Quello della sostenibilità è ormai un tema ricorrente nel dibattito pubblico. Per tale ragione, da giugno 2020 abbiamo scelto di approfondire i nessi tra i cambiamenti in atto nel welfare italiano e i 17 Sustainable Development Goals, gli Obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030 dell’ONU.
Clicca qui per saperne di più

Partnership per gli obiettivi

La collaborazione per il raggiungimento di obiettivi comuni è l’essenza del secondo welfare. Ecco perché ci occupiamo di partnership pubblico-privato, innovazione sociale, cooperazionecoprogettazione. Approfondisci il Goal 17 sul sito di ASviS.

#Partnership
 
La storia delle due Sara e il mutualismo americano
Il mutualismo ha una finalità sociale che risponde ai problemi di una comunità mentre garantisce sostenibilità finanziaria e prospettive di lungo periodo ai singoli. Nel libro "Mutualism: Building the Next Economy from the Ground Up", Sara Horowitz racconta come questa modalità può essere un modello per gestire i cambiamenti in corso, rafforzare i legami comunitari e creare ecosistemi scalabili socializzando bisogni e risposte.
 
Emergenza anziani: una sfida da affrontare subito
La denatalità e l'invecchiamento della popolazione sono i bracci della tenaglia che stringe sempre più forte il nostro Paese. Secondo Sergio Corbello, Presidente di Assoprevidenza, per superare questa situazione è indispensabile un forte impegno del Pubblico, a cui deve però affiancarsi il mondo del welfare pensionistico e assistenziale privato. Solo una collaborazione virtuosa di questo genere può portare a tutele concrete e durature.
 
Tra problemi strutturali e effetti della pandemia: quale futuro per il welfare italiano?
De-LAB, centro di progettazione sociale, ha intervistato Franca Maino. Nel corso del dialogo la direttrice di Percorsi di secondo welfare ha parlato dei cambiamenti sociali in atto nel nostro Paese, degli impatti generati dalla pandemia e del ruolo crescente degli attori privati e del Terzo Settore, indicando anche quali scelte dovrebbero essere assunte dai decisori pubblici per cambiare le politiche di welfare del prossimo futuro.
 
Il valore del lavoro al centro del progetto VALI di Fondazione Cariparo
VALI - Valore Autonomia Lavoro Inclusione grazie a un approccio innovativo supporterà le persone disoccupate nella ricerca fattiva di una occupazione e, contemporaneamente, le accompagnerà in percorsi per aiutarle a superare le condizioni di disagio determinate dalla mancanza di lavoro. Per realizzare il progetto la Fondazione si avvarrà di un'ampia rete di partner territoriali e stanzierà 3 milioni di euro.
 
Perché le Fondazioni non possono (più) fare a meno dei dati
La Fondazione CRC ha avviato una mappatura degli Open Data disponibili nella Provincia di Cuneo al fine di migliorare gli interventi realizzati a livello locale. Si tratta di una conferma della crescente rilevanza dei dati e della loro accessibilità anche per le organizzazioni filantropiche, che sono sempre più interessate ad avere informazioni aggiornate che possano guidare le proprie strategie.
 
Governare insieme per il bene comune
I Regolamenti di amministrazione condivisa sono la cornice giuridica entro cui cittadini e enti locali stabiliscono patti di collaborazione per la cura, la rigenerazione e la gestione condivisa dei beni comuni. Nell'ambito della nostra inchiesta per Corriere Buone Notizie Lorenzo Bandera riflette sul ruolo di questi strumenti alla luce dei cambiamenti in atto nel welfare locale e della crisi pandemica.
 
Patti chiari, comunità lunga: come sta l'amministrazione condivisa
Nonostante la pandemia, il 2020 può dirsi un anno positivo per l’amministrazione condivisa. I cittadini che in tutta Italia si prendono cura dei beni comuni grazie ai patti di collaborazione locali hanno affrontato tante difficoltà, ma possono contare su alcune buone notizie. Di fronte al Coronavirus, ad esempio, la sussidiarietà orizzontale non è arretrata. A spiegarlo è Paolo Riva nella nostra ultima inchiesta per Corriere Buone Notizie.
 
Sviluppo sostenibile: arriva la "call to podcast" per immaginare il futuro
Raccontare gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’Agenda 2030 dell'ONU proponendo storie concrete attraverso lo strumento del podcast. È lo scopo del nuovo progetto “17 storie per il 2030” promosso da Fondazione Unipolis e Podcastory e con il Patrocinio dell’ASviS, l'Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile.
 
Povertà in Lombardia: il sostegno di Fondazione Cariplo e ACSM AGAM
Fondazione Cariplo e la multiutility ACSM AGAM hanno siglato un accordo per sostenere economicamente diversi interventi di contrasto alla povertà sulle province di Como, Lecco, Monza e Brianza, Sondrio e Varese. Il progetto verrà concretizzato attraverso un’alleanza strategica triennale che coinvolgerà anche le Fondazioni di comunità di questi territori.
 
Lettura ragionata dei bandi: condivisione che genera opportunità
La partecipazione a bandi di finanziamento richiede sforzi importanti per un'organizzazione, che deve sviluppare percorsi più o meno complessi al proprio interno per ideare proposte creative, sostenibili e propositive. In questo primo articolo del Focus "Collaborare e partecipare" Graziano Maino ci propone una strada diversa: un format collaborativo che permetta a soggetti differenti di mettere in comune conoscenze e competenze per affrontare questa sfida.
 
