Rassegna Stampa

 
Gli effetti positivi del welfare culturale
I benefici della cultura sul benessere degli individui sono un dato di fatto. Ma allora perché in italia si fa ancora fatica a mettere in campo strategie vincenti in questa direzione? In questo interessante articolo, uscito nella piattaforma Artribune, Stefano Monti cerca di rispondere a questa domanda focalizzandosi sul ruolo del "welfare culturale" e quindi del ruolo della cultura nel complesso sistema dei servizi socio-assistenziali | Stefano Monti, Artribune, 5 ottobre 2019
 
Disuguaglianze, i figli del 10% di italiani poveri aspetteranno 5 generazioni prima di percepire il reddito medio nazionale
L'ascensore sociale in Italia è bloccato e le aspirazioni dei giovani a un futuro più equo appaiono oggi fortemente compromesse. La condizione è particolarmente evidente se si mettono a confronto le diverse generazioni: i figli delle persone collocate nel 10% più povero della popolazione italiana, sotto il profilo retributivo, ad oggi avrebbero infatti bisogno di 5 generazioni per arrivare a percepire il reddito medio nazionale | La Repubblica, 27 settembre 2019
 
Ecco quanto cibo buttiamo e dove si spreca di più. Riciclo e doggy bag: le possibili soluzioni
In Italia ogni settimana, ciascun ristorante dichiara di buttare tra i due e i cinque sacchi da 220 litri di scarti alimentari. Di contro, almeno un ristoratore su tre è dichiara di impegnarsi in attività per ridurre lo spreco alimentare. Lo ha evidenziato l’indagine "Metronomo" sullo spreco alimentare nella ristorazione condotta da Metro Italia, in collaborazione con Bocconi Green Economy Observatory | Fausta Chiesta, Corriere della Sera, 2 ottobre 2019
 
Long Term Care, Italia in difficoltà: lo dice il 2° Rapporto dell'Osservatorio LTC della Bocconi
L’Italia è un paese anziano che continua a investire poco nel Long Term Care: dal 2013 al 2016 gli over 65 non autosufficienti in Italia sono aumentati del 4,6%, mentre il tasso di copertura del bisogno – ovvero il numero di anziani non autosufficienti raggiunti da servizi pubblici residenziali e diurni – è rimasto pressoché stabile, passando da 10,4% a 10,2%. È uno degli elementi che emergono dal secondo Rapporto sull’innovazione e il cambiamento nel settore Long Term Care realizzato da CERGAS SDA Bocconi con il supporto di Essity.
 
Un welfare per dare (e generare) benessere
L'Italia è tra i Paesi europei che, nell'azione pubblica, di meno hanno interpretato le misure di welfare come investimento sociale, ovvero come strumenti che consentono ai cittadini non solo di ricevere benessere, ma soprattutto di contribuire a generarlo. È questa una delle principali ragioni per cui le disuguaglianze tendono ad essere così marcate nel nostro Paese | Alessandro Rosina, Il Sole 24 Ore, 20 settembre 2019
 
Napoli, il cibo non consumato in crociera arriva nelle mense dei poveri
Duecento pasti serviti agli indigenti, 50 dei quali consegnati direttamente a casa di quelle famiglie che non hanno sempre le disponibilità economica per garantire un pranzo o una cena ai loro figli. È questo che fanno ogni giorno i circa 60 volontari della mensa Papa Francesco di Pompei (Napoli), la quale ha iniziato a ricevere in dono le eccedenze alimentari della Costa Fascinosa, nave da crociera di Costa Crociere | La Repubblica, 16 settembre 2019
 
A Roma la prima ''farmacia di strada''. Già 88 mila euro di farmaci per i poveri.
È stata aperta a Roma la prima "farmacia solidale di strada" italiana pensata per gli indigenti e per le persone più bisognose. Attraverso questa iniziativa, promossa dalla Fondazione Banco Farmaceutico Onlus, saranno distribuiti gratuitamente farmaci e altri beni di prima necessità alle persone povere del territorio romano | Luca Liverani, Avvenire, 16 settembre 2019
 
Dagli asili nido alla lavanderia aziendale: 74 milioni alle imprese, ancora un mese per il bando #Conciliamo
C'è ancora un mese per accedere al fondo pubblico che mette a disposizione delle imprese 74 milioni di euro per le iniziative di welfare aziendale per le famiglie e "per migliorare la qualità della vita di mamme e papà lavoratori". Anche il portale on-line del quotidiano La Repubblica approfondisce il progetto promosso dal Ministero della Famiglia | Raffaele Ricciardi, La Repubblica, 17 settembre 2019
 
Asili nido? In Italia pochi (e soprattutto privati): la classifica delle regioni
Gli asili sono fondamentali per il Paese perché migliorano qualità e competenze nei bambini e, inoltre, offrono un servizio cruciale in ottica di conciliazione vita-lavoro. Eppure, in Italia, solo un bambino su dieci può accedere a un asilo nido pubblico, con picchi negativi che si registrano nelle regioni meridionali. A dirlo è il report "Il miglior inizio - Disuguaglianze e opportunità nei primi anni di vita" diffuso da Save the Children | Fausta Chiesa, Corriere della Sera, 9 settembre 2019
 
Conte bis, che ne sarà del Reddito di Cittadinanza?
Rispetto a tante altre questioni, sui temi della lotta alla povertà Movimento Cinque Stelle e Partito Democratico non appaiono poi così distanti. La nuova compagine governativa potrebbe quindi lavorare abbastanza speditamente per migliorare la misura che presenta ancora molte criticità, specialmente nella parte di servizi gestisti dai Comuni. Il punto di partenza potrebbero essere alcuni aspetti positivi del Reddito di inclusione, su cui l’Alleanza contro la povertà ha svolto un ampio monitoraggio nell’ultimo anno. A dirlo è Lorenzo Bandera in un articolo scritto per Vita.
 
