Manovra, per il governo il non profit è un bene di lusso
«Erano 65 anni che nessuno osava metter sullo stesso piano un’oreficeria di lusso, una multinazionale con 119 stabilimenti e il servizio ambulanze d’una valle alpina. La «finanziaria del popolo» l’ha fatto. Raddoppiando l’Ires al «non profit» per portarla al livello delle società che dal lucro sono mosse. Una scelta accolta dal mondo del volontariato come un pugno nell’occhio». E' questo il pensiero espresso da Gian Antonio Stella all'interno delle pagine del Corriere della Sera | Gian Antonio Stella, Corriere della Sera, 23 dicembre 2018
 
Manovra, Guzzetti (Fondazione Cariplo): ''Negano il futuro ai bambini''
''Negano il futuro ai bambini e applaudono. E' una misura assurda, si va a tassare chi, come le fondazioni che erogano oltre un miliardo all'anno, cerca di fare del bene". E' netto Giuseppe Guzzetti, presidente dell'Acri e di Fondazione Cariplo, nel bollare negativamente la decisione di raddoppiare le tasse a chi opera nel no profit | Adnkronos, 23 dicembre 2018
 
La nuova vita 4.0 delle Società di mutuo soccorso
Il 18 dicembre su Corriere Buone Notizie, inserto settimanale del Corriere della Sera, è stata pubblicata un'inchiesta curata da Percorsi di secondo welfare sulle Società di Mutuo Soccorso. In questo articolo Davide Illarietti, giornalista del Corriere della Sera, racconta nascita ed evoluzione di questi enti, spiegando come negli ultimi anni abbiano assunto un ruolo sempre più significativo a sostegno delle spese sanitarie degli italiani.
 
Società di mutuo soccorso e mutualità: un'occasione anche per il futuro?
I valori che sono alla base delle Società di mutuo soccorso rappresentano ancora oggi un'importante risposta alla progressiva riduzione della spesa sanitaria pubblica. Valentino Santoni su Corriere Buone Notizie spiega come, grazie alla diffusione del welfare aziendale e di esperienze di mutualità territoriale promosse da istituzioni locali, stiano crescendo le realtà che adottano soluzioni per socializzare rischi privati costruendo risposte solidaristiche.
 
Sono aperte le iscrizioni per la Biennale della Prossimità 2019
Dal 16 al 19 maggio a Taranto si svolgerà la 3ª edizione della Biennale della Prossimità, evento promosso da un ampio network di organizzazioni riunite nella Rete Nazionale per la Prossimità. Il loro obiettivo è approfondire il tema della prossimità e raccontare le esperienze più interessanti di partecipazione civile e comunitaria che avvengono nel nostro Paese. C'è tempo fino al 31 marzo per iscriversi e costruire ''dal basso'' il programma della Biennale tarantina.
 
Un percorso di formazione sul welfare civile e la co-progettazione
Vi segnaliamo la Scuola di formazione dedicata al welfare civile e alla co-progettazione che si terrà tra febbraio e marzo 2019 a Bologna. Il ciclo di eventi - promosso dalla Scuola diocesana di formazione all'impegno sociale e politico - si propone di approfondire i percorsi di sviluppo del welfare state italiano. In particolare, la Scuola si concentrerà su alcuni temi di particolare rilievo, come la diffusione di pratiche di secondo welfare e di welfare di comunità, le strategie di contrasto alla povertà e alla disoccupazione e molto altro.
 
Servizi all'infanzia: riflessioni per un "invecchiamento attivo" delle imprese sociali
L'approccio integrato 0-6 previsto dalla "Buona Scuola" ha imposto alle realtà che offrono servizi all'infanzia un cambiamento che richiede una rimodulazione profonda di competenze, infrastrutture, schemi di relazione fra servizi gestiti da fornitori diversi e, non da ultimo, modelli organizzativi. A partire da una recente analisi svolta da Aiccon su alcune imprese sociali aderenti a CGM, Flaviano Zandonai e Francesca Gennai offrono alcuni spunti di riflessione sul tema.
 
Call for social innovators: cercasi giovani e organizzazioni di Terzo Settore aperti al cambiamento
Open Incet, centro torinese per l'innovazione, ha lanciato una strategia per promuovere l'innovazione sociale sul proprio territorio. In quest'ottica ha pubblicato due call: una rivolta a giovani che intendono lavorare nel Terzo Settore o avviare una propria attività imprenditoriale nell'ambito dell'innovazione sociale, l'altra ad organizzazioni del Terzo Settore che vogliono sperimentare nuovi modelli di business e di servizio. C'è tempo fino al 13 gennaio 2019 per candidarsi.
 
Due bandi per giovani studenti interessati ad approfondire i temi della povertà e del disagio sociale
La Fondazione Roberto Franceschi Onlus e la Fondazione Isacchi Samaja Onlus promuovo alcune borse di studio per studenti interessati ad approfondire, attraverso la ricerca scientifica, le tematiche legate alla povertà e alla marginalità sociale. Le scadenze per presentare la candidatura per accedere ai fondi sono fissate, rispettivamente, al 17 dicembre 2018 e all'8 gennaio 2019.
 
Inclusione possibile: la rete territoriale per costruire percorsi di autonomia e vita indipendente
Lo scorso sabato 1° dicembre la Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo (CRC) ha promosso un convegno nazionale che, in prossimità della giornata internazionale delle persone con disabilità, ha invitato operatori, interlocutori istituzionali e politici a confrontarsi sui percorsi di inclusione sociale delle persone con disabilità intellettiva. In questo secondo articolo sul convegno vi raccontiamo alcuni spunti emersi dai workshop organizzati nel pomeriggio.
 
