Tag: sanita

 
Il welfare aziendale in Lombardia: nell’anno del Covid si rafforza la sanità integrativa
Assolombarda ha pubblicato un rapporto in cui vengono specificate le principali scelte assunte nel 2020 da imprese e lavoratori di alcune aree della Lombardia in materia di welfare aziendale. Nell'anno del Covid-19 sembrano essere aumentate le spese sul fronte della sanità integrativa, anche grazie alla presenza di nuove forme di offerta da parte dei provider e degli operatori del settore per affrontare i rischi della pandemia.
 
Vaccini a homeless e migranti irregolari: dalla Sicilia alla Lombardia scende in campo il Terzo Settore
In una campagna vaccinale che punta a immunizzare l’80% della popolazione entro settembre è necessario pensare anche a chi non ha fissa dimora. A questo riguardo sono molte le associazioni impegnate sui territori per permettere a centinai di persone in difficoltà, talvolta immigrati senza permesso di soggiorno, di accedere alla vaccinazione | Il Sole 24 ore, 20 maggio 2021
 
La bilateralità artigiana prima e dopo la crisi del Coronavirus
Qual è il ruolo del welfare artigiano nel rispondere ai bisogni del settore? Quali sono le misure realizzate in materia di sanità, sostegno al reddito e conciliazione tra vita e lavoro? Il nuovo working paper pubblicato da Mefop in collaborazione con Percorsi di secondo welfare risponde a queste domande esplorando il sistema bilaterale dell'artigianato e le politiche introdotte dagli enti territoriali negli ultimi anni.
 
Tackling Europe's ageing population: the relationship between Social Innovation and Long-Term Care
Changing demographic dynamics and ageing societies have led to an evolution of new social risks and needs. These aspects underline the relevance of investigating Social Innovation, Active Ageing and Long-term Care. In this article the Master's students in Global Politics and Society at the University of Milan highlight the development of synergistic partnerships for the innovation of social policies.
 
Appello al Governo: nel PNRR una strategia per la non autosufficienza
Un'ampia compagine di soggetti, tra cui Percorsi di secondo welfare, ha scritto al Presidente del Consiglio Mario Draghi e ai Ministri Andrea Orlando e Roberto Speranza per chiedere che la proposta elaborata dal Network Non Autosufficienza per riformare il sistema di cura degli anziani sia inserita nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.
 
Tra nuove diseguaglianze e nuove solidarietà: la mutualità integrativa sanitaria
Giovedì 8 aprile si è svolto un convegno dedicato alla mutualità integrativa sanitaria. Nel corso dell'evento, promosso dal Fondo Solideo in occasione del decimo anniversario della sua attività, Franca Maino e Orlando De Gregorio hanno presentato il nostro position paper "APRIRSI per ritornare al futuro: le Società di Mutuo Soccorso di fronte alle sfide della sanità integrativa". È disponibile la registrazione dell'evento.
 
Le reti solidali riempiono il vuoto lasciato dallo Stato in Italia
In tutto il mondo le disparità sociali che già erano evidenti si sono accentuate a causa dell’impatto della pandemia. A Bologna sono varie le reti che si sono riorganizzate per venire incontro a queste ulteriori necessità, cercando di colmare i limiti del sistema assistenziale italiano | Sarah Gainsforth, Internazionale, 29 marzo 2021
 
Verso un nuovo paradigma della cura
Gianluca Budano ci racconta i risultati di una recente ricerca promossa dalle ACLI sul tema delle migrazioni sanitarie legate alle malattie dei bambini. Si tratta di un fenomeno che provoca nelle famiglie numerosi disagi psicologici, sociali, relazionali e economici, che tuttavia sono spesso ignorati perché l'attenzione si concentra totalmente sull'aspetto sanitario. Per questo occorre pensare a nuove forme di sostegno attente anche alla dimensione relazionale.
 
Anziani: le prospettive per il settore socio-sanitario oltre la pandemia
Nell'anno segnato dalla pandemia globale di Covid-19 il settore della Long-Term Care e dell'assistenza agli anziani è tornato sotto i riflettori, mostrando fragilità e crepe già note da tempo. La terza edizione del Rapporto dell'Osservatorio CERGAS SDA Bocconi-Essity ha voluto contribuire al dibattito rispetto al futuro del settore, guardando ai prossimi mesi di convivenza con il virus, ma anche a quanto accadrà successivamente.
 
Per un welfare 'a filiera corta': l'esperienza mutualistica delle BCC toscane
Dal 2016 le Banche di Credito Cooperativo di tutto il territorio italiano hanno avviato un progetto per promuovere la nascita di mutue per consentire ai loro soci e clienti di accedere a prestazioni di welfare di natura integrativa. L'iniziativa si è sviluppata in maniera particolare nel territorio toscano, dove sono sorte 11 mutue territoriali. Ce ne siamo occupati nel corso di una ricerca promossa dalla Fondazione Monte dei Paschi di Siena.
 
Il terzo pilastro al centro: le proposte di Paolo Venturi per un ruolo contributivo del Terzo Settore al PNRR
In occasione dei lavori promossi dal Forum Terzo Settore sul Piano Nazionale di Ripresa Resilienza, il direttore di Aiccon Paolo Venturi ha preparato una nota in cui avanza alcune proposte di azione per la redazione del PNRR grazie al contributo del Terzo Settore.
 
