Rassegna Stampa

 
Luxottica integra la Cassa Integrazione al 100% e riduce lo stipendio dei manager
Grazie ad un accordo aziendale, Luxottica farà pervenire un contributo mensile di 500 euro ai dipendenti che continueranno a lavorare in questo periodo e integrerà la Cassa Integrazione a chi non potrà. Inoltre, l'intesa introduce la possibilità per il management aziendale di decurtarsi (su base volontaria) lo stipendio fino al termine dell'emergenza | Maria Silvia Sacchi, Corriere della Sera, 2 aprile 2020
 
Coronavirus, azienda napoletana integrerà la Cassa Integrazione per i dipendenti
Allo scopo di dare un sostegno ai suoi lavoratori che non possono lavorare, l'azienda napoletana specializzata in servizi di ingegneria NetCom Group ha scelto di integrare con un proprio contributo economico quello già riconosciuto della Cassa Integrazione. In questo modo i suoi dipendenti continueranno a percepire la normale retribuzione | Il Mattino, 1 aprile 2020
 
Verso una democrazia della cura
Il decreto “"Cura Italia" non include chi svolge lavoro di cura: per le lavoratrici e i lavoratori domestici non è prevista la cassa integrazione né il divieto di licenziamento. Colf, assistenti familiari (badanti) e babysitter con figli non possono inoltre godere del bonus baby-sitter, né sono previste per loro indennità specifiche | inGenere.it, 2 aprile 2020
 
Ferrero pagherà il 50% delle ferie a chi rimane a casa, e darà premi economici a chi va a lavorare
Grazie ad un nuovo accordo aziendale firmato con le rappresentanze sindacali, Ferrero ha previsto misure urgenti per sostenere i suoi lavoratori in questo periodo di emergenza. In particolare, l'accordo prevede permessi retribuiti per i lavoratori che rimarranno a casa per via delle misure di sicurezza adottate e premi da 250 a 750 euro per coloro che continueranno a lavorare | Gazzetta d'Alba, 31 marzo 2020
 
Idee per un nuovo welfare
La crisi legata alla pandemia di Covid-19 rischia di creare nuove disuguaglianze di natura economica e sociale. Proprio per questo bisogna tutelare ogni persona a rischio, sia i garantiti, sia gli esclusi. Lo spiega Cristiano Gori, docente di politica sociale all'Università di Trento, in un interessante articolo uscito per La Repubblica | Cristiano Gori, La Repubblica, 26 marzo 2020
 
Aumenta il rischio concreto della povertà
In due mesi di "quarantena" le famiglie italiane al di sotto della soglia di povertà potrebbero aumentare di circa 260mila unità. L'impossibilità di recarsi al lavoro e la chiusura di molte imprese e attività avranno un terribile impatto economico. I più colpiti saranno i lavoratori autonomi e quelli a tempo determinato. Ne parla un articolo de Il Sole 24 Ore | Il Sole 24 Ore, 26 marzo 2020
 
Coronavirus, Zamagni: un errore aver dimenticato il Terzo settore. Non si riparte senza il sociale
"In questa crisi del Covid-19 è stata prestata scarsa attenzione alla dimensione socio-relazionale". È questo il pensiero di Stefano Zamagni, che sottolinea come fino ad ora il Governo ha fatto un grave errore nel non coinvolgere a pieno il Terzo Settore in questa emergenza.
 
Coronavirus, Giovanni Rana aumenta gli stipendi: piano straordinario da 2 milioni di euro
Come si legge in un interessante articolo de La Repubblica, il pastificio veronese Giovanni Rana ha scelto di realizzare un importante investimento per fornire un sostegno agli oltre 700 dipendenti. Il piano straordinario dell'azienda prevede un piano straordinario dal valore di oltre 2 milioni di euro per aumenti salariali | La Repubblica, 23 marzo 2020
 
Pasti, spesa, doposcuola online. L'Arci in campo per l'emergenza
A Torino, i comitati Provinciali e i circoli Arci hanno deciso di stravolgere le loro attività per fornire un sostegno all'attuale emergenza per il Coronavirus. Tra i progetti promossi vi sono la spesa a domicilio, la preparazione e la consegna di pasti per le persone in difficoltà e doposcuola on-line per i bambini | Roberto Pietrobon, Il Manifesto, 19 marzo 2020
 
Nessuno resti indietro per colpa del Coronavirus
"Questa crisi non deve creare nuove disuguaglianze e far crescere rabbia e risentimento nelle persone, deve accrescere non ridurre la coesione sociale". Si apre così un interessante approfondimento pubblicato all'interno del sito del Forum DD (Disuguaglianze e Diversità), think tank promosso tra gli altri dall'ex ministro Fabrizio Barca | Forum Disuguaglianze e Diversità, 17 marzo 2020
 
Il coronavirus e la violenza domestica
Restare in casa, come consigliato dalle autorità per contenere il contagio da COVID-19, non è un'opzione sicura per le donne vittime di violenza domestica. In condizione di isolamento, inoltre, è più difficile riuscire a chiedere aiuto. I centri antiviolenza, le associazioni e i movimenti per i diritti delle donne stanno cercando di presidiare il tema diffondendo le opportunità di sostegno e tutela | Il Post, 17 marzo 2020
 
