PRIVATI / Aziende
Nei contratti di secondo livello focus su premi e welfare
Cristina Casadei, Il Sole 24 Ore, 13 maggio 2019

In un recente articolo, il quotidiano di Confindustria Il Sole 24 Ore ha intervistato il professor Arturo Maresca, ordinario di Diritto del lavoro all'Università La Sapienza di Roma e fondatore dell’omonimo studio legale, allo scopo di approfondire un tema di cui il giuslavorista si occupa da molti anni: la contrattazione aziendale. In particolare il contributo si focalizza su quelle che sono le dinamiche fiscali e normative legate ai premi aziendali e al welfare.

A questo riguardo, secondo Maresca "i piani di welfare hanno un enorme vantaggio, tanto per le imprese quanto per i lavoratori perché non sono sottoposti al fisco e neppure alla contribuzione. L’unico vincolo è che vengano concessi a categorie di lavoratori o alla generalità dei dipendenti. Non si tratta di premi selettivi. L’impegno economico dell’azienda può essere variamente tarato, ma ciò che è importante è che scegliendo la via del welfare si abbatte del 100% il cuneo fiscale e il costo contributivo, con un vantaggio rilevante. È un nuovo approccio alle politiche di remunerazione che non sono solo politiche monetarie".


Nei contratti di secondo livello focus su premi e welfare
Cristina Casadei, Il Sole 24 Ore, 13 maggio 2019