Voucher universale per i servizi alla persona e alla famiglia: ecco la proposta di legge
Nella mattinata dell'11 giugno alla Camera dei Deputati è stata presentata una proposta di legge bipartisan per istituire il voucher universale per i servizi alla persona. Frutto di oltre un anno di lavoro, la proposta si pone un obiettivo ambizioso: portare l’Italia al passo con l’Europa sul fronte dei servizi alle famiglie innescando un circolo virtuoso che favorisca la creazione di posti di lavoro nei servizi, l'emersione del lavoro nero, l'aumento dell’occupazione - in particolare femminile - e la crescita del Pil.
 
L'Europa deve andare oltre la “politica dell’ansia”
La crisi che non passa pare aver imprigionato l’Europa in una condizione di ansia perenne che coinvolge tutte le componenti dell’Unione: dai cittadini ai governi nazionali, fino ad arrivare alle più alte istituzioni comunitarie. Prima che la situazione degeneri occorre un cambio di passo che ponga al centro dell'attenzione non solo competitività e mercati efficienti ma anche solidarietà verso i più deboli, che strutturi un welfare efficace e capace di rispondere a bisogni sia vecchi che nuovi. Percorsi di secondo welfare, in vista delle ormai imminenti Elezioni europee, dedica numerosi approfondimenti a questo tema concentrandosi su quelle misure che rappresentano strade innovative per creare una vera Europa sociale.
 
Il lavoro al centro dei nuovi Focus di Secondo welfare
Tra le sfide più impegnative che il nostro Paese è chiamato ad affrontare con maggiore urgenza c’è sicuramente quella del lavoro. Gli ultimi anni sono stati particolarmente duri per il sistema occupazionale italiano, eppure in questa situazione di forte difficoltà nella foschia si iniziano ad intravedere alcuni elementi e strumenti positivi utili ad affrontare le sfide del presente. E’ per questa ragione che abbiamo scelto di lanciare due nuovi focus tematici dedicati a due aspetti che, a nostro avviso, possono risultare particolarmente interessanti: la diffusione del Welfare Contrattuale e lo sviluppo della Garanzia Giovani, che prenderà avvio il 1° maggio in occasione della festa del lavoro.
 
Conciliazione Famiglia-Lavoro: allargare gli orizzonti per aumentare i benefici
Negli ultimi anni, soprattutto a causa dei cambiamenti economico-sociali determinati dalla crisi, si sta assistendo allo sviluppo di forme sempre più articolate ed innovative di work-life balance. Nella newsletter di questa settimana abbiamo scelto di dedicare ampio spazio al tema conciliazione famiglia-lavoro per approfondire alcuni aspetti a nostro giudizio particolarmente significativi, nella convinzione che quanto fatto finora sia solo la prima parte di un processo che, per dirsi pienamente realizzato, dovrà essere in grado di coinvolgere un numero crescente di stakeholder tanto pubblici che privati.
 
Investire sui giovani, o la crisi diventerà cronica
In uno dei momenti più neri per l’economia e il mondo del lavoro italiani occorre trovare soluzioni che possano permetterci di uscire dal tunnel della crisi il più rapidamente possibile. Sfruttare i talenti e le eccellenze presenti nel Paese, creare impiego, rilanciare i consumi, tornare a crescere: come è possibile raggiungere questi obiettivi? Anzitutto risolvendo il problema del lavoro, investendo sui giovani e modellando un sistema occupazionale che li valorizzi realmente. Sicuri che sia questa la strada privilegiata per provare a uscire dalla crisi, abbiamo scelto di dedicare alcuni approfondimenti al tema della disoccupazione giovanile nel tentativo di individuare gli elementi essenziali da cui si può ripartire.
 

 
Pagina 1 2