Inchieste
Primo Welfare / Famiglia

Se far figli a Milano diventa un lusso

Rita Querzè, Corriere Milano, 1 febbraio 2017
< 1 ' di lettura
Stampa articolo

Il tasso di occupazione femminile a Milano nel 2014 è arrivato al 64,4%. Record che distanzia il capoluogo lombardo dal resto del Paese e lo avvicina al Nord Europa. Questa volta, però, c’è anche un rammarico. È vero, le milanesi fanno la loro parte per la crescita del Pil. Ma pagano un prezzo, insieme con i loro compagni. Fanno sempre meno figli.

Nel 2016 a Milano sono nati 11.053 bambini. Nel 2015 erano 11.323. Prima della crisi sotto la Madonnina nascevano 1.400 bambini in più l’anno (12.467 nel 2008).

Perchè questo calo? Il problema è che con la crisi il lavoro (per chi ha la fortuna di avercelo) chiede sempre di più in materia di orari e flessibilità. È vero, la copertura dei nidi a Milano è tra le più elevate, ma costi delle rette sono impegnativi. E comunque, visti gli orari, il nido non basta, serve un aiuto aggiuntivo. Che molti non si possono permettere.

 

Se far figli diventa un lusso. La città al femminile
Rita Querzè, Corriere Milano, 1 febbraio 2017