PRIVATI / Finanza Sociale
Riqualificare i beni comuni attraverso il crowdfunding
Ecco la sfida di Banca Etica per la riconversione e la riqualificazione di immobili in disuso
25 novembre 2017

Sono tredici i progetti selezionati dal bando Impatto+ "Diamo forza ai beni comuni" di Banca Popolare Etica, la prima e tuttora unica banca italiana interamente dedita alla finanza etica, che opera su tutto il territorio nazionale attraverso una rete di filiali, banchieri ambulanti e grazie ai servizi di home e mobile banking. La banca raccoglie i risparmi di organizzazioni e cittadini responsabili e lo utilizza interamente per finanziare progetti finalizzati al benessere collettivo.

Tra questi progetti vi è appunto il bando Impatto+ "Diamo forza ai beni comuni", finalizzato a sostenere la valorizzazione di beni (edifici, locali, terreni ed infrastrutture pubbliche o private a finalità pubblica) per l’avvio, l’ampliamento o la gestione di progetti di riuso, riconversione o riqualificazione per scopi sociali, culturali e di tutela ambientale. I destinatari del bando sono imprese individuali, società di persone o società cooperative a prevalenza femminile o giovanile.

Il bando, che è stato aperto il 25 settembre e si è chiuso il 22 ottobre, prevede che gli attori partecipanti definiscano un progetto di riqualifica di un immobile già nella loro piena disposizione, indicando il budget necessario e un piano di comunicazione. I vincitori dovranno raccogliere il 75% dell’importo attraverso il crowdfunding sulla piattaforma Produzioni dal Basso, la prima piattaforma di crowdfunding nata in Italia e basata su due modalità, la donazione modale (reward donation) cioè in cambio di una ricompensa e la donazione libera.

Per quanto riguarda il rimanente 25%, questo verrà coperto da un contributo a fondo perduto (per un valore massimo di 7.500 euro) di Etica Sgr, società del gruppo Banca Etica. Il contributo proviene dal Fondo per il Crowdfunding di Etica Sgr verrà erogato solo in caso di positivo esito della raccolta fondi.

L’8 novembre i tredici progetti selezionati hanno iniziato la raccolta fondi e dovranno concluderla entro il 22 dicembre. I vincitori, oltre a beneficiare dello spazio esclusivo nel Network di Banca Etica su Produzioni dal Basso per la raccolta fondi (prorogabile di un mese se non raggiungeranno il totale, ma almeno il 50%) e del contributo di Etica Sgr, potranno accedere a un incontro di formazione in modalità di videoconferenza e alla promozione attraverso i canali comunicativi della banca.


I progetti vincitori sono:

1. Progetto Orti-cultura - Palermo
2. Bike stop – Padova
3. Ciascuno cresce solo se sognato - Cerignola (Fg)
4. Agriludo – Palermo
5. In Stazione - Pontecagnano (Salerno)
6. #keep the tip - Lamezia Terme
7. Bosco del tempo - Colorno (Parma)
8. Illumina lo ZAC - Ivrea (Torino)
9. Giovani in corsa - Fano (Pesaro-Urbino)
10. Il giardino di Scidà – Catania
11. Potenziamento centro di Riuso – Firenze
12. Civico trame - Lamezia Terme
13. A.P.E Roma - Il rifugio L'alveare

 


UBI Banca: "Coglieremo le opportunità della riforma del Terzo Settore per sostenere l’imprenditoria sociale"

Riqualificare le zone periferiche con il cinema itinerante: il progetto Movie Rider 2017

Work-life balance, crowdfunding civico e sharing knowledge: a Milano crescono Le Isole di Wendy

Crowdfunding: quanto conta la consulenza per il successo dei progetti?

Meridonare: crowdfunding per l’infrastrutturazione sociale del Mezzogiorno

Un passo per San Luca, un passo per il welfare culturale
 
NON compilare questo campo