PRIMO WELFARE /
A Madrid nuovi tagli al welfare
07 marzo 2012

Il premier spagnolo Mariano Rajoy sembra non avere più vie di scampo: dovrà definire entro la fine di marzo i tagli e (con tutta probabilità) le nuove tasse per recuperare nel bilancio pubblico altri 15 miliardi di euro, da raggiungere alle misure di austerity già introdotte a gennaio

In meno di un anno molto è cambiato e la Spagna, che si muoveva su una prospettiva di crescita, seppure faticosa, oggi sta per entrare in recessione con il Pil che nel 2012 si contrarrà di almeno un punto percentuale. Le piazze hanno ricominciato a riempirsi di manifestazioni, e i disoccupati sono già 5,5 milioni.

 

A Madrid nuovi tagli al welfare

Luca Veronese, Il Sole 24 Ore, 7 marzo 2012

 
NON compilare questo campo