IMMIGRAZIONE E ACCOGLIENZA /
 
L'accoglienza è un mestiere
La Cooperativa In Migrazione lancia l'allarme sul nuovo schema di capitolato per la gestione dei Centri di Accoglienza Straordinaria: con il taglio ai 35 euro spariscono gli psicologi, diminuiscono le ore degli assistenti sociali, dei mediatori culturali e dei medici. Inoltre, venendo meno le funzioni di controllo, il rischio che i CAS diventino luogo di degrado e si perdano 18.000 posti di lavoro. Orlando De Gregorio ha letto per noi i report di ricerca della cooperativa e ne ha discusso con il presidente Simone Andreotti.
 
Milano, nasce il registro dei richiedenti asilo: mitigherà gli effetti del decreto Salvini
Nasce a Milano un "registro" per i richiedenti asilo, uno strumento che permetter all'amministrazione di "tutelare" quei migranti che, per effetto del decreto Salvini, non potranno pi iscriversi all'anagrafe cittadina. E' la risposta del Comune preannunciata da Sala a fine ottobre quando il vicepremier Salvini volle inserire nel decreto sicurezza una norma che vieta agli enti locali di rilasciare certificati di residenza ai rifugiati in attesa di risposta sulla loro domanda di protezione internazionale | Zita Dazzi, Repubblica, 14 febbraio 2018
 
Mi interesso di te, il progetto dei salesiani per i minori stranieri non accompagnati
Il progetto "Mi interesso di te", promosso dalla Federazione nazionale Salesiani per il sociale, intende offrire un primo aiuto ai minori e giovani stranieri non accompagnati che arrivano nel nostro Paese. L'intervento, a partire da un primo contatto realizzato attraverso azioni di educativa di strada, mira a costruire con i giovani stranieri una relazione di fiducia e un percorso d'aiuto che porti all'apprendimento della lingua, alla formazione professionale e all'inserimento lavorativo.
 
Parte il Focus di Percorsi di secondo welfare su immigrazione e accoglienza
Il Focus Immigrazione e Accoglienza vuole essere uno spazio di approfondimento volto ad analizzare e monitorare le principali dinamiche e i cambiamenti in atto all'interno del sistema di accoglienza dei Migranti Richiedenti Protezione Internazionale. Il Focus realizzato alla luce del coinvolgimento di Percorsi di secondo welfare nel Progetto Interreg Italia-Svizzera "MINPLUS. Modello di governance territoriale per l'accoglienza e l'integrazione dei Richiedenti Protezione Internazionale".
 
Quali sono le parole dell'immigrazione?
Quanto e come i nostri media hanno parlato di migranti, richiedenti asilo e rifugiati negli ultimi anni? Come hanno contribuito a influenzare la percezione di lettori e ascoltatori? Qual stata la reazione degli utenti dei social network a fatti di cronaca come quello di Macerata? Sono questi gli interrogativi ai quali l'Associazione "Carta di Roma", con il VI Rapporto "Notizie di Chiusura", ha tentato di dare una risposta. Ve ne parliamo in questo approfondimento.
 
Accoglienza dei migranti: quali effetti avrà la Legge di Bilancio?
Com' noto le politiche dell'attuale Governo per l'accoglienza dei Richiedenti Protezione Internazionale e per la gestione dei flussi migratori sono particolarmente controverse. In questo senso pu essere utile leggere quanto disposto dalla Legge di Bilancio 2019 congiuntamente con il cosiddetto Decreto Sicurezza, che insieme rischiano di produrre nuovi costi economici e sociali di breve e lungo periodo.
 
Decreto sicurezza, quali conseguenze sul sistema dell'accoglienza?
Il Decreto Sicurezza, fortemente voluto dal Ministro degli Interni Matteo Salvini, nelle ultime settimane stato oggetto di numerose polemiche. Ma quali conseguenze concrete avr sul sistema italiano di accoglienza? Quali effetti produrr sui processi di integrazione? In questo articolo l'avvocata Francesca Prunotto ricostruisce i principali contenuti del provvedimento e propone alcune riflessioni critiche sull'impatto che generer nel nostro Paese.
 