Mutuo soccorso: ritorno al futuro per una sanità inclusiva
La Fondazione Cesare Pozzo e Percorsi di secondo welfare hanno recentemente condotto una ricerca i cui risultati, confluiti in un position paper dal titolo ''APRIRSI per ritornare al futuro", approfondiscono il ruolo del mutuo soccorso. Il documento è l'esito di un lavoro di ricerca sul campo in cui i ricercatori hanno interloquito con esperti e professionisti del settore. Ne ha parlato il Presidente della Fondazione Cesare Pozzo, Stefano Maggi.
 
L'infermiera di comunità e gli spazi di prevenzione: le proposte del progetto Integr-aree
Integr-aree è un progetto promosso da una rete multi-attore finalizzato a promuovere iniziative destinate agli anziani fragili. Tra gli interventi promossi c'è l'infermiera di comunità, una figura professionale che funge da tramite tra l'area sociale e sanitaria strettamente connessa con gli operatori del territorio.
 
Giornata di Raccolta del Farmaco: oggi più che mai è importante donare
A causa delle conseguenze economiche della pandemia sempre più persone sono impossibilitate ad acquistare i farmaci di cui avrebbero bisogno. Per questo dal 9 al 15 febbraio in oltre 5.000 farmacie in tutta Italia si potranno donare medicinali da banco per i bisognosi nel corso della Giornata di Raccolta del Farmaco. Gli organizzatori invitano a recarsi appositamente in farmacia per aderire all'iniziativa.
 
Società di Mutuo Soccorso: APRIRSI, per affrontare il nuovo
In questa intervista, la direttrice del nostro Laboratorio e docente dell'Università degli Studi di Milano Franca Maino si concentra sul tema della sanità integrativa. In particolare, riprendendo i risultati di una recente ricerca realizzata dai ricercatori di Percorsi di secondo welfare, Maino analizza il ruolo che le Società di Mutuo Soccorso possono giocare nel prossimo futuro.
 
Quale welfare dopo la pandemia?
L'emergenza sanitaria legata alla diffusione del Covid-19 sta facendo emergere in maniera ancora più forte i limiti del sistema di welfare del nostro Paese. Durante un webinar organizzato da Auser Lombardia la nostra direttrice Franca Maino ha evidenziato come nella nuova normalità post-Covid sarà necessario investire sull'innovazione e sul cambiamento sociale, promuovendo reti e connessioni tra gli attori del welfare.
 
Cibo e innovazione sociale. Nutrire nuove pratiche in risposta a nuovi bisogni
È disponibile il volume "Cibo e innovazione sociale. Nutrire nuove pratiche in risposta a nuovi bisogni" edito dalla Fondazione Giangiacomo Feltrinelli. Il libro, a cui ha contribuito anche la nostra Chiara Lodi Rizzini, esplora il ruolo dell'innovazione sociale nel campo dell'alimentazione e del contrasto allo spreco alimentare, approfondendo alcune buone pratiche nazionali e internazionali.
 
Mutualità sanitaria, le tre sfide da affrontare per aprirsi al futuro
Quale ruolo possono avere le Società di Mutuo Soccorso nella sanità integrativa? E a quali condizioni? Nel paper “APRIRSI” proviamo a dare un contributo all’avanzamento del dibattito analizzando gli attuali punti di forza, i problemi presenti nel mondo della mutualità e le sfide che questa è chiamata ad affrontare se intende dare un apporto significativo per costruire un’integrazione sostenibile e inclusiva del sistema sanitario pubblico.
 
Sanità integrativa e digitalizzazione: spunti per il post Covid
Sanifonds Trentino è il fondo sanitario integrativo della provincia di Trento; partito nel 2016 con 25.000 iscritti prevalentemente del settore pubblico, conta oggi oltre 60.000 cittadini trentini iscritti, compresi i dipendenti artigiani confluiti in Sanifonds per effetto della fusione con il fondo SIA3. Alessio Scopa ed Elena Gaiani ci raccontano come è cambiato il rapporto tra iscritti e tecnologie digitali nel 2020.
 
In Veneto prende il via il sistema regionale di accreditamento delle forme di welfare collettive
Prende formalmente avvio il sistema di accreditamento delle forme di welfare collettive previsto dalla Regione Veneto. L'attività sarà portata avanti da Veneto Welfare, realtà parte di Veneto Lavoro, allo scopo di favorire la promozione e lo sviluppo del welfare integrato. L'accreditamento è aperto a fondi pensione e di sanità integrativa, agli enti bilaterali e ad altre forme di welfare aziendale e territoriale.
 
La pandemia e la crescita delle disuguaglianze: le proposte di ''Welfare, Italia'' per affrontare la situazione
È stato presentato il Rapporto 2020 realizzato dal think tank "Welfare, Italia", ideato dal Gruppo Unipol e The European House - Ambrosetti. Il report, che si propone di fare il punto sullo stato di salute del welfare italiano a seguito della pandemia di Covid-19, individua tre linee di azione prioritarie per definire un sistema più inclusivo.
 
