SAVE THE DATE /
Terza Giornata del Lavoro Agile: noi aderiamo!
L'iniziativa, promossa dal Comune di Milano e da numerosi partner pubblici e privati, si svolgerà il prossimo 18 febbraio
18 febbraio 2016

Anche Percorsi di secondo welfare aderisce alla Terza Giornata del Lavoro Agile, prevista per il 18 febbraio 2016.

 

L'iniziativa è promossa dal Comune di Milano insieme a diverse realtà del territorio (ABI, AIDP, Anci Lombardia, Assolombarda Confindustria Milano Monza e Brianza, CGIL Milano, CISL Milano Metropoli, UIL Milano e Lombardia, SDA Bocconi School of Management, Unione Confcommercio Milano Lodi Monza e Brianza, Valore D) nell'ambito del Piano Territoriale degli Orari, lo strumento comunale che ridefinisce l’organizzazione degli orari e dei tempi della città per migliorare la qualità della vita dei cittadini e delle cittadine e degli abitanti temporanei a Milano. La Giornata vuole diffondere una cultura del lavoro basata su modelli organizzativi che, ricorrendo a strumenti informatici e telematici, sono capaci di liberare l’attività lavorativa da vincoli spaziali e temporali, consentendo ai lavoratori un’elevata libertà circa il luogo e le modalità di svolgimento delle proprie mansioni.


Le edizioni 2014 e 2015 della Giornata del lavoro agile hanno evidenziato vantaggi per i lavoratori delle realtà aderenti (circa 150 tra imprese private ed enti pubblici). Evitando gli spostamenti tra casa e luogo di lavoro, i dipendenti hanno "guadagnato" mediamente 2 ore in un giorno, che sono state usate per stare in famiglia o per dedicare tempo a se stessi. Il minor numero di spostamenti, inoltre, ha significato anche importanti benefici per l'ambiente: nel complesso non sono stati percorsi con mezzi privati a motore circa 150.000 km nel 2014 e circa 170.000 km nel 2015, con conseguienti riduzioni delle emissioni di CO2 e Pm10, del traffico e dei consumi energetici. 


Possono aderire alla Terza Giornata del lavoro agile aziende, enti e liberi professionisti che desiderano far sperimentare ai propri lavoratori e lavoratrici modalità di lavoro agile, ma anche che hanno già siglato accordi o adottato forme di lavoro agile. Come nelle edizioni precedenti saranno verificati i vantaggi di questa modalità di lavoro alternativa in termini di benefici per i lavoratori e le lavoratrici (risparmio di tempo) e per l’ambiente  con la collaborazione di AMAT (Agenzia Mobilità Ambiente e Territorio s.r.l.). Per sperimentare il "lavoro agile" presso i coworking accreditati dal Comune di Milano è possibile prenotare una postazione di lavoro per il 18 febbraio cliccando qui.

 

Per maggiori info

 


Essere lavoratori agili conviene. Anche a noi.

Lavoro “agile”: di cosa parliamo?

Smart working, smart companies? Esperienze sul campo e dati dicono di si

Smart working in azienda: calcola il tuo SmartIndex

Lavoro smart, l’esperimento per Expo: orari elastici, costi d’ufficio ridotti e meno traffico

Coworking in vacanza, una nuova frontiera per la conciliazione?
 
NON compilare questo campo