Il business dell'accoglienza lo fa chi non integra
Viviamo in tempi burrascosi per quanto riguarda le politiche sulle migrazioni e sull'accoglienza dei richiedenti asilo e dei rifugiati. Per questo ActionAid e Openpolis hanno recentemente pubblicato un report per capire come si sia mossa l'Italia in questi anni, cercando di individuare i punti di forza e le criticit del sistema attivato nel nostro Paese. Stando a quanto emerge, le maggiori ambiguit e difficolt sono emerse in quei contesti in cui non si investito adeguatamente nell'accoglienza.
 
Tra Piemonte e Svizzera alla ricerca di un nuovo modello di governance per accoglienza e integrazione dei migranti
Gioved 15 Novembre, nella splendida cornice della Sala Mandamentale di Santa Maria Maggiore in Val Vigezzo, si tenuto il kick-off meeting del progetto MINPLUS (Modello di governance territoriale per l'accoglienza e l'integrazione dei Richiedenti Protezione Internazionale) finanziato nell'ambito del programma europeo Interreg Italia-Svizzera. Orlando De Gregorio ci presenta i principali contenuti emersi.
 
Immigrazione, inclusione, lavoro: politiche d'accoglienza e le sfide del welfare
La retorica anti-immigrazione occupa ormai tutto il dibattito politico, appiattendo il tema dell'accoglienza al solo bisogno di sicurezza dei cittadini. Il vero nodo della questione intanto rimane lontano dai riflettori: come realizzare l'integrazione economica, sociale e culturale dei migranti in un contesto che soffre il progressivo scollamento tra narrazione e realt dei fatti? Ne riflette Luca Cigna che ha analizzato le principali sfide che deve affrontare il sistema italiano su questo fronte.
 
I minori stranieri non accompagnati in Italia nel 2017
La Direzione Generale dellimmigrazione e delle politiche di integrazione del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha recentemente pubblicato il Report annuale di monitoraggio sui minori stranieri non accompagnati presenti sul territorio nazionale. Lo ha analizzato per noi Francesca Prunotto, avvocato esperta di diritti umani con particolare riguardo al diritto dell'immigrazione, d'asilo e minorile.
 
Per essere efficace lo SPRAR deve essere maggiormente integrato col welfare
stato recentemente presentato a Roma lAtlante SPRAR 2016, che raccoglie i dati relativi ai progetti finanziati e ai beneficiari accolti allinterno del Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati, che garantisce interventi di accoglienza integrata dei richiedenti asilo e dei rifugiati attraverso la costruzione di percorsi individuali di inserimento socio-economico. Francesca Prunotto approfondisce alcune delle informazioni pi interessanti contenute nel documento.
 
Rifugiati e mercato del lavoro, la situazione dell'Europa
Negli ultimi due anni l'Unione Europea ha registrato un flusso senza precedenti di richiedenti protezione internazionale. Il rapporto "Employment and Social Development in Europe 2016" della Commissione dedica un intero capitolo allintegrazione lavorativa dei rifugiati, evidenziando come questi rappresentino uno dei gruppi pi vulnerabili in termini di integrazione nel mercato del lavoro e proponendo una serie di riflessioni utili a guidare le politiche e i programmi di integrazione degli Stati Membri.
 
Migranti: buone pratiche europee di integrazione
Le straordinarie migrazioni di popolazione, sia interne allUnione Europea provenienti dallesterno, pongono delle sfide inedite per i Paesi europei. Come possiamo costruire comunit sostenibili? Come possiamo perseguire lintegrazione? Se ne parlato al convegno The communities of our future, promosso da Housing Europe, nel corso del quale emerso come politiche urbane e abitative siano fondamentali per favorire lintegrazione e la sicurezza ed evitare gli estremismi e il conflitto sociale.