Fosti (Cariplo): ''Welfare, subito un piano per aiutare il non profit''
In merito all'emergenza legata al diffondersi del Coronavirus Covid_19, il presidente di Fondazione Cariplo Giovanni Fosti ha affermato al Corriere della Sera che "in un momento come questo le istituzioni hanno un ruolo fondamentale. Sono un ancoraggio e un punto di riferimento per le persone e le comunità" | Nicola Saldutti, Corriere della Sera, 11 marzo 2020
 
Coronavirus, la ministra della Famiglia Bonetti dopo la chiusura delle scuole: ''Ipotesi voucher baby sitter e congedo genitori''
Secondo il sito internet del quotidiano La Repubblica, il Governo starebbe pensando ad alcune misure per il sostegno alla famiglia in questo periodo di emergenza legata al Coronavirus. Tra gli interventi ci sarebbero voucher per il sostegno dei costi delle baby-sitter e il rafforzamento (temporaneo) dei permessi e dei congedi. A dirlo è la Ministra per la Famiglia Elena Bonetti | La Repubblica, 5 marzo 2020
 
Smart working, il pressing del ministero: ''Stop a sperimentazione, ora obbligo per gli uffici pubblici''
In questo periodo di emergenza legata al Coronavirus, il Governo prova a spingere sull'acceleratore in tema di smart working per i lavoratori pubblici. Proprio a tale scopo, una circolare del Ministero della Funzione Pubblica ha recentemente definito alcuni accorgimenti. Tra questo c'è la possibilità di utilizzare i dispositivi personali per lavorare | La Repubblica, 4 marzo 2020
 
Balvano, il paese dei Nutella Biscuits dove si è tornati a fare figli
L'Economia del Corriere della Sera racconta come, grazie al lavoro creato dal locale stabilimento della Ferrero, sia tornato a salire il tasso di natalità. Una ulteriore conferma di come l'occupazione sia la strada maestra su cui investire per invertire il trend demografico. | Michelangelo Borrillo, L'Economia, 4 marzo 2020
 
Abdicazione d’Europa? Profughi e fine della compassione
"Siamo davvero alla fine della compassione?", per citare Alejandro Portes, uno dei massimi esperti di fenomeni migratori. A domandarselo è Maurizio Ambrosini, docente dell'Università di Milano, in questo interessante articolo uscito su Avvenire | Maurizio Ambrosini, Avvenire, 3 marzo 2020
 
Se l'epidemia mette le ali allo smart working
L'esigenza di arginare il contagio da coronavirus induce molte aziende a consentire che i dipendenti svolgano il lavoro da casa. E spinge il Governo a rimuovere alcuni vincoli inopportunamente imposti al "lavoro agile" con la legge di tre anni fa. Ne ha parlato Pietro Ichino, docente dell'Università di Milano, in questo articolo di LaVoce.info | Pietro Ichino, LaVoce.info, 28 febbraio 2020
 
I nodi che vengono al pettine in Italia con il coronavirus e l'occasione per innovare
Lavorano ormai sul filo del rasoio gli ospedali che si collocano nell’epicentro dello sviluppo dei contagi, con turni di lavoro definiti ormai massacranti. Con l’avanzare del coronavirus vengono al pettine diversi nodi del sistema sanitario nazionale e di quelli regionali, frutto di scelte e politiche che in questo momento si dimostrano se non errate, quanto meno miopi. Ne parla Giuliana Costa, docente del Politecnico di Milano, in questo interessante articolo | Giuliana Costa, La Voce di New York, 3 marzo 2020
 
Coronavirus: subito lo smart working. Il decreto e le 3 regole da applicare
L'emergenza Coronavirus spinge in queste ore molte aziende a chiedere a parte dei loro dipendenti di lavorare da remoto, cioè da casa, applicando quindi lo smart working. Anche il Governo - per sostenere tale pratica in questo momento molto particolare - ha introdotto nel Decreto del 23 febbraio 2020 misure per facilitare l’avvio di tali pratiche subito, senza vincoli di accordi aziendali in genere previsti in questi casi | Sergio Bocconi, Corriere della Sera, 24 febbraio 2020
 
Coronavirus, smart working applicabile subito: non servono accordi lavoratori azienda
Lo scorso 23 febbraio il Governo ha approvato il decreto attuativo che facilita l'avvio dello smart working nelle zone colpite dall'emergenza sanitaria legata al Coronavirus-Covid 19. Qualcosa di simile era già successo in occasione del crollo del Ponte Morandi a Genova e dell'alluvione di Torino | Rosaria Amato, La Repubblica, 24 febbraio 2020
 
La green economy cresce, ecco perché la sostenibilità funziona
Le aziende italiane rinnovate in base a criteri di sostenibilità sono oggi al primo posto in Europa in numerosi settori, secondo il Rapporto GreenItaly, promosso dalla Fondazione Symbola e Unioncamere. E l'attenzione alla sostenibilità e un approccio «etico» nelle imprese saranno anche sono al centro della Green Week in programma a Trento e Rovereto dal 25 febbraio al primo marzo. | Paolo Foschini, Buone Notizie, 17 febbraio 2020
 
