Rassegna Stampa
Privati

Il patto della sanità digitale tra Vodafone e Deloitte

Fabio Savelli, Corriere della Sera,  25 ottobre 2021
< 1 ' di lettura
Stampa articolo
Vai all’articolo

La pandemia ci ha insegnato che serve una (profonda) revisione dei modelli di cura, che guardi alla telemedicina e a un nuovo ruolo per il territorio. La pandemia ha infatti determinato la necessità di cercare nuove strategie di assistenza in cui le cure assumano una dimensione maggiormente domiciliare e, contemporaneamente, digitale.

Non è un caso che il Covid-19 ha accelerato la digitalizzazione delle strutture sanitarie, con un boom di investimenti in Europa: un recente studio di Frost&Sullivan stima un giro d’affari di 17 miliardi entro il 2026 per il mercato della salute digitale.

Ecco perché, spiega Fabio Savelli sull’Economia del Corriere della Sera, assumono interesse quelle che possono essere considerate “prove di convergenza“. È  il caso di un colosso della connettività come Vodafone e una delle regine della consulenza strategica come Deloitte. Insieme hanno creato un centro virtuale che dovrebbe unire nelle intenzioni le soluzioni per la sanità connessa di Vodafone con l’esperienza d’innovazione di Deloitte nel settore della sanità.

Vodafone e Deloitte, due colossi e il patto della sanità digitale
Fabio Savelli, Corriere della Sera,  25 ottobre 2021