Tag: rinnovamento

 
Impresa sociale e rilancio delle edicole. Il caso di Edicola 518, un presidio culturale e sociale a Perugia
A causa della crisi del mercato editoriale tante edicole vengono chiuse, divenendo spazi inutilizzati nel cuore delle nostre città. A Perugia una di esse è stata recuperata e ripensata come "presidio sociale e culturale del territorio". In questo articolo, uscito su Impresa Sociale, vi raccontiamo il percorso fatto dall'associazione culturale Emergenze grazie a un’azione dal carattere fortemente partecipato.
 
Nuovi centri culturali contro la disgregazione sociale: come riconoscerli
I nuovi centri culturali sono un avamposto contro la disgregazione sociale. Sono spazi di prossimità, dove la cultura è vicina alle persone e dove si ricompongono i legami di vicinato e di comunità. Ma sono anche i luoghi di incontro con l'altro e con le produzioni culturali che arrivano da ogni parte del mondo. E hanno dei caratteri comuni. A dirlo è cheFare, che ha identificato sette punti che permette di identificarli.
 
Sono stati annunciati i vincitori del bando culturability 2020
Sono stati annunciati i 4 vincitori del bando culturability 2020, iniziativa promossa dalla Fondazione Unipolis in collaborazione con un'ampia rete di partner per selezionare, premiare e consolidare i migliori centri culturali italiani nati da processi di rigenerazione. Si tratta di Ecomuseo Urbano Mare Memoria Viva di Palermo, Farm Cultural Park a Favara (AG), Le Serre dei Giardini Margherita di Bologna e Mare Culturale Urbano a Milano.
 
World Making, per un nuovo protagonismo del Terzo Pilastro
Sono alle porte le Giornate di Bertinoro per l’Economia Civile, il tradizionale appuntamento promosso da AICCON che quest'anno vivrà un'edizione speciale, aperta a tutti e in diretta streaming, nata dalla volontà di replicare le riflessioni e le conversazioni che da oltre 20 anni promuovono pensiero e innovazione.
 
Housing Sociale: Fondazione Cariplo rinnova il proprio impegno per le situazioni di fragilità
Fondazione Cariplo ormai da vent'anni investe nell'abitare sociale: dal 2000 sono stati 341 i progetti realizzati in tale ambito grazie a uno stanziamento di oltre 62 milioni di euro. Particolare attenzione è rivolta alle persone fragili, attraverso un bando ad hoc che vuole sostenere soluzioni di housing innovative e inclusive. In questi giorni sono stati approvati 5 nuovi progetti che saranno sostenuti con 840.000 euro.
 
Biblioteche e welfare socio-culturale: è disponibile il secondo rapporto sulla rete CUBI
Dal 25 settembre è disponibile il secondo rapporto sulla rete inter-bibliotecaria CUBI, dal titolo "Lavorando al piano strategico di CUBI". Il documento contiene proposte per il periodo 2021-2025 e rappresenta una ulteriore occasione per proseguire l’esplorazione e la riflessione su come le biblioteche possono contribuire allo sviluppo del welfare socio-culturale.
 
Lavorando al piano strategico di CUBI | Secondo rapporto
È disponibile il secondo rapporto su CUBI, la rete che promuove e coordina l’attività di 70 biblioteche in 57 Comuni nell’area a est di Milano, che presenta la proposta di piano strategico 2021-2025. Il documento, curato da Alessandro Agustoni, Marco Cau e Graziano Maino, rappresenta una ulteriore occasione per proseguire l’esplorazione e la riflessione sul welfare socio-culturale che le biblioteche possono contribuire a realizzare in diverse aree del nostro Paese.
 
Il ritorno a casa degli Ulissi: le professioni al tempo della rigenerazione urbana
In questi ultimi anni si sono moltiplicati i saperi e le esperienze nel campo della rigenerazione urbana, dei processi partecipativi e della co-progettazione, capaci di rispondere ai bisogni sociali stimolando relazioni tra persone e ambiti diversi e distanti. Il volume "Il ritorno a casa degli Ulissi. Le professioni al tempo della rigenerazione urbana", curato da Luca Bizzarri, si propone di raccontare alcune di queste esperienze trasformative.
 
Bando culturability 2020: selezionati i 15 finalisti
Palazzi storici e chiese vuote, cascine e baite di montagne dimenticate, spazi industriali dismessi, edifici pubblici chiusi, parti di città e aree aperte che riprendono vita, rinascendo come luoghi di cultura e di comunità. Sono le sfide legate ai 15 spazi finalisti di “culturability", bando promosso dalla Fondazione Unipolis per sostenere il consolidamento dei migliori centri culturali italiani nati da processi di rigenerazione.
 
Terzo Settore e digitalizzazione: da Fondazione Cariplo un bando per le organizzazioni dell'area ambiente
Pur percependo la necessità di puntare sulla digitalizzazione per rinnovare le proprie attività, molte organizzazioni non profit stanno riscontrando grandi difficoltà nello sviluppo di strategie che vadano in tale direzione. Per questo Fondazione Cariplo promuove “AmbiEnte Digitale”, bando per sostenere le organizzazioni del Terzo Settore attive in campo ambientale in percorsi di innovazione e transizione digitale.
 
