SAVE THE DATE /
La conciliazione innova la piccola impresa: un modello promosso
A Legnano la presentazione dei risultati raggiunti attraverso il progetto sviluppato nell'ambito delle Reti Territoriali di Conciliazione
13 gennaio 2017

Venerdì 13 gennaio, dalle ore 10.00, a Legnano presso il Palazzo Leone da Perego (Via Monsignor Eugenio Gilardelli 10), si svolgerà l'incontro "La conciliazione innova la piccola impresa: un modello promosso".

L'evento conclude una fase del progetto “La Conciliazione innova la piccola impresa: un modello da promuovere” della durata di due anni, che ha coinvolto piccole e micro aziende, cooperative, associazioni datoriali e sindacali, associazioni non profit, Comuni dell'Alto milanese e Città metropolitana di Milano. Queste realtà hanno dato vita ad una vastissima alleanza che si è concentrata sul tema della conciliazione vita-lavoro nelle realtà imprenditoriali di piccole dimensioni attraverso aziono di accompagnamento puntuali e mirate svolte all’interno delle imprese e sul territorio. Tale progetto, finanziato da Regione Lombardia e promosso dall'ATS della Città Metropolitana di MIlano (ex ASL Milano 1) nell'ambito delle reti territoriali di conciliazione, ha raggiunto risultati interessanti. In questi due anni, infatti, sono stati sottoscritti 15 piani di conciliazione in altrettante piccole aziende, di cui 2 accordi sindacali e un accordo territoriale sulle politiche di welfare di secondo livello.

L'evento di Legnano mira a promuovere un confronto sui risultati del percorso e condividere alcune delle esperienze implementate. Dopo i saluti isituzionali del sindaco di Legnano Alberto Centinaio, dell'assessore Gian Piero Colombo e del Coordinatore Comuni Ambito Legnanese Giambattista Bergamaschi,  Brunella Agnelli di Bem Service, Elisa Pozzi dell'Azienda agricola Zipo, Stefania Temporiti di Temporiti SRL e Stefano Restelli di Redimec SNC racconteranno i risultati raggiunti all'interno delle proprie imprese grazie al progetto. Seguirà la relazione di Giuseppe Pascarelli che, in rappresentanza di CGIL, CISL e UIL, presenterà il lavoro fatto all’interno del cosiddetto “tavolo di conciliazione”. Le conclusioni saranno affidate a rappresentanti di alcune istituzioni: Francesca Brianza, assessore al Reddito di autonomia e all’Inclusione sociale di Regione Lombardia; Claudia Moneta, dirigente regionale; Silvano Casazza, Direttore socio sanitario ATS Milano; Monica Parrella, Dipartimento Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Coordinerà i lavori la giornalista Laura Defendi.


Scarica il programma

 
NON compilare questo campo