GOVERNI LOCALI / Enti locali
La rete di conciliazione di Monza e Brianza e la fiera della conciliazione
17 giugno 2012

Tra le attività della rete di conciliazione di Monza e Brianza, iniziate nel novembre 2010 con la firma dell’accordo territoriale sulla Conciliazione Famiglia e Lavoro, anche l’organizzazione della fiera della conciliazione “Gli attori della Provincia di Monza e Brianza si confrontano e fanno rete”. Una giornata di incontro e informazione sulle opportunità in ambito di conciliazione a cui hanno partecipato istituzioni locali e regionali, associazioni sindacali e datoriali, aziende e università. Durante gli incontri è stata più volte ribadita la necessità di creare, grazie al “lavoro di rete” sul territorio, un dialogo costruttivo tra imprese e stakeholder locali per diffondere e praticare la cultura della conciliazione tra vita famigliare e lavorativa. Una necessità che non può più essere vista come un peso che grava principalmente sulle donne, ma come un valore condiviso e una risorsa di lungo periodo per il mondo imprenditoriale, che può e deve puntare sul capitale umano come strumento per la competitività.

La fiera è stata anche l’occasione per presentare il programma operativo sperimentale “Responsabilità Sociale di Impresa: Persone, Mercati e Territorio”, un progetto della DG Industria, Artigianato, Edilizia e Cooperazione sviluppato attraverso protocolli d’intesa siglati con il Ministero dello Sviluppo Economico e Unioncamere Lombardia con l’obiettivo di diffondere i principi e le iniziative di responsabilità sociale d’impresa all’interno delle aziende lombarde. In attuazione del programma la DG ha approvato lo scorso maggio il bando "Responsabilità sociale per la competitività di impresa”. Il bando, aperto fino al 19 luglio, distribuirà 850.000 euro per progetti di piccole, medie e grandi aziende lombarde, privilegiando l’aggregazione di imprese e la costruzione di reti di solidarietà e approvvigionamento locale, e con premialità aggiuntive per i progetti caratterizzati da cooperazione pubblico-privato.

Serenella Corbetta, Consigliera di Parità della Provincia di Monza e Brianza – figura istituzionale nominata dal Ministero del Lavoro su indicazione delle istituzioni territoriali per assicurare i diritti della maternità e la non discriminazione delle donne nel mondo del lavoro – ha ricordato il progetto, promosso dalle Consigliere Provinciali di Milano e di Monza e Brianza nell’ambito dei tavoli territoriali, “imPari a Scuola”. Un percorso di sensibilizzazione a una nuova cultura di genere nelle scuole, che combatta gli stereotipi e la discriminazione fin dall’infanzia.

Rita Pavan, segretaria della Cisl Brianza e membro della rete di conciliazione, ha richiamato i dati allarmanti sull’occupazione femminile emersi dal Rapporto annuale dell'Istat, che confermano come le donne italiane siano più svantaggiate dei coetanei in termini di occupazione, differenziali salariali, precarietà e occupabilità dei laureati. Proprio per questo il binomio contrattazione-conciliazione è la vera sfida del sindacato per gli anni a venire. Sindacato che è e sarà un protagonista del “nuovo welfare”, ma ha bisogno di “fare rete” con tutti i soggetti che si occupano di conciliazione. Un esempio sono proprio le esperienze di cooperazione tra sindacati e associazioni datoriali per costruire forme di negoziazione territoriale che combattano la frammentazione dei diritti tra grandi e piccole imprese attraverso il coinvolgimento di queste ultime nella contrattazione aziendale.

La conciliazione sul web

Il lavoro di sensibilizzazione e diffusione dei temi legati alla conciliazione famiglia-lavoro continua sulla rete: il Network Conciliazione FamigliaLavoro, progetto di Regione Lombardia gestito da ALTIS attraverso i social network Linkedin e Facebook, costituisce uno spazio online di informazione e dibattito sulle politiche di conciliazione.
Il gruppo raccoglie accademici e professionisti che si occupano del tema nelle diverse declinazioni del profit, non profit, pubblico e privato.

Dall’intraprendenza degli esperti di welfare aziendale di Edenred Italia è nato su Linkedin l'Osservatorio Welfare Aziendale in Italia by Edenred. L’osservatorio, oltre che essere punto di incontro e confronto tra imprese ed esperti di welfare aziendale e strumenti di conciliazione famiglia-lavoro, propone un ciclo di interviste online ad autorevoli studiosi e professionisti, durante le quali i membri del gruppo possono intervenire con domande e osservazioni. Durante la quinta intervista si è parlato di secondo welfare, del nostro Laboratorio, e di welfare aziendale insieme a Franca Maino.
 

 

Riferimenti

Conciliazione famiglia lavoro e innovazione politico-istituzionale
Percorsi di secondo welfare, 4 maggio 2012

La conciliazione famiglia-lavoro in Lombardia e nel mondo
Percorsi di secondo welfare, 31 maggio 2012

Il bando "Responsabilità sociale per la competitività di impresa”

Istat, sul lavoro le donne ancora penalizzate
Franco Vespignani & Eleonora Farneti, Il Fatto Quotidiano, 13 maggio 2011

Donne al lavoro, l'Istat suona l'allarme
Roberta Carlini, inGenere, 22 maggio 2012

Il Network Conciliazione FamigliaLavoro

L'Osservatorio Welfare Aziendale in Italia by Edenred

L'intervista a Franca Maino

Torna all'inizio

 
NON compilare questo campo