Spreco alimentare: in un anno ridotto del 25%, ora si butta via meno cibo
Secondo il Rapporto 2020 dell’Osservatorio Waste Watcher di Last Minute Market/Swg per la prima volta dopo dieci anni nelle case degli italiani si spreca meno cibo: rispetto all’anno scorso si è verificato un calo del 25% degli alimenti buttati nella spazzatura. Tuttavia ogni famiglia italiana getta ancora prodotti alimentari per un valore di 4,91 euro alla settimana, che sommati insieme portano a una cifra di circa 6,5 miliardi. | Paolo Virtuani, Corriere della Sera, 3 febbraio 2020
 
Quando per la salute si paga di tasca propria
La spesa sanitaria privata out of pocket (cioè quella che i cittadini sostengono di "tasca propria") continua a crescere in Italia. Secondo l'Istat, nel 2019 i nostri concittadini hanno speso per servizi e interventi di natura sanitaria circa 35 miliardi di euro. Secondo alcuni studi,il ricorso al privato ha spesso a che fare con i tempi di accesso alle prestazioni e i relativi costi | Carla Collicelli, LaVoce.Info, 11 febbraio 2020
 
Caregivers, un ''esercito'' invisibile per l'assistenza ai familiari
Chi sono i "caregivers"? Quell'"esercito" di persone che accudiscono familiari che non possono farlo. Si tratta di volontari, e spesso senza alternative, che si vedono costretti a sostituirsi alla mancanza di servizi socio-sanitari sul territorio. Al momento non c'è una legge che li tuteli, ma sembra che qualcosa stia cambiando. Ne parla questo interessante articolo che ha coinvolto la segretaria generale della Cisl, Annamaria Furlan | InTerris.it, Manuela Petrini, 25 gennaio 2020
 
Fondazione Friuli, parte il ''Bando welfare 2020'' per ridare valore alle comunità
Ridare valore alle comunità e ai territori, combattendo il male più grande del nostro tempo, la solitudine. Sono questi gli obiettivi che Fondazione Friuli si è proposta attraverso il Bando welfare 2020. Attraverso il bando saranno promossi progetti per il sostegno degli anziani, per il contrasto alla povertà e per l'inclusione di persone con disabilità nelle province di Udine e Pordenone | PordenoneOggi.it, 17 gennaio 2020
 
Parità uomo-donna nella busta paga? Ci vogliono almeno 257 anni
Secondo il Global Gender Gap Report 2020, nel nostro Paese le donne continuano ad essere pagate circa il 20% di meno rispetto agli uomini. Inoltre molto spesso le donne si trovano a svolgere molte più ore di "lavoro non retribuito", cioè quello legato alle attività domestiche e alla cura di dei figli o di genitori anziani | Gustavo Ghidini, Corriere della Sera, 3 febbraio 2020
 
Vieni anche tu alla Civil Week, le persone tornano al centro
Quattro giornate in cui le persone tornano al centro. E in cui, per la prima volta in Italia, la cittadinanza attiva, l’impegno per la comunità, le economie civili, si riprendono la scena in una miriade di eventi, testimonianze, incontri. Si tratta della «Civil week - La società in movimento» che si svolgerà a Milano dal 5 all'8 marzo | Giovanna Maria Fagnani, Corriere della Sera, 4 febbraio 2020
 
Congedo di paternità obbligatorio: soldi dai fondi Ue. Costerà 350 milioni di euro l’anno
Nei giorni scorsi il governo ha annunciato l’intenzione di modificare dal prossimo anno il congedo di maternità, portandolo a sei mesi rispetto ai cinque di oggi e soprattutto stabilendo che il 20% del congedo, poco meno di un mese, debb...
 
Parte (finalmente) la Fondazione Italia Sociale: ecco le sue linee di azione
L’avvio della Fondazione Italia Sociale, istituzione introdotta dalla legge di riforma del Terzo settore, è stato lungo e tortuoso. Un iter fin qui complicato dall’assenza di precedenti: è infatti il primo caso in Italia di un’entità fondata dallo Stato ma costituita come fondazione di partecipazione, con il vincolo di finanziarsi in prevalenza con risorse private.
 
Librerie indipendenti: custodi di cultura e d'identità sociale
In questo momento, in cui la grande distribuzione sta mettendo a repentaglio la sopravvivenza di molte piccole librerie, alcune biblioteche e realtà indipendenti divengono degli spazi pubblici fondamentali per una società democratica. In questa direzione, questi soggetti possono tramutarsi in attori del welfare “socio-culturale”, generando condizioni di reale benessere, autonomia ed equità | Chiara Ercolani, Redattore Sociale, 21 gennaio
 
Il popolo insostituibile dei ''caregiver''
Sono mamme, papà, mogli, figli, fratelli, sorelle, nipoti. Assistono in casa, tutti i giorni, un loro parente disabile, anziano non autosufficiente o affetto da una malattia cronica invalidante. Si chiamano “caregiver familiari” e sono, di fatto, dei “volontari” generosi e senza alternative, costretti a sostituirsi alla mancanza di servizi socio-sanitari sul territorio. In Italia se ne contano 7,3 milioni | Fulvio Fulvi, Avvenire, 19 gennaio 2020
 
Studenti e anziani nella stessa casa: così a Milano si battono il caro affitti e la solitudine
Sui Repubblica si parla del programma "Prendi in casa uno studente", intervento di "coabitazione intergenerazionale" realizzato nell'ambito di Milano 2035. Si tratta di un progetto Si tratta di un progetto da 1,7 milioni di euro, cofinanziato dalla Fondazione Cariplo, che cerca di allargare l’offerta abitativa per i giovani che vivono a Milano promuovendo reti di solidarietà sociale nei quartieri | Tiziana De Giorgio, La Repubblica, 11 gennaio 2020
 