Un piano di welfare è strategico solo se è inclusivo
Berlon, società leader mondiale nella riparazione e sostituzione dei cristalli per auto, da due anni ha avviato un ampio progetto di welfare aziendale. In una recente intervista Paola Nosenzio, employee relations manager di Belron Italia, ha sottolineato come il loro scopo sia quello di rendere il welfare "inclusivo", cioè finalizzato a "mettere al centro" il benessere dei lavoratori | Varese News, 11 settembre 2019
 
Assegno unico, il governo accelera l'idea di partire dai senza lavoro
Nel nuovo Governo sta prendendo quota l’ipotesi di accelerare il percorso di un’altra misura inserita nel programma di governo ma di cui finora si è parlato meno: l’assegno unico per le famiglie. Un intervento a sostegno della natalità, da anni in calo nel nostro Paese, che ha un costo elevato ma che potrebbe essere introdotta per gradi | Corriere della Sera, 12 settembre 2019
 
Il duplice ruolo delle biblioteche e l'offerta nelle aree interne
Open Polis, insieme all'impresa sociale Con i Bambini, propone un'interessante approfondimento sulle biblioteche, che in diverse aree del nostro Paese svolgono ormai una duplice funzione nei confronti dei più giovani: presidio educativo e luogo di aggregazione. Due caratteristiche particolarmente importanti, in particolare, nei territori più remoti della Penisola, come le aree interne.
 
Un milione di bimbi fuori dagli asili nido
Sono circa 1.170.000 i bambini da zero a tre anni che non potranno accedere a una struttura di educazione, né pubblica né privata. Tre bimbi ogni quattro sono fuori, visto che l'ospitalità italiana in questa fascia d'età resta ancorata a quota 320.286: è il 24% della popolazione considerata, undici punti sotto la media richiesta dall'Ue. A dirlo uno studio di Fp Cgil | Corrado Zunino, La Repubblica, 1 settembre 2019
 
Coabitazione e assistenza: Ca' Nostra fa scuola in tutta Italia
"Ca' Nostra" è progetto nato a Modena grazie ad una rete di attori del Terzo Settore e all'Amministrazione pubblica che propone un nuovo modello di coabitazione tra anziani parzialmente non autosufficienti con demenze o deficit cognitivi che, secondo una recente ricerca condotta dall’Università di Modena e Reggio Emilia, ha un impatto positivo sia sui costi per la collettività, sia sulla salute e la qualità della vita degli ospiti e dei caregiver | Laura Solieri, Vita, 28 agosto 2019
 
Welfare a rischio, nel 2050 più pensionati che lavoratori
Il report "Working better with age" dell'Ocse, presentato nei giorni scorsi a Tokyo, segnala che - senza interventi adeguati - entro il 2050 in Italia il numero dei pensionati sarà superiore a quello dei lavoratori. È possibile invertire questa dinamica? Secondo Dario Di Vico c’è un provvedimento del primo governo Conte che sicuramente non aiuta: la mini-riforma previdenziale di Quota 100.
 
Welfare aziendale: il risparmio per lo Stato che il nuovo Governo non deve sprecare
Secondo Emmanuele Massagli, Presidente di AIWA, alla luce degli effetti positivi generati negli ultimi anni, il nuovo Governo dovrà decidere se procedere nella direzione dell'ampliamento delle misure di welfare aziendale, capaci di "leggere" i moderni rapporti di lavoro, o arrestare un processo di innovazione che ha destato addirittura l'interesse della Germania. | Emmanuele Massagli, Il Sussidiario, 30 agosto 2019
 
Il boom delle imprese che si occupano di welfare: +43% in dieci anni
Sono 70 mila le imprese che operano nei settori del welfare in Italia, salite del 3% cento rispetto all'anno scorso e del 43% rispetto a dieci anni fa, quando la crisi ha colpito la penisola. Fra le regioni prima la Lombardia sia in termini assoluti che relativi: 12 mila imprese aumentante del 58% in dieci anni. A dirlo è la Camera di Commercio di Milano Monza Brianza e Lodi. | Redattore Sociale, 28 agosto 2019
 
Italo. Welfare a misura di neo mamme e papà
La società di trasporti Italo ha recentemente rafforzato le iniziative di welfare per i propri dipendenti. Tramite il servizio "Al tuo fianco" ogni dipendente può richiedere un supporto all'azienda attraverso un "tutor’" che lo incontrerà a casa o sul posto di lavoro: con lui i lavoratori potranno affrontare i propri bisogni di conciliazione vita-lavoro e di natura sociale | Avvenire, 22 agosto 2019
 
Milano. Recuperate mille case popolari, uffici rinforzati per le assegnazioni
Ad aprile 2018, l'amministrazione del Comune di Milano ha avviato un complesso piano per il recupero e la trasformazione di alloggi comunali sfitti e da risistemare in abitazioni di social housing. Fino ad oggi sono stati recuperati circa 1.000 appartamenti: secondo Gabriele Rabaiotti, Assessore Politiche sociali e abitative del Comune di Milano che ha rilasciato una lunga intervista al Corriere della Sera, nel giro dei prossimi due anni si arriverà a 3.000 alloggi | Pierpaolo Rio, Corriere della Sera, 25 agosto 2019
 