Grazie alle reti il welfare aziendale si diffonde anche nel settore agricolo
Agriwel è un progetto nato in Lombardia per promuovere la diffusione del welfare aziendale e delle pratiche di conciliazione vita-lavoro all’interno delle micro e piccole imprese del settore agricolo. L’iniziativa mira a rafforzare la contrattazione territoriale e sostenere la nascita di reti e altre formule di aggregazione tra le aziende del comparto. Ce ne parla Valentino Santoni.
 
Povertà educativa: 6 milioni di euro per colmare il gap digitale sui territori lombardi più colpiti dalla pandemia
Fondazione Cariplo e l'impresa sociale Con i Bambini hanno deciso di sostenere congiuntamente tre progetti di sistema volti a contrastare la povertà educativa e digitale realizzati dalle Fondazioni di Comunità di Brescia, Bergamo e Lodi con la collaborazione di oltre 100 partner pubblici e privati. Secondo i promotori, grazie a uno stanziamento 6 milioni di euro, i progetti andranno a intercettare complessivamente 32.000 minori in condizione di fragilità.
 
Riqualificazione urbana e innovazione sociale a Milano: il progetto Adriano Community Center cerca nuovi partner
Adriano Community Center è un progetto di riqualificazione urbana realizzato presso l'omonimo quartiere milanese e promosso nell’ambito del programma "Lacittàintorno" di Fondazione Cariplo. L'obiettivo è quello di creare un community hub, inteso come spazio abilitante per lo sviluppo economico, sociale e sanitario del quartiere. A tale scopo è stata lanciata una Call for Partner rivolta a organizzazioni profit e non.
 
Gli sportelli unici francesi per l’accesso ai servizi pubblici: un esempio per l’Italia?
"Vicini a voi tutti i giorni" è il motto delle Maisons France Services, gli sportelli unici per l'accesso ai servizi pubblici rivolti a tutti i residenti in Francia. Il progetto, nato nel 2019 per facilitare l'interazione tra utenti ed erogatori di servizi e, quindi, l'accesso alle prestazioni, potrebbe essere un esempio da seguire anche nel nostro Paese. Vi raccontiamo qui in cosa consiste.
 
Informazioni e analisi per creare lavoro
Secondo Maurizio Ferrera attraverso il Piano nazionale di ripresa e resilienza è possibile mettere a punto una strategia virtuosa che, mantenendo ferma la rotta verso il futuro, sia anche in grado di rispondere ai bisogni del presente. In questa direzione è cruciale investire per creare rapidamente nuova occupazione e rafforzare il sistema di protezione sociale.
 
Obiettivi di cambiamento e una cultura dell’evidenza per superare il “solipsismo”
Diversi operatori dell'ecosistema filantropico si sono detti favorevoli a sviluppare nuove forme di collaborazione sistemica per superare la logica "a silos" che spesso vede ogni ente confinato in sé stesso. Simone Castello, segretario generale di Fondazione Mazzola, suggerisce tre punti tra loro collegati che possono contribuire al superamento di quello che Carola Carazzone ha indicato come il “solipsismo” delle realtà italiane.
 
Per un welfare 'a filiera corta': l'esperienza mutualistica delle BCC toscane
Dal 2016 le Banche di Credito Cooperativo di tutto il territorio italiano hanno avviato un progetto per promuovere la nascita di mutue per consentire ai loro soci e clienti di accedere a prestazioni di welfare di natura integrativa. L'iniziativa si è sviluppata in maniera particolare nel territorio toscano, dove sono sorte 11 mutue territoriali. Ce ne siamo occupati nel corso di una ricerca promossa dalla Fondazione Monte dei Paschi di Siena.
 
L'innovazione sociale al centro di un nuovo modello di progettazione politica: il caso di Palazzo Guerrieri a Brindisi
Brindisi è una città che a partire dalla fine degli anni ’70 ha affrontato la crisi del proprio modello industriale, la proliferazione dello spaccio di droga e molte altre difficoltà. Ora il tentativo di rinascita passa anche da luoghi come Palazzo Guerrieri, dove prendono vita interventi per l'attivazione di progetti imprenditoriali orientati all'innovazione economica e sociale.
 
Intesa Sanpaolo: nel 2020 il Fondo di Beneficenza ha erogato oltre 16 milioni di euro per progetti sociali
Il Fondo di Beneficenza di Intesa Sanpaolo, organismo che opera per finanziare progetti di natura sociale e culturale a nome dell'istituto di credito, ha erogato nel 2020 oltre 16 milioni di euro. Le risorse hanno permesso la realizzazione di oltre 700 iniziative finalizzate a ridurre l'impatto della crisi sanitaria ed economica legata alla pandemia.
 
Welfare aziendale “a filiera corta”: un’opportunità per innovare Welfare State e tessuto imprenditoriale
Il welfare aziendale può contribuire a una "rivoluzione" funzionale del welfare state, favorendo anche una rilettura delle relazioni tra capitale e lavoro. Carlo Rossi, presidente della Fondazione Monte dei Paschi di Siena, parte da questo assunto per raccontare le iniziative che la Fondazione, insieme al nostro Laboratorio, avvierà per promuovere un welfare aziendale "a filiera corta" nella provincia toscana.
 
