Pillole
Terzo Settore / Volontariato

Forum Terzo Settore: l’obbligo del regime Iva sferra un duro colpo al volontariato

Vanessa Pallucchi ha chiesto a Governo e Parlamento di cancellare l'articolo 5 del Decreto Fiscale, che con questa formulazione andrebbe a gravare ulteriormente sulle associazioni mettendone a rischio la sopravvivenza.
Stampa articolo

L’articolo 5 del Decreto Fiscale collegato alla Legge di Bilancio, approvato al Senato il 4 novembre scorso, imporrà alle associazioni di Terzo Settore di essere assoggettate al regime Iva dal 1° gennaio 2022 pur non svolgendo alcuna attività commerciale. Come ha ben spiegato Marco d’Isanto in un articolo uscito su Vita, si tratta di un “pasticcio all’italiana” in cui una norma approvata in tutta fretta impedisce di armonizzare quanto previsto dalla Riforma del Terzo Settore e la disciplina delle imposte dirette che lo riguardano.

Per questo il Forum del Terzo Settore con un comunicato ha spiegato che “il provvedimento prevede infatti il passaggio da un regime di esclusione Iva ad un regime di esenzione per i servizi prestati e i beni ceduti dagli enti nei confronti dei propri soci. Sembra una piccola variazione, neutra economicamente, ma che invece comporta i costi di tenuta della contabilità Iva, oneri e ulteriori adempimenti burocratici“. “La soddisfazione per l’annuncio della riforma del Terzo Settore lascia così posto ad una grande delusione” ha spiegato Vanessa Pallucchi, portavoce del Forum del Terzo Settore. “Un anno fa” continua, “ci siamo battuti perché nella formulazione della legge di bilancio era stato inserito questo stesso provvedimento, poi fortunatamente espunto. Oggi, dopo un anno, ci troviamo di nuovo al punto di partenza“.

Il Forum auspica pertanto che “che l’Articolo 5, nei commi da 15-bis a 15-quater, del DL Fiscale venga soppresso. Non possiamo immaginare di gravare ulteriormente sulle nostre associazioni e di mettere a rischio la loro sopravvivenza. Il Terzo Settore va sostenuto, non colpito“.

 

Leggi il comunicato del Forum Terzo Settore sull’obbligo del regime Iva per le associazioni