Spazio ai fondi per aiutare la formazione dei lavoratori
Le competenze richieste nel mercato del lavoro evolvono rapidamente e sempre di più i lavoratori avranno bisogno di formazione continua lungo tutto l’arco della vita lavorativa. In questa direzione, i fondi interprofessionali possono essere un prezioso strumento d’aiuto. Un articolo di LaVoce.info analizza il funzionamento di tali fondi | Alessia Forti, LaVoce.info, 26 luglio 2019
 
Milano: autisti, accompagnatori, ''famigliari su richiesta'', così gli anziani non restano mai soli
Nel quartiere milanese di Quarto Oggiaro una giovane start-up ha dato vita ad un servizio finalizzato ad assistere gli over 65, i malati e i portatori di handicap negli spostamenti: come è possibile leggere in un recente articolo de La Repubblica, non si tratta di semplici chauffer ma piuttosto di “personal caregiver”. Da qualche tempo il servizio è disponibile anche a Torino, Genova e Roma | Allessia Gallione, La Repubblica, 30 luglio 2019
 
Welfare di comunità di Fondazione Cariplo: le Isole di Wendy, dove approdano le mamme
Quando una donna diventa mamma può attraversare un momento delicato e trovarsi improvvisamente a nuotare in un mare sconosciuto. Con la voglia di essere un approdo sicuro nascono le Isole di Wendy, luoghi accoglienti prevalentemente per mamme, ma anche per papà, nate nell’ambito del bando “Welfare di comunità” di Fondazione Cariplo | Settegiorni.it, 30 luglio 2019
 
Welfare aziendale, boom da 3 miliardi ma allo Stato costa 800 milioni
In questo articolo uscito all'interno di Affari&Finanza, inserto del quotidiano La Repubblica, Marco Ruffolo cerca di determinare il "valore" del welfare aziendale derivante dalla trasformazione del premio di risultato. Secondo Ruffolo, che riprende un recente rapporto pubblicato dal Cnel, tale cifra è stimabile intorno ai 3 miliardi di euro, con una conseguente perdita per lo Stato di oltre 800 milioni di euro | Marco Ruffolo, La Repubblica - Affari&Finanza, 22 luglio 2019
 
Quelle scelte tra figli e lavoro che frenano la crescita italiana
Una delle sfide principali che l’Italia deve affrontare nei prossimi decenni è crescere - in termini di ricchezza economica e benessere sociale - in una fase di riduzione senza precedenti della popolazione in età lavorativa. Per vincere tale sfida sarà cruciale incrementare le opportunità di partecipazione alla vita lavorativa di tutti e, in primis, delle donne. Questo interessante articolo uscito per Il Sole 24 Ore spiega perché le misure di conciliazione vita-lavoro saranno decisive | Alessandro Rosina, Il Sole 24 Ore, 23 luglio 2019
 
Co-progettare beni comuni scolastici con i bambini
Continua l'esperienza del progetto "Scuole al Centro", iniziativa nata a Pavia e finanziata dall'impresa sociale Con i Bambini. Il progetto si basa sull'idea che la scuola sta cambiando e assumendo un ruolo di crescente rilievo sia per i singoli giovani cittadini che per il tessuto sociale ed economico del territorio. Proprio per questo l'obiettivo dell'iniziativa è quello di attivare la "comunità educante" | Marco Cau e Viola Petrella, Con i Bambini, 24 luglio 2019
 
L'assistenza domiciliare: una comparazione con altri paesi europei
In Italia oltre l’80% delle persone non autosufficienti che vivono a casa è over 65 anni: si tratta di circa 2,5 milioni di anziani secondo l’Istat. Proprio per questa ragione oggi è necessario chiedersi qual è lo stato dell’assistenza domiciliare per gli anziani nel nostro Paese e quali sono le sue criticità. A questo scopo, vi proponiamo questo interessante articolo uscito all’interno della rivista on-line “I Luoghi della Cura” | I Luoghi della Cura, maggio 2019
 
Terzo settore, 40mila associazioni pronte a cambiare statuto
In un recente articolo uscito su Buone Notizie, inserto del Corriere della Sera dedicato ai temi del non profit e del sociale, si afferma che sarebbero almeno 40mila le organizzazioni di volontariato che hanno in programma la modifica degli statuti come previsto dalla Riforma del Terzo settore. Questo adeguamento non è però per tutte queste realtà così semplice | Corriere Buone Notizie, Corriere della Sera, 19 luglio 2019
 
Welfare aziendale: in IBL Banca arriva il kit per i neogenitori
L’istituto di credito IBL Banca ha recentemente ampliato le sue politiche nel campo del #WelfareAziendale e della conciliazione vita-lavoro. Proprio in ottica di work-life balance, l’azienda ha rafforzato i congedi di maternità, paternità e parentali e le indennità per i riposi giornalieri. Inoltre sono previsti programmi destinati alle neo-mamme finalizzati ad interpretare la maternità come un valore aggiunto che rafforza skills importanti a livello professionale | AdnKronos (via Il Tempo), 19 Luglio 2019
 
Le reti di prossimità contro l'isolamento estivo degli anziani
Secondo l’Istat, nel nostro Paese ci sono circa 13 milioni di anziani e di questi 4 milioni vivono da soli. Per questi ultimi nel periodo estivo le problematiche legate al caldo e all’isolamento aumentano notevolmente. Proprio per questo, da 16 anni, la Comunità di Sant’Egidio e Enel Cuore Onlus promuovono il programma “Viva gli Anziani!”. Si tratta di una rete di monitoraggio ed interventi rivolti over80 in diverse città italiane | Vita, 9 luglio 2019
 
E ora nelle imprese arriva l'assistente sociale su misura
Gli assistenti sociali possono essere una risorsa molto utile nelle imprese, soprattutto in questo periodo di grandi trasformazioni: rivoluzione digitale, cambio culturale, stress da lavoro, spietata produttività. Lavorare in serenità significa lavorare meglio. Per questo sono nate realtà senza fini di lucro che si propongono di promuovere la figura dell’assistente sociale all’interno di azioni di welfare aziendale.
 