Il discorso programmatico di Mario Draghi al Senato, perché vale la pena rileggerlo
Nel suo discorso programmatico davanti al Senato il Presidente del Consiglio Draghi ha toccato tantissimi temi di cui il nostro Laboratorio si occupa con crescente attenzione da diversi anni, ma di cui spesso si riscontra la totale assenza nel dibattito pubblico. Per questo ci pare interessante riproporvi il testo integrale dell'intervento, di cui abbiamo sottolineato alcuni passaggi che riteniamo particolarmente significativi.
 
Nuove reti di welfare contro il Covid-19: l'esperienza di Cantù
Nel maggio 2020 a Cantù, in provincia di Como, si è svolta una ricerca con l'obiettivo di fotografare le azioni che il Terzo Settore locale ha messo in campo per fronteggiare gli effetti della pandemia. In un contesto in cui sono presenti numerosi enti con scarse esperienze di collaborazione si è assistito a risultati molto diversi e, soprattutto, alla nascita di nuove reti con l'obiettivo di sviluppare soluzioni innovative per affrontare l'emergenza.
 
I GAL e il loro contributo al welfare delle aree rurali
I Gruppi di Azione Locale sono organizzazioni composte da soggetti pubblici e privati che si propongono di favorire lo sviluppo e contrastare lo spopolamento di aree rurali e montane. Dato il loro ruolo all’interno del territorio, questi soggetti possono promuovere iniziative interessanti anche nel campo del welfare e della coesione sociale. Ne abbiamo parlato con Matteo Aguanno, direttore del GAL Prealpi e Dolomiti.
 
Nel PNRR non può mancare un piano di riforma per la non autosufficienza
Nonostante l'invecchiamento demografico e le evidenti difficoltà del settore, al momento il Piano Nazionale Ripresa e Resilienza manca di un progetto complessivo riguardante l’assistenza agli anziani non autosufficienti. Per questo il Network Non Autosufficienza (NNA) ha elaborato una "proposta aperta" per introdurre nel PNRR una sezione dettagliata dedicata proprio a questo tema.
 
Il Piano Strategico 2021-2024 di Compagnia di San Paolo: azioni in partnership per un futuro sostenibile
La Compagnia di San Paolo ha presentato il suo Piano Strategico 2021-2024 nel corso di un evento online. La Fondazione torinese si propone di collaborare con tutti gli attori - locali, nazionali e sovranazionali - per promuovere un futuro sostenibile incentrato sullo sviluppo delle persone e del bene comune. Il Piano prevede erogazioni per oltre 500 milioni di euro nei prossimi quattro anni.
 
Minplus: pubblicate le raccomandazioni del progetto per l'inclusione dei richiedenti asilo
Sono state pubblicate le Raccomandazioni dal progetto Minplus - Governance collaborativa e presa in carico integrata di richiedenti protezione internazionale e minori stranieri non accompagnati. Nel documento, a cui hanno collaborato anche la direttrice del nostro Laboratorio Franca Maino e il nostro ricercatore Orlando De Gregorio, sono sintetizzati i principali risultati del percorso di co-progettazione che si è realizzato nel corso del 2020 nell'ambito del progetto Interreg Italia-Svizzera.
 
Il volontariato d'impresa diventa virtuale
In un recente articolo di Avvenire viene sottolineato come l'emergenza Covid-19 abbia modificato le modalità di supporto ai dipendenti delle imprese e gli interventi di welfare aziendale. In questo contesto il volontariato d’impresa virtuale ha infatti assunto un ruolo da protagonista mostrando come sia possibile sostenere la comunità durante la pandemia donando le proprie competenze e il proprio tempo online e assicurando così alle organizzazioni non profit e ai loro beneficiari un prezioso supporto | Avvenire, 4 gennaio 2021
 
Accoglienza e integrazione dei migranti: il progetto EMBRACIN
A partire dall'esperienza positiva di accoglienza e integrazione "diffusa" realizzata da una famiglia di Treviso è nato EMBRACIN, un progetto europeo che vede la partecipazione di sei enti locali appartenenti ad altrettanti Paesi dell'Unione e quattro partner internazionali che si occupano di metodologia, ricerca e networking. Sara Bertoldo e Valentina Casari ci raccontano l'evoluzione di questa iniziativa.
 
L’Ambito della Valle Seriana diventa partner di Secondo Welfare
I 18 Comuni che compongono l’Ambito, che col progetto Beatrice sono impegnati direttamente nello sviluppo di forme innovative di welfare aziendale territoriale, hanno scelto di sostenere le attività del nostro Laboratorio per il 2021. L'obiettivo è aprire la Val Seriana al confronto con idee e progetti realizzati oltre i propri confini, favorendo la contaminazione culturale con enti di ricerca e mondo accademico.
 
Impresa Sociale dedica un numero al tema della valutazione dell'impatto sociale
Il numero 4/2020 di Impresa Sociale, rivista edita da Iris Network, è interamente dedicato al tema della valutazione dell’impatto sociale. I contributi approfondiscono presupposti, strumenti, metodi ed esiti delle esperienze di valutazione attraverso punti di vista anche molto differenti, nella speranza di offrire al lettore un quadro utile ad orientarsi su uno dei temi maggiormente discussi in questi anni nel Terzo Settore.
 
