Francesca Broccia

Laureata in Discipline Antropologiche, si è occupata di marginalità urbane e politiche di rigenerazione urbana, lavorando sul tema delle occupazioni abitative a Roma. Ha collaborato con diverse Pubbliche Amministrazioni allo sviluppo di processi partecipati nel campo sociale ed urbano, sviluppando competenze nella ricerca qualitativa e quantitativa e nelle tecniche di stakeholder engagement. Francesca parla italiano ed inglese. 

 
Povertà educativa e diseguaglianze sociali: spunti di riflessione dal Rapporto Invalsi 2018
È di questi giorni l'uscita del Rapporto Invalsi 2018, che annualmente scatta una fotografia dei livelli di apprendimento degli studenti italiani. Il rapporto si rivela infatti estremamente interessante per comprendere come affrontare, sia dal punto di vista dell'intervento che della ricerca valutativa e sociale, la povertà educativa in Italia, permettendo di fare anche alcune riflessioni sul ruolo che la valutazione dovrebbe giocare per affrontare questa sfida.
 
Diseguaglianze sociali e povertà educativa nel nuovo contratto di Governo
Diseguaglianze sociali e povertà educativa sono facce diverse della stessa medaglia, tanto che il miglioramento dei servizi per la prima infanzia è oggi parte di strategie più generali per la diminuzione delle diseguaglianze sociali di OECD, Unicef e Unione Europea. Il nuovo Governo come affronterà queste sfide? Ne riflette Francesca Broccia di Human Founation.
 
Povertà educative: il ruolo della valutazione d'impatto
La povertà educativa è un tema sempre più al centro della riflessione e dell’azione di policy makers e organizzazioni del Terzo Settore. In questo quadro, la valutazione dell'impatto sociale diventa questione strategica per comprendere come contrastare il carattere intergenerazionale del fenomeno, rivelandosi strumento di managment prima, durante e dopo l'elaborazione di un progetto.
 
Il valore dell’intangibile: la ricerca di Human Foundation su Fondazione ANT Italia
Nata dalla collaborazione tra Human Foundation e Fondazione ANT Italia Onlus, "Il valore dell’intangibile" è un’esperienza di valutazione d’impatto dei servizi domiciliari di assistenza socio-sanitaria per malati oncologici in stato avanzato. La ricerca, realizzata attraverso l'applicazione della metodologia SROI, ha inteso comprendere e misurare l’impatto dei servizi di assistenza domiciliare erogati da Fondazione ANT Italia Onlus.