Lamborghini, super contratto per i dipendenti: aumenti in busta paga e benefit. Dai permessi per veterinario ai corsi di lingua
Welfare aziendale, contributi aggiuntivi per i periodi di astensione facoltativa per la maternità, incremento delle ore di permesso, politiche di contrasto alla discriminazione, smart working e mobilità sostenibile. Inoltre aumenti in busta paga e un premio di risultato fino a 3.800 euro. Sono queste alcune delle novità presenti nel nuovo accordo integrativo di Lamborghini | Corriere della Sera, 18 luglio 2019
 
Invecchiamento e non autosufficienza alla prova della sostenibilità
Gli strumenti al momento previsti per gestire l'invecchiamento della popolazione sono adeguati ai trend demografici in atto e, soprattutto, si riveleranno sostenibili sul lungo periodo? Se lo è chiesto il Centro Studi Itinerari Previdenziali che, attraverso il portale Il Punto - Pensioni&Lavoro, propone alcune riflessioni sulle possibili ricadute economiche e sociali del fenomeno sul nostro sistema di welfare | Michaela Camilleri, Il Punto - Pensioni&Lavoro, 12 giugno 2019
 
Le mutue sanitarie integrative non sono le mutue aziendali del passato
In un recente articolo uscito nel portale Quotidiano Sanità, Placido Putzolu (Presidente della Fimiv-Federazione italiana della mutualità), evidenzia come il valore delle agevolazioni fiscali destinate ai contributi versati verso fondi sanitari integrativi da imprese e lavoratori siano inferiori alle cifre fatte circolare di recente: il gettito "perso" dallo Stato e dalla fiscalità sarebbe all'incirca di 500 milioni di euro | Quotidiano Sanità, 9 luglio 2019
 
Sacchi (Inapp): welfare solido, con riforme due milioni di lavoratori protetti in più
Grazie a un ciclo di riforme, nel corso degli ultimi 10 anni si è ampliata la platea di chi, nel nostro Paese, può usufruire di sussidi di disoccupazione nel momento in cui perde il proprio posto di lavoro. Sono infatti 13 milioni i lavoratori "protetti", 2 milioni in più rispetto al passato. A dirlo è l'Inapp,l'Istituto nazionale per l'analisi delle politiche pubbliche, nel corso del festival "Luci sul lavoro" di Montepulciano | Avvenire, 11 luglio 2019
 
Il ''Dopo di noi''? Non decolla l'indipendenza dei disabili
Quando le persone con disabilità perdono i genitori, si ritrovano sole, spesso senza più nessuno che si prenda cura di loro. Proprio per questo, nel nostro Paese è nata l'esigenza di dotarci di una legge - denominata "Dopo di Noi" - per aiutare i disabili ad affrontare la vita di fronte al progressivo invecchiamento dei propri cari. Corriere Buone Notizie, inserto settimanale del Corriere della Sera, ha cercato di fare il punto in merito allo stato di avanzamento degli interventi regionali legati | Jacopo Storni, Corriere Buone Notizie, 6 luglio 2019
 
Comoli Ferrari: mille euro di premio ai 1.100 dipendenti. E il gruppo cresce
Un premio di mille euro ai 1.100 dipendenti del gruppo. È la decisione del gruppo Comoli Ferrari per rendere tangibile l'attenzione nei confronti del capitale umano. L'azienda novarese - che oggi rappresenta circa l'8% del mercato italiano della commercializzazione del materiale elettrico - conta 112 filiali sparsi in 8 regioni, per un totale di oltre 1.100 dipendenti | Il Sole 24 Ore, 3 luglio 2019
 
Massagli (Aiwa): ''Da welfare aziendale più benefici che costi''
In una recente intervista per AdnKronos, il presidente di Aiwa Emmanuele Massagli ha sottolineato come, nonostante vi siano dei costi legati ad una riduzione delle entrate fiscali, il welfare aziendale generi importanti esternalità positive. Tra queste vi è ad esempio il fatto che attraverso tali misure si alimenta l'emersione del lavoro nero specialmente in alcuni settori, come quello dell'assistenza familiare e domiciliare, in cui tale fenomeno è molto diffuso | AdnKronos, 10 luglio 2019
 
Per promuovere dei cambiamenti reali dobbiamo ripensare il significato di ‘impatto sociale’
Cosa genera impatto sociale? Secondo Paolo Venturi, che ha scritto sul tema un articolo su Che Fare, l'evidenza empirica che viene da consolidate esperienze capaci di generare "cambiamenti positivi nella comunità di riferimento nel medio lungo periodo" ci dice che la "creazione di valore sociale" nasce dalla "inclusione e dall’attivazione della persona, dalla sua valorizzazione. È infatti il potenziamento delle “capabilities” (capacitazioni) che permette un cambiamento trasformativo sul bisogno e nel contesto. Sentirsi valorizzato è perciò la premessa per creare valore." | Paolo Venturi, Che Fare, 3 luglio 2019
 
