Chi nasce al Sud (e non studia) vive anche meno. Fino a quattro anni
Viviamo di più o di meno a seconda del luogo in cui nasciamo o del livello d’istruzione. Ad avere una minore aspettativa di vita sono i meridionali - in particolare i campani - o le persone meno istruite. E più basso è il livello di studi, più ci si ammala | Maria Giovanna Faiella, Il Corriere della Sera, 19 febbraio 2018
 
Sviluppo sostenibile, per l'ASviS l'Italia sta arretrando: "In crescita povertà e disuguaglianze"
Aumenta il numero dei poveri, e aumenta la distanza tra redditi alti e redditi bassi, peggiora la qualità del lavoro: queste sono le tendenze rilevate dagli indicatori elaborati dall'ASviS, l'Alleanza per lo sviluppo sostenibile, tenendo conto degli obiettivi definiti all'interno dell'Agenda 2030 dell'Onu | Rosaria Amato, La Repubblica, 21 febbraio 2018
 
Quel Sud che non ti aspetti
Non è affatto un Sud lontano - inesorabilmente "diverso" - quello con cui ha voluto mettersi in relazione "Sussidiarietà e... giovani al Sud", dodicesimo Rapporto annuale della Fondazione per la Sussidiarietà. La "questione meridionale" nel 2018 esiste, ma non è più quella raccontata e codificata dai meridionalisti del secolo scorso: negli ultimi anni è aumentato l'export, sono aumentate le imprese e le startup. Vi è però bisogno - come afferma il rapporto - "di cambiare metodo".
 
La cultura? Un driver per il welfare
Secondo Flaviano Zandonai, ricercatore presso Euricse, per il nostro Paese sarebbe importante ricomporre la dimensione culturale ripartendo dall'innovazione del welfare. La proposta di Zandonai è quindi quella di formulare e implementare un grande piano nazionale di welfare culturale intergenerazionale e intersettoriale | Flaviano Zandonai, Vita, 19 febbraio 2018
 
Immigrazione in Italia: alcuni dati per valutare informati
Il tema dell'immigrazione divide le opinioni pubbliche di tutti i Paesi verso i quali si indirizzano recenti, imponenti flussi migratori. L'Italia non fa eccezione: ci si divide in base alla maggior o minore conformità dei diversi giudizi, all'insegnamento della religione, agli ideali politici e culturali. Attraverso l'analisi di Luciano Pallini, vi proponiamo una riflessione utile ad inquadrare il tema in tutta la sua complessità a cui seguirà, nei prossimi giorni, un approfondimento specifico sul fenomeno delle migrazioni.
 
Progetto Europeo Florà: 3 borse di studio internazionali per donne artigiane
Florà è un'iniziativa di respiro europeo che darà l'opportunità a 3 donne impiegate nel settore dell'artigianato di partecipare a due anni di formazione internazionale. Il progetto, finanziato dal programma Erasmus+, è un'idea di Creativi108, realtà bolognese esperta di innovazione sociale e di progettazione internazionale. Florà sarà presentato il prossimo 23 febbraio a Bologna.
 
Sostenibile e "pensando ai figli": l'economia secondo Jacques Attali
Jacques Attali, 74 anni, economista francese, consigliere (nonché amico) di diversi presidenti, a partire da François Mitterrand fino all’attuale Emmanuel Macron, è stato intervistato da «Buone Notizie», inserte de Il Corriere della Sera | Fausta Chiesa, Il Corriere della Sera, 19 febbraio 2018
 
Posti negli asili nido, a Bolzano aumento record
Secondo l'Istat, nel 2014 in Italia i posti disponibili negli asili nido sono incrementati maggiormente nella provincia autonoma di Bolzano. Qui nel 2013 erano 11 i posti autorizzati ogni 100 bambini, mentre l’anno successivo si è saliti a 19,7 | Riccardo Saporiti, Il Sole 24 Ore, 19 febbraio 2018
 
Verso le elezioni: le proposte dei partiti per contrastare la povertà
In vista delle prossime elezioni politiche vi proponiamo il secondo di una serie di approfondimenti tematici che prendono in esame le proposte delle principali forze politiche in alcuni degli ambiti di policy più rilevanti per la ricalibratura del nostro sistema di protezione sociale, fra primo e secondo welfare. In questo articolo Federico Razetti e Elizabetta Cibinel analizzano le politiche di contrasto alla povertà.
 
Lavoro agile per il futuro della PA. Pratiche innovative per la conciliazione vita-lavoro
Con un bando di gara indetto alla fine del 2017, il Governo ha gettato le basi per l'implementazione del lavoro agile nella Pubblica Amministrazione. Il progetto pilota, che sarà operativo da quest'anno, prevede la realizzazione di un servizio integrato finalizzato alla definizione di metodologie e strumenti per l'introduzione del lavoro agile e sarà destinato a 15 amministrazioni pubbliche.
 
