TERZO SETTORE /
Il convegno "Attori privati e terzo settore: le risposte alla crisi del welfare"
15 aprile 2013

Venerdì 5 aprile 2013, presso la Sala assemblee del Banco di Napoli, si è svolto il convegno “Attori privati e terzo settore: le risposte alla crisi del welfare”. Al centro del dibattitto il ruolo del settore non profit per lo sviluppo del territorio in chiave socio-economica. Nel corso dell'evento, organizzato da Centro EinaudiFondazione con il Sud SRM, sono stati presentati anche i progetti Quaderni di Economia Sociale e Percorsi di secondo welfare

All'evento hanno preso parte relatori esperti del mondo del non profit, che sono stati in grado di fornire dati e informazioni importanti in merito al terzo settore e alle dinamiche che lo contraddistinguono. Tra di essi Maurizio Barracco, presidente del Banco di Napoli, Massimo Deandreis, direttore generale di SRM, Giuseppina De Santis, direttore del Centro Einaudi, Carlo Borgomeo, presidente della Fondazione con il Sud, Giuseppe De Stefano, presidente CSV Napoli, Antonio Loffredo, progetto Catacombe di Napoli, e Andrea Morniroli, cooperativa Dedalus - Progetto Altri Luoghi. Il confronto è stato moderato da Carmine Festa, redattore capo centrale del Corriere del Mezzogiorno.

Come è stato ricordato durante il convegno, dal 2001 a oggi le istituzioni non profit sono quasi raddoppiate: 467mila enti che ogni anno coinvolgono oltre 5 milioni di volontari e valgono, secondo le stime, circa 45 miliardi di euro (4-5% del Pil). Il differente livello di sviluppo raggiunto al Nord (dove risiedono il 47.8% delle organizzazioni) e il Sud (30%) indica l'esistenza di uno spread ancora molto ampio tra settentrione e meridione anche su questo tema. Per il Sud, inoltre, sono tante le criticità legate alla distribuzione delle risorse, che spesso sono distribuite a pioggia, senza coordinamento, e rischiano così di perdere la loro potenzialità innovativa. Occorre tuttavia sottolineare come, in termini di sviluppo, il Mezzogiorno in questi dieci anni abbia registrato un aumento percentuale (+115%) superiore alla media italiana (+99%).   

La non sempre facile lettura di questi dati e le peculiarità delle organizzazioni non profit hanno spinto SRM e Centro Einaudi a promuovere progetti di ricerca che potessero meglio spiegare le dinamiche che contraddistinguono il terzo settore italiano. Sono così nati Quaderni di Economia Sociale e Percorsi di secondo welfare che, partendo da approcci differenti, cercano di mappare parte di questo complesso mondo.

Quaderni di Economia Sociale è nato dalla collaborazione tra SRM, Fondazione con il Sud e Banca Prossima con l'intento di creare una pubblicazione specifica sul mondo della solidarietà, della partecipazione civica e dell’economia sociale. Comprendere e approfondire, anche nella sua valenza economica, l’azione, le difficoltà e le prospettive di chi opera per lo sviluppo sociale, partecipato e culturale, in particolare del Mezzogiorno, quale premessa e stimolo alla crescita socio- economica appaiono infatti obiettivi importantissimi da perseguire. La presentazione del progetto è stata curata da Salvio Capasso, Responsabile Ufficio Economie delle Imprese e Terzo Settore di SRM.

Percorsi di secondo welfare è stato invece presentato da Franca Maino, direttrice del progetto, di cui proponiamo le presentazioni dal titolo "Percosi di secondo welfare. Nuovi protagonisti e innovazione".

Le due presentazioni sono state precedute da un intervento di Maurizio Ferrera dal titolo "I vincoli del primo e le prospettive del secondo welfare" sulla crisi del welfare state e le prospettive di cambiamento, nell'ottica del secondo welfare e di una rinnovata valorizzazione del Terzo Settore.

 

Riferimenti

La presentazione di Salvio Capasso

La presentazione di Franca Maino

La presentazione di Maurizio Ferrera

 

Breve Rassegna Stampa dell'evento

Se il terzo settore aiuta il welfare più tradizionale
Carmine Festa, Corriere del Mezzogiorno, 15 aprile 2013

Il valore economico del terzo settore
Massimo Deandreis, Corriere del Mezzogiorno, 8 aprile 2013

Il volontariato vale più della moda, il Sud va lento ma è in crescit
Il Denaro, 6 aprile 2013

aIl non profit fattura più della moda
Carmine Festa, Corriere del Mezzogiorno, 6 aprile 2013 

Economia sociale e secondo welfare, il convegno
Claudia Di Perna, Comunicare il Sociale, 5 aprile 2013

 

Torna all'inizio

 

 
NON compilare questo campo