Lavoro povero (e nero): il virus del terzo millennio
I braccianti di Rosarno e i riders nelle metropoli sono solo la punta dell’iceberg. Il «cattivo lavoro» è un virus. Lavoro povero e sotto pagato. A cottimo, due, cinque euro all’ora. Non più circoscritto all’agricoltura e ai servizi. Le pratiche di sfruttamento dei lavoratori si stanno diffondendo in ogni settore. Anche intellettuale. Con il rischio di una profonda involuzione sociale. A sollevare il tema è Fondazione Ismu. | Paola D'Amico, Corriere Buone Notizie, 2 luglio 2019
 
Gli strumenti a sostegno della genitorialità
Le ultime stime Istat confermano un trend demografico ormai largamente riconosciuto: facciamo sempre meno figli e in età sempre più avanzata. Nel 2018 è stato raggiunto un nuovo record negativo per numero di nascite. Quali sono gli strumenti attualmente previsti nel nostro ordinamento per favorire la natalità e sostenere la genitorialità? | Michaela Camilleri, Il Punto - Itinerari Previdenziali, 27 giugno 2019
 
Pane e tulipani di periferia: a Milano crescono i cittadini-giardinieri
Il Comune di Milano, avvalendosi del supporto di Labsus per il programma «Lacittàintorno» di Fondazione Cariplo, nel quartiere Mazzini ha testato un modello di «patto» con i cittadini per il «Bene comune» che ha dimostrato di poter funzionare, mettendo in moto le energie sane di un quartiere drammaticamente problematico. | Paola D'Amico, Corriere Buone Notizie, 27 giugno 2019
 
A Bologna 425 pasti ''sospesi'' per cene di solidarietà
In circa un mese a Bologna sono stati "donati" 425 pasti durante cene di solidarietà destinate ai più bisognosi. L'idea di queste cene "sospese" nasce da un progetto promosso da Camst e Cucine popolari, "Un pasto sospeso", che si è concluso con un risultato che testimonia una grande prova di solidarietà | Redattore Sociale, 22 giugno 2019
 
Il mercato dei provider di welfare aziendale non sarà più lo stesso
La recente acquisizione di Easy Welfare - provider italiano leader dei "portali" dedicati alla gestione del welfare aziendale - da parte dell'operatore Edenred ed alcune iniziative di riposizionamento strategico già assunte da parte di altri importanti operatori testimoniano l'avvio di una nuova fase di sviluppo del mercato del welfare aziendale. Qui trovate un'interessante analisi | Giovanni Scansani, WeWelfare.it
 
Così le imprese sociali possono superare le diseguaglianze
In un articolo de Il Sole 24 Ore, Mario Calderini, Ordinario di strategia e social innovation alla School of Management del Politecnico Milano, evidenzia come le imprese sociali siano capaci di guidare un modello di crescita in grado di coniugare impatti sociali positivi con la sostenibilità e la redditività economica e finanziaria delle proprie iniziative | Mario Calderini, Il Sole 24 Ore, 24 maggio 2019
 
Nell'era del capitalismo digitale ci vuole un'economia civile, dice Zamagni
Recentemente il Prof. Stefano Zamagni ha rilasciato una lunga intervista all’Agi, l’Agenzia Giornalistica Italiana. Zamagni ha sottolineato come l’economia civile sia oggi fondamentale perché ha come fine ultimo la realizzazione del bene comune. Questo anche perché tale approccio all’economia si basa su un dialogo continuo tra Stato, mercato e comunità | Nicola Graziani, Agi - Agenzia Giornalistica Italiana, 26 maggio 2019
 
Al Reddito di Cittadinanza mancano ancora dei pezzi molto importanti
Il Reddito di Cittadinanza è operativo da ormai tre mesi, ma per ora al sistema annunciato dal Governo per "attivare" i beneficiari mancano di pezzi fondamentali per funzionare correttamente, in particolare per quel che riguarda i lavori di pubblica utilità e le misure necessarie ai controlli. A dirlo è Lorenzo Salvia su L'Economia del Corriere della Sera.
 
Presentata la ricerca di Secondo Welfare sui bisogni di conciliazione delle donne imprenditrici della provincia di Varese
Il 10 giugno a Varese è stata presenta la ricerca di Percorsi di secondo welfare sui bisogni di conciliazione delle donne imprenditrici, realizzata per “Terziario donna” di Confcommercio Ascom Varese. Qui trovare una rassegna stampa relativa all'evento.
 
Il futuro è già qua: benvenuti nell'Italia senza bambini
Quali possono essere le strategie per programmare e progettare interventi e servizi in campo sanitario, sociale, urbanistico e scolastico per ridurre l’impatto dei devastanti effetti legati al futuro demografico della popolazione italiana? A parlarne è il libro “Genitori Cercasi”, pubblicato da Egea e scritto da Letizia Mencarini e Daniele Vignoli, che è stato presentato lo scorso 28 maggio | Linkiesta, 26 maggio 2019
 
Verso un welfare 4.0
Secondo Emmanuele Massagli, presidente di Adapt e di Aiwa, l’associazione che riunisce i principali provider di welfare aziendale, il recente Disegno di legge in materia di welfare e produttività (di cui anche noi vi abbiamo parlato) contribuirebbe ad alimentare una fase 4.0 del welfare aziendale, facendolo divenire tale strumento sempre più centrali nelle relazioni industriali e nelle politiche di gestione del personale | Emmanuele Massagli, Il Resto del Carlino, 27 maggio 2019 (via AIWA.it)
 
