Rassegna Stampa
Privati / Aziende

Tutela dei lavoratori “agili”, pubblicata la circolare Inail con le istruzioni operative

Inail, 2 novembre 2017
< 1 ' di lettura
Stampa articolo

Lo smart working, introdotto dalla legge n. 81 dello scorso 22 maggio, comporta l’estensione dell’assicurazione obbligatoria contro gli infortuni e le malattie professionali anche alle prestazioni svolte fuori dai locali aziendali, senza postazione fissa e vincoli di orario. Con una circolare, L’Inps fornisce ora le istruzioni operative.


Tutela dei lavoratori “agili”, pubblicata la circolare Inail con le istruzioni operative

Inail, 2 novembre 2017

 Lo smart working, introdotto dalla legge n. 81 dello scorso 22 maggio, comporta l’estensione dell’assicurazione obbligatoria contro gli infortuni e le malattie professionali anche alle prestazioni svolte fuori dai locali aziendali, senza postazione fissa e vincoli di orario. Con una circolare, L’Inps fornisce ora le istruzioni operative. Lo smart working, introdotto dalla legge n. 81 dello scorso 22 maggio, comporta l’estensione dell’assicurazione obbligatoria contro gli infortuni e le malattie professionali anche alle prestazioni svolte fuori dai locali aziendali, senza postazione fissa e vincoli di orario. Con una circolare, L’Inps fornisce ora le istruzioni operative.