Welfare bilaterale e territori: verso una tassonomia delle prestazioni
Un'analisi delle iniziative di classificazione delle prestazioni erogate dagli Enti Bilaterali Territoriali, arricchita da una proposta di sistematizzazione

Ancora oggi non si ha un quadro completo dei beni, servizi e sussidi offerti dagli Enti Bilaterali Territoriali (EBT) operativi nel nostro Paese. Per rispondere a questa criticità, il working paper "Welfare bilaterale e territori: verso una tassonomia delle prestazioni", scritto da Luca Cigna ed edito da MEFOP con il contributo di Percorsi di secondo welfare, intende presentare lo stato della ricerca sulle prestazioni erogate dagli enti bilaterali, facendo tesoro delle analisi svolte finora in questo campo. Come spiegato sul blog di MEFOP, il documento propone in tal senso una schematizzazione comprensiva di cinque macro-categorie: previdenza e anzianità; sanità integrativa; istruzione; famiglia e conciliazione; sostegno al reddito; trasporti. Il paper illustra inoltre come il censimento delle prestazioni erogate dagli EBT sarebbe un primo passo per chiarire i punti di forza e di debolezza del sistema, mettere in luce i divari tra territori e settori produttivi, e promuovere interventi di policy volti al miglioramento dei sistemi di welfare bilaterale territoriale.