APRIRSI per ritornare al futuro: le Società di Mutuo Soccorso di fronte alle sfide della sanità integrativa
Il position paper firmato da Orlando De Gregorio, Federico Razetti e Franca Maino è l’esito di un lavoro di ricerca sul campo in cui gli autori hanno interloquito con esperti di sanità integrativa e Direttori di Società di Mutuo Soccorso con l'obiettivo di mettere ordine in una questione complessa focalizzandosi sulle specificità del mutualismo e sulle sue potenzialità.
 
Emergenza RSA: pensare a nuove politiche per gli anziani dopo l'emergenza Covid
Il Covid-19 ci sta costringendo a ripensare i servizi per la cura e il supporto alle persone anziane. La situazione attuale ci obbliga infatti a immaginare nuovi modelli di residenzialità (come l'housing sociale e il co-housing) e, al tempo stesso, promuovere e investire verso un sistema efficace di cure domiciliari. Ne parla Salvatore Rao in questo contributo pubblicato su Rivista Solidea.
 
Tra investimenti sostenibili e reali, si consolida il mercato istituzionale del welfare italiano
Con un patrimonio complessivo di 917 miliardi di euro totali (185 per la sola previdenza complementare), anche l'Italia inizia a vantare un significativo mercato istituzionale nel campo del welfare. Nell'ultimo anno sono aumentati inoltre gli investimenti delle Fondazioni di origine bancaria nel campo della sostenibilità ambientale e sociale e nell'economia reale. Ecco i risultati del rapporto curato da Itinerari Previdenziali.
 
Invecchiare a casa: cosa sta cambiando con il Covid
L'80% delle case in Europa non è adeguato a garantire la vita indipendente degli anziani. Per questo offrire soluzioni diversificate, coinvolgere le persone nella progettazione e integrare l'offerta abitativa con servizi di assistenza domiciliare saranno temi sempre più importanti nei prossimi anni. Se ne è parlato in un webinar sull'abitare age-friendly al tempo del Covid-19, tenuto da Homes4Life project, Housing Europe, Centre for Ageing Better e European Social Network.
 
Verso un sistema sanitario di comunità. Il contributo del Terzo settore
Durante i giorni del lockdown, Giulia Galera ha realizzato un'inchiesta su come il nostro sistema sanitario e sociosanitario ha affrontato, in quel periodo, l'emergenza Covid. La ricercatrice di Euricse ha intervistato operatori e dirigenti sanitari, responsabili di soggetti pubblici e di Terzo settore, annotando, confrontando e rielaborando le loro opinioni. L'inchiesta ha raccolto e ordinato l'imponente mole di contributi pubblicati in queste settimane sul tema.
 
Welfare aziendale, ecco come cambiano le scelte dei lavoratori in base all'età, al genere e al reddito
Le scelte dei lavoratori in materia di welfare aziendale variano molto a seconda dell'età, del genere e del budget che questi hanno a disposizione. Ma anche la struttura delle piattaforme, e quindi la capacità di fare matching tra domanda e offerta di benefit e servizi, influisce molto sui comportamenti dei dipendenti. È quanto emerge dai dati pubblicati dal provider Easy Welfare Edenred e riferiti a un campione di circa 1.700 imprese.
 
Sanità integrativa e Covid-19, Alessio Scopa racconta l'esperienza di Sanifonds Trentino
Allo scopo di approfondire quelli che sono i nessi tra Servizio Sanitario Nazionale (SSN) e sanità integrativa alla luce delle sfide poste dal Covid-19, vi segnaliamo questa interessante intervista fatta ad Alessio Scopa, direttore di Sanifonds Trentino. Sanifonds è un fondo sanitario integrativo di natura territoriale e aperta attivo nella provincia di Trento.
 
Servono nuove competenze professionali in campo amministrativo e sanitario: l'Università è pronta
La pandemia di Covid-19 ha messo a nudo enormi criticità del nostro sistema sanitario e socio-assistenziale. Per tale ragione il tema della dimensione organizzativa e degli strumenti di management dei servizi sanitari appare di particolare rilievo per il prossimo futuro. Franca Maino ha approfondito questi aspetti con Maddalena Sorrentino, Presidente del Corso di Laurea in Management Pubblico e della Sanità presso l'Università degli Studi di Milano.
 
Sanità integrativa e il dopo Covid-19: il progetto di Sanifonds Trentino
Con il piano "SFbeyond19", il fondo sanitario integrativo del Trentino punta a superare la fase emergenziale legata alla pandemia di Coronavirus, prestando attenzione alla responsabilità verso la comunità territoriale e riorganizzando il proprio modello di lavoro e di relazione con gli iscritti. In questa intervista, il direttore di Sanifonds, Alessio Scopa, ci spiega quali sono le azioni messe in campo in questa direzione.
 
I caregiver familiari e l'emergenza Coronavirus al centro della decima edizione del Caregiver Day
Dal 19 maggio al 6 giugno si svolgerà la decima edizione del Caregiver Day, rassegna pensata per dare visibilità al ruolo “invisibile” del familiare che si prende cura di un proprio caro che necessita di ausilio di lunga durata, per favorire una maggiore consapevolezza pubblica sulle tematiche del caregiving, per promuovere un’azione individuale, sociale e di governo a sostegno dei diritti del caregiver familiari.
 
