Maternità e lavoro, quali diritti per le lavoratrici dipendenti?
Discriminazioni radicate nel mondo del lavoro, squilibri nei carichi di cura familiari e poche possibilità di conciliare gli impegni domestici con il lavoro richiedono alle donne un grande sforzo per la gestione del loro tempo. Come evidenziato dai dati Istat, tali dinamiche hanno avuto effetti nefasti per l'occupazione femminile: circa il 40% delle donne tra i 25 e i 49 anni con almeno un figlio risulta infatti inattiva. Proprio per questo, all'interno del suo sito Save the Children ha realizzato una sintesi delle misure attualmente esistenti nel nostro Paese per le lavoratrici-madri.
 
Nasce il primo glossario online sulle disuguaglianze sociali
La Fondazione Ermanno Gorrieri per gli studi sociali ha dato vita al portale "DisuguaglianzeSociali.it". Si tratta di una biblioteca virtuale, curata da esperti e professionisti, attraverso la quale tutti potranno approfondire la terminologia legata al welfare e alle politiche di natura sociale. A fondamento del progetto vi è il riconoscimento della centralità che il fenomeno della disuguaglianza riveste, nel mondo contemporaneo, in ordine all'effettivo esercizio dei diritti e delle libertà fondamentali e alla sopravvivenza stessa della democrazia.
 
La web tv di ASviS si occupa della nostra analisi sulla Legge di Bilancio
Da un po' di tempo ASviS, l'Alleanza italiana per lo sviluppo sostenibile, si è dotata di una web tv che settimanalmente realizza un notiziario con informazioni e approfondimenti sui temi dello sviluppo sostenibile. Nella 14ª puntata è stata inserita una notizia dedicata alle analisi che Percorsi di secondo welfare ha svolto sulla Legge di Bilancio 2019.
 
Parte il concorso ''EconoMia'' per gli studenti delle scuole superiori
Prende il via il concorso "EconoMia", evento promosso dal Comitato promotore del Festival dell'Economia di Trento e da Laterza Edizioni e rivolto agli studenti delle ultime due classi delle scuole secondarie superiori. I vincitori del concorso potranno partecipare gratuitamente al Festival dell'Economia di Trento e avranno accesso ad un premio in denaro. Le iscrizioni terminano il 16 febbraio 2019.
 
Un premio per le migliori tesi di laurea sui temi del welfare
La famiglia Bargellini con Archivio Sessantotto, Fondazione Giovanni Michelucci, Istituto Ernesto de Martino e "Cambio. Rivista sulle trasformazioni sociali" hanno istituito il Premio "Lorenzo Bargellini", destinato agli elaborati di Laurea magistrale e di dottorato che si sono concentrati sulle tematiche dell'inclusione sociale, dell'abitare e dell'immigrazione. La scadenza per la partecipazione è fissata al 15 febbraio 2018.
 
Se la Manovra non cambierà ci saranno forti ripercussioni per il Terzo Settore
Se la Manovra per il 2019 non dovesse subire cambiamenti, molte realtà del Terzo Settore rischiano pesanti conseguenze sul piano fiscale. Al momento è infatti prevista la cancellazione della mini IRES. Ciò comporterebbe la perdita del trattamento agevolato in merito a tale imposta per tutti gli enti e gli istituti di assistenza sociale, le società di muto soccorso, le Onlus, gli enti ospedalieri, di assistenza e beneficenza.
 
Un bel podcast di Radio Radicale dedicato al tema del welfare europeo
Vi segnaliamo il podcast relativo alla puntata di lunedì 17 dicembre 2018 del programma di Radio Radicale "LavorareInfo". La trasmissione, condotta da Valeria Manieri, si è occupata del tema del welfare europeo e della progressiva introduzione dei principi legati al Pilastro europeo dei diritti sociali. In particolare, è ripreso il dialogo fra Giuseppe Provenzano (Vice Direttore SVIMEZ) e Lorenzo Marsili (Cofondatore e Direttore di European Alternatives).
 
In Piemonte è nata una rete per il welfare abitativo
Recentemente, la Giunta regionale del Piemonte ha approvato su proposta dell'Assessore alle Politiche sociali, della Famiglia e della Casa, Augusto Ferrari, la delibera che istituisce una "rete" per il welfare abitativo. L'obiettivo è quello di agevolare il dialogo e il confronto tra i soggetti che, ai diversi livelli istituzionali e a vario titolo, interagiscono nelle fasi delle politiche per l'abitare.
 
Servono 75.000 firme per proporre al Parlamento Europeo una nuova direttiva per rafforzare i congedi di paternità
Vi segnaliamo questa petizione lanciata dalla CES (Confederazione Europea dei Sindacati) per raccogliere firme a sostegno della direttiva in merito all'armonizzazione fra vita lavorativa e vita privata attualmente in discussione a Bruxelles. La campagna mira a raggiungere 75.000 adesioni allo scopo di proporre standard minimi a livello UE che conferirebbero maggiori diritti a genitori e prestatori di cure.
 
Lavorare non basta più: sono oltre 3 milioni gli occupati in povertà
Sono oltre 3 i milioni di lavoratori che risultano poveri nonostante abbiano un occupazione. Il numero salirebbe fino a 5,2 milioni se si considera il reddito annuale invece di quello mensile. Sono questi i dati che emergono dal XX Rapporto sul mercato del lavoro e sulla contrattazione collettiva, curato dal CNEL ed elaborato dal Consiglio Nazionale Economia e Lavoro in collaborazione con ANPAL e INAPP.
 
Un'accoglienza dignitosa è la chiave dell'integrazione: se n'è parlato al Forum EASO di Bruxelles
Il 5 dicembre a Bruxelles si è svolto l'8° Meeting del Forum Consultivo di EASO, l'agenzia europea che si occupa di creare un sistema comune europeo per l'asilo e di assicurare che i singoli casi di asilo siano trattati in maniera coerente nei diversi Stati membri. La giornata ha visto la partecipazione di 200 persone provenienti da tutta Europa e appartenenti al mondo dell’associazionismo, del terzo settore, dell’accademia e delle istituzioni europee.
 

 
Pagina 1 2 3