World Making: ecco il tema delle Giornate di Bertinoro per l'Economica Civile 2020
Nonostante le grandi difficoltà di questo anno e le incertezze sul prossimo futuro, Aiccon ha confermato lo svolgimento della XX edizione delle Giornate di Bertinoro per l’Economia Civile. L'appuntamento sarà per il 9 e 10 ottobre e si concentrerà sul tema "World Making. Per un nuovo protagonismo del Terzo Pilastro". I promotori della manifestazione stanno lavorando a una edizione speciale che si svolgerà. come sempre, a Bertinoro ma potrà essere seguita interamente online.
 
La rotta del nuovo welfare nell'era del "New Normal”
Dopo un breve periodo di sospensione dei servizi, molti protagonisti del welfare territoriale si sono rimessi in moto cercando di rispondere alle drammatiche sfide della pandemia. In questo periodo di "certa incertezza", spiegano Riccardo Prandini e Paolo Venturi, abbiamo così l'opportunità di sperimentare come adattarsi creativamente all'imperscrutabile futuro che verrà. Ma per farlo bisogna conciliare registri in apparente contraddizione.
 
La grande narrazione: il passaggio di paradigma del Terzo Settore tra retorica e realtà
Quanto c'è di originale nel tentativo di innovare il pensiero e il modus operandi del Terzo Settore? Attraverso un approccio analitico, Luca Fazzi (docente presso il Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale dell'Università di Trento) individua alcuni esempi pratici che dimostrano la distanza esistente tra i contenuti della nuova narrazione sul Terzo Settore e la realtà.
 
Covid-19: opportunità di trasformazione o conferma dello status quo?
Il Covid-19 ci dà la possibilità di immaginare nuovi modelli di crescita in cui l’innovazione sociale abbia un ruolo centrale. Questo progetto di rigenerazione delle organizzazioni richiede uno sforzo supplementare ma eviterà il rischio di cristallizzare ulteriormente routine e logiche organizzative desuete e conservative non al passo con il nostro tempo. Ce ne parlano Francesca Battistoni e Flaviano Zandonai.
 
Get it! Twice, una doppia call per innovare i sistemi di welfare e sanità lombardi con l'impact investing
La Fondazione Giordano Dell’Amore, braccio strategico e operativo della Fondazione Cariplo nel campo dell’impact investing, ha lanciato una dual call chiamata Get it! Twice, un programma di impact investment readiness che intende orientare l’innovazione tecnologica e sociale delle imprese e delle startup verso la gestione di problemi sociali e sanitari particolarmente rilevanti. C'è tempo fino al 30 per candidare la propria idea.
 
La Data Science al servizio delle Fondazioni di origine bancaria
L'implementazione di modelli di intelligenza artificiale e di machine learning può contribuire alla definizione delle scelte strategiche e operative delle Fondazioni di origine bancarie che si occupano di welfare. Partendo da uno studio pilota promosso dalla Fondazione CRC, Andrea Silva ha voluto riflettere su quelle che possono essere le strategie di integrazione dell'approccio data-driven all'attività filantropica.
 
Covid-19: le scienze del comportamento a servizio del cambiamento in azienda
Le scienze del comportamento possono fornire strumenti utili per riprogettare gli spazi di lavoro a fronte della nuova normalità imposta da Covid-19. Plasmando l’ambiente fisico si può infatti facilitare l’adattamento a nuove regole e, nel contempo, ridurre i livelli di stress legati al cambiamento. Ce ne parla Claudia Baroni, che con la startup aBetterPlace affianca le imprese chiamate ad affrontare queste sfide.
 
Changemakers United: la piattaforma di Ashoka Europe per affrontare le sfide della pandemia
Il prossimo 20 maggio Ashoka presenterà 20 esperienze innovative, selezionate nell’ambito di Changemakers United, che possano aiutare ad affrontare le sfide imposte dal Covid-19. La pandemia, spiegano Enrica Cornaglia e Federico Mento, impone di infrastrutturare le nostre comunità affinché siano resilienti e, allo stesso tempo, capaci di ripensarsi all’interno di un nuovo paradigma sociale e produttivo. E solo un’intelligenza collettiva possiede le capacità per rispondere a questa situazione.
 
Spreco alimentare: in un anno ridotto del 25%, ora si butta via meno cibo
Secondo il Rapporto 2020 dell’Osservatorio Waste Watcher di Last Minute Market/Swg per la prima volta dopo dieci anni nelle case degli italiani si spreca meno cibo: rispetto all’anno scorso si è verificato un calo del 25% degli alimenti buttati nella spazzatura. Tuttavia ogni famiglia italiana getta ancora prodotti alimentari per un valore di 4,91 euro alla settimana, che sommati insieme portano a una cifra di circa 6,5 miliardi. | Paolo Virtuani, Corriere della Sera, 3 febbraio 2020
 
Guizzo, uno strumento per il brainstorming strutturato nei percorsi partecipati per il welfare
La collaborazione tra soggetti diversi, specialmente nell'ambito di progetti complessi, non è semplice e necessita di tecniche e strumenti adeguati. Graziano Maino e Marco Cau ci raccontano come funziona "Guizzo", tecnica per il brainstorming strutturato, parte della famiglia di strumenti che favoriscono il pensiero collettivo generativo, facilitano la sintesi di una discussione o di un lavoro di gruppo e consentono la scrittura collaborativa.
 
