PARTI SOCIALI / Associazioni datoriali
Ascom Confcommercio Torino, ecco il welfare per le piccole imprese
Il progetto è finanziato attraverso la strategia WeCaRe, promossa da Regione Piemonte
15 ottobre 2019

Attraverso il bando WeCaRe, promosso da Regione Piemonte (vuoi saperne di più), Ascom Confcommercio Torino ha promosso un progetto per formare ed informare i piccoli imprenditori del territorio torinese sul tema del welfare aziendale. L'obiettivo è infatti quello di consentire l'accesso a queste prestazioni anche alle piccole e micro imprese che - per svariate ragioni - oggi riscontrano difficoltà di diversa natura.

Come dichiarato in questo articolo uscito per il portale La Repubblica da Maria Luisa Coppa, presidente Ascom Confcommercio Torino, "oggi il welfare è uno strumento sempre più adottato da parte delle imprese: ottimizza il costo del lavoro in quanto non incide sul cuneo fiscale, migliora performance e clima nell'azienda, incentiva il dipendente offrendogli vantaggi in beni e servizi di varia natura".

Il progetto di Ascom Confcommercio Torino è solo uno dei tanti finanziati attraverso la strategia WeCaRe. Il nosto Laboratorio è, ad esempio, coinvolto in tre progettualità: "Mutualismo, innovazione e coesione sociale. Secondo welfare... Per primi!", "Welfare aziendale e territoriale a misura di artigiani, micro e piccole imprese" e "Verso un patto di welfare territoriale del pinerolese e delle Valli Olimpiche".


Per maggiori informazioni in merito al progetto di Ascom Confcommercio Torino

 

 


Mutualismo, innovazione e coesione sociale: il welfare aziendale che fa la differenza

CNA Piemonte sostiene le micro imprese che vogliono investire nel welfare

Verso un patto per il welfare aziendale territoriale nel pinerolese