Fondo WILA, le misure contro l’emergenza Covid-19
Il fondo bilaterale di assistenza socio-sanitaria degli artigiani lombardi, costituito da Confartigianato Imprese, CNA, Casartigiani, CLAAI, CGIL, CISL e UIL, lancia la campagna “We love Lombardia”. Un'iniziativa che mette a disposizione dei lavoratori artigiani diverse prestazioni per affrontare questo momento di difficoltà. Luca Cigna ci racconta nel dettaglio quali sono le misure adottate da WILA.
 
Coronavirus, oltre 700 milioni di euro raccolti attraverso donazioni private e crowdfunding
Italia non profit è una piattaforma digitale che intende favorire la visibilità, l'accessibilità e la trasparenza del Terzo Settore. Nel corso dell’emergenza legata alla pandemia si è spesa per aiutare i cittadini a orientarsi tra le varie proposte di raccolta fondi e per approfondire i comportamenti e le necessità dei soggetti del Terzo Settore. Qualche giorno fa sono stati diffusi alcuni dei dati raccolti.
 
Libertà in trappola: il SSN alla prova della pandemia
Negli ultimi anni i progressivi tagli alla sanità hanno ridotto l'efficacia del SSN sul fronte ospedaliero, distrettuale e della prevenzione. Ciò è stato reso ancora più evidente dalla pandemia di Covid-19. In questo contributo, Gianluca Budano e David Recchia di ACLI cercano di approfondire questo fenomeno prendendo in analisi alcuni indicatori sintetici riguardanti il nostro sistema sanitario.
 
Inarcassa, 100 milioni investiti nel welfare complementare per ingegneri e architetti
Inarcassa, l'ente di previdenza a cui sono iscritti oltre 164mila ingegneri e architetti, ha deciso di stanziare 100 milioni di euro per fronteggiare l'emergenza causata dalla pandemia di Covid-19. Queste risorse saranno utilizzate per finanziare prestazioni di welfare - come indennità, sussidi e finanziamenti - volte a fornire un sostegno concreto all'eccezionale situazione di emergenza che si è venuta a creare.
 
Qual è lo stato di salute del nostro sistema pensionistico?
È stata recentemente pubblicata la settima edizione del Rapporto sul Bilancio del Sistema Previdenziale italiano curato da Itinerari Previdenziali. Come ogni anno, il documento offre una visione d'insieme del sistema pensionistico del nostro Paese, della spesa sostenuta per il welfare e delle previsioni per gli anni successivi. Quest'anno l'analisi è particolarmente interessante perché ci spinge anche a riflettere sullo stato del sistema di protezione sociale in relazione alla pandemia in corso.
 
Welfare contrattuale e sanità integrativa ai tempi del Coronavirus
Attraverso la contrattazione collettiva, le parti sociali si stanno attivando nell'ambito della sanità integrativa con misure ad hoc per fornire maggiore sicurezza ai lavoratori e alle imprese in questo periodo di crisi. Alcuni esempi arrivano dagli interventi realizzati dai Fondi sanitari integrativi dei settori metalmeccanico, della cooperazione, dell’artigianato, della moda e della logistica. Ne parliamo in questo approfondimento.
 
Residenze per anziani, con il Covid-19 i nodi vengono al pettine
Il Coronavirus si sta rivelando particolarmente aggressivo nei confronti delle persone più anziane. L'altissima mortalità registrata in molte Residenze per anziani ha alimentato dubbi e polemiche sull'opportunità di utilizzare queste strutture per ricoverare pazienti affetti da Covid-19 e alleggerire così le strutture ospedaliere. Aiuta a fare ordine nei dati e a offrire qualche elemento di conoscenza per rispondere ai tanti interrogativi il paper "Un'emergenza nell'emergenza".
 
Coronavirus, i sacrifici da non sprecare
Emergenze e disastri possono anche condurre a scatti di solidarietà collettiva durevole nel tempo, a salti di qualità nel modo in cui le comunità politiche si tengono insieme e organizzano la collaborazione sociale. È questo il pensiero espresso da Maurizio Ferrera, docente dell'Università di Milano e supervisore scientifico del nostro Laboratorio, in questo interessante articolo uscito all'interno del Corriere della Sera.
 
Innovare la sanità pubblica, anche in tempo di pandemia. L'Impact Investing può essere la scelta giusta
Esperienze internazionali di successo, insieme a linee guida e piattaforme sviluppate dall'Unione Europea, possono essere strumenti fondamentali per affrontare le sfide sempre più complesse a cui è e sarà sottoposto il Sistema Sanitario Nazionale. Raffaella De Felice ci offre alcuni spunti di riflessione sul ruolo dell'impact investing (anche) in questa situazione di emergenza.
 
I ''sommersi'' dell'accoglienza ai tempi dell'emergenza sanitaria
L'inaspettata e tremenda emergenza sanitaria che sta vivendo il nostro Paese rende ancora più evidente l'irrazionalità dello smantellamento delle buone pratiche di accoglienza diffusa ed evidenzia ancora di più le criticità determinate dalla concentrazione dei migranti in grandi strutture. Questa crisi sta infatti impattando fortemente sul sistema di accoglienza in una fase delicata determinata dai cambiamenti seguiti al Decreto Legge 113/2018.
 
