La pandemia e la crescita delle disuguaglianze: le proposte di ''Welfare, Italia'' per affrontare la situazione
È stato presentato il Rapporto 2020 realizzato dal think tank "Welfare, Italia", ideato dal Gruppo Unipol e The European House - Ambrosetti. Il report, che si propone di fare il punto sullo stato di salute del welfare italiano a seguito della pandemia di Covid-19, individua tre linee di azione prioritarie per definire un sistema più inclusivo.
 
Garantire un salario minimo dignitoso nei Paesi dell’Unione europea
Il 28 ottobre la Commissione europea ha adottato la proposta sul salario minimo. Assicurare ai lavoratori dell’Unione l'opportunità di un impiego sicuro e di salari adeguati è essenziale per supportare una ripresa economica sostenibile e inclusiva. Ne parla il sito dell'ASviS, l'Associazione italiana per lo Sviluppo Sostenibile | Luigi Di Marco, ASviS, 03 Novembre 2020
 
Scuola, ActionAid: il rientro nelle aule non basta, a rischio migliaia di minori per abbandono scolastico
ActionAid Italia ha diffuso un lungo comunicato stampa per richiamare l'attenzione della politica e dell'opinione pubblica sull'importanza di sostenere programmi di lotta alla povertà educativa, alle discriminazioni e alla violenza. La onlus si è mobilitata allo scopo di chiedere investimenti mirati sui patti educativi territoriali per garantire il diritto a un'istruzione equa, innovativa e inclusiva.
 
Assegno unico per i figli: la Camera approva all'unanimità
Il 21 luglio, la Camera dei deputati ha votato la proposta di legge delega sull'assegno unico e universale per figli. La misura - che proseguirà ora il suo iter parlamentare per essere approvata definitivamente - si propone di sostituire e unificare i diversi interventi esistenti oggi per i figli e la famiglia. In particolare, l'assegno unico verrà dato alla famiglia per ogni figlio in base all'Isee, a partire dal settimo mese di gravidanza e fino ai 21 anni di età (in misura ridotta dopo i 18 anni).
 
Family Act: l’assegno unico familiare sarà operativo dal prossimo anno
Secondo l'agenzia stampa Adnkronos, tra l'1 e il 2 luglio è iniziata alla Camera la discussione generale sull'assegno unico familiare e sul Family Act, cioè l'insieme di misure che dovrebbe accorpare gli interventi e i bonus già esistenti per il sostegno alla famiglia e alla genitorialità. Secondo la Ministra della Famiglia, Elena Bonetti, la misura sarà operativa dal prossimo anno.
 
Il secondo welfare e le sfide del Coronavirus, l'intervista a Franca Maino
Quali saranno le prospettive di sviluppo del secondo welfare dopo la pandemia di Covid-19? Che ruolo avranno i corpi intermedi rispetto al welfare e alle politiche di protezione sociale, sia a livello nazionale sia locale? Nel tentativo di approfondire queste tematiche, vi proponiamo questa video-intervista alla direttrice del nostro Laboratorio Franca Maino.
 
#CiStoDentro: l'iniziativa del Dipartimento per le politiche della famiglia per i bambini che stanno a casa
#CiStoDentro è un'iniziativa promosso dal Dipartimento per le politiche per la famiglia allo scopo di offrire ai genitori uno strumento in più per scoprire idee, attività e giochi da realizzare e sperimentare con i propri figli, a casa. In questi giorni in cui vi è la necessità di restare all'interno della propria abitazione, non è facile trovare delle attività da fare per tenere impegnati e distratti i più piccoli: #CiStoDentro vuole veicolare alcune idee interessanti.
 
Coronavirus: il Dipartimento per la trasformazione digitale lancia ''Solidarietà digitale''
Allo scopo di ridurre l'impatto sociale ed economico dell'attuale crisi sanitaria, il Dipartimento per la trasformazione digitale ha lanciato "Solidarietà digitale", un'iniziativa attraverso cui imprese private, associazioni e altre realtà di varia natura hanno messo (e metteranno) a disposizione servizi gratuiti per chi ha visto le sue abitudini lavorative e di vita cambiare totalmente. Ecco di cosa si tratta.
 
Coronavirus e smart working: arrivano alcuni chiarimenti
Lo scorso 25 febbraio il Governo ha espresso alcuni chiarimenti in merito all'applicazione dello smart working in modalità semplificata per le imprese situate nelle zone a rischio contagio da Coronavirus. In particolare, sono interessate dal Decreto le aziende con sede in Lombardia, Veneto, Piemonte, Friuli, Emilia Romagna e Liguria; sarà inoltre possibile applicare questa misura fino al 15 marzo, inviando solo l'informativa sulla sicurezza.
 
La popolazione continua a diminuire: quale impatto sul welfare italiano?
Gli ultimi dati Istat confermano una drammatica tendenza demografica per l'Italia. Nel nostro Paese ci sono infatti sempre meno nascite e un aumento della popolazione anziana. Se viste in prospettiva, tali dinamiche potrebbero avere delle conseguenze molto pesanti per la sostenibilità del nostro welfare state. Ma è ancora possibile "invertire la rotta". Ve ne parliamo in questo approfondimento.
 