La (sana) competitività della coprogrettazione
L'enfasi sulla co-progettazione che caratterizza il dibattito tra gli addetti ai lavori nasce anche dalla contrapposizione con il suo "alter ego": la gara d'appalto. In particolare, il carattere collaborativo della prima deriverebbe dall'orientamento competitivo della seconda. Ma è davvero così? Oppure è possibile collaborare anche in contesti "di gara"? E, tema ancor più rilevante, la co-progettazione prevede anche forme di competitività? La riflessione di Flaviano Zandonai.
 
Happening della Solidarietà: arriva la 20ª edizione dedicata alle economie circolari
Il 12 e il 13 dicembre a Catania, negli spazi di Zo Centro Culture Contemporanee, si svolgerà il 20° Happening della Solidarietà dedicato al tema "Economie circolari: luoghi e persone al centro". L'evento, promosso e organizzato dal Consorzio Sol.Co. - Rete di Imprese Sociali Siciliane con il contributo di Fondazione Ebbene, approfondirà in che modo è possibile dar vita a un'economia che rimetta al centro luoghi e persone.
 
Bologna per il welfare: innovazione dei servizi e lavoro di comunità
Vi segnaliamo il ciclo di seminari "Bologna per il welfare": due appuntamenti per approfondire e confrontarci sulle principali innovazioni del nostro welfare, partendo dagli obiettivi e dagli indirizzi tracciati con il Piano di Zona 2018-2020. Gli eventi si terranno il 28 novembre e il 18 dicembre.
 
Dall’innovazione al cambiamento: una nuova sfida per le Fondazioni di origine bancaria
Il settimo capitolo del 4R2W, scritto da Elisabetta Cibinel, ricostruisce sinteticamente i principali sviluppi avvenuti negli ultimi anni nelle modalità di intervento delle Fondazioni di origine bancaria. Il documento approfondisce quindi il dibattito recente in tema di innovazione sociale e cambiamento, al fine di individuare condizioni attraverso cui le Fob potrebbero coinvolgersi in processi di trasformazione delle politiche e dei servizi sociali a livello locale.
 
Educazione finanziaria e secondo welfare: alla ricerca di un nesso
Il quinto capitolo del 4R2W, scritto da Luca Cigna, affronta il tema dell’educazione finanziaria e dei nessi che questa ha sviluppato con il secondo welfare. Oltre a inquadrare questa dimensione che negli ultimi anni ha assunto una crescente visibilità nel dibattito pubblico, il capitolo analizza sei progetti esemplari in base a quattro dimensioni (capacità di rete; innovazione sociale; empowerment dei destinatari; scalabilità) al fine di capire se e come questi siano stati efficaci.
 
Ricucire le fratture delle comunità: riparte da qui la strategia di Fondazione Cariplo
Fondazione Cariplo ha approvato il Documento Previsionale Programmatico Annuale 2020 e il Documento Previsionale Programmatico Pluriennale 2020-2023, che contengono idee, impegni, ambiti e budget per il prossimo futuro. Abbiamo individuato tanti punti interessanti legati al secondo welfare, come il tema della trasversalità degli interventi e la necessità di mettere insieme competenze diverse per affrontare al meglio i bisogni delle comunità.
 
Molteplicità, rete, innovazione: ecco perché le biblioteche possono divenire luoghi del welfare
Le biblioteche possono ancora rivestire un ruolo decisivo nell'ambito delle politiche culturali (e sociali) dei territori, ma è necessaria una forte volontà di innovazione accompagnata da strumenti e processi adeguati. Su Corriere Buone Notizie, nell'ambito dell'ultima inchiesta curata dal nostro Laboratorio, Alessandro Agustoni riflette di questo tema raccontando l'esperienza del sistema interbibliotecario CUBI.
 
L'insostenibile leggerezza del welfare aziendale
Il welfare aziendale ha una grande potenzialità trasformativa che va ben oltre i modelli organizzativi, di servizio e di policy della protezione sociale a cui siamo abituati. A sostenerlo sono Flaviano Zandonai e Paolo Venturi, secondo i quali oggi la sfida per il welfare aziendale sta nell'impatto generato e riguarda pertanto aspetti legati alla dimensione economica e di innovazione tecnologica, ma anche alla capacità di svolgere una funzione di intermediazione sociale fortemente ancorata ai territori in cui si sviluppa.
 
La natura, bene di mercato. Come preservare il Pianeta con i Pagamenti per i servizi ecosistemici
Cos'è il Capitale Naturale? Cosa sono i Servizi Ecosistemici? Perché dare loro un valore può aiutare a far vivere meglio le comunità e preservare il Pianeta? Sono alcune delle questioni approfondite nella nostra inchiesta pubblicata su Corriere Buone Notizie, in cui è messo a tema, tra le altre cose, il ruolo giocato da Fondazione Cariplo per sostenere la collaborazione tra soggetti pubblici e privati che operano in questo campo. Ce ne parla Paolo Riva.
 
Giornate di Bertinoro: ecco tema e sessioni dell'edizione 2019
L'11 e 12 ottobre si svolgerà la XIX edizione delle Giornate di Bertinoro per l'Economia Civile, dedicata al tema "Prosperità inclusiva. Aspirazioni e azioni per dar forma al Futuro". Recentemente Aiccon ha pubblicato il Concept Note che approfondisce il tema dell'evento. Ve lo proponiamo qui.
 
