GOVERNI LOCALI / Enti locali
Welfare partecipato e azionariato popolare: Casa Albinea
01 marzo 2013

Un innovativo modello di welfare comunitario trasforma in realtà il progetto di un piccolo comune dell’Emilia Romagna, che attraverso un’originale forma di azionariato popolare sta costruendo una casa protetta per anziani e non autosufficienti, mettendo insieme pubblico e privato, comune e parrocchia, aziende e cittadini.


Il progetto

Casa Albinea è una casa protetta per anziani e non autosufficienti che verrà realizzata entro giugno 2014 ad Albinea (RE), un comune di 8.000 abitanti dove la carenza di strutture di accoglienza per la terza età – un quarto della popolazione è ultra sessantacinquenne - costringe da anni i cittadini a rivolgersi ad altri comuni del distretto, con i disagi che questo comporta. Grazie a questa iniziativa, invece, si offrirà agli anziani la possibilità di restare nella comunità di appartenenza e di mantenere un contatto quotidiano con i familiari e il proprio territorio, aspetti che rendono meno difficile il trasferimento in casa di riposo, proteggendo quella familiarità con luoghi e persone che è fondamentale per il benessere delle persone anziane. Oltre a ridurre l’impegno per figli e nipoti, che non saranno più costretti a spostarsi in altri comuni per assistere i familiari.
La casa avrà 51 posti letto di cui 12 in alloggi assistiti. Ci saranno camere singole, doppie e veri e propri alloggi indipendenti, con spazi comuni, aree verdi, uno spazio dedicato al fitness e alla riabilitazione. Gli ospiti potranno quindi godere di una vita autonoma ed indipendente, sentendosi a casa, ma avranno a disposizione servizi di assistenza adeguati alle loro esigenze. Questi servizi verranno offerti in sinergia con il servizio diurno Casa Cervi, già frequentato dagli anziani del distretto socio-sanitario, che si trova proprio accanto alla nuova casa di riposo.
La struttura sarà inoltre realizzata con attenzione all’ambiente e al risparmio energetico: ampie vetrate per catturare il calore e la luce del sole, patii e verande per l’estate, pannelli fotovoltaici sui tetti, isolamento termico e acustico alle pareti, fino a uno sperimentale sistema di aromaterapia, che rilascerà profumi diversi, accompagnando gli ospiti durante le diverse ore della giornata.
Non solo un servizio quindi, ma un servizio di qualità, realizzato secondo criteri moderni e innovativi.


Finanziamenti

Per far fronte alla scarsità delle risorse finanziarie pubbliche, Casa Albinea verrà realizzata attraverso un innovativo modello di welfare partecipato, che sfrutta la sinergia tra soggetti eterogenei, unendo pubblico e privato, aziende e istituzioni, associazioni e cittadini intorno a un obiettivo comune.
Dei 4 milioni di euro necessari per la realizzazione del progetto, infatti, 600.000 sono stati offerti dalla Regione Emilia Romagna, 750.000 dal comune di Albinea, 100.000 dalla Fondazione Manodori di Reggio Emilia e 70.000 dall’imprenditore Vivaldo Cervi, che ha anche regalato il terreno su cui edificare la struttura. La restante parte è coperta da un mutuo, alla cui estinzione stanno contribuendo singoli cittadini, imprenditori e associazioni. Ognuno dà e fa quanto può: versamenti, donazioni, sponsorizzazioni liberali, cinque per mille, raccolta fondi.
Fondamentale è la sperimentazione di un sistema di azionariato popolare che prevede l'acquisto di azioni, con una quota base di 100 euro, della “Società Albinea Casa Insieme srl” - società partecipata da comune e parrocchia che copre una parte dei 4 milioni previsti dal progetto - per condividere costi (presenti) e utili (futuri).
Da segnalare, infine, il contributo delle associazioni di volontariato, che si sono mobilitate organizzando sagre, spettacoli, tornei e manifestazioni sportive, mostre d’arte di beneficenza ed altri eventi finalizzati a raccogliere fondi da destinare al progetto. Un esempio di come, ancora una volta, la sinergia tra soggetti diversi possa aiutare a superare gli effetti negativi che la crisi economica, e i conseguenti tagli alla spesa pubblica, stanno comportando nel settore sociale.

 

Riferimenti

Esperienze di Welfare generativo: Il caso Albinea

Video

Ad Albinea una casa protetta per anziani costruita con i soldi di tutto il paese, Redattore Sociale, 21 febbraio 2013

 

Torna all'inizio
 

 
NON compilare questo campo