Inventare, spiegare, risolvere problemi: essere genitori è una risorsa, anche per le aziende
Fare figli taglia di un terzo le prospettive di busta paga delle donne. Trasforma la vita in una gimkana tra lavoro, asili e baby sitter (per chi se li può permettere). Distoglie energie e da ultimo pone la scelta tra affermazione professionale e famiglia. E allora perché non ribaltare la prospettiva? Perché non mostrare quanto, in realtà, diventando madri e padri si acquisiscono miriadi di competenze fondamentali anche il lavoro? | Raffaele Ricciardi, La Repubblica, 10 giugno 2019
 
Social housing, negli ultimi dieci anni investiti 1,5 miliardi
In Italia per 4,9 milioni di famiglie (il 19,5% del totale), 14,3 milioni di persone, l’accesso alla casa è difficoltoso. Anche per tale ragione nelle principali aree metropolitane italiane sono partiti numerosi progetti di social housing che garantiscono canoni di affitto convenzionato inferiori del 30%-40% rispetto al mercato libero. Proprio per l'housing sociale in Italia sarebbero stati investiti circa 1,5 miliardi di euro negli ultimi 10 anni | Vita.it, 30 maggio 2019
 
Dieci proposte per salvare il lavoro di cura
Non si tratta solo di manutenzione e pulizia delle case, il lavoro domestico riguarda l’assistenza ad anziani, disabili, malati e in Europa è un settore che rappresenta il 4% dell’occupazione totale, con 8 milioni di lavoratori regolari e chissà quanti irregolari, e 5 milioni di nuovi potenziali posti di lavoro.Sono alcuni dei dati diffusi dal Libro Bianco del lavoro domestico che Assindatcolf ed Effe.
 
Progettazione sociale: arriva la prima norma in Italia e in Europa
Nasce la prima norma in Italia e in Europa sulla progettazione sociale e definisce i requisiti base di “conoscenza, abilità e competenza” che deve possedere il progettista sociale, figura chiave in ogni realtà non profit, dal welfare al tempo libero, che fino ad oggi non era regolamentata | Vita, 17 maggio 2019
 
Senza equità e conti in ordine crescita e welfare sono a rischio
"La solidità dello Stato sociale si basa su due pilastri: l’equità “orizzontale” del carico e dei benefici fiscali e la stabilità dei conti pubblici. Il primo principio significa che i cittadini nella stessa situazione economica devono essere trattati dal fisco nello stesso modo, e la stabilità dei conti significa che la spesa sociale non deve gravare in misura progressivamente maggiore sulle generazioni future. Se mancano queste condizioni, il patto sociale salta, e i cittadini perdono ogni appetito per la solidarietà" | Pietro Reichlin, Il Sole 24 Ore, 16 maggio 2019
 
Di Maio: «Terzo settore? Nessun sospetto, ma guardia alta contro i ''furbetti''»
Come vi abbiamo segnalato recentemente, Vita ha dedicato il suo ultimo numero ai temi del secondo welfare. All'interno della rivista vi sono anche interviste molto interessanti, come quella a Luigi Di Maio. L'intervista si focalizza sui temi del welfare aziendale, del Terzo Settore e del contrasto alla povertà. In particolare, viene chiesto al Ministro del lavoro come mai l'attuale Governo abbia avuto degli atteggiamenti non sempre chiari nei confronti del mondo del Terzo Settore | Stefano Arduini, Vita, 16 maggio 2019
 
Nei contratti di secondo livello focus su premi e welfare
In un recente articolo, il quotidiano di Confindustria Il Sole 24 Ore ha intervistato il professor Arturo Maresca, ordinario di Diritto del lavoro all'Università La Sapienza di Roma e fondatore dell’omonimo studio legale, allo scopo di approfondire un tema di cui il giuslavorista si occupa da molti anni: la contrattazione aziendale. In particolare il contributo si focalizza su quelle che sono le dinamiche fiscali e normative legate ai premi aziendali e al welfare | Cristina Casadei, Il Sole 24 Ore, 13 maggio 2019
 
Occupazione femminile? Cresce grazie a nidi e materne
Più asili nido e più posti nelle scuole materne favoriscono l'occupazione femminile. Il rapporto, per molti scontato, tra la maggiore presenza e fruibilità di servizi per l'infanzia e la riduzione dei livelli di disoccupazione femminile è stato recentemente evidenziato da un'indagine effettuata dalla Fondazione Openpolis | Lorenzo Maria Alvaro, Vita, 2 maggio 2019
 
La fuga dei giovani è la nuova paura
Secondo un recente sondaggio pubblicato all'interno de "L'Economia", inserto del Corriere della Sera, nel nostro Paese due persone su tre vedono nella fuga dei propri giovani all’estero una minaccia superiore o almeno altrettanto grande rispetto all’immigrazione | Federico Fubini, L'Economia - Corriere della Sera, 25 aprile 2019
 
Badanti, patrimonio da tutelare
Sono più di 2 milioni le colf, le badanti e le baby-sitter in servizio nelle famiglie italiane, 800mila delle quali lavorano con contratto regolare e 910mila senza permesso valido. Si tratta dell’1,25% del nostro Pil e dell’8,2% del totale dei lavoratori italiani: un comparto forte della nostra economia, nel quale però non esiste ancora un sistema di agevolazioni fiscali adeguato per chi assume ma solo minime forme di detrazioni e deduzione dei costi | Fulvio Fulvi, Avvenire, 8 maggio 2019
 
