PRIMO WELFARE /
In Olanda giovani e anziani vivono insieme per vivere meglio
The Journal, 7 dicembre 2014
17 marzo 2015

Johanna ha 92 anni e risiede a Deventer, nell'est dei Paesi Bassi. Con lei vive Jurrien, 20 anni, che frequenta la Facoltà di Urbanistica. Cosa c'è di strano? Che Jurrien e Johanna non hanno legami famigliari. Non si tratta di una nipote che vive temporaneamente dalla nonna, ma di una convivenza sviluppata grazie a un progetto che permette agli studenti universitari di non pagare l'affitto in cambio di almeno 30 ore al mese di volonatriato con alcuni dei 160 anziani che vivono nella cittadina olandese.

I giovani aiutano gli anziani in casa, gli preparano i pasti o semplicemente tengono loro compagnia. Di contro, questi offrono loro un alloggio in un contesto urbano in cui un appartamento di 10 metri quadrati può arrivare a costare addirittura 400€. Un sistema semplice, ma che sta permettendo di ottenere risultati risultati sia sul fronte delle cure domiciliari che, come noto, non sempre sono sostenibili da welfare pubblico - neanche in un Paese avanzato come l'Olanda - sia sul fronte dei bisogni abitativi dei più giovani.


Dutch students can live in nursing homes rent-free (as long as they keep the residents company)
The Journal, 7 dicembre 2014

 

Potrebbe interessarti anche:

In Olanda calerà il sipario sul welfare state?

Il part time rafforza le differenze tra uomini e donne: il paradosso olandese

Rotterdam, pronti due nuovi strumenti contro la povertà

 
NON compilare questo campo