RAPPORTI / Terzo Rapporto 2W
Secondo welfare e innovazione sociale in Europa: alla ricerca di un nesso
Primo Capitolo del Terzo Rapporto sul secondo welfare
21 novembre 2017

Nell'ultimo decennio l'idea dell'innovazione sociale si è costantemente diffusa a livello di Unione Europea come strumento strategico per affrontare le questioni sollevate dalla crisi finanziaria, economica e sociale esplosa dal 2008 in tutta Europa. In questo contesto l’innovazione sociale è vista sempre più come una leva per implementare nuovi modelli per combattere la povertà e la vulnerabilità sociale, promuovere l'inclusione sociale e favorire la partecipazione attiva dei cittadini nella progettazione di nuove politiche per lo sviluppo. Il concetto di innovazione sociale implica infatti la trasformazione sia del prodotto (servizi offerti) sia del processo (chi sono i fornitori di servizi e da dove provengono le risorse) al fine di migliorare efficacemente la qualità della vita delle persone. L’Innovazione sociale, inoltre, si basa anche sulla capacità delle persone di connettersi in reti e di identificare soluzioni condivise, in particolare a livello locale, attraverso il coinvolgimento non solo delle istituzioni pubbliche ma anche di attori privati ​​e non profit. Il capitolo analizza questo ampio concetto e la sua connessione con il pilastro europeo dei diritti sociali e discute le prospettive future per il rinnovo dei sistemi di welfare. In questo scenario si intende analizzare il nesso tra secondo welfare e innovazione sociale per inquadrare l’evoluzione di nuovi interventi e politiche sociali nel contesto italiano, che sono oggetto di analisi e approfondimento nei capitoli del Terzo Rapporto sul secondo welfare in Italia.


Second Welfare and Social Innovation in Europe: Looking for a Link 

Over the last decade, the idea of social innovation has been consistently spreading at the EU level as a strategic tool for addressing the issues brought forward by the financial, economic and social crisis that exploded since 2008 throughout Europe. Social innovation is increasingly seen as a lever to implement new models to combat poverty and social vulnerability, promote social inclusion and favour the active participation of citizens in the design of new policies for development. The concept of social innovation implies the transformation of both product (services offered) and process (who are the service providers and where the resources come from) in order to effectively improve the quality of life of people. It also relies on the ability of individuals to connect in networks and to identify shared solutions, particularly at the local level, through the involvement not only of public institutions but also of private and non-profit actors. The chapter analyses the concept of social innovation and its connection with the European Pillar of Social Rights, and discusses future perspectives for the renewal of welfare systems. Against this background, the chapter focuses on the link between second welfare and social innovation, in order to retrace the evolution in the Italian context of second welfare policies and practices that constitute the core of the present Report.