Gli investimenti a impatto sociale: il cuore invisibile dei mercati
La pandemia ha accentuato la necessità di valutare adeguatamente gli investimenti delle fondazioni filantropiche sotto il profilo dell'impatto generato sul territorio e, più in generale, sull'economia del Paese. In questo articolo, curato da Il Punto - Pensioni & Lavoro, è analizzato l'approccio seguito da alcune Fondazioni di origine bancaria per quanto riguarda gli investimenti correlati alla loro missione sociale.
 
Se la pandemia cambia il mercato del welfare aziendale
Anche in conseguenza della pandemia, alcuni operatori del welfare aziendale sembrano aver rimodulato parte della loro offerta allo scopo di interagire in modo più efficace con gli Enti pubblici. Un esempio concreto arriva dall'ambito dei buoni pasto e buoni acquisto: molti provider stanno affiancando le Pubbliche Amministrazioni nella distribuzione di buoni per le persone in difficoltà economica a causa del Covid. Ce ne parla Valentino Santoni.
 
Giunta: le Fondazioni di impresa possono fecondare microclimi sociali generatori di libertà
Le Fondazioni di impresa possono modificare in modo duraturo determinanti ambientali, di salute, di benessere e di sviluppo economico-sociale, ma per farlo devono saper collaborare coi territori assumendo sempre più una valenza di tipo storico-strategico. A dirlo è Gaetano Giunta, Segretario Generale della Fondazione di Comunità di Messina, in questa intervista parte del nostro ciclo sulle Fondazioni di impresa italiane, realizzato insieme a Fondazione Bracco.
 
A socially just transition through the European Green Deal?
On 11th December 2019, the European Commission published a Communication on "The European Green Deal": a new growth strategy that aims to transform the EU into a fair and prosperous society, with a modern, resource-efficient and competitive economy. This article investigates whether and to what extent the "Green Deal" represents a suitable framework to implement a "just transition" towards low-carbon economies and societies.
 
Come sta cambiando il welfare italiano di fronte al Covid-19?
Il 15 dicembre Secondo Welfare organizza l'incontro "Più bisogni, quali risorse? Le sfide del secondo welfare di fronte alla pandemia", parte del percorso verso il nostro Quinto Rapporto. All'evento, che sarà trasmesso su Zoom e in diretta su Facebook, parteciperanno Francesco Profumo, Presidente di Acri, Tiziano Treu, Presidente del Cnel, e Livia Turco, Presidente della Fondazione Nilde Iotti. C'è ancora tempo per iscriversi.
 
''Nuove sinergie'', in Lombardia parte un bando per promuovere una rete di imprese per il welfare e la conciliazione
"Nuove sinergie: reti territoriali a sostegno della conciliazione" è un progetto sostenuto da Spazio Aperto Servizi nell'ambito dei piani di conciliazione promossi da Regione Lombardia allo scopo di promuovere la costituzione di una rete tra imprese per avviare iniziative di welfare aziendale e conciliazione vita-lavoro. Le aziende interessate possono manifestare il loro interesse fino al 15 gennaio 2021.
 
Nasce welfareXcremona, la piattaforma per rafforzare il welfare territoriale
Da qualche settimana è attiva la piattaforma welfareXcremona. Il progetto, realizzato dal Consorzio Sol.co, è finalizzato a veicolare in maniera semplice i servizi realizzati dalle cooperative sociali del territorio. Inoltre, nei prossimi mesi, la piattaforma gestirà anche l'erogazione dei servizi comunali affidati, tramite coprogettazione, accreditamento o appalto, alle cooperative.
 
Ferraris: destinare le risorse locali ai bisogni emergenti
In questa intervista rilasciata all'Eco di Biella Franco Ferraris, presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Biella, racconta il progetto dell'Osservatorio territoriale realizzato attraverso l'accompagnamento condotto dal nostro Laboratorio. In un mondo sempre più complesso e a fronte di una riduzione delle risorse disponibili - sostiene Ferraris - occorre dotarsi di strumenti di analisi più scientifici per orientare le politiche erogative.
 
Istat, il 70% delle imprese italiane ha introdotto misure di welfare e per migliorare il benessere lavorativo
Nel 2018 circa 712mila imprese italiane con almeno tre addetti hanno introdotto misure di welfare e finalizzate a migliorare il benessere lavorativo dei propri collaboratori. Le rilevazioni dell'Istituto di Statistica, racchiuse nel report "Sostenibilità nelle imprese: aspetti ambientali e sociali", evidenziano come il welfare aziendale sia cruciale anche per il raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile.
 
Maino: per affrontare le complessità del nostro tempo serve il contributo di tutti
Un’intervista a Franca Maino curata dal nostro Laboratorio per l’Eco di Biella sulla nascita dell’Osservatorio Territoriale. Un progetto, finanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Biella, che mira a portare avanti un lavoro di ricerca locale e territoriale, in collaborazione con gli stakeholder locali, per favorire l'implementazione di interventi e servizi effettivamente rispondenti alle necessità del territorio.
 
