SAVE THE DATE /
Terza edizione Freelance Day
Il 22 ottobre a Torino, una giornata di incontri dedicati ai freelance
22 ottobre 2016

Sabato 22 ottobre, presso Toolbox Coworking di Torino, si terrà la terza edizione del Freelance Day, evento nazionale totalmente dedicato ai freelance. Un’intera giornata di dibattiti, workshop e formazione progettata per approfondire le tematiche relative al mondo di chi lavora in proprio e fornire ai freelance strumenti e nozioni per svolgere al meglio la loro attività. Il tema centrale di questo Freelance Day 2016 sarà “l’interdipendenza”, ossia la possibilità e la capacità di creare reti, di organizzare gruppi di lavoro flessibili e di mettere a fattor comune le reciproche competenze, per gestire progetti complessi.

“In genere si pensa che il mondo del lavoro sia diviso in due: dipendenti da una parte e indipendenti dall’altra. Chi è inserito in un sistema organizzativo e chi invece lavora in solitaria, praticamente senza legami. Non è così.“- afferma Aurelio Balestra, Project Manager di Toolbox Coworking - “I freelance lavorano in rete, sono continuamente stimolati e supportati dal sistema di relazioni di cui fanno parte e creano lavoro, attivando spesso nuove collaborazioni. La caratteristica fondamentale dei freelance non è quindi l’indipendenza bensì l’interdipendenza, cioè la capacità di creare o di inserirsi in reti di altri freelance costruendo un contesto organizzativo in cui muoversi”.

L’obiettivo degli organizzatori - Toolbox Coworking e ACTA, l’Associazione che in Italia sostiene i diritti dei lavoratori autonomi - per questa terza edizione del Freelance Day è proprio quello di sottolineare il valore che nasce dalla collaborazione e che il freelance offre al mercato.

Oggi in Europa i freelance sono oltre 9 milioni e mezzo e rappresentano il 4% della forza lavoro del continente. Ognuno di loro, o almeno la stragrande maggioranza, offre le proprie competenze specifiche, ma ricorre anche ad altri professionisti per portare a termine i progetti di cui si occupa, di fatto creando altro lavoro. Un circuito virtuoso destinato inevitabilmente a crescere nei prossimi anni. Il lavoro in autonomia, però, anche quando è inserito in una rete di relazioni, richiede il possesso di competenze aggiuntive rispetto a quelle necessarie a chi lavora all’interno di una struttura complessa, o di una realtà aziendale. Il freelance, infatti, oltre alla propria specifica professionalità, deve possedere ad esempio nozioni di marketing, per promuovere il proprio lavoro e trovare clienti, di contabilità per gestire la propria situazione finanziaria e i flussi di cassa, legali per difendere il proprio marchio e magari i diritti d’autore e molto altro ancora.

Per questo il cuore del Freelance Day, anche in questa edizione, sarà la formazione. Formazione su norme e tutele, in primis, grazie al contributo di ACTA e dei suoi esperti, ma anche workshop e “incontri how to” sui nuovi strumenti di lavoro online, sulle app per lavorare in mobilità, sulle strategie di comunicazione e su tanti altri trucchi del mestiere (tutela del marchio, strategie per farsi “pagare il giusto”, metodi per l’internazionalizzazione del business, ecc.) che saranno raccontati e spiegati, durante l’intera giornata, da professionisti che già da tempo lavorano come freelance.

L’evento, completamente gratuito e aperto a tutti, negli anni passati ha visto costantemente crescere l’interesse di professionisti e piccoli imprenditori. Nel 2015 oltre 600 persone – il 30% in più rispetto all’anno precedente - hanno seguito i workshop e visitato la manifestazione e in questa terza edizione Toolbox Coworking e ACTA si attendono un successo ancora maggiore.

L’interesse suscitato dall’iniziativa è tale che quest’anno la prima European Freelancers Week, la Settimana Europea dei Freelance (17-23 Ottobre) è stata appositamente organizzata nell’ultima settimana di ottobre, per poter includere al proprio interno l’annuale edizione del Freelance Day.

Il programma completo della giornata e l’intero panel dei relatori si possono consultare alla pagina web ufficiale della manifestazione.

La partecipazione all’evento è libera e gratuita, ma per i workshop è richiesta una registrazione, un’ora prima dell’inizio, direttamente in Toolbox Coworking.
 

 


European Freelancers Week, la settimana dedicata al mondo del lavoro autonomo

Lavoro autonomo: per un garantismo sociale oltre la subordinazione

Le nuove tutele per il lavoro autonomo “non imprenditoriale”

A Milano nasce Yoroom, il coworking socialmente responsabile

Coworking in vacanza, una nuova frontiera per la conciliazione?

Si scrive coworking, si legge più donne
 
NON compilare questo campo