La nuova "Legge per il libro" può essere uno stimolo anche per il secondo welfare
Lo scorso 5 febbraio è stata approvata una legge per la promozione e il sostegno alla lettura. Il provvedimento, rinominato "Legge per il libro", prevede l'istituzione di un Fondo che avrà una dotazione annua di circa 4,5 milioni di euro. Si tratta di un segnale incoraggiante se si pensa, in particolare, al possibile ruolo che librerie pubbliche e biblioteche possono avere in un'ottica di welfare socio-culturale.
 
Unioncamere, 1 impresa su 3 che si occupa di welfare e istruzione è guidata da donne
Secondo l'Osservatorio per l'imprenditorialità femminile di Unioncamere e InfoCamere, le aziende guidate da donne sarebbero 1 milione e 340 mila e occuperebbero oltre 3 milioni di persone. È molto interessante il fatto che oltre il 30% delle imprese femminili opera nel comparto del welfare (sanità, assistenza sociale, servizi alle famiglie) e dell'istruzione.
 
Responsabilità di cura: il 35% degli italiani deve fare i conti con una situazione sempre più complessa
Secondo l'Istat quasi 13 milioni di nostri connazionali tra i 18 e i 64 anni devono gestire responsabilità di cura verso propri familiari. Nello specifico, nel 2018 sono circa 2 milioni e 827mila gli italiani caregiver, cioè che si prendono cura di un parente affetto da malattie gravi e spesso non autosufficiente; sono invece 10 milioni e 564mila le persone con carichi legati alla genitorialità.
 
Secondo un'indagine di Uecoop quasi il 40% di chi si licenzia lo fa per prendersi cura dei figli
Nel nostro Paese il 36% di chi si licenzia lo fa a causa dell'incompatibilità tra i propri impegni di lavoro e le esigenze di cura dei figli. In particolare i ritmi di vita quotidiani, la mancanza di tempo e l'incertezza sul futuro starebbero allargando l'area dei bisogni delle famiglie. A questo si aggiunge spesso l'assenza di una rete familiare, i costi elevati di asilo nido e baby sitter e la mancanza di posti nelle strutture pubbliche. A dirlo è un'analisi dell'Unione europea delle cooperative, Uecoop.
 
'Welfare, Italia': senza interventi adeguati il nostro sistema sociale non reggerà
Il nostro sistema di welfare è in grado di reggere le sfide del presente e del futuro? La risposta che emerge dal nuovo Rapporto "Welfare, Italia" è "no". A meno che non ci decidiamo a intervenire subito. Approfondendo una serie di dati relativi alla composizione della spesa pubblica e all'andamento demografico e del mercato del lavoro, il Rapporto offre proiezioni al 2050 che non lasciano molti dubbi sulla necessità di fare presto qualcosa.
 
La Giornata dell'Infanzia: in Italia c'è ancora molta strada da fare
In Italia i bambini che si trovano in condizione di povertà assoluta sono 1.260.000, il 12,6% dei minorenni che vivono nel Paese. Un dato allarmante considerato che nel 2005, meno di 15 anni fa, l'incidenza era del 4%. Proprio per fare luce su questo fenomeno che affligge il nostro Paese, ogni anno, il 20 novembre, si svolge la Giornata dell'Infanzia e dell'Adolescenza. Molte associazioni hanno dato il loro contributo. Ecco in che modo.
 
Oggi la Commissione Affari Sociali della Camera al lavoro sull'assegno unico per i figli a carico
Come segnalato dal Centro Studi Parlamentari NOMOS, parte del nostro network, oggi la Commissione Affari Sociali della Camera dei Deputati proseguirà l’esame della delega al Governo per riordinare e potenziare le misure a sostegno dei figli a carico attraverso l'assegno unico e la dote unica per i servizi. La Commissione, in particolare, ascolterà Corrado Bonifazi, dirigente di ricerca del Centro nazionale delle ricerche (CNR) e i rappresentanti dell’Istituto nazionale per l'analisi delle politiche pubbliche (INAPP).
 
Il paradosso della Lombardia: tanti giovani disoccupati e Neet, ma le imprese non trovano personale qualificato
Un appuntamento fra operatori, istituzioni, giovani ed imprese per mettere a fuoco quel che ha funzionato e quel che invece c’è da migliorare negli interventi a favore dei giovani lombardi. E come connettere la risorsa rappresentata dai giovani alle esigenze espresse dalle imprese. Saranno alcuni dei temi al centro di "Giovani: una risorsa da valorizzare!", workshop organizzato da Mestieri Lombardia e Fondazione Brodolini che si svolgerà mercoledì 9 ottobre al Milano Luiss Hub for markers and students.
 
Sapete che ottobre è il mese dell'educazione finanziaria?
Anche quest'anno a ottobre si terrà il "Mese dell’Educazione Finanziaria". Si tratta di un'iniziativa promossa dal Ministero dell'Economia e dal Ministero dell'Istruzione allo scopo di offrire a tutti occasioni gratuite e di qualità, senza fini commerciali, per accrescere le conoscenze di base sulla gestione e programmazione delle risorse finanziarie. Molte le iniziative previste, per le persone di tutte le età.
 
Giornata parlamentare del 23 settembre: gli appuntamenti legati a welfare e lavoro
Come segnalano gli amici di Nomos CSP - che da qualche settimana è parte del nostro network - oggi si riuniranno la Commissione Lavoro e la Commissione Affari sociali della Camera dei Deputati per discutere di temi interessanti sul fronte delle politiche di welfare.
 

 
Pagina 1 2 3