Digitalizzazione e innovazione dei servizi di welfare: a che punto siamo?
Lo scorso 9 luglio all'Università Bocconi di Milano si è svolto l'evento "Accendere l'innovazione nel welfare italiano", organizzato da Osservatorio OCAP dello SDA Bocconi per riflettere su innovazione digitale e innovazione dei servizi. In tale occasione sono state presentate due pubblicazioni. Andrea Rotolo, co-autore di uno dei paper, ci aiuta ad approfondire il legame tra digitalizzazione e innovazione dei servizi di welfare.
 
Birra Messina: un caso di community buyout che può far scuola
Nel sorso di una birra possono esserci molte cose. E se si tratta della 'nuova' Birra Messina gli stimoli non mancano, e non sono solo quelli strettamente gustativi. Dentro ci sono infatti anche tante suggestioni che riguardano l'economia, il lavoro e la comunità. Flaviano Zandonai e Lorenzo Bandera ne hanno individuate tre su cui riflettere in questa calda (davvero calda!) estate italiana.
 
Come cambia una Fondazione di comunità: l'esperienza di Lecco
Il prossimo 24 maggio a Lecco si celebrerà il ventesimo compleanno della prima fondazione di comunità italiana: la Fondazione Comunitaria del Lecchese. Sarà un'occasione importante per scoprire e approfondire un modello operativo particolarmente interessante, che negli ultimi anni ha consentito di realizzare azioni innovative per affrontare i bisogni del territorio. Ne abbiamo parlato con Paolo Dell'Oro, Segretario Generale della Fondazione.
 
Il tempo del #Dove
Flaviano Zandonai e Paolo Venturi hanno scritto "Dove", il nuovo libro in cui hanno cercato di identificare caratteristiche e peculiarità dei cambiamenti sociali legati alla dimensione del luogo. Da luoghi rigenerati possono infatti nascere nuove "infrastrutture sociali" capaci di coagulare spazio, territorio, relazioni e scambi per un’economia di mercato che diventa coesiva, un governo pubblico che vuole farsi partecipativo e plurale, una società civile che si organizza per sviluppare nuovi paradigmi.
 
Sviluppo IN-Rete per i protagonisti del Terzo Settore
La riforma del Terzo Settore rappresenta una sfida significativa che, oltre a comportare una serie di adeguamenti, può essere occasione di sviluppo e potenziamento degli attori del Terzo Settore. Proprio a partire da questo assunto Anffas - Associazione Nazionale delle Famiglie di persone con disabilità intellettiva e/o relazionale - ha lanciato il progetto "ETS Sviluppo IN-Rete", un percorso di formazione sulle caratteristiche e le potenzialità della riforma del Terzo Settore.
 
Il Premio Alessandro Pansa sosterrà la ricerca su innovazione tecnologica e trasformazioni digitali per il mercato del lavoro
La Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, in collaborazione con l’Università LUISS “Guido Carli” e la Scuola di Politiche, promuovono un premio di ricerca per ricordare Alessandro Pansa. Nei prossimi tre anni assegnerà sei borse di studio da 20.000 euro a giovani ricercatori nel campo delle discipline economiche e della sociologia del lavoro. C'è tempo fino al 30 aprile 2019 per partecipare.
 
La riforma nazionale delle politiche per i non autosufficienti. 20 anni di proposte
Nonostante la loro potenziale rilevanza per il il nostro Paese, ripensare le politiche per la non autosufficienza non sembra essere oggi oggetto di dibattito in Italia. Nel recente passato, tuttavia, sono state avanzate alcune proposte di riforma. Cristiano Gori e Franco Pesaresi, sulle pagine della Rivista online "I Luoghi della Cura", offrono una analisi delle principali proposte avanzate negli ultimi anni, mettendo in luce gli insegnamenti che da esse si possono trarre per il futuro.
 
Il pozzo fondo dei Neet: alcune considerazioni su cinque anni di Garanzia Giovani
Lo scorso 12 marzo su Corriere Buone Notizie, inserto settimanale del Corriere della Sera, è stata pubblicata un'inchiesta curata da Percorsi di secondo welfare sui Neet, i giovani che non studiano, non si formano e non sono in cerca di un lavoro, e sugli effetti avuti da Garanzia Giovani, il programma europeo di contrasto alla disoccupazione giovanile, nei suoi primi cinque anni di attività.
 
Il Pilastro europeo dei diritti sociali: una bussola per le prossime elezioni europee
A fine marzo, il Parlamento europeo dovrebbe adottare quattro importanti provvedimenti in materia di politica sociale. Si tratta delle direttive sulla conciliazione tra vita privata e lavorativa, sulla protezione dagli agenti cancerogeni e sulle condizioni di lavoro trasparenti e prevedibili, a cui si somma il regolamento che istituisce la nuova Autorità europea del Lavoro. Questi provvedimenti hanno una caratteristica comune: sono uno dei primi frutti dell'attuazione del Pilastro europeo dei diritti sociali.
 
Ora Fondazione CRC e Fondazione Cassa di Risparmio di Bra sono una cosa sola
Nel pomeriggio dell'11 marzo, con la firma dell’Atto notarile di fusione, si è concluso il cammino che ha condotto alla fusione Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo e Fondazione Cassa di Risparmio di Bra; la prima che avviene in Italia tra Fondazioni di origine bancaria.
 