Costruiamo un'Europa sociale, appello della Federazione mutualità
"Costruiamo insieme l'Europa sociale di domani". È questo lo slogan della Giornata nazionale della mutualità che si è tenuta a Milano il 6 maggio presso la Società Umanitaria. La Federazione della mutualità italiana ha riunito i rappresentanti delle mutual benefit societies del mondo, delle società di mutuo soccorso, delle cooperative e del terzo settore, per chiedere un'Unione europea basata sul welfare e sulla solidarietà, a poche settimane dalle elezioni europee. | Il Sole 24 Ore, 6 maggio 2019
 
Alleanza tra famiglie e imprese per il welfare degli anziani
Più 10,3%. Tanto è cresciuta nel 2018 la spesa totale degli italiani per dare supporto ad anziani che hanno bisogno di assistenza continua. Sono 6,4 milioni le famiglie con questa necessità. La spesa totale sostenuta nel 2018 per la cura degli anziani non autosufficienti è stata di 27,9 miliardi, corrispondente a un esborso medio per famiglia di 13.306 euro | Rita Querzè, Corriere della Sera, 29 aprile 2019
 
Lo smart working? Non è una concessione dell’azienda ma il modo di lavorare del futuro
Una recente indagine di Linkiesta si è focalizzata sul tema dello smart working. Secondo Marco Leonardi, Professore presso l’Università di Milano e curatore dell’inchiesta, tale strumento è ancora poco diffuso in Italia. In particolare, nel nostro Paese tale modalità lavorativa sembra limitata a lavoratori qualificati la cui valutazione è a risultato | Marco Leonardi, Linkiesta, 23 aprile 2019
 
Lavoro femminile, gender gap e strumenti di work-life balance
Il mercato del lavoro italiano, ancor più se confrontato con l'andamento di quello europeo, offre segnali contrastanti in materia di occupazione femminile. Il biennio 2017-2018 evidenzia, da un lato, un tasso di occupazione in crescita; allo stesso tempo però persistono chiari segnali di difficoltà per le donne, come una più spiccata propensione alla rinuncia a cercare lavoro per via del peso delle responsabilità familiari | Federica Roccisano, Il Punto - Pensioni&Lavoro, 8 aprile 2019
 
Reti di solidarietà: Avvenire va all'attacco del Governo
Nelle ultime settimane Avvenire ha assunto posizioni sempre più nette nei confronti del Governo Conte. Dalle politiche migratorie alle scelte economiche, il quotidiano dei vescovi italiani ha infatti espresso numerose critiche all'esecutivo giallo-verde, analizzando da diversi punti di vista quelle che considera scelte politiche dannose per il Paese.
 
Il Governo corregge la Spazzacorrotti. Soddisfazione nel Terzo settore
Soddisfazione nel mondo del Terzo settore all’indomani dell’approvazione del Decreto Crescita da parte del Consiglio dei Ministri, che mette una toppa a una norma della legge Spazzacorrotti che rischiava di mettere in forte difficoltà il Terzo Settore. | Paola D'Amico, Corriere Buone Notizie, 27 aprile 2019
 
15 miliardi di cibo buttato ogni anno: lo spreco alimentare è una vergogna (ed è ora di darsi una mossa)
Ogni anno buttiamo 36 kg di cibo nel cestino di casa. Uno spreco che vale 15 miliardi di euro. Un danno anche per l’ambiente perché quel cibo non consumato corrisponde a 24.5 milioni di tonnellate di CO2. Ma tra app, software che usano gps e associazioni la tendenza a sprecare è sempre minore. | Linkiesta, 26 aprile 2019
 
Tutto quanto fa welfare, i campioni del Nordest lavorano già nel futuro
In tema di welfare aziendale il Nordest si conferma in prima linea. Qui imprese di dimensioni diverse e operanti in settori molto distanti tra loro sono infatti considerate best practice in vari campi: dalla previdenza integrativa alle polizze assicurative, dalla formazione permanente all’attenzione rivolta alla comunità in cui si opera. E non è un caso che la Regione abbia scelto di lanciare il Welfare Day per informare, sensibilizzare, alzare la soglia d’attenzione su fondi pensione, assistenza sanitaria complementare, contratti integrativi. | Sandro Mangiaterra, Corriere del Veneto, 22 aprile 2019
 
Conciliare vita e lavoro: smart working e cyber security
Sul sito "Capoverso: New Leader" è stata pubblicata la prima parte di un'intervista che la nostra ricercatrice Elena Barazzetta ha rilasciato a Ugo Perugini. L'articolo affronta alcune questioni importanti legate al tema dello smartworking: il ruolo delle nuove tecnologie, l'alleggerimento del rapporto gerarchico, gli aspetti psicologici di questo nuovo modo di lavorare | Ugo Perugini, Capoverso, 15 aprile 2019
 
Diritti sociali e welfare integrativo
"La piena diffusione dei piani di welfare aziendale presuppone un ruolo attivo e convinto dei sindacati, i quali dovranno abituarsi sempre di più a contrattare queste forme di servizi e prestazioni sociali rivolte al benessere dei lavoratori". È questo il pensiero che Marco Bentivogli, segretario generale di Fim Cisl, ha espresso in un suo articolo uscito nella piattaforma TuttoWelfare.info | Marco Bentivogli, TuttoWelfare.info, 8 aprile 2019
 
Enel e volontariato: coinvolti 700 dipendenti
Dal 1° aprile è partita la collaborazione tra Enel e quattro associazioni non profit italiane - Legambiente, Marevivo, il Movimento italiano genitori (Moige) e l’associazione Quartieri Tranquilli - per il coinvolgimento di oltre 700 dipendenti in un programma di volontariato d'impresa | Paolo Biondi, Vita, 29 marzo 2019
 