Regione Veneto, nuove procedure per promuovere azioni di secondo welfare ''attente'' al territorio
Recentemente la Regione Veneto ha approvato una delibera che definisce le modalità per l'accreditamento degli enti che si occupano di forme di welfare collettive come la previdenza complementare, la sanità integrativa, i fondi bilaterali e altri interventi tra cui il welfare contrattuale o aziendale. L'obiettivo è quello di dare maggior peso alle proposte strutturate sul territorio. Ne abbiamo parlato con Tiziano Barone, direttore di Veneto Lavoro.
 
Il Coronavirus e i nervi scoperti del welfare italiano
La pandemia del Covid-19 costituisce un buon esempio di “focusing event”, un evento che forza opinione pubblica e decisori a inserire nell’agenda decisionale temi che non necessariamente vi sarebbero entrati o che almeno non lo avrebbero fatto con la stessa forza e la stessa rapidità. Entrano così, improvvisamente, in agenda questioni centrali per le politiche sociali, mettendo in evidenza i tanti nervi scoperti del “welfare state all’italiana”.
 
Fondazione Fiera Milano: parte la gara di solidarietà per realizzare l'ospedale del Portello
Fondazione Fiera Milano ha dato vita a un nuovo Fondo destinato a raccogliere capitali e risorse per sostenere la realizzazione dell'ospedale per contrastare il contagio del Coronavirus Covid-19, in via di allestimento all’interno negli spazi dei padiglioni 1 e 2 di Fieramilanocity, al Portello. Il Fondo, in cui è stato subito versato un milione di euro, conta di attrarre risorse da aziende, istituzioni e filantropi della Lombardia per affrontare l'emergenza.
 
Emergenza Coronavirus, Confartigianato dona 20 respiratori pressometrici ai reparti di terapia intensiva
ANCoS, l'Associazione del Sistema Confartigianato che si occupa di progetti solidali, ha deciso di donare 20 ventilatori polmonari pressometrici a strutture ospedaliere italiane impegnate in prima linea nell’assistenza ai pazienti colpiti da Coronavirus. I primi respiratori sono stati consegnati all’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo e all’Ospedale Luigi Sacco di Milano.
 
#MilanoAiuta: la Fondazione di Comunità Milano al fianco delle istituzioni contro il Coronavirus
Nei giorni scorsi la Fondazione Cariplo ha lanciato un fondo da 2 milioni di euro per mitigare gli effetti indesiderati delle misure di contenimento del Coronavirus Covid-19 subiti dagli enti non profit. Questa iniziativa coinvolge fortemente anche le 16 Fondazioni di Comunità sviluppate da Cariplo, a cui sono stati destinati circa 900 mila euro per intervenire a contrasto dell'emergenza. Tra le iniziative vi segnaliamo anche #MilanoAiuta di Fondazione di comunità Milano.
 
Fondazione Cariplo: la lotta al Coronavirus più forte grazie alle Fondazioni di comunità. Già raccolti 12 milioni di euro
Nei giorni scorsi Fondazione Cariplo ha lanciato un fondo da 2 milioni di euro per mitigare gli effetti indesiderati delle misure di contenimento del Coronavirus per gli enti non profit. Le azioni in tal senso vanno moltiplicandosi grazie alle Fondazioni di Comunità, veri e propri punti di riferimento per i territori in questa fase, che in pochi giorni hanno raccolto oltre 12 milioni di euro per fronteggiare l'emergenza.
 
Le Fondazioni di origine bancaria insieme contro il Coronavirus
Di fronte all'emergenza Coronavirus le Fondazioni di origine bancaria si sono subito mobilitate sui propri territori per fornire una prima risposta alle diverse esigenze locali. Da un lato sostenendo le autorità sanitarie per garantire l’assistenza medica alle persone contagiate, dall'altro supportando le realtà economiche, sociali e culturali messe a dura prova dalle necessarie misure di contenimento del contagio.
 
Fondazione Cariparo: tre interventi speciali e 5 milioni di euro per fronteggiare il coronavirus
La Fondazione Cariparo ha deciso di mettere a disposizione 5 milioni di euro per contrastare l’epidemia di Covid-19 e sostenere il tessuto economico-sociale delle province di Padova e Rovigo, messo a dura prova dal diffondersi virus. A questo scopo 3 milioni di euro saranno destinati alle strutture sanitarie, 1 milione per sostenere interventi di emergenza sociale rivolti alle fasce più deboli e 1 milione per iniziative a supporto dell’economia. 3 milioni di euro saranno destinati alle strutture sanitarie, 1 milione per sostenere interventi di emergenza sociale rivolti alle fasce più deboli e 1 milione per iniziative a supporto dell’economia.
 
Emergenza Coronavirus: da Fondazione CRC mezzo milione di euro per la sanità regionale
La Fondazione CRC metterà a disposizione 500 mila euro per supportare lo sforzo straordinario che il sistema sanitario della provincia di Cuneo sta realizzando in questo momento di emergenza determinato dalla diffusione del Coronavirus. Le modalità di gestione delle risorse saranno definite attraverso il coinvolgimento dei tecnici e dei professionisti delle aziende sanitarie del territorio.
 