Integrazione pubblico-privato e apertura ai territori: le sfide per il welfare aziendale
Il secondo Focus Group, tappa del nostro percorso di avvicinamento al Quinto Rapporto sul secondo welfare, è stato dedicato al tema del welfare aziendale e alle sue opportunità di sviluppo in una prospettiva territoriale e di rete. Al Focus hanno partecipato rappresentanti del mondo dell'impresa, di quello sindacale, del Terzo Settore e della Pubblica Amministrazione. Ecco alcune delle riflessioni emerse.
 
In Veneto prende il via il sistema regionale di accreditamento delle forme di welfare collettive
Prende formalmente avvio il sistema di accreditamento delle forme di welfare collettive previsto dalla Regione Veneto. L'attività sarà portata avanti da Veneto Welfare, realtà parte di Veneto Lavoro, allo scopo di favorire la promozione e lo sviluppo del welfare integrato. L'accreditamento è aperto a fondi pensione e di sanità integrativa, agli enti bilaterali e ad altre forme di welfare aziendale e territoriale.
 
AttivAree: come sono cambiate le Valli Bresciane e l'Oltrepò Pavese grazie a Fondazione Cariplo
AttivAree è il programma intersettoriale di Fondazione Cariplo nato nel 2016 per riattivare le aree interne dei territori in cui opera, si sta avviando alla sua conclusione. Durante un convengo svoltosi in streaming sono state presentate alcune delle esperienze più interessanti realizzate nelle Valli Trompia e Sabbia, in provincia di Brescia, e nell’Oltrepò Pavese.
 
Un Osservatorio territoriale per il biellese
A fronte delle sfide sanitarie, economiche e sociali poste dalla pandemia di Covid-19 - e anche sulla base del ruolo strategico e istituzionale assunto sempre più dalle Fondazioni di origine bancaria nel contesto locale - la Fondazione Cassa di Risparmio di Biella ha avviato con il Laboratorio Percorsi di secondo welfare un progetto volto alla creazione di un Osservatorio per il territorio biellese.
 
Sostegno al Terzo Settore: 30 milioni di euro di finanziamenti agevolati contro il Covid
Diversi enti filantropici e finanziari hanno messo a punto un articolato sistema di garanzie e fondi di copertura volto a supportare l’accesso al credito degli enti non profit attivi in Lombardia e nelle province piemontesi di Novara e del Verbano Cusio Ossola. L'iniziativa permetterà l’erogazione di 30 milioni di euro di finanziamenti agevolati alle organizzazioni in difficoltà a causa della pandemia.
 
Una nuova sfida per il mondo del lavoro: reinventare reti per garantire un ritorno collettivo
La pandemia ci sta obbligando a rivedere profondamente il modello di sviluppo e l'organizzazione economica e sociale della nostra società. In questo articolo uscito per Rivista Solidea, Giovanni Ferrero evidenzia come per costruire un futuro diverso sia necessario ripartire dalle "reti": sia quelle fisiche, cioè sociali ed economiche, sia quelle virtuali, cioè fatte di dati.
 
La Colletta Alimentare non si ferma: card e passaparola per contrastare la povertà
Cambia la forma ma non la sostanza. La Colletta Alimentare assume una formula inedita - dematerializzata e per più giorni - in modo da garantire un'ampia partecipazione in un momento drammatico per il nostro Paese: a causa del Covid-19 il livello di povertà alimentare in Italia non è mai stato così grave. Chi vuole aderire all'iniziativa e dare il suo contributo può farlo fino all'8 dicembre prossimo. Lorenzo Bandera ci spiega come.
 
Contrastare gli effetti del Covid costruendo il futuro: il piano di Fondazione Cariplo per il 2021
La Fondazione Cariplo ha approvato il Documento previsionale programmatico per il 2021, che definisce gli obiettivi e le risorse per sostenere l’impegno filantropico dell’ente per il prossimo anno. La Fondazione ha confermato il livello dell’attività filantropica complessiva, con un budget previsto di circa 140 milioni di euro, e individuato nove obiettivi strategici da perseguire il prossimo anno.
 
WILL, Welfare Innovation Local Lab: un progetto per innovare i sistemi di welfare locale
WILL è un progetto sperimentale di ampio respiro che ha l'ambizione di favorire il rinnovamento dei sistemi di welfare locale. L'iniziativa, che vede coinvolti 10 Comuni capoluogo di Provincia di 4 Regioni del Nord, si propone di individuare interventi che rispondano ai bisogni dei cittadini e che siano in grado di autosostenersi senza pesare sulle finanze pubbliche locali. Nel progetto, che durerà fino al 2024, è coinvolto anche Secondo Welfare.
 
Mondo imprenditoriale, sistema educativo ed enti di governo: un'alleanza strategica per costruire il futuro del Paese
Il sistema educativo è un pilastro fondante e strategico per il futuro della società, delle imprese e del Paese. Investire su istruzione e formazione significa, nella pratica, investire risorse per fornire agli individui tutti gli strumenti chiave che permettano loro di svolgere, nel miglior modo possibile, il loro ruolo di cittadini. A dirlo è l'ottavo Libro Bianco di Assolombarda intitolato, appunto, "Il Futuro della Formazione".
 
