TERZO SETTORE / Fondazioni
Novara e il Fondo emergenza lavoro: rispondere alla crisi partendo dal bisogno
16 luglio 2012

Fondo emergenza lavoro è un fondo promosso da Fondazione della Comunità del Novarese in collaborazione con Fondazione Banca Popolare di Novara, sindacati (Cgil, Cisl, Uil), Prefettura, Provincia, Comune e Diocesi di Novara. Il fondo è stato lanciato nel 2009 grazie alle risorse messe a disposizione dalla Fondazione Banca Popolare di Novara (300.000 euro) dalla Fondazione della Comunità Novarese (300.000), dalla Diocesi (50.000) e della Caritas (80.000). Sono inoltre confluite nel fondo donazioni provenienti da associazioni di categoria, sindacati, aziende e privati del territorio che hanno consentito di raggiungere nel 2011 il milione di euro di dotazione.

Dal 2009 ad oggi il Fondo emergenza lavoro ha consentito di emettere tre bandi in favore di famiglie che, a fronte della perdita del posto di lavoro, si sono improvvisamente trovate in difficoltà economica. Le prime due edizioni del bando hanno permesso a 490 famiglie di ottenere un contributo straordinario di 1.000 euro ciascuna. Il terzo bando si è invece orientato a forme di sostegno più mirate, incentrate sui problemi abitativi. Il perdurare della crisi e l’aumento degli sfratti per morosità ha infatti portato molte famiglie alla perdita della casa, con tutte le immaginabili conseguenze drammatiche che un fatto del genere può comportare. Il bando, pertanto, si rivolge a quei nuclei familiari che necessitano di un contributo economico finalizzato al sostegno delle spese arretrate di locazione in alloggi di edilizia privata o alla stipula di un nuovo contratto di affitto. L’ammontare complessivo dei contributi previsti è di circa 300.000 euro. L’entità del contributo economico pro-capite sarà determinato in relazione al numero delle domande che mensilmente saranno presentate, ma non potrà superare i 3.000 euro.

L’iniziativa nata a Novara dall’impegno della Fondazione di Comunità del Novarese, che è riuscita a mettere intorno a un tavolo tutte le realtà che a diverso titolo possono contribuire al sostegno delle famiglie in difficoltà, rappresenta indubbiamente un ottimo esempio di secondo welfare. Il Fondo emergenza lavoro risponde infatti a bisogni, perdita della casa e/o del lavoro, che di fronte al perdurare della crisi economica risultano essere sempre più gravi, soprattutto a causa dell’incapacità del welfare pubblico di rispondere a parte delle necessità emergenti. In questo contesto soggetti privati e appartenenti al Terzo settore hanno deciso di mettersi insieme, alla ricerca di una via innovativa per sostenere la comunità.locale.

 

Riferimenti

Il sito della Fondazione della Comunità del Novarese

La terza edizione del bando del Fondo Emergenza Lavoro

 

 
NON compilare questo campo