In Veneto crescono le imprese che puntano sull'impatto sociale
Se un'impresa genera un impatto sociale positivo sulla propria comunità di riferimento sarà anche più forte e competitiva. È da questo l'assunto che sono partite 30 aziende venete che hanno scelto di aderire a BumoBee, progetto promosso da Fondazione Università Ca' Foscari Venezia, con il sostegno dalla Regione del Veneto, e volto ad aiutare le imprese a certificarsi come B Corp o a diventare Società Benefit.
 
Come colmare il gap tra scuola e lavoro nell'era dell'Industria 4.0: un anno di Progetto SI
Il Progetto SI - Scuola Impresa Famiglia è stato lanciato da Fondazione Cariplo e Fondazione Politecnico di Milano per aiutare gli istituti tecnici a dare risposte concrete alle aziende che cercano addetti specializzati ma non riescono a trovarli sul mercato. L'obiettivo è creare percorsi di formazione tecnica che mettano in contatto aziende e giovani diplomati specializzati, rispondendo in particolare alle necessità che vengono della cosiddetta industria 4.0.
 
Dove va MIND? Nasce il Comitato Scientifico che stabilirà le strategie di innovazione sociale dell'area di Expo 2015
Fondazione Triulza ha annunciato la nascita di un Comitato Scientifico di ricercatori e di esperti in innovazione sociale per stabilire le strategie che saranno seguite da MIND, il grande progetto di riqualificazione dell'area in cui si è svolto Expo 2015. Entro la primavera il Comitato stilerà un documento di indirizzo in stretta collaborazione con i Partner della Social Innovation Academy e gli stakeholder di MIND.
 
Il piano di Torino per diventare la capitale italiana degli investimenti a impatto sociale
Torino si è posta un obiettivo ambizioso: essere la capitale italiana degli investimenti a impatto sociale e diventare uno dei posti più attrattivi al mondo per l'impact investing. Come? Puntando su Torino Social Impact, una piattaforma aperta che vuol far crescere cooperative, startup e imprese a vocazione sociale, attraendo nuovi capitali specializzati nella finanza sociale. Lorenzo Bandera ci racconta il Master Plan di TSI.
 
Al via un Protocollo d'intesa interregionale per sostenere l'innovazione delle politiche sociali
Lo scorso 23 gennaio, nel corso del "Forum sull'innovazione sociale" tenutosi a Torino, sei Regioni italiane - Piemonte, Toscana, Molise, Calabria, Puglia, Sardegna - e la Provincia autonoma di Trento hanno lanciato un protocollo d'intesa finalizzato a sostenere l'innovazione delle politiche sociali territoriali. Il convegno è stato inoltre un'occasione per presentare alcune strategie locali per l'innovazione sociale. Ve ne parliamo in questo approfondimento.
 
Incapsulare o annidarsi? I dilemmi dell'impresa sociale riformata
Oggi l'impresa sociale è chiamata a rifondare il proprio rapporto con il mercato, ma le modalità con cui intraprendere questa strada sono tutt'altro che semplici. Come scrivono Paolo Venturi e Flaviano Zandonai su Tempi Ibridi, in questa fase è opportuno prendere in considerazione due macro approcci al mercato che scaturiscono da elementi di programmazione strategica e di filosofia del servizio: incapsulamento e annidamento.
 
Il Mezzogiorno può rilanciarsi solo ripartendo dai giovani
Per rilanciare il Mezzogiorno è necessario risolvere il "problema dei problemi": porre fine alla fuga dei giovani meridionali dalla loro terra arginando così il depauperamento del capitale umano che affossa il Meridione. È questa, in estrema sintesi, la proposta che emerge dal volume "Sussidiarietà e... giovani al Sud", rapporto pubblicato dalla Fondazione per la Sussidiarietà e curato da Alberto Brugnoli e Paola Garrone. In questo articolo Lorenzo Bandera ci presenta i principali contenuti del volume.
 
Quel comune senso del sociale che ci interroga
Mercoledì 7 e giovedì 8 novembre 2018 a Reggio Emilia si terrà il convegno "Quel comune senso del sociale. Visioni e condivisioni per costruire azioni generative nelle quotidianità territoriali". L'evento, che prevede una serie di seminari e workshop, si propone di alimentare la riflessione e il dibattito sul ruolo del welfare locale e della comunità in una società in continuo mutamento. In questo approfondimento vi raccontiamo quali saranno i temi affrontanti e le modalità di lavoro.
 
Capitale sociale: il filo rosso che lega le città che guardano al futuro
Gianluca Salvatori, segretario generale di Euricse, ha partecipato al Global Social Economy Forum di Bilbao, che si è concentrato sul tema "Values and competitiveness for an inclusive and sustainable local development". Vi proponiamo una sua riflessione scritta a margine dell'evento, in cui si interroga sul futuro sviluppo delle città, l'incresparsi delle disuguaglianze e le prospettive per l'economia sociale, approfondendo il rapporto tra Terzo Settore e governi locali.
 