Alternanza scuola-lavoro: l'esperienza della Marche
In questo articolo vi presentiamo i primi risultati di una ricerca avviata nel giugno 2017, e ancora in corso di realizzazione, sull'attuazione dell'alternanza scuola-lavoro nelle Marche. Lo studio raccoglie e analizza il punto di vista di chi lavora nelle scuole attraverso 30 interviste qualitative con docenti, tutori e responsabili dell'alternanza di 15 istituti di diverso indirizzo (professionale, tecnico, liceale) di tutte le province della regione Marche.
 
Verso le elezioni: le proposte dei partiti per sostenere la famiglia
In vista delle prossime elezioni politiche vi proponiamo il primo di una serie di approfondimenti tematici che prenderanno in esame le proposte delle principali forze in campo in alcuni degli ambiti di policy più rilevanti per la ricalibratura del nostro sistema di protezione sociale, fra primo e secondo welfare. Cominciamo con un articolo dedicato alle politiche per la famiglia, curato da Federico Razetti e Elena Barazzetta.
 
L'Italia è esasperata? L'antidoto si chiama innovazione sociale
A Reggio Emilia, è stato presentato il bando per il lancio della seconda edizione del progetto Welcom, iniziativa di innovazione sociale e welfare comunitario promossa dalla Fondazione Manodori | Francesco Cancellato, Linkiesta, 8 febbraio 2018
 
Disabilità. In Lombardia il Dopo di noi è finalmente iniziato
Il Dopo di noi è cominciato, finalmente. La Lombardia è la prima regione in cui i progetti di vita di persone con disabilità sono stati redatti, valutati, finanziati con le risorse del Fondo nazionale per il dopo di noi e anche avviati. La legge 112/2016 a un anno e mezzo abbondante dalla sua entrata vede così i suoi primi frutti, benché in molte altre zone d’Italia ci siano ritardi e difficoltà oggettive a dare attuazione alla norma | Sara De Carli, Vita, 5 febbraio 2018
 
L'Italia cresce davvero? I limiti del PIL e l'opportunità del BES
Il dibattito socio politico intorno alla "ripresa" dell'Italia per via di qualche decimale di PIL in più lascia veramente stupiti. Se si guardasse con un po' di onestà intellettuale alla reale situazione del nostro Paese nel suo complesso ci si accorgerebbe infatti che il quadro è molto distante dalle fanfare delle ultime settimane. È quanto sostiene Gian Paolo Gualaccini, Vice Presidente del CNEL, che sottolinea come il ricorso al BES, il Benessere Equo e Sostenibile, potrebbe aiutare a fotografare la vera situazione del nostro Paese.
 
Alternanza Scuola-Lavoro: nascono la Carta dei diritti e dei doveri degli studenti e un Osservatorio
Nella Gazzetta Ufficiale del 21 dicembre 2017 è stato pubblicato il decreto interministeriale che istituisce la Carta dei diritti e doveri degli studenti che compiono un percorso di Alternanza Scuola-Lavoro. Inoltre, nel corso del mese di gennaio 2018, il Miur ha fondato un Osservatorio che si occuperà di monitorare la qualità di tali percorsi. Si tratta di due strumenti fondamentali per il futuro dell'Alternanza. In questo articolo vi spieghiamo a cosa servono e come funzionano.
 
Sanità: il "buco" dei rimborsi
La spesa sanitaria incide per oltre il 70% sul bilancio delle Regioni, ma siccome la domanda aumenta la politica del risparmio taglia le prestazioni e aumenta il costo ticket a carico dei pazienti. Ma è possibile che una clinica privata, per una risonanza magnetica, applichi una tariffa tre volte inferiore a quella che rimborsa la Regione a una clinica convenzionata con il servizio sanitario nazionale, e ci guadagni pure? | Milena Gabanelli e Simona Ravizza, Il Corriere della Sera, 5 febbraio 2018
 
Sanità: spesa sempre più privata. Parte il mercato del nuovo welfare
Il Sistema sanitario nazionale perde terreno: dei 149.500 milioni di euro complessivi ben 37.318 rappresentano la spesa privata a carico delle famiglie. E sta nascendo un nuovo mercato per diversi attori: dai fondi integrativi alle polizze assicurative, fino al welfare aziendale le opzioni in campo per rimettere ordine nel secondo pilastro dell'assistenza sanitaria. L'approfondimento sul Sole 24 Ore in edicola il 4 febbraio | Nicoletta Cottone, Il Sole 24 Ore, 4 febbraio 2018
 
Bonus asilo nido, via alle domande per il 2018
Sono aperte sul sito dell'Inps le domande per incassare il "bonus nido" da 1.000 euro, senza limiti di reddito, a sostegno delle rette pagate per gli asili nel corso del 2018. Si tratta di una seconda fase dello strumento, del quale si poteva fruire già durante l'anno scorso: le domande erano state presentate dalla metà di luglio | La Repubblica, 31 gennaio 2018
 
Debutta la Carta famiglia: sconti in arrivo per i nuclei numerosi
Al via da febbraio una card che permetterà alle famiglie con almeno tre figli minori di ottenere sconti. Varrà per fare la spesa nei negozi che esibiscono l’apposito bollino. Ma anche per bollette, libri e mezzi pubblici | Erika Tomasicchio, La Repubblica, 27 gennaio 2017