Fondi sanitari mutualistici
Nell'ambito del progetto "Verso un patto di welfare territoriale del pinerolese e delle Valli Olimpiche", il 27 gennaio, in provincia di Torino, si terrà l'evento "Fondi sanitari mutualistici". Si tratta di un incontro formativo volto ad approfondire il ruolo delle società di mutuo soccorso e dei loro fondi sanitari.
 
Welfare integrativo e valutazione di impatto
Il tema dell'impatto sociale si prospetta sempre più importante per comprendere la reale efficacia del welfare aziendale. Per questo Social Value e Impronta Etica, insieme a Percorsi di secondo welfare, organizza a Bologna un workshop sul tema. Appuntamento il 27 novembre presso CUBO Unipol.
 
In Scienza e Coscienza: dal diritto alla salute al dovere della sostenibilità
Fondazione Roche e Formiche promuovono l'evento "In Scienza e Coscienza: dal diritto alla salute al dovere della sostenibilità. Quali sfide per il Servizio Sanitario Nazionale?" che si terrà a Roma il prossimo martedì 26 novembre alle ore 18.00 presso il Teatro Santa Chiara.
 
La mutualità in rete per un nuovo welfare
Lo scorso 22 ottobre, a Bologna, si è tenuto il convegno promosso dalla Fondazione Cesare Pozzo "I significati della mutualità". Lo scopo dell'incontro è stato quello di analizzare le opportunità legate alla mutualità come strumento per promuovere un welfare più inclusivo e solidale. Nel corso della mattinata è intervenuta anche la Direttrice del nostro Laboratorio, Franca Maino, che ha sottolineato come il mutualismo sia fondamentale per il welfare territoriale.
 
Tra ritorno alle origini e innovazione: il mutualismo ieri, oggi e domani
A Pinerolo e Torino si è svolta la prima edizione del Festival del Mutualismo. L'evento, realizzato dall'associazione Pensieri in Piazza, la Società Operaia di Mutuo Soccorso di Pinerolo e la Società di Mutuo Soccorso Edmondo De Amicis, è stato un'occasione per discutere del nuovo ruolo che stanno assumendo le Società di Mutuo Soccorso, del loro riposizionamento in un'ottica di secondo welfare e delle nuove forme di mutualismo in Italia e in Europa.
 
A Pinerolo nasce l'ambulatorio sociale
La Società di Mutuo Soccorso di Pinerolo ha promosso un ambulatorio sociale aperto cinque giorni la settimana per le persone in stato di svantaggio. Il progetto è stato promosso con la collaborazione di 17 medici specialisti e personale infermieristico dell'Ospedale Civile di Pinerolo. Questo territorio piemontese si rivela ancora una volta particolarmente vivace sui temi mutualistici, e non a caso in ottobre ospiterà anche il Primo Festival del Mutualismo.
 
Tecnologie e-health di monitoraggio per gli anziani: opportunità e sfide
L'assistenza alla persona anziana si è rapidamente evoluta adottando forme sempre meno convenzionali di cura. Tra queste ultime, un ruolo di primo piano è rappresentato dalle cosiddette tecnologie "e-health", termine che si riferisce all'interazione di un individuo con le tecnologie digitali di informazione e comunicazione per ricevere e accedere a informazioni e supporto su questioni riguardanti la salute. Virginia Sanchini e Massimo Reichlin ci aiutano ad approfondire il tema.
 
È uscito Welfare Oggi 3/2019: ecco tutti i contenuti della rivista
In questi giorni è stato pubblicato il numero 3/2019 di Welfare Oggi, rivista edita da Maggioli che si occupa di temi legati al welfare locale. In quest'ultimo numero si possono trovare numerosi contributi su Europa Sociale, Reddito di Cittadinanza, tecnologie per gli anziani, strategie per la presa in carico dei senza dimora, il ruolo dell'assistente sociale nella governance del sistema sociosanitario e molto altro ancora.
 
Un'Italia che progetta: l'Indagine sul Risparmio 2019 del Centro Einaudi
A metà luglio sono stati presentati i dati dell'Indagine annuale sul Risparmio promossa dal Centro Einaudi e Intesa Sanpaolo, che analizza le principali scelte economiche e finanziarie seguite nell'ultimo anno dalle famiglie che vivono in Italia. Vi presentiamo alcuni dei principali risultati emersi dall'indagine, che quest'anno è incentrata sul tema "L'Italia che progetta: le sfide dell’economia, il reddito e le decisioni di investimento".
 
Povertà Sanitaria, oltre mezzo milione di famiglie non riescono a pagarsi cure e medicinali
Secondo una recente indagine di Federcontribuenti, sarebbero 539mila le famiglie che nel 2018 in Italia hanno dovuto rinunciare del tutto alle cure a causa dei costi. Ciò sarebbe confermato anche dal notevole aumento di richieste di farmaci fatto al Banco Farmaceutico Onlus, che nel corso dello scorso anno ha distribuito circa 420mila farmaci.
 
L'Università deve formare nuovi "architetti" dei servizi
Oggi la diffusione della sanità integrativa risponde a un aumento dei bisogni e al ridimensionamento dell'offerta pubblica, ma può anche fornire nuove opportunità occupazionali. Appare dunque opportuno pensare alla strutturazione di percorsi formativi accademici in grado di fornire competenze adeguate e pluridisciplinari a chi vuole operare in questo settore. Ne parla Franca Maino nell'ultima inchiesta di Corriere Buone Notizie sui Fondi Sanitari Integrativi.
 