Sprechi alimentari: un protocollo di intesa per ridurli nella ristorazione
Secondo una recente indagine condotta da Istituto Green Bocconi per conto di METRO Italia, ogni anno in Italia sono 5,6 milioni le tonnellate di cibo prodotto in eccedenza lungo tutta la filiera agroalimentare, dalla produzione al consumo finale. Il 57% di queste eccedenze è generato dalla prima parte della filiera: produttori, distributori e operatori della ristorazione; il 43% dai consumatori finali | Una ricetta al giorno, 14 gennaio 2020
 
Figli, la maternità diventerà di 6 mesi (un mese anche per il papà)?
Secondo un articolo uscito all'interno dell'inserto del Corriere della Sera, L'Economia, il Governo starebbe valutando una modifica sostanziale del funzionamento dei congedi di paternità e maternità. L'idea sarebbe quella di introdurre un unico congedo familiare della durata di sei mesi, che potranno essere gestiti con maggiore flessibilità dai neo-genitori. Deve essere però ancora affrontato il problema dei costi | Lorenzo Salvia, Corriere della Sera, 16 gennaio 2020
 
Nasce Randstad Welfare
Nasce la divisione dedicata interamente al welfare aziendale della società Randstad: si chiamerà Randstad Welfare e, attraverso una piattaforma "di proprietà" supporterà le imprese nell'infrastrutturazione dei piani di welfare. In questo modo si arricchisce ancora il variegato mercato dei provider di welfare aziendale | Marco Barbieri, WeWelfare.it, 9 gennaio 2020
 
A Milano nasce il muro della gentilezza: abiti, scarpe e coperte a disposizione di chi ha bisogno
Grazie al collettivo "Tempio del futuro perduto", nasce a Milano "il muro della gentilezza": una parete alla quale si possono appendere indumenti che non si utilizzano più per metterli a disposizione delle persone che non possiedono nulla per coprirsi | Federica Venni, La Repubblica, 8 gennaio 2020
 
Homeless, il popolo invisibile. L'emergenza casa in Italia e in Europa
Nell’Unione europea un’intera fascia di popolazione (il 10,4%) è stremata dai costi di alloggio, elettricità, acqua e gas che assorbono circa il 40% del reddito familiare. Tra 2009 e 2019 i senzatetto sono aumentati del 70%: oggi sono almeno 700 mila. Dinamiche simili si ritrovano anche in Italia, dove aumentano homeless assistiti dalla Caritas. A raccontare questo preoccupante fenomeno è una video-inchiesta realizzata dal Corriere della Sera | Maria Serena Natale, Corriere della Sera
 
La povertà colpisce soprattutto le giovani famiglie con figli
L’aumento della povertà che è seguito alla crisi economica ha colpito soprattutto le fasce più giovani della popolazione. Nel corso dell’ultimo decennio chi ha meno di 18 anni è diventato il più esposto alla povertà assoluta. Tra il 2017 e il 2018 l'indice di povertà assoluta delle famiglie con almeno un figlio minore è cresciuto ed è passato dal 10,5% all'11% | OpenPolis, 7 gennaio 2020
 
Arte in azienda: il Veneto laboratorio per l’Europa grazie a Smath
Il progetto Smath vuole diffondere tra le imprese l’opportunità di attivare forme più concrete di relazione tra economia e cultura. Le aziende, infatti, stanno capendo che bellezza e ragionamento estetico possono stimolare l’innovazione di prodotto e di processo, e anche sollecitare nuove visioni strategiche. Ma l’arte può aiutare anche a capire e a guidare anche i processi di cambiamento organizzativo agendo sul versante della coesione e del welfare aziendale. | Barbara Ganz, Il Sole 24 Ore, 27 dicembre 2019
 
L’avanzata delle Fondazioni di Comunità
L'utima inchiesta curata da Corriere Buone Notizie analizza un tema molto seguito dal nostro Laboratorio: le Fondazioni di Comunità. Di queste realtà ci siamo infatti occupati fin dall'inizio del progetto, dedicando loro ampio spazio sul nostro sito, in tutti i Rapporti sul secondo welfare e, più recentemente, una ricerca condotta per Fondazione Cariplo.
 
Lecco: Ambito, Fondazione e Terzo Settore moltiplicano il welfare comunitario
A Lecco, grazie all'Ambito territoriale, la Fondazione comunitaria del Lecchese e le imprese sociali del territorio, è stato attivato un Fondo per la promozione di azioni di welfare comunitario e generativo. Grazie alle risorse, ricavate anche attraverso donazioni e raccolte fondi, sono stati avviati 5 progetti che si concentrano sui reali problemi sociali della comunità lecchese | Lecco Notizie, 18 dicembre 2019
 
Etika, la bolletta solidale. Così ora i disabili trovano casa
Grazie a "Etika", la bolletta solidale promossa da Dolomiti Energia, in Trentino le spese legate alle utenze energetiche vanno ad alimentare un fondo territoriale volto a finanziare progetti di co-housing sociale per persone con disabilità. In totale oggi sono 40 le persone disabili che hanno potuto sperimentare soluzioni abitative autonome. Inoltre anche le famiglie che adottano "Etika" godono di prezzi calmierati per le loro bollette | Francesca Gennai e Flaviano Zandonai, Corriere della Sera, 6 novembre 2019
 
