SAVE THE DATE /
Festival dello Sviluppo Sostenibile: il programma in pillole
Dal 22 maggio al 7 giugno oltre 200 eventi in tutta Italia per approfondire i temi legati all'Agenda 2030 dell'ONU
22 maggio 2017

Godersi un film o una mostra, assistere a un dibattito o alla presentazione di un libro, partecipare a un laboratorio sperimentale oppure a un evento enogastronomico. Sono questi solo alcuni dei modi per prendere parte alla prima edizione del Festival dello Sviluppo Sostenibile, che si terrà in tutta Italia dal 22 maggio al 7 giugno, organizzato dall’Alleanza Italiana dello Sviluppo Sostenibile (ASviS), con i suoi 160 aderenti, da decine di università e molte altre associazioni e istituzioni. Oltre 200 eventi si svolgeranno in quasi tutte le regioni d’Italia, coinvolgendo oltre mille speaker e diverse migliaia di partecipanti di tutte le età. Di seguito proponiamo una sintesi del programma, molto ricco e variegato. L’elenco completo e aggiornato è consultabile qui.


Prima settimana | 22-28 maggio

Il Festival si aprirà al Palazzo reale di Napoli, il 22 maggio, con un grande convegno su tutte le forme di disuguaglianze dal titolo “Italia2030: che nessuno resti indietro!”. Quattro Ministri e numerosi esperti, tra cui il nostro Maurizio Ferrera, insieme ad operatori presenti in diversi territori della nostra Penisola, si confronteranno sulle tante ingiustizie che rendono insostenibile l’attuale modello di sviluppo. Oltre 60 ragazzi delle scuole di Napoli animeranno un flashmob, coinvolgendo i cittadini, e presenteranno le loro idee sul futuro possibile.

Nello stesso giorno, altri dieci eventi si terranno da Venezia a Taranto, passando per Milano, Reggio Emilia, Siena, Milano, Udine, Parma.

A Roma, il 23 maggio, si aprono i tre giorni della 28esima edizione del Forum PA, interamente dedicati ai temi dello sviluppo sostenibile. Tra le decine di eventi previsti si segnala la lectio magistralis del prof. Jeffrey Sachs, uno dei dieci “Promotori” dell’Agenda per lo sviluppo sostenibile nominati dal Segretario Generale dell’ONU. Negli stessi giorni sono previsti altri 40 eventi, tra cui i laboratori sperimentali organizzati a Venezia dall’università Ca’ Foscari per gli studenti delle scuole primarie e secondarie sui 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile, mentre a Siracusa, grazie al Cesvi - Cooperazione e sviluppo - si terrà il “Processo allo sviluppo insostenibile”, e a Torino la Fondazione Giovanni Agnelli, in collaborazione con United Nations System Staff College, e l’Università degli Studi di Torino approfondiranno la centralità dell’istruzione per l’Agenda 2030.

Il 26 maggio, a Lucca si apre il CineGaia International Film Festival, concorso cinematografico dedicato ad opere che presentano temi legati al pianeta e alla sostenibilità, mentre a Parma prosegue l’intenso programma del Festival (oltre 20 eventi previsti) e il Salone della Corporate Social Responsibility farà tappa a Venezia. Anche nel weekend si terranno numerosi eventi, compreso quello di chiusura del “Remida Day”, a Reggio Emilia, e le visite a luoghi particolari (centrali, cantieri, ecc.).


Seconda settimana | 29 maggio – 4 giugno

Il Festival riparte “alla grande”, con ben 12 eventi previsti il solo lunedì 29 maggio. Percorsi di secondo welfare, forte della competenza sviluppata attraverso il Focus su Povertà e Inclusione, lunedì 29 maggio, dalle 9.30 alle 17.00, presso la Sala Lauree della Facoltà di Scienze Politiche, Economiche e Sociali dell'Università degli Studi di Milano (via Conservatorio, 7) organizza il convegno "Povertà ed esclusione sociale: la risposta delle istituzioni e del secondo welfare". L'evento sarà occasione approfondire questioni strettamente legate al Goal 1 "Sconfiggere la povertà", ma che toccano anche altri SdG come "Sconfiggere la Fame" (2) , "Istruzione di qualità" (4), "Ridurre le disuguaglianze" (10) e "Partnership per progetti" (17) (Per informazioni e iscrizioni: info@secondowelfare.it). 