Il nuovo welfare è antico: ritorna la mensa popolare
Una nuova formula di mensa solidale che si rifà ad un antico sistema di lotta alla povertà, quello delle società di mutuo soccorso. Sono queste le basi su cui poggia il progetto "Fooding. Alimenta la solidarietà", promosso da Arci Torino presso quattro mense popolari aperte presso i circoli Arci del capoluogo piemontese e grazie a due centri di raccolta e distribuzione di cibo invenduto offerto dai commercianti | Maria Teresa Martinengo, La Stampa, 27 marzo 2019
 
Società di mutuo soccorso: ecco la nuova indagine nazionale
È stata presentata la seconda indagine nazionale sulle Società di Mutuo Soccorso. I dati dicono che complessivamente sono 995 le SMS italiane (in calo rispetto all’edizione del 2016). Quelle attive sono però aumentate (23 in più, pari a un +7,8%), arrivando a 532. | Sara De Carli, Vita, 10 aprile 2019
 
I più poveri sono i bambini, così nasce l'atlante della povertà educativa in Italia
Sono i minori i più colpiti dalla povertà assoluta. Nel 2005 era povero il 3,9% dei minori di 18 anni, un decennio dopo la percentuale è triplicata, e supera il 12%. I bambini e gli adolescenti in povertà assoluta in Italia sono un milione e 200mila. Il secondo Rapporto sulla povertà educativa minorile in Italia - presentato il 10 aprile a Roma da Openpolis e dall'impresa sociale Con i Bambini - non lascia scampo: il nostro Paese ha un problema enorme | Nadia Ferrigo, La Stampa, 10 aprile 2019
 
Le badanti rumene e la "Sindrome Italia"
In vista delle elezioni europee del prossimo 26 maggio il Corriere della Sera ha lanciato Cento Giorni in Europa, una serie di reportage sui Paesi membri della UE (e non solo) di cui vi abbiamo già raccontato segnalandovi il report sulla Svezia e il suo modello di conciliazione e quello sul sistema universitario danese. Francesco Battistini ha curato uno degli ultimi approfondimenti pubblicati, dedicato alla Romania e alla drammatica situazione delle donne che vengono nel nostro Paese per curare gli anziani. Quelle che comunemente chiamiamo badanti.
 
Il taglio del bonus per baby sitter e asili nido
In questi giorni un comunicato dell'INPS ha riacceso le polemiche intorno all'impegno del Governo Conte sul fronte delle politiche per la famiglia. L'istituto ha infatti ribadito che il bonus per asilo nido e baby-sitting alternativo al congedo parentale non è stato prorogato dalla Legge di Bilancio e, pertanto, dal 1° gennaio non è più possibile richiederlo. Come ben spiega da Il Post, che ha fatto il punto sul tema chiarendo alcuni aspetti tralasciati da altri organi di stampa. | Il taglio del bonus per baby sitter e asili nido
 
La sanità integrativa è realtà per oltre 110mila trentini
Lo scorso 2 aprile presso la facoltà di Scienze Politiche, Economiche e Sociali dell'Università degli Studi di Milano si è svolto il seminario "Programmazione sanitaria: come integrare le banche dati pubbliche e quelle dei fondi sanitari integrativi" organizzato da Percorsi di secondo welfare insieme al Centro ICONA. Alcuni dei temi emersi nel corso del seminario sono stati pubblicati il 3 aprile sono stati sintetizzati in un articolo pubblicato dal quotidiano "Trentino".
 
Invalidità, la beffa dei certificati: per legge sono gratuiti, ma quasi nessuno lo sa
Il rilascio del certificato di invalidità per legge è gratuito da due anni. Il decreto ministeriale del 12 gennaio 2017 ha infatti aggiornato l'elenco dei Livelli essenziali di assistenza (LEA), cioè prestazioni sanitarie da garantire ai pazienti in modo gratuito con il Servizio Sanitario Nazionale, prevedendo anche certificato di invalidità e accertamenti medici legali collegati. La norma tuttavia è poco nota sia tra i medici di base che tra i beneficiari potenziali, quindi molti continuano a pagare per ottenerlo. Com’è possibile? | Simona Ravizza, Corriere della Sera, 1 aprile 2019
 
Tirar fuori il meglio dal reddito di cittadinanza: «è questa la sfida che adesso attende il welfare locale»
Cristiano Gori, coordinatore scientifico dell’Alleanza contro la povertà, su Vita ha evidenziato criticità e opportunità del Reddito di Cittadinanza, approvato nei giorni scorsi in via definitiva. Pur essendo migliorato, la misura presenta ancora significative criticità, a cominciare dalla "fretta" con cui è stata pensata ed approvata. Ma per Gori "davanti a noi c’è una possibilità di sviluppo del welfare locale senza precedenti" | Sara De Carli, Vita, 29 marzo 2019
 
In Danimarca lo Stato paga chi va all'università
In vista delle elezioni europee del prossimo 26 maggio il Corriere della Sera ha lanciato Cento Giorni in Europa, una serie di reportage sui Paesi membri della UE (e non solo) su alcuni aspetti che li caratterizzano (qui vi avevamo raccontato del report sulla Svezia e il suo modello di conciliazione). Orsola Riva ha curato un interessante approfondimento sulla Danimarca e sul suo peculiare sistema universitario. | Orsola Riva, Corriere della Sera, 28 marzo 2019
 

 
Pagina 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25