Sono freelance e il mio ufficio è una caffetteria
In questo interessante articolo uscito per Il Sole 24 Ore si racconto l'esperienza di Nibol, un’app che ti permette di prenotare una postazione di studio o lavoro nelle migliori caffetterie della città. Si tratta di una soluzione innovativa che porta a riflettere sulle opportunità (e le sfide) legate ai temi dello smart working, del telelavoro e, più in generale, della flessibilità organizzativa | Gloria Chiocci, Il Sole 24 Ore, 8 dicembre 2019
 
Il Paese dei Neet: nessuno in Europa ne conta più dell'Italia
Nel 2018 in Italia, i Neet - cioè i giovani che non lavorano e non studiano - nella fascia d’età compresa tra i 15 e i 29 anni sono pari a 2.116.000 e rappresentano il 23,4% del totale dei giovani della stessa età. Il nostro Paese è primo tra quelli europei per presenza di Neet. Vita non profit ha realizzato un approfondimento su questo scottante tema all'interno del suo magazine mensile | Anna Spena, Vita, 4 dicembre 2019
 
Censis: il welfare non regge alle dinamiche demografiche
Solo una piccola parte degli anziani non autosufficienti può contare sull'assistenza offerta dal welfare pubblico. La gran parte del supporto ricade sulle famiglie, la cui composizione però è in via di trasformazione, con sempre più single o famiglie monogenitoriali, non in grado di farsi carico dei parenti anziani. A sottolineare ancora una volta questi fenomeni è il Rapporto annuale del Censis | Giorgio Pogliotti, Il Sole 24 Ore, 6 dicembre 2019
 
Rossini, Acli: introduciamo livelli essenziali per sostenere la famiglia
Secondo il rapporto "La famiglia italiana. Un racconto", realizzato dall’Iref (Istituto di ricerche educative e formative) per le Acli, pur essendo fiduciose, le famiglie italiane negli ultimi anni hanno accusato molto gli effetti legati alla crisi del welfare e dell'occupazione. Proprio per questa ragione, nel corso del convengo di presentazione della ricerca, il presidente di Acli Roberto Rossini ha proposto l'introduzione di Livelli Essenziali delle prestazioni per gli interventi riguardanti le misure di sostegno alla genitorialità, gli investimenti sulla natalità, gli asili nido e la formazione scolastica | Luca Liverani, Avvenire, 4 dicembre 2019
 
Si struttura il mercato del welfare
Per dirla con Karl Polanyi, il mercato del welfare si trova oggi alle soglie di una Grande Trasformazione 2.0. I paesi più avanzati stanno infatti attraversando una fase di profondo cambiamento: austerità, instabilità politica e invecchiamento della popolazione generano tensioni che si scaricano direttamente sulla stabilità dei diversi sistemi nazionali di welfare, mettendo in evidenza inefficienze che rendono sempre più difficile rispondere ai bisogni di protezione della popolazione | Giacomo Corvi, Società e Rischio, 2 dicembre 2019
 
Conciliazione famiglia-lavoro: in Italia l'11,1% delle madri non ha mai lavorato
In Italia oltre un terzo delle donne con figli lamenta problemi legati all’armonizzazione dei tempi di vita e di lavoro. Le necessità riguardanti la cura hanno inoltre un impatto molto forte sui livelli occupazionali, soprattutto nel Meridione. Attraverso un interessante report, l’Istat mette in rilievo alcune tendenze statistiche riguardanti la conciliazione vita-lavoro nel nostro Paese | Rosaria Amato, La Repubblica, 18 novembre 2019
 
Dal 2020 nidi comunali gratis per tutti: Mantova sarà la prima città in Italia
A partire dal 2020 il Comune di Mantova metterà a disposizione dei propri cittadini oltre 250mila euro allo scopo di coprire le spese delle rette degli asili nido comunali. Secondo il sindaco del comune lombardo in questo modo le famiglie residenti potranno usufruire gratuitamente del servizio, risparmiando fino a 5mila euro l’anno. | Giovanni Bernardi, Corriere della Sera, 19 novembre 2019
 
Terzo settore, Bobba: «Governo se ci sei, batti un colpo»
A più di due mesi dal battesimo dello Governo Conte II e nel pieno della discussione parlamentare sulla legge di bilancio, i segnali che arrivano sul Terzo Settore non sono per nulla rassicuranti. Anzi, vanno in una direzione contraria a quella indicata dal Presidente del Consiglio, frustrando così le attese di moltissimi enti del Terzo settore. A dirlo è Luigi Bobba su Vita.
 