Nell'ultimo anno le cooperative sociali italiane hanno aumentato il numero degli occupati del 30%
Secondo una rilevazione realizzata dall'Eucoop, l'Unione Europea delle Cooperative, nel 2018, nel nostro Paese circa 6 cooperative sociali su 10 si occupano di welfare e assistenza ad anziani, disabili, donne e bambini in difficoltà. In particolare, l'occupazione all'interno di queste realtà sarebbe aumentata di oltre il 28% nel corso dell'ultimo anno.
 
Welfare e innovazione in ambito rurale: il progetto "Orto e Fattoria Sociale" in Basilicata
In questo momento storico l'agricoltura può essere una risorsa importante al servizio delle persone e del welfare locale che può contribuire a risolvere questioni di rilevanza sociale. Partendo da questo presupposto la Fondazione Eni Enrico Mattei ha sostenuto in Basilicata un progetto di inserimento socio-lavorativo realizzato da giovani con disabilità, che ha portato alla costituzione di una cooperativa sociale agricola e una rete assistenziale sul territorio.
 
Educazione dei bambini e sistema integrato 0/6: quale contributo può dare il mondo cooperativo?
Qualche giorno fa a Salerno si è svolto il convegno "L'approccio integrato 0/6 nell'educazione dei bambini" volto ad approfondire le novità che stanno interessando il sistema educativo nella fascia 0-6 anni. A margine dell'evento abbiamo chiesto a Stefano Granata, Presidente Gruppo CGM, e Elena Palma Silvestri, Presidente Consorzio La Rada, di spiegarci perché questo tema è centrale per il futuro del nostro Paese e quale contributo può venire dal mondo cooperativo.
 
Progettare in partnership nel sociale: cinque spunti pratici
Per molte organizzazioni pubbliche, non profit e private è oramai una pratica quotidiana quella di progettare e riprogettare in partnership allo scopo di dar vita a processi di confronto, analisi e soluzioni praticabili volte a fronteggiare difficoltà e problematiche complesse, anche (e soprattutto) di natura sociale. In questo contributo, Marco Cau e Graziano Maino si propongono di individuare e descrivere quelli che sono i passi fondamentali per avviare con successo un percorso di co-progettazione sociale.
 
Fondazione Sodalitas lancia "We4Youth": una campagna per tornare a parlare di collaborazione tra mondo dell'educazione e del lavoro
Affrontare i temi dell'alternanza scuola-lavoro e della collaborazione tra educazione e mondo del lavoro dal punto di vista dei protagonisti, per raccontare le esperienze che favoriscono conoscenza e condivisione di strumenti, best practice e modelli di riferimento, nonché partnership virtuose tra scuola e impresa. Con questi obiettivi nasce We4Youth, la campagna di Fondazione Sodalitas nell'ambito del progetto The European Pact4Youth.
 
Congratulazioni a Buone Notizie che ha ricevuto l'Ambrogino d'Oro
Buone Notizie, inserto del Corriere della Sera che si occupa di Terzo Settore, ha ricevuto l'Ambrogino d'Oro, l’Attestato di Civica Benemerenza con cui il Comune di Milano esprime la sua gratitudine a persone e organizzazioni che hanno saputo dare un contributo speciale alla città e al bene comune. Il premio è stato consegnato dal Sindaco di Milano Beppe Sala al Comitato di Redazione, guidato dalla responsabile editoriale Elisabetta Soglio. Agli amici di Buone Notizie vanno tutte le nostre congratulazioni!
 
Padova sarà la capitale europea del volontariato 2020
Padova ha vinto la sfida a due con la città scozzese di Stirling ed è stata proclamata Capitale europea del volontariato 2020. Il prestigioso riconoscimento assegnato ogni anno dal Cev (Centro europeo del volontariato), è stato comunicato mercoledì 5 dicembre ad Aarhus, in Danimarca
 
Arriva il portale per promuovere il riutilizzo dei beni confiscati alle mafie
Da alcuni giorni è online Confiscati Bene 2.0, il primo portale nazionale per la trasparenza e la promozione del riutilizzo dei beni confiscati alle mafie realizzato dall'Associazione Libera con la collaborazione di OnData e Fondazione TIM. Il sito intende promuovere con trasparenza il riutilizzo sociale dei beni sottratti raccogliendo e presentando informazioni open data complete, fruibili, aggiornate, tanto sul bene quanto sulla sua destinazione.
 
È uscito il nuovo numero di Fondazioni, il periodico dell'Acri
È disponibile online il nuovo numero di 'Fondazioni,' il periodico di ACRI che racconta le esperienze più interessanti sviluppate dalle Fondazioni di origine bancaria. L'edizione di novembre-dicembre si concentra in particolare sulla 94ª Giornata Mondiale del Risparmio, svoltasi lo scorso 31 ottobre a Roma.
 
Furlan: "il volontariato permette di fronteggiare le conseguenze della crisi"
"Il volontariato rappresenta una realtà diffusa e capillare del nostro Paese, che permette di fronteggiare le conseguenze di una crisi economica e sociale che colpisce ancora duramente le comunità locali e le persone più fragili". Lo ha dichiarato la Segretaria generale della Cisl, Annamaria Furlan, in occasione della 33ª Giornata Internazionale del volontariato celebrato il 5 dicembre