PRIMO WELFARE / Lavoro
Allarme contratti a tempo indeterminato: c'è un buco da tre miliardi
Lidia Baratta, Linkiesta, 16 febbraio 2016
16 febbraio 2016

Contratto a tempo indeterminato quanto ci costi. Secondo gli ultimi dati dell’Osservatorio sul precariato dell’Inps, nel 2015 si sono registrate oltre 1,4 milioni di assunzioni a tempo indeterminato (comprese le trasformazioni di rapporti a termine e degli apprendisti) a fronte di 1,6 milioni di cessazioni. Gli occupati stabili quindi sono cresciuti di 764mila unità in 12 mesi.

Effetto degli sgravi contributivi per i nuovi assunti previsti dalla legge di stabilità del 2015. Tant’è che a dicembre 2015, termine ultimo per presentare le domande, c’è stata una corsa all’incentivo da parte dei datori di lavoro per accaparrarsi gli ultimi bonus per i neoassunti (oltre 272mila).

Ma quanto ci sono costati questi contratti? I calcoli li ha fatti il centro studi sul lavoro Adapt: ci costeranno oltre 18 miliardi, mentre nella legge di stabilità era stata prevista una copertura di 15 miliardi. E, a tirare una riga, mancherebbero oltre 3 miliardi di euro rispetto a quanto il governo aveva messo in conto.


Allarme contratti a tempo indeterminato: c'è un buco da tre miliardi
Lidia Baratta, Linkiesta, 16 febbraio 2016

 

 
NON compilare questo campo