Immigrazione e welfare: un problema di percezione
Secondo uno studio effettuato da alcuni ricercatori della Harvard University in Italia, come in molti altri Paesi europei, le percezioni sull'immigrazione sono molto spesso sbagliate. Tali pregiudizi inoltre influenzano notevolmente le preferenze politiche e l'opinione pubblica. Ne parla un interessante articolo di StradeOnline | Fabio Sabatini, StradeOnline, 29 ottobre 2019
 
Il welfare aziendale visto da Edison
Il sito italiano della nota rivista di economia Forbes ha pubblicato un’interessante video-intervista ad Andrea Peduto, HR Manager di Edison. Il tema al centro della conversazione è il piano di welfare aziendale della società, chiamato "Edison per te". Secondo Peduto, il welfare è essenziale per rispondere ai cambiamenti della società in cui viviamo e del mondo del lavoro | Forbes, 30 ottobre 2019
 
Welfare e tecnologie: l'innovazione per le cooperative passa anche da qui
Investire per promuovere nuovi scenari di innovazione robotica e digitale per il welfare e l'imprenditoria sociale. È questo l'obiettivo della partnership tra Legacoopsociali, l'Istituto di BioRobotica e l'Istituto Dirpolis della Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa. L'intesa ha lo scopo di sostenere attività di ricerca, sviluppo e formazione destinati al mondo del Terzo Settore | Redattore Sociale, 2 novembre 2019
 
In Lombardia il welfare "salva" poliziotti e vigili del fuoco
In un interessante articolo uscito in "La Nuvola del Lavoro", all'interno del sito del Corriere della Sera, si parla di un accordo sindacale sottoscritto da FNS Cisl Lombardia e Amica Card che garantisce a agenti di polizia penitenziaria e vigili del fuoco di accedere a servizi integrativi di welfare aziendale, fino ad un massimo di 3.000 euro annui | Barbara D'Amico, Corriere della Sera, 29 ottobre 2019
 
Pensioni e salute ormai sono il nocciolo duro di tutti i Contratti Collettivi
In questo articolo uscito nel quotidiano Il Sole 24 Ore si ripercorrono i contenuti in tema di welfare di alcuni dei Contratti collettivi più diffusi nel nostro Paese. Il welfare contrattuale, e in particolare la previdenza complementare e la sanità integrativa, è un istituto presente ormai da alcuni anni nei CCNL. Più di recente le parti sociali hanno iniziato ad inserire anche forme di flexible benefit e altri servizi di welfare.
 
Welfare aziendale: una chiave di volta per il successo delle imprese?
Un interessante articolo pubblicato nel portale Quadrante Futuro ripercorre alcune delle più recenti ricerche e analisi riguardanti il welfare aziendale e contrattuale. Nel contributo sono citate anche alcune survey realizzate dai ricercatori del nostro Laboratorio | Mariachiara Bo, Quadrante Futuro, 22 ottobre 2019
 
Famiglia. Ministro Bonetti: assegno per i figli al via nel 2020, universale ed esentasse
Il Ministro per le Pari Opportunità e la Famiglia Elena Bonetti ha rilasciato una lunga intervista a Avvenire nel corso della quale sono presentate alcune delle misure che il Governo sta preparando sul fronte del sostegno alla genitorialità e alle famiglie. Tra le azioni sono menzionate: i bonus e gli incentivi per gli asili nido, l'assegno per i nuovi nati (cioè un assegno per tutti che sarà modulato in base al reddito, dagli 80 ai 160 euro mensili, e che durerà 12 mesi) e una serie di interventi volti a favorire la conciliazione vita-lavoro e il care giving | Marco Iasevoli, Avvenire, 18 ottobre 2019
 
Sovraffollate e senza speranza di miglioramento: lo stato del disastro-carceri in Italia
Nonostante vari tentativi di intervento, la situazione delle carceri italiane resta critica. A rilanciare il tema in questi giorni è la piattaforma Linkiesta con un articolo che mette sul tavolo tante questioni aperte legate al sovraffollamento: più di un terzo dei detenuti è straniero, uno su tre ha disturbi psichiatrici, due su tre sono tossicodipendenti o alcoldipendenti | Linkiesta, 15 ottobre 2019
 
Zamagni: ''L'economia civile ha un compito: tracciare la rotta''
Nel corso delle XIX Giornate di Bertinoro per l'Economia Civile, il Prof. Stefano Zamagni ha sottolineato la centralità dell'economia civile per la società attuale. In particolare, ha affermato Zamagni, attraverso una nuova visione dell'economia sarà possibile "contribuire al disegno di una società che sappia trasformare la quantità sempre maggiore di risorse umane escluse dal processo di produzione a causa dell’incessante sviluppo tecnologico in una forza che agisce per migliorare la qualità della vita" | Vita, 11 ottobre 2019
 
Gli effetti positivi del welfare culturale
I benefici della cultura sul benessere degli individui sono un dato di fatto. Ma allora perché in italia si fa ancora fatica a mettere in campo strategie vincenti in questa direzione? In questo interessante articolo, uscito nella piattaforma Artribune, Stefano Monti cerca di rispondere a questa domanda focalizzandosi sul ruolo del "welfare culturale" e quindi del ruolo della cultura nel complesso sistema dei servizi socio-assistenziali | Stefano Monti, Artribune, 5 ottobre 2019
 
Disuguaglianze, i figli del 10% di italiani poveri aspetteranno 5 generazioni prima di percepire il reddito medio nazionale
L'ascensore sociale in Italia è bloccato e le aspirazioni dei giovani a un futuro più equo appaiono oggi fortemente compromesse. La condizione è particolarmente evidente se si mettono a confronto le diverse generazioni: i figli delle persone collocate nel 10% più povero della popolazione italiana, sotto il profilo retributivo, ad oggi avrebbero infatti bisogno di 5 generazioni per arrivare a percepire il reddito medio nazionale | La Repubblica, 27 settembre 2019
 
