INNOVACARE /
InnovaCAre: parte il confronto con gli attori pubblici, privati e non profit che si occupano di invecchiamento e Long Term Care
Il 26 settembre presso la Facoltà di Scienze Politiche, Economiche e Sociali dell’Università degli Studi di Milano si terrà il primo incontro pubblico con gli stakeholder coinvolti nel progetto di ricerca
20 settembre 2018

InnovaCAre - Enhancing Social Innovation in Elderly Care: values, practices and policies è il progetto di ricerca promosso dal Dipartimento di Scienze Sociali e Politiche dell’Università degli Studi di Milano e dalla facoltà di Filosofia dell’Università Vita-Salute San Raffaele per studiare le problematiche legate all’invecchiamento della popolazione italiana, in particolare per quel che riguarda la Long Term Care (LTC), l’assistenza di lungo periodo per le persone anziane non autosufficienti.

Partito nell’aprile di quest’anno grazie al sostegno di Fondazione Cariplo, InnovaCAre intende contribuire alla definizione di un modello sostenibile che permetta di affrontare queste sfide sia dal punto di vista socio-economico sia sotto il profilo etico. In questo senso, il progetto si propone di individuare soluzioni caratterizzate da un alto tasso di innovazione sociale che possano essere implementate nell’immediato e, soprattutto, che aiutino a stabilire le linee strategiche delle politiche sociali dei prossimi decenni. Per meglio raggiungere questi obiettivi, accanto a forme “tradizionali” di ricerca, come l’analisi di casi-studio e il ricorso a survey, interviste semi-strutturate e focus group, per tutta la durata del progetto il team di ricerca di InnovaCAre si avvarrà anche di un confronto continuativo con stakeholder pubblici, privati e non profit che a vario titolo sono impegnati nella definizione e realizzazione di misure di LTC.

Il 26 settembre 2018, alle 14.00, presso la Sala Lauree della Facoltà di Scienze Politiche, Economiche e Sociali dell’Università degli Studi (via Conservatorio 7, Milano) si svolgerà il primo convegno del progetto di ricerca, occasione di incontro tra i diversi soggetti interessati. L’evento, pubblico e aperto a tutti coloro i quali sono interessati ad approfondire i temi della ricerca, si comporrà di due momenti di lavoro.

Il primo, dopo i saluti di Antonio Chiesi, Principal Investigator e direttore del Dipartimento di Scienze Sociali e Politiche dell’Università degli Studi di Milano, vedrà la presentazione del progetto InnovaCAre da parte di Maurizio Ambrosini, docente di sociologia presso il medesimo dipartimento. Seguiranno quindi tre relazioni curate dai ricercatori del progetto sulla base delle analisi svolte in questi primi mesi di ricerca, le cui sintesi saranno presto rese disponibili sul sito di Percorsi di secondo welfare. Federico Razetti si occuperà di LTC nel contesto europeo; Paola Bonizzoni e Claudia Zilli approfondiranno il ruolo delle donne migranti nel “welfare invisibile”; Virginia Sanchini inquadrerà il tema dell’autonomia, vulnerabilità e dipendenza degli anziani a partire dalla letteratura etico-normativa.

Il secondo momento si delineerà come una tavola rotonda moderata da Roberta Sala, docente di filosofia presso l’Università Vita-Salute San Raffaele, in cui interverranno Roberto Mauri, Direttore della Cooperativa La Meridiana; Claudia Moneta, Direttore Generale dell’Assessorato Politiche per la famiglia, Genitorialità e Pari opportunità di Regione Lombardia; Cosimo Palazzo, Direttore dell’Area Emergenze Sociali del Comune di Milano; Pierluigi Rancati, Segretario regionale CISL Lombardia; Francesco Samorè, Direttore Scientifico della Fondazione Giannino Bassetti.

Dopo un dibattitto con i partecipanti, i lavori della giornata saranno conclusi da Maurizio Ferrera, docente di Scienza Politica presso il Dipartimento di Scienze Sociali e Politiche dell’Università degli Studi di Milano.

Si segnala che all’evento saranno presenti i componenti del Comitato degli Stakeholder di InnovaCAre: Stefano Arduini, Direttore responsabile di Vita; Maurizio Bove, Responsabile di ANOLF-CISL; Simone Cenci, Geriatra presso l’Ospedale San Raffaele; Laura Crescentini, Coordinatore tecnico di Assoprevidenza; Pedro Di Iorio, Responsabile di Caritas Ambrosiana; Claudio Dossi, Responsabile Welfare SPI-CGIL Lombardia; Fabio Folgheraiter, Dipartimento di Sociologia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano; Roberta Garbagnati, Presidente di Seneca Onlus; Paola Gilardoni, Segretaria CISL Lombardia; Fabrizio Giunco, Direttore medico dei servizi socio-sanitari Istituto Palazzolo, Fondazione Don Carlo Gnocchi Onlus; Giancarlo Iannello, Direttore ASST Ovest Milanese; Stefano Maggi, Presidente della Fondazione Cesare Pozzo per la mutualità; Roberto Mauri, Direttore della Cooperativa La Meridiana; Claudia Moneta, Direttore generale, Politiche per la famiglia, Genitorialità e Pari opportunità, Regione Lombardia; Cosimo Palazzo, Direttore dell’Area Emergenze Sociali, Comune di Milano; Francesca Rizzi, Jointly – Il Welfare Condiviso; Francesco Samorè, Direttore Scientifico della Fondazione Giannino Bassetti.


Per maggiori informazioni:

La pagina di presentazione del progetto InnovaCAre

Il programma completo dell’evento del 26 settembre 2018

 


Il progetto di ricerca InnovaCAre

Primo Stakeholder Meeting del progetto di ricerca InnovaCAre

L'integrazione tra politiche e servizi nell'ambito della non autosufficienza

Tre milioni di anziani non autosufficienti in Italia, solo la metà presi in carico dai servizi

A Milano nasce Grace, un nuovo luogo pensato per le persone fragili. E non solo.

Alzheimer, un assistente virtuale alleato dei pazienti