La sfida Impact riparte dall'India
Negli ultimi 10 anni a livello globale si è creato un movimento che accomuna 21 Paesi dei 5 continenti che vedono in nell'impact investing uno strumento decisivo per far affermare una nuova economia che sia realmente al servizio di tutti. L'8 e 9 ottobre a Nuova Delhi, in India, si svolgerà il Summit del Global Steering Group for Impact Investment per fare il punto sul futuro dell'impact a livello globale. Raffaella De Felice, coordinatrice del network italiano, ci racconta le aspettative su questa due giorni.
 
Come svecchiare le politiche di Long Term Care?
Il primo Rapporto dell'Osservatorio Cergas Bocconi sulla Long Term Care fa il punto sullo sviluppo del sistema italiano di politiche per la non autosufficienza e sulle tendenze di cambiamento in atto in un settore destinato a diventare sempre più rilevante. In questo articolo, vi raccontiamo i principali contenuti del documento che si è proposto di rilevare il grado di copertura dei bisogni dei circa 3 milioni di anziani non autosufficienti presenti nel nostro Paese.
 
L'Università che cambia: il caso dei Contamination Lab
L'Università italiana è in grado di mutare i propri modelli educativi scommettendo sul confronto e sulla proattività, rinnovando il modello classico centrato spesso sulla verticalità del sapere? È una delle domande scaturite a conclusione del Contamination Lab sviluppato dal Campus di Treviso dell'Università Cà Foscari, svoltosi quest'estate. Nicola Cabria di Human Foundation prova a rispondere al quesito.
 
La sfida delle competenze: come preparare i collaboratori all'era dell'automazione e della digitalizzazione
L'automazione creerà più posti di lavoro rispetto a quelli che spariranno. Sarà lo skill gap la vera sfida del mondo del lavoro. Nei prossimi 10 o 20 anni, si stima che il 65% delle attività attualmente svolte dalle persone sarà automatizzato. Molte professioni diventeranno quindi obsolete ma molte ne nasceranno, almeno il 21% in più. In questo scenario, la maggiore sfida del mondo del lavoro sarà la mancanza di competenze adeguate. Ne parla il rapporto "The skilling challenge" di Ashoka e McKinsey & Company.
 
Alleanza contro la povertà: così vorremmo vedere crescere il ReI
Roberto Rossini, portavoce dell'Alleanza contro la povertà in Italia e presidente nazionale delle ACLI, spiega in questo articolo pubblicato sul numero 1/2018 di Welfare Oggi come il Reddito di Inclusione (ReI) potrebbe crescere e svilupparsi in un'ottica maggiormente inclusiva, agevolando percorsi di attivazione e inclusione sociale.
 
L'impiego agile con più servizi: sfida aperta per l'Ente pubblico
Grazie alle novità normative introdotte negli ultimi anni le pubbliche amministrazioni si trovano oggi di fronte un'opportunità preziosa per mettere in atto una necessaria innovazione organizzativa e culturale sul fronte dello smart working. Ne riflette Elena Barazzetta nella prima inchiesta curata da Percorsi di secondo welfare per Buone Notizie, settimanale del Corriere della Sera.
 
Il razzismo uccide il welfare
Vi proponiamo l'interessante dialogo tra Maurizio Ferrera, docente di Scienza Politica presso l'Università degli Studi di Milano, e Ellen Immergut docente tedesca di Politica Comparata presso l'Università Humboldt di Berlino, sul futuro dello Stato Sociale. Come emerso nel corso del confronto investire sul lavoro dei giovani e sull'integrazione degli immigrali è l'unico modo per assicurare la sostenibilità dei sistemi di solidarietà.
 
SEED 2018, il Bando di Compagnia di San Paolo per rafforzare la cooperazione sociale
È ufficialmente aperto il bando "SEED 2018", con cui Compagnia di San Paolo si rivolge alle cooperative sociali con sede nella Città metropolitana di Torino o nella provincia di Alessandria che intendano avviare percorsi di rafforzamento e di cambiamento, in forma individuale o in partenariato. Gli interessati potranno presentare la loro proposta entro e non oltre il 15 settembre 2018.
 
Presentato il titolo delle Giornate di Bertinoro 2018
Ogni anno, all’inizio di ottobre, presso la suggestiva cornice della Rocca di Bertinoro si svolgono le Giornate di Bertinoro per l'Economia Civile organizzate dal Centro Studi AICCON dell'Università di Bologna. Nei giorni scorsi è stato presentato il titolo dell'edizione 2018: "La sfida etica nella IV rivoluzione industriale. Economia civile, lavoro e innovazione sociale", che si svolgerà il 12 e 13 ottobre.
 
Politiche per la disabilità: quali novità dalla Legge di Bilancio
La Legge di Bilancio del 2018 contiene interessanti novità in tema di disabilità. In primo luogo, è prevista l'istituzione del Fondo per il sostegno del ruolo di cura e di assistenza del caregiver familiare, con una dotazione iniziale di 20 milioni di euro per ciascuno degli anni 2018, 2019 e 2020. Inoltre, sono rafforzati gli interventi per la promozione dell'attività sportiva tra i disabili e a favore dello sport paralimpico.
 
Happening della Solidarietà di Palermo: connessioni tra welfare e economia
Dal 30 novembre all'1 dicembre, a Palermo, si è tenuto il XVIII Happening della Solidarietà. Il tema di quest'anno è stato "Coesioni culturali, per una nuova economia del lavoro e dello sviluppo". Nel corso dell'evento si è discusso delle connessioni tra welfare e economia riflettendo sulle virtù e le criticità delle politiche sociali in Italia. Operatori del Terzo settore e ricercatori sono stati protagonisti della due giorni.
 
