioni non-profit nel raggiungimento di obiettivi in grado di produrre un forte impatto.

Social Impact Navigator vuole essere, quindi, una guida che consente di affrontare lo sviluppo di progetti di natura sociale “orientati all’impatto”, dalla fase di rilevazione del problema sociale sino alla valutazione dell’impatto dell’intervento. Per questo, l’obiettivo della guida è quello di rafforzare il modello di azione delle organizzazioni focalizzandosi sui risultati, cioè non solo sui servizi e i prodotti ma anche sugli effetti (intenzionali o non intenzionali, positivi e/o negativi) generati nei confronti di specifici gruppi di individui, del loro ambiente o della società.

Riferimenti

La Guida “Social Impact Navigator”