Se non torna la fiducia non avremo la ripresa
Il rischio è che la crisi pandemica ci lasci un'eredità peggiore della crisi stessa. Un'eredità dominata dalla paura e dall’incertezza sul futuro. In un Paese dove dominano insicurezza e paura non ci potrà mai essere una ripresa economica, per questo bisogna guardare all'Italia migliore che sta facendo di tutto perché nessuno resti solo. È il pensiero di Gian Paolo Gualaccini, consigliere del CNEL e capo delegazione Terzo Settore non profit.
 
Nuovi centri culturali contro la disgregazione sociale: come riconoscerli
I nuovi centri culturali sono un avamposto contro la disgregazione sociale. Sono spazi di prossimità, dove la cultura è vicina alle persone e dove si ricompongono i legami di vicinato e di comunità. Ma sono anche i luoghi di incontro con l'altro e con le produzioni culturali che arrivano da ogni parte del mondo. E hanno dei caratteri comuni. A dirlo è cheFare, che ha identificato sette punti che permette di identificarli.
 
Sono stati annunciati i vincitori del bando culturability 2020
Sono stati annunciati i 4 vincitori del bando culturability 2020, iniziativa promossa dalla Fondazione Unipolis in collaborazione con un'ampia rete di partner per selezionare, premiare e consolidare i migliori centri culturali italiani nati da processi di rigenerazione. Si tratta di Ecomuseo Urbano Mare Memoria Viva di Palermo, Farm Cultural Park a Favara (AG), Le Serre dei Giardini Margherita di Bologna e Mare Culturale Urbano a Milano.
 
Corpi intermedi poco stimati, ma per il 70% degli italiani restano strategici per la ripartenza
Sette italiani su dieci considerano il ruolo dei corpi intermedi strategico per uscire dall'attuale situazione di emergenza e permettere al Paese di ripartire. A dirlo è la prima indagine sui corpi intermedi realizzata da Ipsos e promossa dalla Fondazione Astrid e dalla Fondazione per la Sussidiarietà, che stanno conducendo un più ampio lavoro di studio su ruolo, problemi e compiti dei corpi intermedi nella società e nella democrazia italiana.
 
Politica, democrazia e attivismo: quale ruolo nella società del rischio?
Venerdì 16 ottobre inizia la quinta edizione del Festival della Partecipazione: tre giorni di laboratori, conferenze, dibattiti, momenti aggregativi e artistici per immaginare nuove forme di politica, democrazia partecipativa e attivismo civico. La tre giorni è promossa da ActionAid Italia, Cittadinanzattiva, Legambiente e UISP, in collaborazione con Slow Food e la Fondazione per l’Innovazione Urbana, e con il contributo del Comune di Bologna e della Regione Emilia-Romagna.
 
Covid-19, come capitalizzare le esperienze per far crescere il nostro welfare
Durante la fase 1 molte organizzazioni hanno attivato o rafforzato strumenti di welfare aziendale e responsabilità sociale per venire incontro alle mutate esigenze sociali dei propri collaboratori e delle loro famiglie, ma anche sostenere le istituzioni pubbliche e le comunità impegnate nel contrasto al virus. Ora, spiega Federico Razetti su Buone Notizie, la sfida è capitalizzare queste esperienze ed evitare che gli investimenti fatti si disperdano.
 
Buone pratiche contro la pandemia: per estendere i benefici occorrono le reti
Su Corriere Buone Notizie è uscita la nostra inchiesta sulle organizzazioni che durante la fase 1 hanno attivato o rafforzato strumenti di welfare aziendale e responsabilità sociale per venire incontro alle mutate esigenze sociali di lavoratori e territori. Nel suo articolo "di contesto" Paolo Riva fa il punto sui principali dati raccolti da Secondo Welfare, evidenziando buone pratiche ed elementi su cui occorre porre attenzione.
 
Rapporto ASviS 2020: dopo la pandemia le politiche pubbliche spingano sullo sviluppo sostenibile
Si è concluso il Festival dello Sviluppo Sostenibile, l’appuntamento annuale promosso da ASviS per evidenziare l'importanza dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite al fine di realizzare uno sviluppo economico e sociale più inclusivo e sostenibile. Come sottolineato dal Rapporto ASviS 2020, presentato nel corso dell'evento finale del Festival, la pandemia mette in luce l'urgenza di nuovi modelli di crescita.
 
World Making, per un nuovo protagonismo del Terzo Pilastro
Sono alle porte le Giornate di Bertinoro per l’Economia Civile, il tradizionale appuntamento promosso da AICCON che quest'anno vivrà un'edizione speciale, aperta a tutti e in diretta streaming, nata dalla volontà di replicare le riflessioni e le conversazioni che da oltre 20 anni promuovono pensiero e innovazione.
 
Fondazioni di origine bancaria: risorse in diminuzione, ma volontariato e sviluppo locale restano centrali
L’Acri ha pubblicato il Rapporto periodico con cui analizza in forma aggregata i bilanci delle 86 Fondazioni di origine bancaria associate. Il documento rappresenta, come ogni anno, l’occasione per fare il punto sulle risorse economiche e umane amministrate da queste realtà, oltre alle dimensioni e caratteristiche dell’attività istituzionale che esse conducono.
 