Ecco quanto cibo buttiamo e dove si spreca di più. Riciclo e doggy bag: le possibili soluzioni
In Italia ogni settimana, ciascun ristorante dichiara di buttare tra i due e i cinque sacchi da 220 litri di scarti alimentari. Di contro, almeno un ristoratore su tre è dichiara di impegnarsi in attività per ridurre lo spreco alimentare. Lo ha evidenziato l’indagine "Metronomo" sullo spreco alimentare nella ristorazione condotta da Metro Italia, in collaborazione con Bocconi Green Economy Observatory | Fausta Chiesta, Corriere della Sera, 2 ottobre 2019
 
Long Term Care, Italia in difficoltà: lo dice il 2° Rapporto dell'Osservatorio LTC della Bocconi
L’Italia è un paese anziano che continua a investire poco nel Long Term Care: dal 2013 al 2016 gli over 65 non autosufficienti in Italia sono aumentati del 4,6%, mentre il tasso di copertura del bisogno – ovvero il numero di anziani non autosufficienti raggiunti da servizi pubblici residenziali e diurni – è rimasto pressoché stabile, passando da 10,4% a 10,2%. È uno degli elementi che emergono dal secondo Rapporto sull’innovazione e il cambiamento nel settore Long Term Care realizzato da CERGAS SDA Bocconi con il supporto di Essity.
 
Un welfare per dare (e generare) benessere
L'Italia è tra i Paesi europei che, nell'azione pubblica, di meno hanno interpretato le misure di welfare come investimento sociale, ovvero come strumenti che consentono ai cittadini non solo di ricevere benessere, ma soprattutto di contribuire a generarlo. È questa una delle principali ragioni per cui le disuguaglianze tendono ad essere così marcate nel nostro Paese | Alessandro Rosina, Il Sole 24 Ore, 20 settembre 2019
 
Napoli, il cibo non consumato in crociera arriva nelle mense dei poveri
Duecento pasti serviti agli indigenti, 50 dei quali consegnati direttamente a casa di quelle famiglie che non hanno sempre le disponibilità economica per garantire un pranzo o una cena ai loro figli. È questo che fanno ogni giorno i circa 60 volontari della mensa Papa Francesco di Pompei (Napoli), la quale ha iniziato a ricevere in dono le eccedenze alimentari della Costa Fascinosa, nave da crociera di Costa Crociere | La Repubblica, 16 settembre 2019
 
A Roma la prima ''farmacia di strada''. Già 88 mila euro di farmaci per i poveri.
È stata aperta a Roma la prima "farmacia solidale di strada" italiana pensata per gli indigenti e per le persone più bisognose. Attraverso questa iniziativa, promossa dalla Fondazione Banco Farmaceutico Onlus, saranno distribuiti gratuitamente farmaci e altri beni di prima necessità alle persone povere del territorio romano | Luca Liverani, Avvenire, 16 settembre 2019
 
Dagli asili nido alla lavanderia aziendale: 74 milioni alle imprese, ancora un mese per il bando #Conciliamo
C'è ancora un mese per accedere al fondo pubblico che mette a disposizione delle imprese 74 milioni di euro per le iniziative di welfare aziendale per le famiglie e "per migliorare la qualità della vita di mamme e papà lavoratori". Anche il portale on-line del quotidiano La Repubblica approfondisce il progetto promosso dal Ministero della Famiglia | Raffaele Ricciardi, La Repubblica, 17 settembre 2019
 
Asili nido? In Italia pochi (e soprattutto privati): la classifica delle regioni
Gli asili sono fondamentali per il Paese perché migliorano qualità e competenze nei bambini e, inoltre, offrono un servizio cruciale in ottica di conciliazione vita-lavoro. Eppure, in Italia, solo un bambino su dieci può accedere a un asilo nido pubblico, con picchi negativi che si registrano nelle regioni meridionali. A dirlo è il report "Il miglior inizio - Disuguaglianze e opportunità nei primi anni di vita" diffuso da Save the Children | Fausta Chiesa, Corriere della Sera, 9 settembre 2019
 
Conte bis, che ne sarà del Reddito di Cittadinanza?
Rispetto a tante altre questioni, sui temi della lotta alla povertà Movimento Cinque Stelle e Partito Democratico non appaiono poi così distanti. La nuova compagine governativa potrebbe quindi lavorare abbastanza speditamente per migliorare la misura che presenta ancora molte criticità, specialmente nella parte di servizi gestisti dai Comuni. Il punto di partenza potrebbero essere alcuni aspetti positivi del Reddito di inclusione, su cui l’Alleanza contro la povertà ha svolto un ampio monitoraggio nell’ultimo anno. A dirlo è Lorenzo Bandera in un articolo scritto per Vita.
 