Il secondo welfare e i vantaggi della sanità integrativa territoriale
Su Corriere Buone Notizie, inserto settimanale del Corriere della Sera, è stata pubblicata un'inchiesta curata da Percorsi di secondo welfare sui Fondi Sanitari Integrativi. In due anni i lavoratori iscritti a questi strumenti sono aumentati del 56%, raggiungendo quota 6 milioni ma, come spiega Paolo Riva, i margini di sviluppo sono ancora molto grandi. Specialmente a livello territoriale, dove l'integrazione può funzionare meglio.
 
Innovazione sociale, vulnerabilità e tecnologie nel contesto dell'ageing
Giovedì 23 maggio a Milano presso la Fondazione Giannino Bassetti si svolgerà il workshop "Innovazione sociale, vulnerabilità e tecnologie nel contesto dell'Ageing" realizzato nell'ambito del progetto di ricerca InnovaCAre.
 
Il quadro delle risorse per la Long-Term Care a partire dai principali rapporti di settore
A livello nazionale sono in atto profondi cambiamenti relativi all'assistenza socio-sanitaria e agli interventi a sostegno delle persone non autosufficienti. Oggi a quanto ammontano le risorse per l'assistenza continuativa nel nostro Paese? La spesa è cresciuta o diminuita negli ultimi anni? Con un articolo pubblicato sul portale "I Luoghi della Cura" Laura Pelliccia cerca di rispondere a queste e altre domande facendo riferimento ai dati istituzionali più recenti in materia.
 
WelComTech, come la tecnologia può favorire l'autonomia degli anziani
WelComTech è un progetto sviluppato nei territori del Verbano-Cusio-Ossola, della Valle d'Aosta e del Canton Ticino, nell'ambito del Programma di Cooperazione Interregionale Italia-Svizzera, che attraverso l'uso delle nuove tecnologie vuole permettere alla popolazione che invecchia di rimanere più a lungo nel proprio ambiente domestico, conservando un maggior grado di autonomia. Ecco come.
 
Le cooperative tra Mercato e servizi di welfare: ora la sfida è continuare a innovarsi
Valentino Santoni su Corriere Buone Notizie spiega come il mondo della cooperazione in questi anni sia stato capace di superare la crisi anche grazie alla sua capacità di innovarsi e investire in settori cruciali per la vita dei cittadini, come istruzione e sanità privata. E di come diverse realtà abbiano avviato un interessante riposizionamento nel mercato dei servizi di welfare aziendale.
 
Invalidità, la beffa dei certificati: per legge sono gratuiti, ma quasi nessuno lo sa
Il rilascio del certificato di invalidità per legge è gratuito da due anni. Il decreto ministeriale del 12 gennaio 2017 ha infatti aggiornato l'elenco dei Livelli essenziali di assistenza (LEA), cioè prestazioni sanitarie da garantire ai pazienti in modo gratuito con il Servizio Sanitario Nazionale, prevedendo anche certificato di invalidità e accertamenti medici legali collegati. La norma tuttavia è poco nota sia tra i medici di base che tra i beneficiari potenziali, quindi molti continuano a pagare per ottenerlo. Com’è possibile? | Simona Ravizza, Corriere della Sera, 1 aprile 2019
 
Raggiunto l'accordo sul nuovo CCNL delle cooperative sociali
A sei anni dalla scadenza del precedente contratto collettivo, le rappresentanze sindacali di categoria e le associazioni imprenditoriali hanno raggiunto l'accordo per la sottoscrizione del nuovo CCNL delle cooperative sociali. Il rinnovo prevede incrementi salariali e l'inserimento di nuove figure professionali. Inoltre, in tema di welfare contrattuale l'intesa ha previsto un aumento dei contributi a carico del datore di lavoro per la previdenza complementare.
 
La riforma nazionale delle politiche per i non autosufficienti. 20 anni di proposte
Nonostante la loro potenziale rilevanza per il il nostro Paese, ripensare le politiche per la non autosufficienza non sembra essere oggi oggetto di dibattito in Italia. Nel recente passato, tuttavia, sono state avanzate alcune proposte di riforma. Cristiano Gori e Franco Pesaresi, sulle pagine della Rivista online "I Luoghi della Cura", offrono una analisi delle principali proposte avanzate negli ultimi anni, mettendo in luce gli insegnamenti che da esse si possono trarre per il futuro.
 
Fondazione di Comunità Milano lancia Bando 57
In questi giorni la Fondazione di Comunità Milano, realtà nata da Fondazione Cariplo, ha lanciato il suo primo bando. L'obiettivo dell'intervento è quello di sostenere progetti e azioni che consentano di generare miglioramenti per la qualità della vita della comunità e di rafforzare la collaborazione e i legami fra coloro che vivono e operano in questo territorio. Le realtà che volessero partecipare al bando avranno tempo fino a mercoledì 8 maggio.
 