Il fundraising al servizio della lettura
Biblioraising è il progetto con cui Cepell, Anci e Scuola di Roma Fund-Raising hanno portato il fundraising nelle biblioteche. Attraverso un percorso formativo queste realtà hanno supportato bibliotecari, amministratori e volontari nella realizzazioni di funzioni e interventi mirati a implementare le risorse delle biblioteche ed ad avviare nuovi servizi a disposizione della cittadinanza. Una iniziativa che dimostra come anche questi luoghi possano diventare uno snodo del welfare culturale.
 
Cos'è e come si può utilizzare il Fondo di finanziamento per progetti e attività di interesse generale nel Terzo settore
Dopo la promulgazione del Codice del Terzo settore la riforma entra nel vivo dell'attuazione. E' stato istituito un Fondo di finanziamento per progetti e attività di interesse generale nel Terzo settore a supporto della progettualità di organizzazioni di volontariato, associazioni di promozione sociale e fondazioni. L'obiettivo? Sostenere l'implementazione degli obiettivi previsti dall'Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite.
 
La tecnologia al servizio del non-profit per generare cambiamento sociale
Creare connessioni dinamiche tra le organizzazioni della società civile e le risorse tecnologiche: questa è la missione di TechSoup, organizzazione che mira a supportare, attraverso il tutoraggio, le organizzazioni non profit nell’uso delle nuove tecnologie. Paolo Pantrini ci spiega meglio come funziona questa realtà che, nata negli Stati Uniti negli anni 80, è ormai un grande network internazionale che ha un suo "nodo" anche in Italia.
 
Orizzonte VelA: continua l'impegno di Fondazione CRC per la trasformazione dei servizi rivolti a persone con disabilità
Il nuovo progetto "Orizzonte VelA" di Fondazione CRC porta avanti i processi e le sinergie generate da "VelA - Verso l'Autonomia" implementandoli e aprendo nuovi spazi d'intervento e innovazione sociale nella provincia subalpina. Il protocollo promosso dalla Fondazione è stato firmato da tutti gli attori, pubblici e privati, coinvolti nei servizi alla persona.
 
Bignami, passo storico in Legge di Bilancio: "ora i caregiver familiari sono riconosciuti anche in Italia"
Dopo la battaglia in Commissione Bilancio del Senato, oggi è il giorno del maxi-emendamento alla legge di bilancio 2018, che dovrebbe recepire anche l'emendamento approvato all''unanimità in Commissione e che prevede l'istituzione di un fondo da 20 milioni di euro annui, per ciascuno dei prossimi tre anni, per il sostegno dei caregiver familiari.
 
Cosa c'è nel numero 5/2017 di Welfare Oggi
Nel nuovo numero del periodico pubblicato da Maggioli Editore si approfondiscono diversi temi di rilievo in un'ottica di secondo welfare, come la prossimità, l'integrazione socio-sanitaria e l'aggressività nei servizi alla persona. Autorevoli studiosi e professionisti del sociale toccano aspetti significativi di queste materie, proponendo una chiave interpretativa ai fenomeni conosciuti e affrontati da tutti coloro che a vario titolo operano nel mondo del welfare.
 
Riqualificare i beni comuni attraverso il crowdfunding
Impatto+ "Diamo forza ai beni comuni" è il nuovo bando con cui Banca Popolare Etica vuole rilanciare la valorizzazione degli immobili in disuso favorendo lo sviluppo di connessioni tra la finanza sociale e gli attori impegnati quotidianamente nel lavoro sociale sul territorio. Il bando punta in particolare al coinvolgimento di cooperative e imprese sociali, stimolando allo stesso tempo l'impegno dei cittadini mediante il crowdfunding.
 
La Fondazione Casa Solidale Dopo di Noi Onlus
Continua l'approfondimento di "Percorsi di secondo welfare" sullo sviluppo di servizi per il "durante e dopo di noi" nelle Regioni del Sud Italia. In questo articolo, grazie alla disponibilità del Presidente Pasquale Matera, incontriamo la Fondazione Casa Solidale Dopo di Noi Onlus, giovane realtà non profit napoletana promossa da alcune famiglie intenzionate a supportare i propri figli con disabilità, ma non solo, nella costruzione del loro progetto di vita in un clima familiare alternativo agli istituti.
 
Un modello di welfare (quasi) virtuoso: i risultati del diciottesimo Rapporto Rota su Torino
Il diciottesimo Rapporto Rota su Torino pone l'accento sullo sviluppo del welfare locale mettendo in luce alcune positive caratteristiche del capoluogo piemontese. Sebbene a livello di governance e valutazione degli interventi permangano alcune difficoltà, in città rimane alto l'impegno, anche finanziario, di Comune, Terzo settore e non solo. In particolare, il Rapporto evidenzia la significatività del contributo delle fondazioni di origine bancaria, in primo luogo Compagnia di San Paolo e Fondazione CRT.
 
