Rapporti

Lunedì 25 novembre 2019 a Milano, presso il Centro Congressi di Fondazione Cariplo, si è svolta la presentazione nazionale di “Nuove Alleanze per un welfare che cambia. Quarto Rapporto sul secondo welfare”. Qui potete trovare sei brevi interviste ad altrettanti protagonisti della giornata: Beppe Facchetti, Giovanni Fosti, Claudia Fiaschi, Emmanuele Massagli, Marisa Parmigiani e Maurizio Ferrera.
La nostra ultima inchiesta per Corriere Buone Notizie si incentra sui contenuti di "Nuove alleanze per un welfare che cambia. Quarto Rapporto sul secondo welfare", presentato il 25 novembre a Milano. Qui trovate l'articolo di contesto firmato da Paolo Riva, che propone alcuni esempi concreti utili a capire l'evoluzione seguita in questi anni dal secondo welfare. Una movimento che sta avendo impatti molti positivi, ma che non è esente da rischi.
Nell'ultima inchiesta pubblicata da Corriere Buone Notizie, dedicata al nostro ultimo rapporto di ricerca, Lorenzo Bandera ripercorre brevemente l'evoluzione del secondo welfare usando la metafora dell'albero. Se dieci anni fa le esperienze che si affiancavano all'azione pubblica erano eterogenee, spontanee e scollegate, oggi si sono evolute e appaiono sempre più solide, sinergiche e strutturate sotto il profilo organizzativo, funzionale e finanziario.
Nel corso della presentazione di Milano del Quarto Rapporto sul secondo welfare i nostri ricercatori hanno illustrato i contenuti del volume offrendo un'analisi dei dati e delle dinamiche principali della ricerca e tre focus su altrettante dimensioni: welfare occupazionale, filantropia strategica e inclusione sociale. Qui potete scaricare le slide utilizzate.
Il nuovo Rapporto di Percorsi di secondo welfare racconta del ruolo sempre più importante di aziende, parti sociali ed enti del Terzo Settore per il welfare italiano, ma anche di un perimetro di attività che si sta ampliando attraverso interventi ibridi e inediti. E che per vincere le sfide sociodemografiche il protagonismo dei corpi intermedi deve continuare a rafforzarsi.
A Milano, presso il Centro Congressi di Fondazione Cariplo, sarà presentato "Nuove alleanze per un welfare che cambia. Quarto Rapporto sul secondo welfare", il nuovo report di ricerca curato del nostro Laboratorio. Il volume analizza le principali dinamiche sociali in atto nel Paese ponendo particolare attenzione a esperienze innovative messe in campo a vario titolo da imprese, parti sociali, corpi intermedi e enti del Terzo settore.
Il 21 marzo a Salerno, nel corso del convegno "Da Antonio Genovesi al secondo welfare", è stato presentato il Terzo Rapporto sul secondo welfare, successivamente commentato da Paolo Venturi. Con la sua riflessione il direttore di AICCON ha aiutato a comprendere meglio il ruolo che va assumendo il secondo welfare nel nostro Paese e permesso di cogliere in maniera più profonda alcune dinamiche che lo contraddistinguono.
"Non ci sono più soldi" è la trasmissione condotta da Emanuele Franzoso che va in onda ogni giovedì su Reteconomy con l'intento di approfondire le conseguenze della crisi nei settori strategici per il nostro Paese. All'interno della puntata ''Una buona notizia per il Terzo settore" sono state messe in onda due interviste a Maurizio Ferrera, scientific supervisor di Percorsi di secondo welfare, e Salvatore Carrubba, Presidente del Centro Einaudi, registrate a margine della presentazione del Terzo Rapporto sul secondo welfare.
Con l'intenzione di continuare il percorso di conoscenza sulle Fondazioni comunitarie, il capitolo 9 del Terzo rapporto sul secondo welfare affronta il ruolo assunto da queste realtà nelle regioni del Sud Italia. Lorenzo Bandera analizza l’esperienza delle Fondazioni comunitarie nate grazie al sostegno di Fondazione CON IL SUD, che le considera queste realtà parte integrante della propria strategia volta a favorire l'infrastrutturazione sociale nel Mezzogiorno.
Le Fondazioni di origine bancaria sono sempre state attori fondamentali del secondo welfare nella promozione dell'inclusione sociale. Nel Capitolo 8 del Rapporto, Chiara Agostini e Elisabetta Cibinel approfondiscono il ruolo giocato da queste realtà nel contrastare la povertà e l'esclusione sociale in Italia attraverso un'indagine realizzata coinvolgendo otto delle prime dieci Fondazioni di origine bancaria per patrimonio.
Gli ultimi due anni sono stati caratterizzati da un rinnovato impegno dell'attore pubblico nel campo della lotta alla povertà. All'interno del settimo capitolo del Terzo rapporto, Chiara Agostini analizza il contributo del secondo welfare alla definizione della politica nazionale di contrasto all'indigenza, ponendo particolare attenzione alle dinamiche di policy che hanno portato allo sviluppo del Reddito di inclusione e del Fondo nazionale per il contrasto della povertà educativa minorile.
Le Fondazioni di impresa possono giocare un ruolo significativo di fronte ai mutamenti del welfare state. Queste realtà, come spiegano Chiara Lodi Rizzini e Eleonora Noia nel Capitolo 6 del Terzo Rapporto sul secondo welfare, in molti casi mostrano infatti elementi distintivi del secondo welfare: promuovono l'innovazione sociale, sostengono l'empowerment dei destinatari, coinvolgono la comunità, contribuiscono allo stanziamento di risorse economiche per lo sviluppo sociale.
Nel capitolo 5 del Rapporto, Federico Razetti e Francesca Tomatis offrono una mappatura delle prestazioni di assistenza sanitaria integrativa e di sostegno alla famiglia offerte dagli Enti bilaterali territoriali in quei settori in cui la bilateralità presenta articolazioni su scala locale: l’edilizia, l’agricoltura, l’artigianato, il terziario, il turismo e i servizi. In totale, l'indagine ha coinvolto oltre il 90% degli Enti bilaterali attivi sul territorio nazionale.
Grazie alle novità previste dalle Leggi di Stabilità 2016 e 2017, negli ultimi anni sono stati previsti nuovi importanti strumenti volti a supportare le aziende nell'introduzione di misure di welfare. Nel capitolo 4 del Terzo rapporto sul secondo welfare, Valentino Santoni analizza queste dinamiche presentando dati tratti da diverse ricerche svolte dal nostro Laboratorio. Ampio spazio è dato alla survey sui provider di welfare aziendale, che si occupano di fornire servizi di welfare alle imprese.