Un piano di welfare è strategico solo se è inclusivo
Berlon, società leader mondiale nella riparazione e sostituzione dei cristalli per auto, da due anni ha avviato un ampio progetto di welfare aziendale. In una recente intervista Paola Nosenzio, employee relations manager di Belron Italia, ha sottolineato come il loro scopo sia quello di rendere il welfare "inclusivo", cioè finalizzato a "mettere al centro" il benessere dei lavoratori | Varese News, 11 settembre 2019
 
Assegno unico, il governo accelera l'idea di partire dai senza lavoro
Nel nuovo Governo sta prendendo quota l’ipotesi di accelerare il percorso di un’altra misura inserita nel programma di governo ma di cui finora si è parlato meno: l’assegno unico per le famiglie. Un intervento a sostegno della natalità, da anni in calo nel nostro Paese, che ha un costo elevato ma che potrebbe essere introdotta per gradi | Corriere della Sera, 12 settembre 2019
 
Il duplice ruolo delle biblioteche e l'offerta nelle aree interne
Open Polis, insieme all'impresa sociale Con i Bambini, propone un'interessante approfondimento sulle biblioteche, che in diverse aree del nostro Paese svolgono ormai una duplice funzione nei confronti dei più giovani: presidio educativo e luogo di aggregazione. Due caratteristiche particolarmente importanti, in particolare, nei territori più remoti della Penisola, come le aree interne.
 
Un milione di bimbi fuori dagli asili nido
Sono circa 1.170.000 i bambini da zero a tre anni che non potranno accedere a una struttura di educazione, né pubblica né privata. Tre bimbi ogni quattro sono fuori, visto che l'ospitalità italiana in questa fascia d'età resta ancorata a quota 320.286: è il 24% della popolazione considerata, undici punti sotto la media richiesta dall'Ue. A dirlo uno studio di Fp Cgil | Corrado Zunino, La Repubblica, 1 settembre 2019
 
Coabitazione e assistenza: Ca' Nostra fa scuola in tutta Italia
"Ca' Nostra" è progetto nato a Modena grazie ad una rete di attori del Terzo Settore e all'Amministrazione pubblica che propone un nuovo modello di coabitazione tra anziani parzialmente non autosufficienti con demenze o deficit cognitivi che, secondo una recente ricerca condotta dall’Università di Modena e Reggio Emilia, ha un impatto positivo sia sui costi per la collettività, sia sulla salute e la qualità della vita degli ospiti e dei caregiver | Laura Solieri, Vita, 28 agosto 2019
 
Welfare a rischio, nel 2050 più pensionati che lavoratori
Il report "Working better with age" dell'Ocse, presentato nei giorni scorsi a Tokyo, segnala che - senza interventi adeguati - entro il 2050 in Italia il numero dei pensionati sarà superiore a quello dei lavoratori. È possibile invertire questa dinamica? Secondo Dario Di Vico c’è un provvedimento del primo governo Conte che sicuramente non aiuta: la mini-riforma previdenziale di Quota 100.
 
Welfare aziendale: il risparmio per lo Stato che il nuovo Governo non deve sprecare
Secondo Emmanuele Massagli, Presidente di AIWA, alla luce degli effetti positivi generati negli ultimi anni, il nuovo Governo dovrà decidere se procedere nella direzione dell'ampliamento delle misure di welfare aziendale, capaci di "leggere" i moderni rapporti di lavoro, o arrestare un processo di innovazione che ha destato addirittura l'interesse della Germania. | Emmanuele Massagli, Il Sussidiario, 30 agosto 2019
 
Il boom delle imprese che si occupano di welfare: +43% in dieci anni
Sono 70 mila le imprese che operano nei settori del welfare in Italia, salite del 3% cento rispetto all'anno scorso e del 43% rispetto a dieci anni fa, quando la crisi ha colpito la penisola. Fra le regioni prima la Lombardia sia in termini assoluti che relativi: 12 mila imprese aumentante del 58% in dieci anni. A dirlo è la Camera di Commercio di Milano Monza Brianza e Lodi. | Redattore Sociale, 28 agosto 2019
 
Italo. Welfare a misura di neo mamme e papà
La società di trasporti Italo ha recentemente rafforzato le iniziative di welfare per i propri dipendenti. Tramite il servizio "Al tuo fianco" ogni dipendente può richiedere un supporto all'azienda attraverso un "tutor’" che lo incontrerà a casa o sul posto di lavoro: con lui i lavoratori potranno affrontare i propri bisogni di conciliazione vita-lavoro e di natura sociale | Avvenire, 22 agosto 2019
 
Milano. Recuperate mille case popolari, uffici rinforzati per le assegnazioni
Ad aprile 2018, l'amministrazione del Comune di Milano ha avviato un complesso piano per il recupero e la trasformazione di alloggi comunali sfitti e da risistemare in abitazioni di social housing. Fino ad oggi sono stati recuperati circa 1.000 appartamenti: secondo Gabriele Rabaiotti, Assessore Politiche sociali e abitative del Comune di Milano che ha rilasciato una lunga intervista al Corriere della Sera, nel giro dei prossimi due anni si arriverà a 3.000 alloggi | Pierpaolo Rio, Corriere della Sera, 25 agosto 2019
 
Spazio ai fondi per aiutare la formazione dei lavoratori
Le competenze richieste nel mercato del lavoro evolvono rapidamente e sempre di più i lavoratori avranno bisogno di formazione continua lungo tutto l’arco della vita lavorativa. In questa direzione, i fondi interprofessionali possono essere un prezioso strumento d’aiuto. Un articolo di LaVoce.info analizza il funzionamento di tali fondi | Alessia Forti, LaVoce.info, 26 luglio 2019
 

 
Pagina 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26