Azioni locali per il benessere globale: le Fondazioni di comunità e l’Agenda 2030
A Messina si è svolto il laboratorio “Connettere le Fondazioni di comunità con gli Obiettivi di sviluppo sostenibile”, promosso da Assifero e ECFI. I rappresentanti di 18 Fondazioni di comunità attive o costituende in Italia si sono confrontati sulle strategie per integrare nella propria organizzazione l'Agenda 2030 dell'ONU. Il dibattito è stato alimentato dal contributo di numerosi ospiti, vi raccontiamo i principali contenuti dell'evento.
 
Il welfare aziendale nelle piccole e medie imprese dopo il Covid-19: i risultati di Welfare Index PMI
Negli ultimi quattro anni le PMI che hanno sviluppato piani di welfare aziendale strutturati sono raddoppiate. Molte iniziative di welfare "su misura" sono state implementate per rispondere alla pandemia e ai suoi effetti. Nonostante la crescita, il sindacato resta ancora poco presente nelle fasi di contrattazione del welfare. Sono alcune delle cose che emergono dal nuovo Welfare Index PMI, letto per noi da Valentino Santoni.
 
Comincio da zero: il nuovo bando per la prima infanzia promosso da Con i Bambini
"Comincio da zero" è un nuovo bando di Con i Bambini promosso nell'ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile con lo scopo di incrementare l'offerta di servizi educativi e di cura per la prima infanzia. Le proposte, che devono pervenire da realtà del Terzo Settore, dovranno prevedere interventi volti a incrementare e qualificare le possibilità di accesso e fruibilità dei servizi per la fascia 0-6 anni. La scadenza è fissata al 4 dicembre 2020.
 
Vesan: alla filantropia istituzionale serve più capacità di azione politica
Fondazione Bracco, in collaborazione con Percorsi di secondo welfare, ha deciso di promuovere un ciclo di approfondimenti sulle Fondazioni di impresa italiane coinvolgendo osservatori privilegiati, studiosi ed esperti di varie discipline. A questo scopo ci siamo confrontati con Patrik Vesan, docente di “Politiche sociali e del lavoro” presso l’Università della Valle d’Aosta e membro del Consiglio nazionale di Assifero.
 
Tra investimenti sostenibili e reali, si consolida il mercato istituzionale del welfare italiano
Con un patrimonio complessivo di 917 miliardi di euro totali (185 per la sola previdenza complementare), anche l'Italia inizia a vantare un significativo mercato istituzionale nel campo del welfare. Nell'ultimo anno sono aumentati inoltre gli investimenti delle Fondazioni di origine bancaria nel campo della sostenibilità ambientale e sociale e nell'economia reale. Ecco i risultati del rapporto curato da Itinerari Previdenziali.
 
Minplus indicato come best practice europea, nel progetto è coinvolto anche il nostro Laboratorio
Minplus è stato recentemente selezionato dall'organismo Interact come una best practice nel settore "Migrazioni e supporto ai richiedenti Asilo". Il progetto vede coinvolto anche il nostro Laboratorio: nel corso degli ultimi anni abbiamo svolto un'attività di ricerca e mappatura di interventi nel campo dell'accoglienza ai migranti e richiedenti asilo.
 
Fondazione Monte dei Paschi di Siena, tre incontri sui temi del welfare e dello sviluppo locale
Dal 21 al 24 settembre la Fondazione Monte dei Paschi di Siena terrà una serie di incontri, sia in presenza sia on-line, per fare il punto sulle idee progettuali e sugli interventi che l'Ente avvierà nel corso dei prossimi anni nel territorio senese. Tra i partecipanti del panel dedicato ai temi del welfare ci sarà anche il nostro ricercatore Federico Razetti.
 
Giovannini: il Recovery Plan sostenga un rinnovamento verso l'economia verde e la digitalizzazione
Enrico Giovannini, portavoce dell'ASviS, è intervenuto alla Camera dei Deputati in un'audizione presso la VIII Commissione ambiente, territorio e lavori pubblici. Giovannini ha sottolineato le molteplici ricadute della crisi generata dalla pandemia e indicato alcuni ambiti prioritari di intervento per coniugare la ripresa economica e sociale del nostro Paese con gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell'Agenda 2030.
 
Registro Unico del Terzo settore, arriva il via libera dalla Conferenza Stato-Regioni
Lo scorso 10 settembre la Conferenza Stato-Regioni ha trovato l'intesa sul decreto ministeriale che disegna le modalità di iscrizione degli enti al Registro Unico del Terzo Settore. A questo punto si attende solo il via libera definitivo del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali per concludere questo passo fondamentale per il compimento della Riforma del Terzo Settore.
 
Maggiordomo di quartiere: la sperimentazione di Genova si allarga a tutta la Liguria
La Regione Liguria ha promosso un bando per realizzare 18 sportelli territoriali di quartiere che rappresenteranno per il tessuto locale dei punti informativi presso cui trovare risposta a piccole esigenze ordinarie; potranno inoltre essere inseriti in progetti di welfare aziendale territoriale. Gli sportelli, finanziati grazie al Fondo Sociale Europeo, saranno avviati a partire dal mese di settembre.
 