Come intermediare la domanda e l'offerta di servizi sanitari nei piani di welfare aziendale?
La diffusione del welfare aziendale consente a milioni di lavoratori di richiedere in maniera immediata e diretta prestazioni sanitarie nel momento in cui si presenta un bisogno, andando oltre il classico modello dei Fondi Integrativi. Per agevolare questa dinamica negli ultimi anni sono nati alcuni operatori specializzati nell'intermediazione tra domanda e offerta. Questi operatori mettono in contatto i fornitori dei servizi con i beneficiari dei piani di welfare; è il caso di Assirete.
 
Health Welfare Accelerator: ecco le proposte di Generali Italia e H-Farm nel campo della digital health
A settembre 2017 vi abbiamo raccontato del progetto realizzato da Generali Italia e H-Farm volto a selezionare, promuovere e sviluppare start-up in grado di implementare strumenti di digital health, ossia basati sull'applicazione di tecnologie digitali hardware e software nei settori della salute, in una prospettiva di welfare aziendale. Oggi l'iniziativa si è conclusa e in questo articolo vi raccontiamo dei principali obiettivi raggiunti.
 
Famil.care: una piattaforma che aiuta a sostenere gli oneri di cura in un'ottica di work life balance
Nel solco della digital health la start up Easy Life ha ideato una piattaforma che, attraverso l'uso del proprio smartphone, permette di monitorare da remoto lo stato di salute dei propri cari. Una iniziativa che è stata realizzata con lo scopo di supportare i caregivers nel rispondere ai propri oneri di cura familiari. Elena Barazzetta ci racconta di cosa si tratta e quali sono le prospettive di questo strumento.
 
Nasce KnowAndBe.live, un programma per l'educazione alla prevenzione oncologica
"KnowAndBe.live più Conoscenza, meno Paura" è il nuovo programma digitale e transmediale di educazione alla prevenzione oncologica. Nato da una start up nell'area dell'innovazione sociale, il progetto sfrutta le tecnologie digitali per diffondere conoscenza e consapevolezza, con l'obiettivo di ridurre il costo sociale del cancro. In questo articolo vi spieghiamo di che cosa si tratta e quali sono le sue prospettive in termini di welfare aziendale.
 
Dal Trentino alla Sardegna, ecco il Network nazionale dei Comuni amici della famiglia
Il Network dei "Comuni amici della famiglia" è un progetto che si propone di sensibilizzare le amministrazioni comunali in materia di politiche per il sostegno alle famiglie e alla genitorialità. L'iniziativa - nata nell'ottobre 2017 grazie alla Provincia autonoma di Trento - conta già più di 20 realtà aderenti. In questo articolo, la nostra Elena Barazzetta ci spiega di cosa si tratta e come agisce.
 
La comunità è protagonista delle politiche sociali in Piemonte: intervista ad Augusto Ferrari
Il "Patto per lo sviluppo di comunità solidali" della Regione Piemonte, approvato la scorsa settimana dalla Giunta, individua alcune priorità per rispondere ai bisogni sociali emergenti sul territorio regionale. In questa intervista ad Augusto Ferrari, Assessore regionale alle Politiche sociali, abbiamo approfondito i contenuti del documento e gli obiettivi concreti che intende perseguire nei prossimi anni.
 
Piemonte: una nuova strategia per lo sviluppo di comunità solidali
La Giunta Regionale del Piemonte ha approvato il Patto per lo sviluppo di comunità solidali, un documento che si propone di individuare le priorità di intervento nell'ambito delle politiche sociali regionali. All'interno del Piano sono proposti cinque ambiti d'azione: integrazione socio-sanitaria; contrasto alla povertà; sostegno alle responsabilità genitoriali e alle famiglie; politiche di welfare abitativo; servizio civile universale.
 
Progetto "Welfare Parma 2020": reti territoriali per una nuova idea di welfare
Il progetto "Welfare Parma 2020" - nato da una proposta della Fondazione Cariparma - si propone di favorire laboratori di co-progettazione del welfare locale attraverso un coinvolgimento di attori pubblici, privati e non profit del territorio. Le prime proposte riguardano l'ambito del supporto alla domiciliarità, l'inclusione sociale e la marginalità. Vi raccontiamo come si è evoluto il progetto in questo approfondimento.
 
Beatrice, un progetto innovativo di welfare aziendale territoriale della Valle Seriana
Il 21 febbraio l'Alleanza dell'Ambito Territoriale Albino-Valle Seriana ha presentato Beatrice, progetto implementato all'interno dei Piani Territoriali di conciliazione finanziati da Regione Lombardia (DGR 5969/16). Si tratta di un progetto di welfare territoriale particolarmente innovativo e sviluppato in rete fra Comuni, imprese e Terzo Settore, attraverso una piattaforma costruita in sinergia tra pubblico e privato a favore di aziende e servizi locali.
 
Sclerosi multipla: Merck Serono sostiene i lavoratori malati
La sclerosi multipla è una patologia cronica e degenerativa particolarmente diffusa in età lavorativa. Un nuovo accordo tra l'azienda farmaceutica Merck Serono, la Femca Cisl e l'AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla Onlus) offre nuove opportunità per i lavoratori affetti da questa patologia. In questo approfondimento vi raccontiamo in cosa consistono le misure introdotte.
 

 
Pagina 1 2 3