Giuseppe Guerini

Cooperatore sociale, Presidente di Federsolidarietà Confcooperative dal 2010 al 2016, componente del CESE dal 2010 dove si occupa prevalentemente di Economia Sociale, mercato e innovazione. Dal giugno 2016 è presidente di CECOP-CICOPA, la confederazione europea delle cooperative industriali di servizi e delle cooperative sociali.

 
Il welfare attraverso la pandemia
Secondo Giuseppe Guerini il Covid-19 ha messo a nudo l'inadeguatezza del nostro welfare, ma ci offre anche l'occasione di ripensare il sistema di protezione sociale in modo che esso diventi una chiave per lo sviluppo futuro. In questo senso, tuttavia, il welfare non deve essere percepito come un costo, ma come un investimento indispensabile ad assicurare la tenuta e la competitività del Paese. Una riflessione contenuta nell'ultimo numero di Impresa sociale.
 
Per un'Europa più sociale: la direttiva della Commissione UE per l'introduzione del "salario minimo europeo"
Lo scorso 28 ottobre la Commissione Europea ha pubblicato una nuova Direttiva per l'introduzione del "salario minimo europeo" allo scopo di contribuire all'istituzione di un sistema di retribuzione dei lavoratori più equo ed equilibrato in tutti gli Stati dell'Unione Europea. Questo strumento vuole inoltre limitare il fenomeno dei working poor e la proliferazione dei contratti di lavoro pirata. Ce ne parla Giuseppe Guerini.
 
Il pilastro sociale europeo. Per ritrovare la fiducia nell'Europa
Secondo diversi osservatori, per ridurre le diseguaglianze che oggi in Europa costituiscono terreno fertile per la crescita di sentimenti antieuropei, la nuova compagine dell'Unione dovrebbe rimettere al centro le politiche sociali. In questo senso il “Pilastro europeo dei diritti sociali” riuscirà ad essere una vera politica europea? Giuseppe Guerini ha cercato di rispondere a questa domanda sul numero 3/2019 di Welfare Oggi.