Le virtù dei nuovi scambi
Dopo i fallimenti di Stato e Mercato la valorizzazione della reciprocità e della condivisione può favorire la generazione di valore attraverso servizi collaborativi. La reciprocità cessa infatti di essere una componente marginale degli scambi per diventare la base di investimenti sociali. Lo sostengono Flaviano Zandonai e Paolo Venturi all'interno del loro blog "Tempi Ibridi", con cui Percorsi di secondo welfare ha scelto di "contaminarsi".
 
Welfare di comunità ad elevato impatto sociale: il ruolo delle Fondazioni di origine bancaria
Dalle fondazioni di origine bancaria può svilupparsi un nuovo welfare di comunità, cioè un modello realizzato da una pluralità di attori, sostenibile, equo, accessibile e promotore di comportamenti responsabili e di cittadinanza attiva? Sara Rago e Paolo Venturi riflettono di questo tema a partire da "Territori di Comunità", un progetto della Fondazione Cassa di Risparmio di Forlì.
 
Lombardia: ecco il Bando Volontariato 2018
Il Comitato di Gestione del Fondo Speciale - cioè il fondo istituito per finanziare su base regionale organizzazioni di volontariato - e la Regione Lombardia insieme ai Centri di Servizio di Volontariato (CSV) e a Fondazione Cariplo, sosterranno con tre milioni di euro le organizzazioni di volontariato che investiranno sulla generatività e valorizzano i giovani. In questo articolo Paolo Pantrini ci spiega come partecipare.
 
Il welfare costa di più alle famiglie povere
Secondo i dati del Primo Osservatorio sulla spesa del welfare nelle famiglie italiane di MBS Consulting, il 36% delle famiglie italiane ha rinunciato a una prestazione essenziale di welfare. La percentuale sale al 56% considerando le sole famiglie in condizione di vulnerabilità economica. La soluzione è favorire la cooperazione tra enti pubblici e privati che operano nel mondo del welfare, anche sul piano locale.
 
Italia Non Profit lancia il primo motore di ricerca sul Terzo Settore italiano
Italia Non Profit porta nel nostro Paese l'esperienza statunitense di GuideStar, realtà statunitense che si occupa di sviluppare servizi ad alto valore tecnologico per il Terzo Settore. Grazie a una partnership tra le due aziende è stato implementato il primo database del non profit fruibile da cittadini, enti, imprese, fondazioni e altre organizzazioni non profit per conoscere meglio il Terzo Settore, garantire maggior trasparenza e favorire la circolazione di dati e analisi.
 
Parte da Verbania la sperimentazione del Network Informativo Disabili della Regione Piemonte
Il 9 ottobre 2017 è stata annunciata la costituzione del Network Informativo Disabili, patto sinergico tra Regione Piemonte, Agenzia delle Entrate, Inps, Inail e Agenzia Piemonte Lavoro finalizzato a fornire, attraverso un sistematico e costante scambio di informazioni, il panorama completo degli interventi disposti a favore delle persone con disabilità sul territorio e la titolarità delle rispettive competenze, garantendo così l’effettiva loro accessibilità.
 
Il bando Welcome di UNHCR mira a coinvolgere le imprese nelle politiche di protezione internazionale
L'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati promuove il progetto "Welcome. Working for refugee integration". Si tratta di un bando attraverso cui l'Agenzia ONU intende premiare le aziende del nostro Paese che hanno favorito l'integrazione delle persone titolari di protezione internazionale. C'è tempo fino al 31 ottobre per presentare la propria candidatura.
 
Educazione professionale, disabilità e “durante e dopo di noi”
Continuano i nostri approfondimenti sulle politiche per la disabilità in Italia. In questo articolo, per approfondire il punto di vista degli educatori professionali sui temi della disabilità e del “durante e dopo di noi”, il nostro Paolo Pantrini ha intervistato Nicola Titta, presidente dell'Associazione Nazionale Educatori Professionali (ANEP).
 
Il volontariato è una risorsa per le persone con disabilità
La nostra società appare non ancora sufficientemente adeguata per affrontare le necessità di tutti i suoi cittadini, in particolare di quelli con disabilità. Gianvito Pappalepore di CSVnet ha spiegato a Paolo Pantrini cosa sta facendo e cosa può fare il mondo del volontariato per affrontare questa sfida, soffermandosi sullo sviluppo e la diffusione del modello sociale in Italia.
 
Alternanza scuola-lavoro nel terzo settore: il bando VOLver di Fondazione MPS
Fondazione MPS in collaborazione con il CeSVoT e l'USRT Siena ha varato un bando di finanziamento rivolto alle organizzazioni del terzo settore del territorio senese. L'obiettivo è favorire lo sviluppo di progetti di alternanza scuola-lavoro per studenti del triennio degli istituti di secondo grado, come previsto dalla "buona scuola". Il bando prevede lo stanziamento complessivo di 80.000 euro, c'è tempo fino al 2 ottobre per partecipare.
 
Un libro per riflettere su lavoro e disability management
È appena uscito il volume "Disability management, welfare e permessi solidali", curato da Silvia Stefanovichj e corredato da una prefazione di Annamaria Furlan. Il libro, edito dalle Edizioni Lavoro, raccoglie diverse esperienze di accomodamento ragionevole e disability management frutto del partenariato tra parti datoriali e sindacato. Il testo è frutto dei lavori del workshop realizzato nel dicembre scorso in occasione del Premio Cisl "Flavio Cocanari" nel decennale della Convenzione ONU.
 

 
Pagina 1 2