Rassegna Stampa
Parti Sociali / Associazioni datoriali

Un terzo delle imprese dice sì al lavoro smart nel post pandemia

Cristina Casadei, Il Sole 24 Ore, 29 Ottobre 2021
< 1 ' di lettura
Stampa articolo
Vai all’articolo

Una ricerca Anitec-Assinform, l’associazione italiana delle tecnologie dell’informazione legata a Confindustria, evidenzia che il lavoro smart assumerà un ruolo fondamentale nella nuova normalità post-pandemia. Se prima del Covid-19 rappresentava una realtà solo per il 12,4% delle imprese, oggi il 41,2% delle aziende nei servizi e il 31% nell’industria intende continuare con il lavoro agile.

Anche secondo la società di consulenza Variazioni nel prossimo futuro, e in particolare alla scadenza del regime semplificato previsto per l’emergenza, circa il 50% delle aziende adotterà lo smart working in maniera strutturale.

Ci sono però alcune sfide di cui si deve tener conto. Come le difficoltà per le piccole e medie imprese e, più in generale, i rischi legati all’over working, all’iper reperibilità e al diritto alla disconnessione.

Un terzo delle imprese dice sì al lavoro smart nel post pandemia,
Cristina Casadei, Il Sole 24 Ore, 29 Ottobre 2021