TERZO SETTORE /

Cooperative di comunità: perché sono una forma di secondo welfare
TERZO SETTORE /

Sono donne, bambine e bambini a pagare di più le conseguenze della pandemia
POVERTÀ E INCLUSIONE /

Favorire la collaborazione tra servizi sociali e Centri per l'impiego per migliorare il RdC
RIGENERAZIONE URBANA /
Negli ultimi anni stanno sorgendo presidi di welfare territoriale all'interno di edicole abbandonate o in difficoltà. Questi luoghi rappresentano un'opportunità di inclusione per il territorio e offrono risposte a bisogni che faticano a trovare risposta: al loro interno sono infatti spesso offerti servizi per rispondere alle esigenze quotidiane delle persone. In questo articolo vi raccontiamo un recente progetto promosso a Milano.
GOVERNI LOCALI /
Stefano Neri, docente dell'Università degli Studi di Milano, ci ha raccontato del suo ultimo libro dedicato ai servizi sociali comunali e ci ha ricordato l'importanza di percorsi accademici in grado di formare competenze adeguate per gestire il welfare territoriale. Due esempi? I corsi di laurea in Management Pubblico e della Sanità (MAPS) e Amministrazioni e Politiche Pubbliche (APP) della Statale.
 
TERZO SETTORE /
Si è concluso il ciclo di articoli curati da studenti e studentesse iscritti al Corso di Laurea Magistrale in Global Politics and Society dell'Università degli Studi di Milano. Gli articoli hanno evidenziato lo sviluppo di nuove sinergie tra attori coinvolti in reti multi-stakeholder descrivendo modelli di governance multilivello volti a supportare e ridefinire le politiche sociali.
PRIVATI /
Per contrastare la corruzione e la criminalità d'impresa il decreto legislativo 231/2001 ha previsto l'adozione di un modello organizzativo volto a gestire la correttezza dei comportamenti e il rispetto delle norme. Maria Giovanna Salaris e Graziano Maino, in occasione dei 20 anni dall'approvazione del decreto, ci propongono quattro metafore per comprendere meglio la portata di tale norma: navigatore, sistema di allarme, torre di controllo e paracadute ausiliario.
 
AZIENDE /
Assolombarda ha pubblicato un rapporto in cui vengono specificate le principali scelte assunte nel 2020 da imprese e lavoratori di alcune aree della Lombardia in materia di welfare aziendale. Nell'anno del Covid-19 sembrano essere aumentate le spese sul fronte della sanità integrativa, anche grazie alla presenza di nuove forme di offerta da parte dei provider e degli operatori del settore per affrontare i rischi della pandemia.
 
AZIENDE /
A Cortemilia, in provincia di Cuneo, c'è Brovind, società che opera a livello internazionale nel settore dell’automazione industriale. Negli ultimi anni l'azienda ha investito molto nel welfare aziendale e ha scelto di coinvolgere anche il territorio, in particolare realizzando alcune misure in collaborazione con il Comune di Cortemilia e con la filiera dei servizi locale. Quali sono le ragioni di queste scelte? Valentino Santoni ne ha parlato con Paola Veglio, AD di Brovind.
 
PRIMO WELFARE /
Sabato 5 giugno, nel corso del Festival dell'economia di Trento 2021, la direttrice di Percorsi di secondo welfare Franca Maino è intervenuta durante la sessione "Nuove povertà e nuove reti sociali" per approfondire il ruolo delle politiche di contrasto alla povertà nel nostro Paese. È possibile rivedere l'intera sessione, che ha visto la partecipazione di Cristiano Gori, Rossella Miccio e Natalie Westerbarkey.
 
IMMIGRAZIONE E ACCOGLIENZA /
Paolo Moroni, nell’ambito del progetto Interreg Minplus torna a descriverci il sistema di accoglienza di rifugiati e richiedenti asilo in Canton Ticino soffermandosi questa volta sulle modalità di comunicazione adottate dalla Croce Rossa Svizzera verso le comunità locali, per promuovere spirito di accoglienza e inclusione, e nei confronti dei migranti, per spiegare loro il percorso nel sistema di accoglienza svizzero.
 
WORKING PAPER /
Valentino Santoni e Franca Maino sono gli autori del Working Paper 2/2021 della collana 2WEL che descrive il percorso avviato dal Gruppo CGM per innovare l'offerta dei servizi predisposti dai consorzi e dalle cooperative ad esso associate, in particolare nel campo del welfare aziendale. Un'esperienza che si caratterizza per gli investimenti in digitalizzazione e co-progettazione, capaci di cambiare i rapporti tra Terzo Settore ed enti locali.
 
WORKING PAPER /
Michele Bianchi è l'autore del Working Paper 3/2021 della collana 2WEL dedicato alle cooperative di comunità, realtà impegnate nel soddisfare i bisogni socio-economici di specifici territori grazie a reti collaborative nate dal basso e formate da diversi stakeholder locali. Il documento individua alcune dinamiche trasversali a diversi contesti locali analizzati, argomentando perché le cooperative di comunità possono essere considerate una forma di secondo welfare.
 
ENTI BILATERALI /
La bilateralità artigiana ha resistito alla tempesta pandemica, rispondendo prontamente ai bisogni dei lavoratori e disponendo prestazioni aggiuntive per necessità di tipo familiare, sociale e sanitario. A dirlo è il working paper “Welfare bilaterale e territori: la bilateralità artigiana prima e dopo la crisi Covid-19”, pubblicato da Mefop Spa in collaborazione con Secondo Welfare, che ha approfondito le misure approntate degli enti bilaterali durante la prima ondata di Covid-19.