Agenda 2030: e tu cosa stai facendo? A Torino la street art parla di sostenibilità
Comune di Torino e Lavazza hanno promosso il progetto “Toward 2030 - What Are You Doing?” per far conoscere i temi all'Agenda 2030 sullo sviluppo sostenibile attraverso la street art: i muri della città sono stati colorati con 18 murales realizzati da artisti di fama internazionale. Si conferma così una tradizione ormai ventennale a Torino: la promozione di iniziative che coniugano creatività giovanile, produzione culturale e riqualificazione del territorio.
 
"Doniamo Energia": parte la terza edizione del bando per contrastare la vulnerabilità sociale
Fondazione Cariplo e Banco dell’energia onlus, realtà non profit promossa da A2A, Fondazione ASM e Fondazione AEM, lanciano la terza edizione del bando Doniamo Energia con l’obiettivo di alleviare e contrastare le nuove povertà e la vulnerabilità sociale, tramite interventi in grado di intercettare le persone e le famiglie fragili e favorire la loro riattivazione attraverso misure personalizzate.
 
Terzo Settore e digitalizzazione: da Fondazione Cariplo un bando per le organizzazioni dell'area ambiente
Pur percependo la necessità di puntare sulla digitalizzazione per rinnovare le proprie attività, molte organizzazioni non profit stanno riscontrando grandi difficoltà nello sviluppo di strategie che vadano in tale direzione. Per questo Fondazione Cariplo promuove “AmbiEnte Digitale”, bando per sostenere le organizzazioni del Terzo Settore attive in campo ambientale in percorsi di innovazione e transizione digitale.
 
La rotta del nuovo welfare nell'era del "New Normal”
Dopo un breve periodo di sospensione dei servizi, molti protagonisti del welfare territoriale si sono rimessi in moto cercando di rispondere alle drammatiche sfide della pandemia. In questo periodo di "certa incertezza", spiegano Riccardo Prandini e Paolo Venturi, abbiamo così l'opportunità di sperimentare come adattarsi creativamente all'imperscrutabile futuro che verrà. Ma per farlo bisogna conciliare registri in apparente contraddizione.
 
Nuove mappe per affrontare le sfide del Covid-19: la filantropia globale a confronto
La crisi sanitaria mondiale e i cambiamenti socioeconomici generati dal Covid-19 hanno messo in luce aspetti di fragilità del mondo globalizzato e sempre più interconnesso in cui viviamo. Per questo Fondazione Cariplo ha organizzato il Seminario internazionale "Nuove sfide globali e ruolo della Filantropia", al fine individuare modelli e soluzioni che le organizzazioni filantropiche italiane e internazionali stanno mettendo in campo.
 
Giovannini: anche per la filantropia è arrivato il momento di guardare all’Agenda 2030
Nell'ambito del ciclo di approfondimenti sulle Fondazioni di impresa lanciato da Fondazione Bracco ci siamo confrontati con Enrico Giovannini, co-fondatore e Portavoce dell’Alleanza italiana per lo Sviluppo Sostenibile (ASviS). È stata l’occasione per chiedergli del possibile ruolo che gli enti filantropici, e in particolare le Fondazioni di impresa, possono assumere verso i temi dello Sviluppo Sostenibile nel contesto socioeconomico segnato dagli effetti del Covid-19.
 
Nuove alleanze per un welfare che cambia: le sfide del Covid-19
Martedì 16 giugno si è tenuto il webinar “Nuove alleanze per un welfare che cambia: le sfide del Covid-19". L'incontro, promosso dalla Fondazione CRC, è stata un'occasione per ragionare, a partire dagli spunti offerti dal Quarto Rapporto sul secondo welfare in Italia 2019, sulle sfide sociali che ci attendono. Le slide e il video dell'evento sono ora disponibili sul sito della Fondazione CRC.
 
Secondo welfare e contrattazione, leve strategiche per le nuove sfide sociali
Quale può essere il ruolo del sindacato, della contrattazione e del welfare aziendale alla luce delle nuove sfide e dei nuovi bisogni sociali? È stata questa la domanda al centro del webinar "Dal Quarto rapporto sul secondo welfare alle sfide poste dall'emergenza Covid-19", organizzato da Cisl Lombardia e dal nostro Laboratorio. Valentino Santoni ci racconta che cosa è emerso nel corso dell'incontro.
 
Fondazioni di origine bancaria: il nesso tra innovazione e cambiamento
Le Fondazioni di origine bancaria sono protagoniste sempre più centrali nel campo del secondo welfare e, allo scoppio della pandemia, si sono prontamente attivate per supportare il nostro sistema sanitario e sociale. L’investimento di risorse - economiche e progettuali - messo in campo dalle Fondazioni nei territori di riferimento in questa fase potrà rappresentare un ulteriore passo verso la promozione di un cambiamento sociale duraturo?
 
Marisa Parmigiani è la nuova Presidente del CSR Manager Network
Il CSR Manager Network, l’associazione che da oltre 14 anni rappresenta le professioni della sostenibilità in Italia e che conta oltre 160 organizzazioni iscritte - dalle grandi imprese alle PMI, dagli enti non profit alla consulenza fino alla Pubblica Amministrazione - ha rinnovato il proprio Consiglio Direttivo. Alla guida, per il prossimo triennio, ci sarà Marisa Parmigiani.
 

 
Pagina 1 2