A Palermo, il 30 maggio verrà presentato il WeWorld Index, che mette a fuoco il forte nesso tra diritti dei bambini, delle bambine e parità di genere in varie dimensioni, mentre a Genova l’Istituto Italiano di Tecnologia proietterà per le scuole il docufilm “Alla ricerca di un senso”, e a Torino uno spettacolo teatrale coinvolge gli studenti delle università torinesi.

A proposito di film, il 31 maggio a Torino prende il via la storica rassegna CinemAmbiente, mentre il 1° giugno si tiene, all’UniCredit Pavilion di Milano, il convegno “Aziende e finanza 2030: il motore dello sviluppo sostenibile”, organizzato dal Segretariato dell’ASviS, con la presenza di due Ministri e dei vertici delle grandi associazioni imprenditoriali. Parallelamente, nello stesso edificio, ti terrà un incontro con gli studenti delle Business school dell’area milanese, mentre nel pomeriggio verranno proiettati gratuitamente, con ingresso libero fino a esaurimento dei posti, due film sul futuro possibile. Lo stesso giorno, ad Ancona, la Fondazione Symbola affonterà “La sfida per la ricostruzione dell’Italia centrale”, mentre il 2 giugno siamo tutti invitati a Parma per scoprire “Le vie del cibo: per un mondo a fame zero”, insieme al World Food Programme, nell’ambito del “Gola Gola Festival”.

Il 3 e il 4 giugnoSky Cinema Cult dedicherà una “maratona” di film ai temi dello sviluppo sostenibile. Per chi, invece, preferisse comunque l’attività fisica, ricordiamo che il 4 giugno, con Legambiente, a Torino si potrà andare “Alla scoperta della green society”.


Terza settimana | 5-7 giugno

Decarbonizzazione ed economia circolare saranno le protagoniste anche del confronto organizzato a Roma il 5 giugno da Kyoto Club, Enel e Legambiente, mentre in quello stesso giorno la Fondazione Eni Enrico Mattei sarà a Potenza per contestualizzare l’Agenda 2030 per i territori e le comunità della Basilicata.

Il 6 giugno, Catania ospiterà “Io non discrimino!”, organizzato dal VIS (Volontariato Internazionale per lo Sviluppo), Roma il “Festival del turismo sostenibile”, mentre a Milano si parlerà di contrasto alle mutilazioni genitali femminili e a Bologna la “Rete delle università per lo sviluppo sostenibile” definirà il proprio programma di lavoro per il futuro.

Infine, il 7 giugno, ultimo giorno del Festival, si terranno ben sette eventi, tra cui “Italia 2030: un Paese in via di sviluppo sostenibile”, che si svolgerà a Roma, presso la Camera dei Deputati, alla presenza delle più alte cariche dello Stato. Nel corso dell’evento l’ASviS consegnerà idealmente alle istituzioni il frutto di 17 giorni di riflessioni e proposte e si terrà la premiazione sia del concorso “Facciamo 17 goal. Trasformare il nostro mondo: l’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile” indetto da MIUR e ASviS per le scuole di ogni ordine e grado, cui hanno aderito oltre 200 scuole, sia del concorso “Youth in Action for Sustainable Development Goals”, rivolto ai giovani under 30, promosso da Fondazione Italiana Accenture, Fondazione Eni Enrico Mattei e Fondazione Giacomo Feltrinelli.


Clicca qui per il programma completo

 
NON compilare questo campo